Ariete 1911 Toast & Grill Slim – Recensione

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Principale vantaggio

Adatta a un single o una coppia, ha dimensioni ridotte e occupa poco spazio perché può essere riposta in un piccolo spazio, dato che rimane in posizione verticale.

 

Principale svantaggio 

Le piastre non si possono smontare e vanno pulite direttamente nella loro postazione. Dettaglio, questo, che limita il margine d’azione quando sono molto sporche o incrostate.

 

Verdetto: 9.8/10

Elettrodomestico semplice da usare e con poche pretese, si caratterizza per il prezzo molto basso e la capacità di raggiungere presto la temperatura ottimale di utilizzo. Interessante la presenza della piastra superiore basculante che consente di inserire anche panini già imbottiti, senza schiacciarli ai lati.  

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Un modello adatto ai single

Non ogni tostiera (ecco i migliori modelli) offre le stesse caratteristiche, questa si presta bene a essere usata da chi vive da solo o in coppia e non ha molto spazio in cucina. Le dimensioni sono molto compatte, si conserva facilmente anche in spazi stretti perché si regge in piedi in verticale.

La piastra superiore è basculante e permette di tostare i panini già farciti e scaldarli a puntino su tutta la loro superficie. La pratica maniglia frontale consente di afferrare il coperchio e fare la giusta pressione sull’alimento da piastrare. In questo modo si cucina presto e bene qualsiasi ingrediente.

Adatta a tostare e grigliare

Non è una bistecchiera, dà il meglio di sé con preparazioni che non richiedono temperature troppo alte. Quindi va bene per abbrustolire pane e bruschette, per fare dei toast croccanti e cotti in modo uniforme. Si può usare anche per cucinare hamburger, involtini e spiedini che non richiedono cotture troppo aggressive. La potenza, infatti, non è la più elevata, un kilowatt al massimo del suo assorbimento. Quindi non è il caso di cucinare tagli troppo alti di carne che si rovinerebbero, di fatto bollendo sulla piastra.

Raggiunge in fretta la temperatura ottimale di utilizzo, così non serve aspettare a lungo e la piastra è subito pronta all’uso. La presenza della base rigata permette di realizzare il tipico disegno a strisce o a scacchiera dei piatti cotti alla griglia.

 

Dotazione della piastra

Le funzioni sono molto semplici ed essenziali. Manca anche il tasto on/off e l’accensione e lo spegnimento avvengono semplicemente scollegando la presa, un sistema poco raffinato ma di certo efficace. Una volta raggiunta la temperatura, la luce led segnala che la piastra è pronta all’uso. Si mette a scaldare il panino o si cucina il taglio di carne sottile come pollame, wurstel e simili e si attende fino alla cottura ottimale.

Le piastre rigate sono rivestite da uno strato in teflon che le rende antiaderenti. Ma che richiede anche una certa attenzione in fase di manutenzione. Infatti non è il caso di grattare la superficie con una spugna abrasiva o con una spazzola, per evitare di grattare via lo strato superficiale.

Di certo depone a sfavore il fatto di non poter sganciare le piastre per una più comoda pulizia dell’apparecchio. Bisogna fare attenzione e strofinare via i residui di sporco prima possibile per evitare che l’unto si depositi e incrosti diventando difficile da rimuovere. In questo si rivela utile lo strato antiaderente che riveste le piastre e che rende facile rimuovere i depositi di briciole e grasso.

Dato il prezzo, non sorprende che la dotazione sia davvero scarna. Oltre al tasto di accensione e spegnimento, manca anche il termostato con cui regolare la temperatura. Quindi è possibile lavorare solo con un livello di calore quello massimo che raggiunge la piastra al massimo della sua operatività.

 

Dimensioni compatte e facile da riporre

È grande poco più di un foglio A4, i comuni formati da stampare. Quindi non occupa molto spazio sul ripiano della cucina quando è in funzione. Si può avvolgere il cavo all’interno per ridurre ulteriormente l’ingombro. Questi piccoli accorgimenti di design, insieme alla possibilità di far stare in piedi la piastra sui fermi sul retro, sono utili quando si deve fare i conti con cucine di dimensioni ridotte.

L’altezza della piastra è di 9 cm, quindi si può infilare anche in una credenza già piena di elettrodomestici: si troverà di certo un angolino adatto. Il fermo che tiene unite le due piastre serve proprio a chiudere bene la piastra quando si ripone dopo l’uso. Meno indicato usare il blocco per cucinare gli alimenti che invece dovrebbero avere lo spazio utile per abbrustolirsi senza schiacciarsi troppo.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS