Gli 8 migliori portaspezie del 2022

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Portaspezie – Guida, Opinioni e Confronti

 

Se amate dilettarvi tra i fornelli e volete sperimentare gusti insoliti per dare un tocco esotico alle vostre pietanze, allora non potete fare a meno di un portaspezie. Se non sapete quale scegliere, in questa guida vi daremo alcuni utili consigli per individuare il modello adatto alle vostre esigenze, ma prima ecco una breve anteprima delle nostre preferenze: mDesign Affixx non richiede montaggi particolari e si è dimostrato molto resistente tanto all’usura quanto alle sollecitazioni reiterate. Chi, invece, ha bisogno di tanto spazio, può optare per il Portaspezie Home Echo, un accessorio multiuso estremamente versatile nel suo impiego.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori portaspezie – Classifica 2022

 

Dopo aver messo in comparazione i migliori portaspezie del 2022, abbiamo stilato una classifica che ci auguriamo possa aiutarvi nella scelta del modello a voi più congeniale.

 

 

Portaspezie da parete

 

1. mDesign Organizer portaspezie autoadesivo Affixx

 

La nostra prima recensione vuole passare in rassegna i pro e i contro di questo portaspezie da parete autoadesivo, che gli utenti hanno apprezzato soprattutto per il design minimal che si adatta a qualsiasi stile di arredamento. A colpirci in maniera particolare è stata la notevole praticità di installazione, che non richiede l’ausilio di attrezzi e permette di portare a termine il lavoro in men che non si dica.

Per il fissaggio, infatti, si può utilizzare il supporto in plastica incluso nel kit di installazione, che essendo provvisto di una striscia autoadesiva, non costringe a praticare antiestetici fori sulla parete.

L’acciaio scelto per la sua realizzazione ha dimostrato di sopportare bene l’azione dell’usura e dell’umidità, mentre le dimensioni contenute della struttura, pari a 30 x 7 x 38 cm, si adattano a ogni angolo della cucina, pur concedendo uno spazio sufficiente per riporre in maniera ordinata fino a quindici barattoli di spezie.

 

Pro

Pratico: L’adesivo sul retro rende il fissaggio del portaspezie facile e veloce per chiunque, potendo fare affidamento su un kit di installazione ben fornito che permette di portare a termine l’operazione in un batter d’occhio.

Compatto: Il suo design lineare e le dimensioni compatte permettono di posizionarlo anche in una piccola cucina senza causare particolari problemi di ingombro.

Ampia scelta: È disponibile in sei varianti di colore per rintracciare facilmente la versione corrispondente ai propri gusti.

 

Contro

Fissaggio: Per evitare che l’adesivo perda di aderenza a causa del vapore e delle alte temperature, consigliamo di rinforzare il tutto con un po’ di colla per rendere la struttura più stabile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Portaspezie di legno

 

2. Home Echo Portaspezie in Bambù con Altezza Regolabile

 

Per una cucina classica, dove l’attenzione per i dettagli la fa da padrona, la scelta migliore è un portaspezie di legno che sappia aggiungere un tocco di stile ed eleganza all’arredamento.

Tra i migliori disponibili sul mercato abbiamo selezionato il modello di Home Echo, interamente realizzato in legno di bambù e sottoposto a uno speciale procedimento di laccatura con vernici ecologiche per garantire una maggiore resistenza all’acqua e al vapore.

Si rivela molto pratico e funzionale grazie a tre ampi ripiani aperti che permettono di riporre in modo ordinato tutti i propri contenitori di spezie e rintracciarli velocemente all’occorrenza.

Inoltre, la possibilità di poter regolare l’altezza della mensola intermedia ne moltiplica le possibilità di utilizzo, visto che in questo modo sarà possibile disporre sullo scaffale centrale tutti quegli oggetti molto ingombranti e voluminosi che occupano spazio prezioso in cucina.

Anche questa soluzione, quindi, ha conquistato i pareri positivi degli acquirenti, sebbene qualcuno abbia fatto notare come il montaggio dei ripiani non sia molto semplice, richiedendo pertanto un po’ di tempo e tanta pazienza.

 

Pro

Resistente: Questo portaspezie in bambù è da apprezzare per le sue doti di robustezza e resistenza, che gli permettono di assolvere il suo compito al meglio.

Regolabile: È provvisto di tre ripiani molto capienti per ospitare un buon numero di barattoli, compresi quelli più grandi e alti grazie alla possibilità di poter regolare a piacimento l’altezza della mensola centrale.

Libera installazione: Il bello di questo scaffale è che offre un ampio margine di scelta in merito al suo posizionamento, visto che lo si potrà piazzare dove serve e senza richiedere alcuna opera muraria.

 

Contro

Montaggio: L’assemblaggio delle varie componenti è parso un po’ macchinoso ai più, soprattutto per via del fatto che i fori non combaciano alla perfezione con la lunghezza dei ripiani.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Portaspezie Thun

 

3. Thun Set Barattoli Cucina Linea Country

 

La bellezza e la qualità indiscussa dei prodotti a marchio Thun trova conferma anche in questo set di barattoli della linea Country, ideale per chi desidera donare un tocco di eleganza e raffinatezza alla propria cucina, senza però rinunciare alla funzionalità. Il supporto in legno ne fa un elemento decorativo di grande pregio grazie alla presenza di venature leggermente più chiare, mentre i tre contenitori in vetro presentano sul coperchio un’accattivante applicazione in ceramica a forma di fiore che saprà arricchire lo stile di qualsiasi arredamento.

Ma non è solo l’estetica a rendere valido questo prodotto, visto che ogni elemento è dotato di una guarnizione ermetica che si propone di proteggere il contenuto dal calore e dall’umidità, così da preservarne al meglio le caratteristiche organolettiche.

Perfetto per chi cerca una buona soluzione salvaspazio, vanta dimensioni abbastanza contenute, sui 27 x 21 x 12 cm, che gli permettono di trovare facilmente posto tra gli utensili e gli elettrodomestici che occupano i ripiani della cucina.

Inoltre, sarà possibile personalizzare ciascun barattolo scrivendo il nome della spezia sull’etichetta applicata sul vetro, in modo da individuare velocemente l’ingrediente che serve per completare le proprie preparazioni culinarie.

 

Pro

Estetica: Il portaspezie Thun piace soprattutto per il suo design raffinato e ben curato nei dettagli che saprà infondere un’atmosfera di altri tempi al proprio arredamento.

Dimensioni: Un prodotto che, grazie al suo design lineare e compatto, si propone di soddisfare le esigenze di chi dispone di poco spazio in cucina.

Dettagli: I coperchi dei barattoli sono provvisti di una guarnizione ermetica per preservare al meglio il contenuto, mentre le etichette poste sul vetro permettono di scrivere il nome della spezia.

 

Contro

Costoso: Il prezzo, per quanto conforme alla qualità e alla robustezza dei materiali di costruzione, risulta abbastanza alto rispetto alla media, imponendo la disponibilità di un budget elevato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Barattoli portaspezie

 

4. EzoWare Set di 10 Barattoli in Vetro Borosilicato

 

Tra i prodotti venduti online che meritano di essere presi in considerazione in vista di un potenziale acquisto si colloca anche questo set da dieci barattoli portaspezie a marchio EzoWare. Sono interamente realizzati in vetro borosilicato di buona qualità, che non teme né le alte temperature né l’azione dell’umidità, e proprio per questa ragione sarà possibile lavarli comodamente in lavastoviglie per semplificare le operazioni di pulizia.

Ogni contenitore è, inoltre, dotato di un coperchio in legno di bambù con bordo in silicone che assicura una perfetta tenuta ermetica per proteggere il contenuto dall’incursione dell’aria, così da preservare a lungo la fragranza e il profumo degli aromi.

Nel prezzo vengono fornite anche otto etichette su cui scrivere il nome delle varie spezie, così da trovare facilmente ciò che serve all’occorrenza senza essere costretti ad aprire i barattoli. La capacità di ciascun contenitore è di 200 ml, ma l’azienda offre ai suoi clienti la possibilità di scegliere anche il set con barattoli da 70 e 300 ml.

 

Pro

Materiali: Il vetro borosilicato scelto per la realizzazione del prodotto assicura una buona resistenza agli sbalzi termici e all’usura, garantendo una maggiore durevolezza nel tempo.

Ermetici: Ogni contenitore è provvisto di un tappo con chiusura ermetica che si propone di preservare la fragranza e il sapore delle spezie a lungo.

Possibilità di scelta: Per venire incontro alle esigenze di tutti, l’azienda permette di scegliere tra tre versioni con barattoli di diversa capienza, rispettivamente di 70, 200 e 300 ml.

 

Contro

Prezzo: Sebbene la qualità sia davvero elevata, anche in questo caso la spesa da affrontare risulta piuttosto alta per chi dispone di un budget contenuto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Portaspezie magnetico

 

5. GoMaihe Portaspezie Magnetico in Acciaio Inossidabile

 

Tra i nostri consigli d’acquisto emerge con forza anche questo portaspezie magnetico a marchio GoMaihe, che guarda soprattutto alla praticità e alla robustezza. Si compone di dodici barattoli realizzati in solido acciaio inossidabile e provvisti di un pratico coperchio trasparente che permette di vedere il contenuto dall’esterno, così da rintracciare velocemente le spezie che servono in cucina, senza pericolo di sbagliare.

Nella dotazione è inclusa anche una piastra dove riporre e sistemare ordinatamente i vari contenitori, e nel caso in cui non ci fosse abbastanza spazio sui ripiani della cucina, si potrà sfruttare il fondo magnetico dei barattoli per attaccarli su una qualsiasi superficie metallica, dalla porta del frigorifero alla cappa del piano di cottura.

Facili da mantenere puliti e caratterizzati da un design semplice e lineare che ben si adatta agli arredamenti moderni, risultano molto pratici da utilizzare grazie ai fori laterali che permettono un’erogazione calibrata in base al tipo di preparazione e ai propri gusti.

 

Pro

Acciaio: La scelta dell’acciaio inossidabile si dimostra azzeccata perché da un lato assicura una buona resistenza nel tempo e dall’altro vince sul fronte dell’estetica.

Piastra inclusa: Se non si vogliono posizionare i barattoli sul frigo o altra superficie metallica, si potrà utilizzare la piastra in dotazione per sistemare ordinatamente la propria collezione di erbe aromatiche.

Pratici: Ruotando il coperchio in senso antiorario sarà possibile utilizzare il giusto quantitativo di spezie per dare il tocco finale alle proprie preparazioni culinarie.

 

Contro

Occhio al dosaggio: Dal momento che i fori laterali sono molto piccoli, il dosaggio delle polveri più fini potrebbe risultare piuttosto difficile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Portaspezie girevole

 

6. iDesign Portaspezie girevole in plastica Mod. 54030

 

Il portaspezie girevole di iDesign nasce per unire la passione per le erbe aromatiche con la necessità di un accessorio da sistemare in cucina per la preparazione delle pietanze o da portare direttamente in tavola per dare il tocco finale ai piatti serviti.

L’ampia base su cui appoggiare i vari contenitori ruota a 360° per permettere di scegliere e prelevare facilmente i condimenti che servono, ed è realizzata in plastica priva di BPA per garantire la massima sicurezza d’uso.

Le dimensioni compatte del prodotto, pari a 28 x 4,5 cm, lo rendono un perfetto organizer da posizionare in frigorifero, su un qualsiasi ripiano utile della cucina o anche al centro della tavola, senza comportare alcun problema di ingombro.

Inoltre, sarà possibile optare anche per la versione più grande o più piccola a seconda delle esigenze, sebbene qualche utente abbia precisato che le dimensioni del modello con diametro da 36,5 cm non corrispondano a quelle effettive.

 

Pro

Senza BPA: La plastica scelta per la costruzione di questo portaspezie girevole è priva di BPA e sostanze potenzialmente nocive per la salute.

Girevole: La base d’appoggio ruota a 360° per agevolare la scelta del condimento da utilizzare e presenta dimensioni abbastanza contenute per guadagnare spazio prezioso in cucina.

Tre misure: Si potrà scegliere tra tre diverse misure per rintracciare facilmente la versione adatta alle proprie esigenze.

Resistente: Leggero e solido al tempo stesso, risulta idoneo ai lavaggi in lavastoviglie per mantenere sempre elevati gli standard igienici con un notevole risparmio di tempo e fatica.

 

Contro

Attenzione alle misure: La versione con diametro da 36,5 cm risulta più piccola rispetto alle misure indicate nella scheda tecnica del prodotto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mensola portaspezie

 

7. EzoWare Mensola per Spezie con tre ripiani

 

Se state cercando una mensola portaspezie resistente ed economica al tempo stesso, la proposta di EzoWare potrebbe fare al vostro caso. Si tratta di uno scaffale dalle dimensioni complessive di 32 x 39 x 8 centimetri e interamente realizzato in metallo con finitura nera per restituire un impatto estetico che non mancherà di donare stile ed eleganza a una cucina arredata con particolare attenzione per i dettagli.

Si presenta con un design molto classico ed essenziale, capace di adattarsi a qualsiasi tipo di arredamento; mentre gli ampi ripiani di cui si compone permettono di mantenere in perfetto ordine i propri barattoli di spezie, organizzando al meglio lo spazio disponibile.

Sul retro sono presenti due fori per fissare l’accessorio alla parete nel caso in cui non lo si voglia tenere a vista su un ripiano della cucina, anche se nella dotazione non è incluso il necessario per questo tipo installazione.

Nonostante le ottime prestazioni offerte, il prezzo appare molto conveniente e non costringe ad alleggerire troppo il portafoglio per portarsi a caso un oggetto pratico, funzionale e anche esteticamente gradevole.

 

Pro

Versatile: Perfetto per quanti non sanno dove stipare i propri barattoli di erbe aromatiche o altri eventuali condimenti indispensabili in cucina, questa mensola portaspezie si può posizionare sul piano da lavoro o appendere alla parete grazie ai pratici fori posti sul retro.

Rapporto qualità/prezzo: Se siete alla ricerca di un prodotto di buona qualità ed esteticamente gradevole, senza che queste caratteristiche ne facciano lievitare il prezzo, la proposta di EzoWare è la soluzione perfetta per voi.

Solido: La qualità dei materiali e delle finiture ne garantiscono un utilizzo prolungato nel tempo, anche se sottoposto a ripetute sollecitazioni.

 

Contro

Installazione: Se avete intenzione di appendere il supporto alla parete, dovrete fare prima un salto dal ferramenta, perché nel pezzo non è incluso il kit per l’installazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Portaspezie shabby

 

8. Lupia Portabarattoli Shabby Yellow Roses

 

L’ultimo prodotto che vi proponiamo e un portaspezie shabby che si presta a essere collocato in una cucina arredata in stile classico o country. Caratterizzato da una lavorazione molto attenta ai particolari, si compone di una mensola da otto centimetri di larghezza su cui appoggiare i propri barattoli di spezie e averli sempre a portata di mano al momento del bisogno. 

Inoltre, subito sotto il piano d’appoggio sono disposti tre pratici gancetti che potrete utilizzare per appendere gli utensili da cucina o come comodi portachiavi. La qualità costruttiva ha soddisfatto la maggior parte degli acquirenti, soprattutto in virtù del costo molto allettante a cui viene proposto, sebbene qualcuno segnali che i fori per i tasselli di fissaggio a muro non risultano perfettamente allineati.

A parte questo piccolo inconveniente, per il resto possiamo ritenerci più che soddisfatti della resa del prodotto, che si è dimostrato abbastanza resistente da sopportare senza problemi le sollecitazioni a cui verrà sottoposto.

 

Pro

Materiali: Il design affascinante e ben curato nei dettagli del portaspezie Yellow Roses di Lupia ha soddisfatto gli utenti, che oltre all’estetica, esaltano anche la buona qualità del legno che lo compone.

Funzionale: Sulla mensola si potranno disporre fino a cinque barattoli di spezie, mentre i ganci posizionati sotto il piano d’appoggio permettono di appendere in modo ordinato mestoli e utensili vari.

Due misure: Oltre alla versione da 23 x 23 cm, si può scegliere anche il modello più grande per stipare un maggior numero di contenitori.

 

Contro

Montaggio: I fori posti sul retro non risultano perfettamente allineati, per cui sarà necessario aggiungere uno spessore per metterli a livello.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un buon portaspezie

 

Le spezie donano aroma, sapore e anche una nota di colore a qualsiasi tipo di pietanza, e quando si inizia a usarne una si viene subito colti dalla frenesia di volerle provare tutte per rendere più originali ed esotiche le proprie preparazioni culinarie.

Sì, ma come e dove sistemarle? Quando i vasetti sono numerosi la soluzione è una sola: acquistare un nuovo portaspezie! Ecco alcuni utili consigli per individuare il modello adatto alle vostre esigenze e allo stile della vostra cucina.

Le tipologie

Per capire come scegliere un buon portaspezie non basta confrontare prezzi e caratteristiche dei prodotti più venduti sul mercato, ma bisogna fare una distinzione tra le principali tipologie offerte dalle migliori marche del settore. I modelli da appendere al muro sono i più pratici in assoluto, perché permettono di guadagnare spazio prezioso in cucina sfruttando una parete vuota o l’anta di un mobile. Sono generalmente dotati di uno o più ripiani su cui riporre ordinatamente i vari barattoli e averli sempre a portata di mano, ma per contro sarà necessario trafficare con trapano e tasselli per una corretta installazione.

Questo, ovviamente, può rendere il montaggio più complesso se non si ha un minimo di dimestichezza con il fai da te, senza contare che se un domani si vorrà rimuovere il portaspezie dalla parete ci si dovrà ingegnare per nascondere i fori praticati. Per non andare incontro a questi piccoli inconvenienti, si può optare per un modello da inserire in un cassetto o all’interno di un mobile, in modo da poter rintracciare facilmente le erbe e le spezie che occorrono, disponendole in maniera ordinata.

Lo svantaggio, però, è che questi prodotti hanno in genere una capacità limitata, il che potrebbe rappresentare un problema per quanti hanno una vasta collezione di aromi. Inoltre, visto che possono ospitare solo vasetti di piccole dimensioni per non ostacolare l’apertura e la chiusura del cassetto, sarà necessario travasare le spezie all’interno di contenitori appositi.

A chi, invece, ha una cucina abbastanza ampia con un piano da lavoro molto spazioso, consigliamo i portaspezie da tavolo, disponibili in un’ampia gamma di colori e finiture per adattarsi a qualsiasi stile d’arredamento.

Visto, però, il loro ingombro notevole, sarà necessario disporre di uno spazio sufficiente per poterli posizionare in modo corretto, soprattutto se i ripiani della cucina sono già occupati da altri utensili ed elettrodomestici.

A offrire un perfetto compromesso tra versatilità e funzionalità sono i portaspezie magnetici, poiché dotati di coperchi a calamita che permettono di attaccarli su qualsiasi superficie metallica, come il frigorifero o la cappa del piano di cottura.

Anche in questo caso, però, sarà necessario travasare tutte le spezie e le erbe all’interno dei relativi contenitori e, nel caso in cui non si disponga di un oggetto metallico abbastanza ampio su cui fissarli, si dovrà acquistare per forza un modello provvisto di un’apposita piastra da montare sulla parete.

 

I materiali

Una volta scelto il prodotto adatto alle proprie esigenze estetiche e di spazio, bisogna concentrare la propria attenzione sui materiali di costruzione, che dovranno risultare abbastanza solidi e robusti da sopportare sia il peso che verranno chiamati a sostenere sia l’azione dell’umidità tipica della cucina.

I modelli in legno ben si addicono agli arredamenti di impronta classica o rustica, ma per fare in modo che il portaspezie svolga il suo compito per diversi anni, è bene accertarsi che la struttura sia stata trattata con vernici capaci di contrastare gli effetti dell’usura e del vapore.

Se, invece, preferite un modello dal design più moderno, dovreste puntare sul metallo o l’acciaio, meglio se inossidabile per prevenire la formazione di ruggine e antiestetiche macchie.

Infine, a chi è attento al risparmio consigliamo i portaspezie in plastica, declinati in diversi colori e finiture per soddisfare qualsiasi esigenza stilistica.

Dimensioni e capienza

L’ultimo fattore da considerare in fase di scelta è la capienza del portaspezie, che dovrebbe essere tale da ospitare senza problemi tutti i barattoli di erbe e spezie di cui si dispone. Ovviamente, nel valutare questa caratteristica bisognerà considerare anche lo spazio presente nella propria cucina, tenendo conto che i modelli più compatti potranno contenere al massimo dieci vasetti di piccole dimensioni o cinque grandi, mentre le versioni più capienti saranno in grado di accogliere anche fino a cinquanta contenitori, ma è chiaro che in questo caso l’area occupata sarà maggiore.

 

 

 

Come utilizzare un portaspezie

 

Se dopo aver acquistato il miglior portaspezie per le vostre esigenze, non sapete come e dove posizionarlo per rendere la vostra cucina funzionale, senza però compromettere lo spazio disponibile, nelle righe che seguono vi daremo qualche utile suggerimento su come utilizzare al meglio questo pratico accessorio.

Un portaspezie che fa arredamento

Dalle tradizionali versioni in legno fino ai modelli in vetro dal design sofisticato, i portaspezie sono oggetti davvero pratici da utilizzare e capaci di valorizzare lo stile di qualsiasi cucina con un tocco di colore e originalità.

Oltre a offrire un perfetto equilibrio tra funzionalità ed estetica, donano un irresistibile flair esotico all’ambiente, infondendo nell’aria un profumo invitante che fa venire voglia di mettersi ai fornelli per preparare dei deliziosi manicaretti con cui deliziare amici e parenti.

A seconda dei gusti e dell’impronta stilistica del proprio arredamento, si potrà scegliere un portaspezie in legno riccamente decorato per arredare una cucina classica dalle caratteristiche di pregio, oppure puntare su materiali più contemporanei (come il metallo, l’acciaio o la plastica colorata) per gli ambienti in stile moderno.

L’importante è optare per un modello che, oltre a corrispondere ai propri gusti personali, sia anche robusto e pratico da usare. Pertanto, bisognerà prestare attenzione alla scelta, non solo delle tonalità e del design, ma anche dei materiali, che dovranno risultare abbastanza solidi e resistenti da sopportare senza problemi le ingiurie del tempo.

 

Ordine e praticità in cucina

Oltre a fare arredamento, i portaspezie contribuiscono a rendere più funzionale la propria cucina, portando ordine tra i numerosi barattoli di erbe aromatiche che si vogliono utilizzare e permettendo una maggiore fruibilità dello spazio disponibile. Inoltre, consentono di trovare velocemente gli aromi che occorrono per preparare le proprie ricette, senza doverli andare a cercare in fondo alla dispensa o all’interno di un mobile.

Per essere certi di non sbagliare, è preferibile scegliere dei contenitori in vetro trasparente che permettano di vedere il contenuto dall’esterno, in caso contrario vi consigliamo di apporre sul coperchio un’etichetta su cui scrivere il nome della spezia, così da individuare subito il condimento che serve senza dover aprire tutti i barattoli.

Dove posizionare le spezie

A seconda del modello scelto, si dovrà decidere dove posizionarlo per non opprimere troppo l’ambiente o rubare spazio prezioso sul piano di lavoro. Un’ottima soluzione da adottare nelle cucine di piccole dimensioni è quella di sistemare i barattoli all’interno di un cesto in metallo da appendere al braccio portamestoli oppure da posizionare su una mensola vuota.

Se avete un cassetto disponibile, potreste anche pensare di sfruttarlo per metterci i vari contenitori uno accanto all’altro, così da nasconderli alla vista ed evitare di rendere caotici i ripiani della cucina.

Infine, nel caso in cui di spazio libero proprio non ce ne sia, si può anche valutare l’ipotesi di appendere il portaspezie sull’anta interna della dispensa, sfruttando dei ganci appositi o scegliendo un modello che ne sia già provvisto. L’importante è che la struttura risulti abbastanza stabile e robusta, altrimenti aprendo e chiudendo il mobile si rischia di far cadere tutti i barattoli!

 

 

 

Domande Frequenti

 

Come realizzare un portaspezie?

In rete ci sono molti siti che propongono idee originali per creare dei fantastici portaspezie fai da te, alcuni più semplici e di facile realizzazione, e altri di livello avanzato che richiedono una certa abilità manuale.

Ai meno esperti consigliamo di incollare un calamita sul coperchio dei barattoli, in modo da poterli attaccare alla porta del frigorifero o a un supporto in metallo in base alla disposizione che si preferisce.

Se, invece, volete costruire delle originali mensole su cui appoggiare i vostri vasetti di spezie ed erbe aromatiche, date un’occhiata alla nostra guida sul sito assonnata.com, che vi mostrerà dieci progetti creativi da cui trarre ispirazione.

Come montare un portaspezie da parete?

Perfetti per le cucine dove c’è poco spazio disponibile, i portaspezie da parete si possono appendere direttamente sul muro o, volendo, anche sull’anta interna di un mobile per guadagnare qualche centimetro in più.

Il montaggio è abbastanza semplice e, in genere, non porta via più di una decina di minuti al massimo, poiché basta fissare il supporto sulla superficie designata tramite i tasselli in dotazione o con dei collanti speciali, e il gioco è fatto!

 

Quanti barattoli è in grado di contenere un portaspezie?

Dipende dal modello e dalle dimensioni complessive, ma in genere le versioni più piccole e compatte possono contenere non più di dieci vasetti, mentre quelle più grandi sono in grado di ospitare un maggior quantitativo di barattoli, fino a un massimo di settanta.

A ogni modo, per stabilire quale portaspezie comprare bisogna considerare il numero di contenitori che si vogliono posizionare sul supporto, così da scegliere un prodotto dalla capacità adeguata alle proprie esigenze culinarie.

 

Quali sono i materiali maggiormente utilizzati per i portaspezie?

La maggior parte dei portaspezie è realizzata in legno, metallo o plastica, la cui scelta dipenderà dalla destinazione d’uso del prodotto e dal budget a propria disposizione. I modelli in legno massiccio sono in genere più costosi, ma risultano di gran lunga più resistenti ed esteticamente gradevoli rispetto ai concorrenti.

Se, invece, si preferisce l’acciaio è fondamentale accertarsi che sia di tipo inox o comunque provvisto di un rivestimento che impedisca alla struttura di arrugginirsi a causa del vapore e dell’umidità presente in cucina.

Infine, chi punta al risparmio può optare per un portaspezie più economico realizzato in plastica, ma in questo caso bisognerà verificare la portata massima del prodotto per capire se sarà in grado di reggere il peso dei barattoli che si andranno a posizionare sulla struttura.

 

Dove acquistare un portaspezie?

I portaspezie si possono acquistare in tutti i negozi di articoli per la casa o su internet, con una spesa variabile in base al modello, alla marca, ai materiali di costruzione e a eventuali accessori in dotazione.

Tuttavia, visto che in genere il costo di questi articoli non risulta eccessivo, sarà facile trovare un prodotto venduto a prezzi bassi che sappia rendere più funzionale e accogliente la propria cucina.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS