Tauro Domus B5 – Recensione

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Principale vantaggio

Dispone di sette programmi automatici oppure di cinque temperature a scelta tra le quali trovare quella ideale per processare cibi diversi.

 

Principale svantaggio 

Non è il più adatto a processare alimenti molto diversi tra loro perché le temperature non possono essere regolate a zone.

 

Verdetto: 9.8/10

Si conferma la scelta preferita da tanti utenti che hanno scelto questo sistema di conservazione degli alimenti. Il prezzo, scontato, si rivela vantaggioso e in linea con le aspettative degli acquirenti. Una buona idea regalo per chi apprezza questo genere di alimenti naturali, per sé e per tutta la famiglia.  

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Funzionamento intuitivo ed efficace

Pur non essendo un essiccatore economico si riconferma negli anni una tra le scelte preferite dagli acquirenti. La ragione ricade nella semplicità d’uso e la possibilità di essere utilizzato in tanti modi diversi in casa. Si presta all’utilizzo domestico con alimenti di origine varia come verdure, frutta, carne, funghi, erbe.

I cestelli sono cinque, non estremamente grandi ma lo spazio è sufficiente per processare soddisfacenti quantità di prodotto. Si stimano circa 2 o 3 chili di ingredienti freschi, dato che varia in base alla loro forma e alle caratteristiche organolettiche specifiche. Il processo è lungo, come richiede la lavorazione efficace. In questo modo gli aromi si preservano inalterati e le caratteristiche degli alimenti si conservano a lungo.

Ventilazione costante e omogenea

Il dispositivo permette il passaggio dell’aria da una parte all’altra dell’essiccatore. Il risultato è un flusso sempre fresco che proviene dall’esterno, viene riscaldato e immesso sempre nuovo tra i cassetti. Non c’è quindi un ricircolo costante, ma una continua ventata d’aria portata a temperatura controllata. Questa è l’unica differenza rispetto all’essiccazione naturale, dove non è possibile controllare il livello di umidità e il calore dell’aria. Per il resto, l’azione dell’aria tende a imitare il più possibile il processo all’aperto, come da tradizione alimentare in tante culture.

Il flusso attraversa i diversi cassetti in maniera uniforme e non ci sono parti più esposte o altre meno. Questo dettaglio è molto importante perché non richiede un intervento manuale per correggere eventuali squilibri. Quindi si può lasciare lavorare la macchina per tutta la notte, spesso più a lungo, per poi trovare i cibi ben essiccati alla fine del processo.

Il flusso d’aria che investe gli alimenti nei cassetti è orizzontale. In questo modo l’essiccazione è progressiva e asciuga la superficie in strati via via più profondi. Un vantaggio sotto tanti punti di vista, ma soprattutto per quanto riguarda la capacità di mantenere inalterato il sapore degli ingredienti.

 

Chiusura semplificata

Il portello di ingresso monta la ventola che favorisce la circolazione dell’aria all’interno. Una soluzione di design che punta a massimizzare la resa della macchina in modo da controllare che sia effettivamente pronta per il funzionamento. La maniglia è facile da chiudere e si fissa in maniera ermetica per limitare il più possibile la dispersione d’aria non controllata da dentro verso fuori.

 

Programmi preimpostati

La potenza massima dell’essiccatore è di 550W quindi non tale da impattare in maniera significativa sui consumi in bolletta. Il calore sprigionato durante il suo funzionamento varia su cinque livelli, da 20 a 68 gradi. Si può impostare la temperatura ideale in base alle caratteristiche degli ingredienti, più delicata su aromatiche e verdure a foglia, più aggressiva su carne e altri ingredienti ricchi di acqua e più compatti.

I programmi preimpostati sono cinque, un grande vantaggio perché consente di automatizzare il processo limitando gli errori dovuti a imperizia. In questo caso è utile segnalare la presenza del comodo ricettario che contiene una quarantina di ricette diverse con indicazioni riguardo tempistiche di utilizzo, quantità e temperature ottimali in base ai diversi ingredienti. Tra gli elementi inclusi nella confezione c’è anche un comodo foglio antiaderente che si usa per evitare il contatto diretto di alcuni alimenti con la griglia del cassetto.

Si può scegliere di processare allo stesso tempo piccole quantità di ingredienti diversi, ma con caratteristiche simili. Infatti sarà utile combinarli in modo da richiedere la stessa temperatura e i tempi di lavorazione.

 

Sicurezza

Tutte le plastiche impiegate per la realizzazione dell’essiccatore e in particolare quelle a diretto contatto con gli alimenti sono BPA free. La sostanza che si libera da alcuni polimeri esposti a temperature elevate è ritenuta tossica ed è importante che gli strumenti a contatto con gli alimenti ne siano assolutamente privi. Tutte le componenti sono realizzate in Italia così come il suo assemblaggio, per un ulteriore elemento di garanzia sulla qualità impiegata durante la fabbricazione.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS