Gli 8 Migliori Congelatori a Pozzetto del 2022

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Congelatore a Pozzetto – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Il miglior congelatore a pozzetto è quello in grado di rispondere adeguatamente alle esigenze individuali. Ogni famiglia ha il proprio stile alimentare, imposta i consumi in modo da massimizzare la resa e ottenere il miglior vantaggio sulla spesa fatta. Acquistare un congelatore di grosse dimensioni consente di stoccare grandi quantità di cibo pronte per essere usate all’occorrenza. I consumi elettrici di questi dispositivi sono bilanciati dal risparmio complessivo e la qualità degli ingredienti da portare a tavola. Se siete decisi ad acquistare questo tipo di congelatore, vi assicuriamo che i modelli che ha selezionato la nostra redazione non vi lasceranno indifferenti. Per esempio, Premiertech Congelatore a Pozzetto 100 litri Classe Energetica E (ex A++) ha un rapporto qualità/prezzo molto valido, dimensioni ridotte e un motore molto silenzioso. Può ospitare fino a 100 L di alimenti e conta su materiali certificati e una manopola che permette di regolare facilmente la temperatura. Il Klarstein Iceblokk 50 è un modello economico e adatto a chi cerca una soluzione alternativa al congelatore incorporato nel frigo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Congelatori a Pozzetto – Classifica 2022

 

Prima di decidere quale congelatore a pozzetto comprare, vi suggeriamo di dare uno sguardo alle caratteristiche dei prodotti che la nostra redazione ha selezionato. Sono stati scelti tra i migliori congelatori a pozzetto del 2022.

 

 

Congelatore a pozzetto 100 litri

 

1. Premiertech Congelatore a Pozzetto 100 litri Classe Energetica E (ex A++)

 

Se siete alla ricerca di un congelatore a pozzetto 100 litri di buona qualità, quello di Premiertech può essere la soluzione giusta in comparazione ad altri modelli a prezzi bassi ma molto meno performanti.

Alla base troverete una manopola che permette di regolare la temperatura interna di questo congelatore quattro stelle, molto compatto in quanto misura 85 x 55 x 65,5 cm, quindi non è difficile da collocare anche in un ambiente ridotto.

Le temperature arrivano fino a – 24°C e all’interno potrete sfruttare anche il valido cestello in dotazione, per separare gli alimenti. Totalmente coibentato, ha un motore efficiente e allo stesso tempo silenzioso, inoltre i materiali di costruzione sono certificati.

La classe energetica è la E ma manca la luce interna, un plus che avrebbe fatto comodo a più di un utente.

 

Pro

Capienza: Potrete sfruttare tutti i 100 L messi a disposizione, ma anche optare per una soluzione più grande, visto che l’azienda ne ha varie disponibili.

Compatto: Le sue dimensioni ridotte lo rendono funzionale e, allo stesso tempo, anche facile da collocare in un piccolo spazio.

Motore: Molto silenzioso, non vi infastidirà se lo tenete vicino alla zona notte, quindi non ne sarete disturbati.

 

Contro

Luce interna: Questo particolare manca, quindi sarà più difficile riuscire a capire cosa si trova in fondo al congelatore. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Congelatore a pozzetto piccolo

 

2. Klarstein Iceblokk 50 Congelatore

 

Un congelatore semplice da usare e con una capacità complessiva di 50 litri che si dimostra adeguata a soddisfare le necessità di una famiglia non numerosa. Il prezzo di vendita è competitivo e per questo risulta tra i più scelti di quest’anno malgrado conti sulla capacità refrigerante di sole quattro e non cinque stelle.

Questo comporta anche una certa economia nei consumi, appartiene alla classe F (con la nuova classificazione) e così si assesta tra le soluzioni più interessanti tra quelle disponibili a basso prezzo. Si può regolare la temperatura su tre livelli in modo da dare una spinta maggiore quando si inseriscono gli alimenti freschi a temperatura ambiente.

È compatto e con forma a pozzetto, quindi gli alimenti si devono disporre in verticale all’interno. È presente il comodo cestello superiore per tenere a portata di mano quegli alimenti di dimensione più piccola che è bene trovare velocemente per non tenere troppo a lungo aperto il congelatore. È dotato di pratiche rotelle che ne facilitano lo spostamento dove serve senza sforzi. Così è semplice spostarlo per pulirlo e togliere la polvere che si accumula sul retro.

 

Pro

Economico: Il prezzo molto contenuto è l’aspetto che più attira l’attenzione degli acquirenti e si rivela all’altezza delle aspettative.

Con tre temperature: Si può regolare per dare una spinta in più quando si inseriscono gli alimenti a temperatura ambiente e così serve abbattere rapidamente per una conservazione perfetta dei nutrienti.

50 litri in classe F: Buone le performance del congelatore in termini di consumi che si assestano tra i più bassi in questa fascia di prezzo, inoltre, le dimensioni compatte sono adatte alle famiglie non numerose o come complemento del congelatore incluso nel frigorifero.

 

Contro

Temperatura: Il termostato di regolazione non è particolarmente sensibile e accurato e non va dai -15 ai -26 dichiarati ma resta in un range tra -18 e -22.

Clicca qui per vedere il prezzo  

 

 

 

Congelatore a pozzetto Beko

 

3. Beko HSA29540N – Surgelatore a baule ECO

 

Una soluzione perfetta per chi ha bisogno di conservare grandi quantità di cibo fresco da consumare durante un certo periodo di tempo. Infatti ha una capacità complessiva di 284 litri e si possono congelare fino a 20 chili di alimenti a temperatura ambiente in un solo carico.

La forma è orizzontale, quindi è facile avere in un colpo d’occhio la panoramica di tutto il contenuto senza perdere tempo a cercare. Altro elemento interessante è dato dalla presenza dello speciale meccanismo che favorisce l’evaporazione dell’umidità che proviene dall’esterno. Il risultato è una minore incidenza della formazione di ghiaccio all’interno del congelatore. 

In questo modo migliorano le performance in termini di consumi elettrici e la qualità della conservazione degli alimenti che così è in grado di reggere più a lungo e mantenendo inalterate le caratteristiche organolettiche. La classe energetica A++ è un altro punto a favore di questo modello.  

 

Pro

Molto capiente: Sfrutta pressoché tutto lo spazio interno tranne una piccola sezione dedicata al motore, raggiungendo una capacità netta di 284 litri effettivi.

Economico: Prezzo di vendita competitivo e pochi consumi elettrici caratterizzano questo modello che si colloca nella classe A++ dei consumi.

Evaporazione: L’umidità che proviene dall’esterno viene espulsa prima che formi brina all’interno limitando di fatto la necessità di sbrinare il congelatore frequentemente.

 

Contro

Ingombrante: Diciamo che difficilmente si può collocarlo in un appartamento, perché per forma e dimensioni si presta a essere sistemato in una taverna o in una casa bella grande.

Clicca qui per vedere il prezzo  

 

 

 

Congelatore a pozzetto Whirlpool

 

4. Whirlpool WHE39352 FO, Congelatore A Pozzetto, 390 L

 

Quello di Whirlpool non è un congelatore a pozzetto no frost ma riesce a ridurre abbondantemente il ghiaccio grazie al sistema Frost Out, che immette uno speciale flusso d’aria in grado di limitare la vostra fatica.

Brilla per la tecnologia 6° Senso, che congela il cibo in modo da diminuire del 30% i consumi; capiente ben 390 L, dispone di vari cestelli che consentono una migliore distribuzione degli alimenti.

Il coperchio esterno è a chiusura bilanciata, per cui non avrete problemi a bloccarlo in tutte le posizioni, per avere entrambe le mani libere e riempirlo senza fatica. Grazie, infine, al display esterno potrete regolare impostazioni come la temperatura: secondo i pareri degli utenti è molto semplice da imparare.

Non è però uno dei modelli più economici in commercio, per cui dovrete avere a disposizione un buon budget per averlo. 

 

Pro

Coperchio: Dotato di una chiusura bilanciata, resta bloccato in tutte le posizioni, per consentire un caricamento veloce e a due mani del congelatore.

Sistema Frost Out: Grazie a questo elemento potrete evitare impegni faticosi come lo sbrinamento, perché il ghiaccio sarà abbondantemente ridotto.

Tecnologia 6° Senso: Non solo aiuta a congelare meglio gli alimenti, ma riduce i consumi di energia, dosandola bene.

 

Contro

Costo: Uno dei più cari in commercio, anche se ciò è dovuto anche alla sua capienza di ben 390 L.

Clicca qui per vedere il prezzo  

 

 

 

Mini congelatore a pozzetto

 

5. Severin, GS 8882 Minicongelatore 32 Litri

 

Quello di Severin è uno dei modelli più venduti, sicuramente per il valido rapporto qualità/prezzo e per la sua appartenenza alla classe A++, che riduce molto i consumi di energia elettrica.

La capacità è pari a 32 L, per cui si tratta di un congelatore di piccole dimensioni, suddiviso in due scomparti grazie a una griglia: non è indicato per chi ha bisogno di conservare molti alimenti, più che altro come congelatore di emergenza.

Il motore produce una rumorosità pari a 42 dB, quindi si tratta di un modello molto silenzioso, che può essere collocato anche all’interno di un appartamento di piccole dimensioni. La porta è reversibile, per cui può essere montata tanto a destra quanto a sinistra.

Il costo di questo modello nuovo, infine, è molto conveniente in comparazione ad altri in vendita sul web.

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Il costo di questo congelatore è basso se lo rapportiamo a caratteristiche come la classe energetica di appartenenza, la A++.

Silenzioso: Il motore produce poco rumore, per cui questo modello è ideale per chi vuole collocarlo all’interno della sua camera da letto o in un albergo.

Porta reversibile: Potrete montarla tanto a destra quanto a sinistra, per accontentare tutte le esigenze.

 

Contro

Capienza: Pari a 32 L, non è indicata per chi ha bisogno di congelare grandi quantità di alimenti.

Clicca qui per vedere il prezzo  

 

 

 

Congelatore a pozzetto da 500 litri

 

6. Haier HCE519R Congelatore 519 L 32 Kg

 

Se non sapete dove acquistare un buon congelatore a pozzetto da 500 litri, qui vi proponiamo le informazioni principali su un modello a marchio Haier. Garantisce convincenti prestazioni, con 32 chili di alimenti congelate nell’arco delle 24 ore. Un risultato che piace anche perché il congelatore riesce a rispettare le aspettative sul piano dei consumi. 

Appartiene alla classe energetica A+ e quindi si adatta bene a essere usato in casa senza intaccare troppo l’economia familiare. Anzi, le grandi dimensioni consentono di fare grandi scorte di alimenti congelati da avere sempre pronti al momento del bisogno.

La capacità complessiva rispetta le aspettative con 500 litri netti e dimensioni tutto sommato in linea con le prestazioni del congelatore. Ha un’unica porta e questo potrebbe determinare una leggera dispersione del freddo quando si cerca qualcosa all’interno. Ma le grandi dimensioni rendono molto facile organizzare lo spazio per evitare di stare troppo tempo a caccia di quello che serve.

 

Pro

Grande capacità di carico: Sono ben 500 litri netti a disposizione per poter congelare di tutto e organizzarlo in base alle reali necessità familiari.

Buone prestazioni dei consumi: La classe energetica è la A+, quindi a fronte di un maggior spazio a disposizione non è necessario aumentare la spesa in bolletta.

Congelamento rapido: In 24 ore è possibile congelare fino a 32 chili di alimenti in maniera omogenea e senza alterarne troppo le proprietà organolettiche.

 

Contro

Unico sportello: Si tratta di un difetto comune a buona parte di questi modelli a pozzetto di grandi dimensioni, ma sarebbe più comodo contare su due ante per evitare la dispersione del freddo.

Clicca qui per vedere il prezzo  

 

 

 

Congelatore a pozzetto da 300 litri

 

7. Indesit OS 1A 300 H 2 Congelatore a Pozzetto, 312 L

 

Quello di Indesit è un congelatore a pozzetto che mette a disposizione una buona capienza, pari a 312 L: al suo interno troverete anche dei cestelli, che vi aiuteranno a suddividere meglio gli alimenti e a reperirli con maggiore facilità.

Il congelamento è molto rapido e soddisfa tutti coloro che cercano proprio questa caratteristica in un prodotto del genere.

Per accontentare chi non va d’accordo con la tecnologia, i controlli sono meccanici, infatti dovrete muovere la manopola in basso per regolare tutte le funzioni.

Una volta aperto, sarete anche aiutati da una luce LED per capire bene che cosa è posto al suo interno. Le sue dimensioni sono consistenti, per cui dovrete trovare il posto giusto per collocarlo, ma se siete alla ricerca di un congelatore a pozzetto in offerta, dovrete optare per altro, visto che il prezzo di questo è abbastanza alto. 

 

Pro

Capienza: Pari a 312 L, è ideale se dovete stipare molti alimenti e volete che si congelino abbastanza in fretta.

Luce LED: Quella collocata al suo interno è molto utile per chi vuole trovare subito ciò che cerca anche in assenza di una forte luce. 

Cestelli: Quelli posti nel congelatore permettono di gestire meglio lo spazio, così da suddividere gli alimenti.

 

Contro

Costo: Data anche la sua capienza, il prezzo di vendita di questo prodotto è abbastanza alto. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Congelatore a pozzetto da 200 litri

 

8. Hisense FC258D4AW1 Congelatore a Pozzo 198 L di capacità

 

Hisense mette a disposizione un congelatore di qualità, che potrete selezionare in una delle tante capacità disponibili, come da 198 L. Questo modello è bianco e dotato di piedini, quindi potrete salvaguardare il pavimento da eventuali graffi, se volete spostarlo.
La temperatura al suo interno è omogenea, grazie al sistema 360° Cooling, che favorisce anche un congelamento più rapido. Molto valida l’opzione secondo la quale, in caso di blackout, la temperatura interna viene mantenuta al di sotto dello 0 per ben 135 ore, così da non rovinare tutta la vostra fatica.
Il rivestimento interno è in alluminio antiruggine ed è presente un cestello che consente di gestire al meglio la disposizione degli alimenti. Le cerniere piatte garantiscono una maggiore durata nel tempo e permettono di tenere fermo lo sportello a 30 e 60°.
Questo prodotto ha però un prezzo non basso e inoltre non è no frost.

 

Pro

Capacità disponibili: Ce ne sono diverse a disposizione, tra le quali una via di mezzo è quella da 198 L.

Temperatura: Quella interna si mantiene omogenea grazie al sistema 360° Cooling, che favorisce anche un congelamento più rapido.

Rivestimento: Quello interno è in alluminio antiruggine, che quindi favorisce una pulizia veloce quando necessario.

 

Contro

No frost: Non è una prerogativa di questo modello, per cui dovrete provvedere a sbrinarlo quando si accumula il ghiaccio.

Clicca qui per vedere il prezzo  

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere un buon congelatore a pozzetto?

 

Un congelatore a pozzetto ha alcuni vantaggi rispetto a quello con l’anta frontale. Si caratterizza per una migliore capacità di mantenere stabile la temperatura perché aprendolo dall’alto non si disperde tutta l’aria fredda che si accumula in basso. Cosa che incide un po’ di più quando si apre lo sportello frontale e si accede ai diversi cassetti posti in verticale.

Tra i vantaggi che offre questo tipo di elettrodomestico c’è anche un migliorato uso della tecnologia che assicura ottime prestazioni per quanto riguarda i consumi. A differenza di quanto succedeva in passato, adesso i congelatori a pozzetto rappresentano la maniera migliore di fare scorte di alimenti selezionati, preparazioni pronte da portare a tavola e alimenti da trasformare, senza incidere sui costi in bolletta in maniera significativa.

Perché conviene scegliere un congelatore a pozzetto d’acciaio

Il materiale con cui è realizzato il congelatore incide molto sulla sua capacità di resistere all’usura. Specie se l’elettrodomestico deve essere posizionato in un esercizio commerciale, un bar, un chiosco o qualsiasi altra attività che implichi un uso intensivo, è bene considerare il vantaggio di non danneggiare la scocca troppo facilmente.

Lo stesso vale anche per i modelli a uso domestico. Devono poter durare nel tempo senza subire l’azione dell’usura. In questo modo possono anche assolvere una funzione estetica importante restando in bella vista in cucina o in qualsiasi stanza della casa.

 

I vantaggi di avere un modello con vetri scorrevoli

Il congelatore a pozzetto con ante scorrevoli consente di avere accesso al suo contenuto limitando il più possibile la dispersione del freddo prodotto all’interno. Questa è una caratteristica spesso trascurata nei modelli a uso domestico perché si intende che non saranno aperti così spesso.

Al contrario, rappresenta un requisito essenziale se il congelatore a pozzetto deve essere usato in un locale pubblico. Che si tratti di un modello industriale o di un congelatore per un’attività ricettiva, quel che conta è non trascurare l’importanza di mantenere il più possibile stabile la temperatura all’interno del pozzetto.

Continui cambiamenti possono compromettere il funzionamento del congelatore e sottoporre il motore con il gruppo refrigerante a continuo stress. La rottura potrebbe essere un’evenienza meno remota in questo caso, indipendentemente dalla qualità complessiva del prodotto.

Per ovviare a questo limite, i congelatori a uso domestico con una sola anta possono essere organizzati al loro interno in contenitori impilabili. In questo modo il contenuto è facile da identificare senza dover svuotare tutto ogni volta che si cerca qualcosa perduta sul fondo.

 

 

A cosa serve il termostato nel congelatore a pozzetto

Il congelatore a pozzetto con termostato è decisamente più comodo se consente di regolare la temperatura ottimale permettendo di scegliere su un ampio range. Di solito il tipo di prestazione del congelatore cambia in base alla potenza massima che riesce a sviluppare. Quanto più veloce è l’abbattimento di temperatura, migliore sarà la conservazione delle proprietà organolettiche dei cibi che si trovano all’interno.

Quindi poter controllare su display la reale temperatura all’interno dell’elettrodomestico consente di valutare anche le prestazioni e di aspettare il momento adatto per congelare grosse quantità di cibo.

Alcuni modelli possono funzionare anche come frigoriferi con temperature al di sopra dello zero per mantenere freschi gli alimenti in combinazione con il frigo di casa. Ma la caratteristica da ricercare in un buon prodotto è che sia in grado di portare a 30°C il suo contenuto e in poco tempo utile.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto consuma un congelatore a pozzetto?

I modelli più performanti possono raggiungere la tripla classe A che corrisponde al top delle prestazioni in termini di consumi ridotti al minimo. Una buona via di mezzo è rappresentata dai modelli che ottengono la classe A+ che garantisce un buon prezzo di base dell’elettrodomestico e una facile gestione una volta in funzione.

 

Come scongelare il congelatore a pozzetto?

Periodicamente congelatore così come frigorifero vanno puliti in profondità. La ragione sta nel fatto che all’interno si possono formare depositi di ghiaccio, sporcizia e impurità che danno luogo alla proliferazione di muffe e altri batteri.

Se è meno probabile che il congelatore ammuffisca, rispetto al frigorifero, è pur vero che la formazione di blocchi di ghiaccio ne compromette il corretto funzionamento. Per questo motivo è importante svuotare periodicamente il congelatore e staccare la spina per farlo sbrinare. I modelli migliori hanno un interruttore per eseguire questa operazione e un tappo alla base per lasciar fluire l’acqua che si forma man mano che il ghiaccio si scongela.

 

Come pulire il congelatore a pozzetto?

Non è il caso di usare detersivi aggressivi, come quelli che si usano per pulire il piano cottura per esempio. Una volta sbrinato il congelatore è sufficiente un panno umido per pulire via macchie o eventuali residui che sporcano il fondo. Detersivi neutri vanno comunque sciacquati con cura prima di riattivare il congelatore per evitare che possano restare sulle pareti interne e contaminare i cibi con il loro odore.

 

Conviene scegliere un congelatore a pozzetto a basso prezzo?

Il prezzo basso non dovrebbe essere l’unico elemento da prendere in considerazione. Elementi utili come la classe energetica performante, la possibilità di regolare la temperatura e di sostituire cerniere o guarnizioni dovrebbero essere preferiti assolutamente. C’è da dire che oggi è facile trovare elettrodomestici a buon prezzo ma in grado comunque di garantire prestazioni efficaci.

 

Perché il congelatore fa ghiaccio?

La funzione no frost non sempre è presente in tutti i congelatori a pozzetto. Si tratta di un elemento che si trova spesso nei frigoriferi e meno in questo tipo di elettrodomestici. La ragione sta anche nel fatto che l’ingresso dell’aria che produce il ghiaccio è minore in questo tipo di elettrodomestico.

Ma se si forma del ghiaccio con particolare frequenza è bene valutare con attenzione alcuni elementi che potrebbero determinarne la causa. In particolare è utile verificare che il congelatore si chiuda bene senza lasciare spazio all’aria per entrare dentro il pozzetto. Lo stato delle cerniere e delle guarnizioni di solito è direttamente responsabile della formazione di blocchi di ghiaccio.

Un’altra evenienza è che il contenuto si sia scongelato e poi ricongelato. Per essere certi di scongiurare questa possibilità è possibile usare alcuni trucchi. Il più vecchio è di mettere a congelare una bottiglietta d’acqua in orizzontale e piena per metà. Poi, una volta congelata si colloca in piedi in un angolo del congelatore. Se il ghiaccio all’interno non cambia la propria forma allora si ha la certezza che non ci sono stati cali importanti di tensione che hanno determinato lo scongelamento dei cibi all’interno.

 

 

 

Come utilizzare un congelatore a pozzetto

 

L’uso del congelatore deve rispettare le norme di igiene e del trattamento degli alimenti. Quindi è importante provvedere alla periodica pulizia dell’interno, delle guarnizioni e degli sportelli. Ma è anche importante assicurarsi di posizionarlo dove non arrivano i raggi diretti del sole e dove non è esposto ad alte temperature.

 

 

Dove metterlo per migliorarne la resa

Il congelatore, così come il frigorifero, non dovrebbe stare in un punto della casa particolarmente caldo. Quindi è importante che stia lontano da un termosifone o da una finestra che riflette i raggi del sole per lungo tempo durante la giornata.

L’ideale è mettere il congelatore in cantina, dove le temperature sono sempre basse e controllate e non si rischia di andare troppo spesso ad aprire e chiudere lo sportello. Ma non tutti hanno a disposizione uno spazio extra da dedicare alle provviste, né è sempre vantaggioso dover andare in giro a caccia di ingredienti da portare a tavola.

Basta avere l’accortezza di scegliere una parete interna, quindi non esposta al sole né ad altre fonti di calore per permettere al congelatore di lavorare al meglio delle sue possibilità.

 

A che temperatura ideale deve stare il termostato

In base alla temperatura che raggiunge il termostato è associata una prestazione diversa sotto il profilo della conservazione degli alimenti. La temperatura di congelamento incide direttamente sulla durata di un alimento senza alterarsi mantenendosi adatto al consumo a lungo. Si raccomanda una temperatura interna al freezer di -18°C. Questa assicura la giusta conservazione e non altera eccessivamente le caratteristiche degli alimenti.

Si può intervenire regolando il termostato perché la temperatura interna sia più bassa quando è necessario congelare rapidamente grosse quantità di cibo inserito a temperatura ambiente. In questo caso è importante che il processo di congelamento sia veloce per evitare la proliferazione di batteri che causa il deterioramento degli alimenti.

Poi, per raggiungere il miglior compromesso tra qualità di conservazione ed entità dei consumi elettrici, si può optare per mantenere stabilmente -18° come riferimento.

 

 

Perché conviene scegliere un congelatore a pozzetto a basso consumo

Il freno che spesso in passato ha fatto desistere dall’acquistare un congelatore a pozzetto stava nel grosso dispendio energetico. Oggi questi elettrodomestici riescono a garantire ottime prestazioni senza eccedere sul piano dei consumi. Un grande vantaggio se si pensa che comprare grossi stock di cibo consente di risparmiare sul costo unitario, e ridurre le spese di trasporto.

Quando il congelatore riesce a garantire consumi in classe A+, è certo che il suo impatto sulla bolletta sarà minimo e non rappresenterà un grande aumento complessivo.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Beko HS210520 Congelatore Libera Installazione A Pozzo 104L A+

 

Nella comparazione tra modelli, questo congelatore a pozzetto Beko si presenta come un altro buon elettrodomestico adatto all’uso familiare. Ha il vantaggio di offrire 104 litri netti di capacità ma occupando uno spazio molto ridotto. Un grande vantaggio se si considera che è possibile metterlo esattamente dove si preferisce perché è a libera collocazione.

Ha consumi e rumorosità nella media rispetto al tipo di prodotto, anche il prezzo è interessante e ben allineato alla concorrenza. L’emissione di rumore si assesta sui 40 dB al massimo in condizioni normali. Chi preferisce puntare a questo modello lo fa soprattutto perché può contare su un buon servizio di assistenza post vendita.

Riesce a mantenere la temperatura stabile anche in caso di interruzione della fornitura di corrente, per almeno 18 ore, ma il dato può variare in base alla reale temperatura nella stanza. Meno entusiasmante sul profilo della velocità di congelamento. In 24 ore solo 4,5 chili.

 

Pro

Silenzioso: La rumorosità dichiarata è di 40 dB che aumentano leggermente ogni volta che si riaziona il termostato per riportare la temperatura in equilibrio dopo aver aperto lo sportello.

Mantiene la temperatura a lungo: In caso di interruzione del funzionamento, per almeno 10 ore non si scongelano gli alimenti contenuti all’interno.

Economico: Il prezzo di vendita è interessante così come lo è la classe energetica cui appartiene che lo colloca in una rispettabile A+ con un consumo di 0,466 kWh al giorno.

 

Contro

Blocco refrigerante ingombrante: Il motore che consente il funzionamento del congelatore occupa una buona fetta di spazio all’interno del congelatore, dimezzandone la larghezza disponibile per circa 20 cm.

 

 

Haier BD66GAA Congelatore a Pozzo a Libera Installazione

 

Tra le offerte interessanti delle quali siamo andati a caccia abbiamo trovato questo congelatore a pozzetto piccolo proposto dalla cinese Haier. Il dispositivo è stretto e lungo, ma non per questo poco capiente. Garantisce fino a 66 litri di capacità netta. Quindi un bel po’ di spazio per teglie già pronte, buste di verdure e tagli di carne da consumare all’occorrenza.

Appartiene alla classe energetica A+, quindi, pur non essendo in assoluto il migliore, ha prestazioni di consumi niente male. È un freestanding, cioè un elettrodomestico a libera installazione, che significa che può essere posizionato esattamente dove risulta più utile e comodo.

In 24 ore è in grado di congelare fino a otto chili di alimenti e qui si vede la qualità complessiva del congelatore che si rivela adatto all’uso domestico quotidiano. Il prezzo è molto interessante, consente di avere una gran comodità con una piccola spesa in più.

 

Pro

Dimensioni compatte: Le piccole dimensioni lo rendono adatto a occupare anche un angolino in cucina, dove risulta molto discreto ma prezioso per preparare i pasti in breve tempo.

Economico: Il prezzo è molto interessante, ma lo è di più se si considera che consuma circa 152 kWh in un anno, che gli meritano la classe energetica A+.

A libera installazione: Si può mettere esattamente dove serve senza nessuna particolare restrizione in questo senso.

 

Contro

Difficile raggiungere il fondo: La caratteristica comune a tutti i congelatori a pozzetto è di rendere difficile l’accesso a quello che si trova in basso, qui lo è ancora di più perché le pareti sono strette.

 

 

Klarstein Iceblokk 300 Freezer Classe A+++

 

Quando si tratta di stabilire come scegliere un buon congelatore a pozzetto, la prima regola è determinare l’uso a cui sarà destinato. Un congelatore per famiglie deve anche essere sostenibile in termini di consumi elettrici, e questo modello sorprende con una classe energetica A+++. Imbattibile sotto questo profilo, il congelatore verticale di Klarstein fa colpo proprio per la sua versatilità e discrezione.

Consuma poco ma rende bene e parecchio. È dotato di due scomparti per suddividere, un minimo, lo spazio all’interno del congelatore. Al di sopra di tutto si può usare il comodo cassetto removibile per le cose piccole da trovare in fretta, senza disperdere il freddo all’interno.

Riesce a congelare in brevi tempi fino a 15 chili di alimenti perché non perdano le loro proprietà organolettiche durante il cambiamento di stato. Il termostato è predisposto per impostare fino a sette temperature a scelta in un range che va da -15 a -26°C.

 

Pro

Classe energetica A+++: La migliore in assoluto, garantendo consumi annuali di appena 142 kWh. Una performance difficile da replicare con altri modelli della stessa fascia di prezzo.

Facile da collocare: Con le rotelle è semplice spostare il congelatore dove serve e sistemarlo in modo che non occupi spazio. Il pulsante di accensione frontale è perfetto perché non limita la scelta del suo posto ideale.

Ampio range di temperature: Si possono regolare diverse temperature a scelta tra sette livelli in un arco che va da -15 a -26°C. In questo modo è più semplice regolare il funzionamento del congelatore tenendo conto della reale temperatura esterna.

 

Contro

Non ha funzione no frost: Infatti è presente un comodo tappo frontale per permettere una facile pulizia quando è ora di sbrinare il congelatore.

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS