Famag Grilletta IM 5 – Recensione

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Principale vantaggio:

Un bel modello professionale in grado di lavorare fino a 5 chili di impasto senza affaticare il motore. Perfetta per chi vuole preparare grandi quantità di pane in un’unica infornata o cerca uno strumento dalle caratteristiche semipro per la propria attività.

 

Principale svantaggio:  

Questo modello è a testa fissa, significa che il cestello non è estraibile né la testa può essere sollevata per semplificarne la pulizia. Le dimensioni generose sono pensate per rendere possibile lavarla anche senza smontarla.

 

Verdetto: 9.8/10

Un’impastatrice semiprofessionale dalla meccanica molto solida e i materiali studiati per resistere a lungo anche con un uso molto intenso. È progettata e realizzata in Italia e rappresenta la versione più piccola in commercio dei modelli professionali che si trovano nei laboratori di pasticceria o in panificio. Il prezzo è estremamente competitivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Spartana ma molto efficace

Non è facile scegliere la giusta impastatrice. Gli aspetti da prendere in considerazione sono così tanti che si rischia di restare delusi più spesso di quanto si pensi.

In questo modello, l’estetica squadrata e le linee minimali, celano una macchina estremamente robusta e una grande alleata per impasti abbondanti. Infatti, la meccanica è molto affidabile e capace di processare con decisione fino a 5 chili di impasto per pane, pizza o biscotti.

Il produttore consiglia di usare impasti con una idratazione minima del 50%, poi non ci sono limiti alla fantasia in cucina. Si possono realizzare dolci o salati, dagli impasti duri o morbidi e tutti perfettamente incordati grazie al robusto gancio di acciaio fissato al motore.

A testa fissa

Scegliere un’impastatrice con la testa fissa implica una certa dimestichezza con lo strumento. Infatti, a differenza delle classiche planetarie domestiche di nuova generazione, qui le componenti strutturali offrono maggiore solidità. Ma d’altra parte bisogna saper rinunciare a una certa praticità per il suo lavaggio.

La ditta propone anche soluzioni in grado di venire in soccorso di chi preferisce tirare fuori il cestello dal suo alloggiamento, per continuare a impastare a mano per esempio o per semplificare la pulizia. Infatti propone in listino anche i modelli con testa ribaltabile che semplificano l’accesso al cestello.

La velocità di rotazione è una soltanto, anche questo un parametro secondario quando si ha a che fare con una macchina potente e in grado di processare con lo stesso vigore gli impasti più o meno idratati. Ancora una volta, in listino sono presenti opzioni diverse per chi ha invece la necessità di regolare la velocità di rotazione in base al tipo di preparazione.

 

Domestica o professionale

Le dimensioni del cestello sono sufficienti per realizzare un impasto da 5 chili, una quantità notevole per un uso domestico ma molto ridotta per i laboratori dei panifici. Eppure questa impastatrice dalle caratteristiche professionali trova posto in ambiente domestico o in un laboratorio indistintamente. Infatti è l’alleata perfetta in entrambi gli ambienti. Si possono preparare impasti a partire da mezzo chilo, meglio se di un chilo almeno, tra acqua e farina.

Le dimensioni sono contenute così da trovare posto anche sul ripiano di una normale cucina, mentre in laboratorio può essere usata per fare impasti speciali di piccole dosi o per completare alcune preparazioni.

Si possono ottenere buoni risultati con impasti diversi, dal pane alla pizza o focacce, passando per impasti non convenzionali come la pasta all’uovo o persino la pasta da zucchero. Un grande vantaggio questo, visto che il costo del prodotto finito è molto più alto rispetto a quello delle materie prime.

 

Aspetti tecnici  

Di questo modello spicca la buona meccanica e la capacità di resistere a un uso intensivo e prolungato, quindi non solo quello prettamente domestico. La struttura è interamente in acciaio, così come tutte le componenti esterne come la vasca dentro cui impastare gli ingredienti. Molto solido anche il gancio a spirale che impasta e la barrafrangista di protezione attraverso la quale versare gli ingredienti o prendere l’impasto pronto.

Le parti verniciate sono trattate con polveri epossidiche. La caratteristica di questo tipo di finitura è di essere perfettamente compatibile con il contatto con gli alimenti. Inoltre è proprio difficile riuscire a scalfirla, quindi non c’è rischio che possa sbriciolarsi con l’andare del tempo.

Per quanto riguarda la meccanica, la trasmissione è a catena per assicurare la migliore resistenza del motore. È molto pesante e poggia su quattro piedini gommati che ne assicurano la perfetta stabilità sul piano di lavoro. Malgrado l’aspetto imponente non c’è da temere per quanto riguarda i consumi che sono contenuti, infatti l’assorbimento massimo è di 350 watt.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS