Kenwood IH470 – Recensione

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Principale vantaggio:

Funzionale e dall’aspetto accattivante. Il prodotto di Kenwood riesce a coniugare entrambe le caratteristiche ottimali da ricercare in una piastra che debba sempre stare in bella vista sul piano di lavoro.

 

Principale svantaggio:  

Le basse temperature non sono mantenute in maniera costante, ma solo con l’accensione e lo spegnimento continuo della dispositivo. Questo è un difetto comune a tante piastre portatili di piccole dimensioni.

 

Verdetto: 9.7/10

Versatile, compatta e adatta a cucinare con pentole di 20 cm di diametro al massimo. È dotata di funzioni utili per una gestione intelligente della cucina. Si fa apprezzare la presenza del tasto Turbo per imprimere una maggiore potenza puntuale, magari per una frittura. Oppure si può impostare la piastra perché si limiti a mantenere in caldo la pietanza. Il prezzo rispecchia l’alta qualità complessiva ma è più alto della media.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Elegante e funzionale

La piastra a induzione portatile di Kenwood  riesce a essere allo stesso tempo bella a vedersi e perfettamente utile al suo scopo. La cura per l’aspetto estetico è un punto forte del marchio inglese che punta soprattutto a realizzare elettrodomestici dalle linee raffinate.

Non si caratterizza solo per il bell’aspetto. La cura per il design si concretizza anche nella presenza di utili accorgimenti progettuali che la rendono più funzionale. Come per esempio, la presenza del tasto di accensione manuale sottostante che serve come ulteriore sicurezza per evitare l’accensione involontaria da parte dei bambini.

Il materiale usato per la base della piastra è vetroceramica nera. Gradevole d’aspetto è anche particolarmente resistente all’usura e all’esposizione continua al calore intenso.

Perfetta per le cucine piccole

Le dimensioni della piastra sono ridotte al minimo necessario per poter essere facilmente usata nelle cucine più minute. Oppure può servire come supporto extra per trasformare in una cucina qualsiasi ambiente.

Il vantaggio dei modelli portatili è di richiedere la sola alimentazione elettrica per funzionare, quindi non serve dotarsi di bombole di gas o altri sistemi che potrebbero rivelarsi pericolosi. Tanti scelgono questa piastra per cucinare all’esterno le preparazioni con odori più pungenti, come le fritture o altro che lasci un tanfo persistente e fastidioso negli ambienti domestici.

Le dimensioni della piastra sono idonee per usare pentole di dimensioni medie, da 20 cm al massimo. Quindi la piastra è facile da collocare su qualsiasi ripiano dove possa poggiare in maniera stabile e sicura anche col peso della pentola posta sopra.

 

Potenza regolabile

Con i piani cottura a induzione è necessario prendere la mano. Infatti il loro funzionamento è diverso da quello dei fuochi a gas tradizionali e questo potrebbe creare un po’ di confusione all’inizio.

Il produttore dichiara i canonici dieci livelli di regolazione della temperatura, con un range che va da 120 a 2.000 W. In questo arco di potenze, è possibile scegliere tra quelle impostate e quindi è necessario imparare ad adattarsi alla sensibilità della piastra e gestire le preparazioni di conseguenza.

Come spesso accade con i modelli portatili, anche qui la regolazione delle temperature più basse avviene grazie alla continua accensione e spegnimento del campo elettromagnetico. Questa continua regolazione permette di mantenere le temperature mediamente basse, ma non tanto quanto si potrebbe ottenere coi modelli più avanzati o con un semplice fornello a gas.

 

Funzioni utili incluse

Tra le diverse modalità d’uso merita fare riferimento agli extra presenti che piacciono perché rendono il piano cottura ancora più versatile e utile in campi diversi. Per esempio, la piastra permette di mantenere le pietanze in caldo, quindi evitando che si raffreddino dentro la pentola ma di fatto senza proseguirne la cottura.

Altro elemento interessante è la presenza del tasto Turbo. Una iniezione di potenza extra per un periodo limitato consente di raggiungere temperature molto elevate con le quali portare l’olio alla condizione ottimale per una frittura, per esempio.

La piastra è dotata di timer come lo sono anche i modelli a incasso più sofisticati. Quindi è possibile impostare un intervallo di tempo nel quale la piastra mantiene la temperatura costante per proseguire la cottura senza nessun intervento da parte di chi sta cucinando.

 

Sistemi di sicurezza

Altro aspetto interessante è dato dalla capacità di riconoscere se la pentola posta sulla piastra è vuota e quindi il dispositivo non si attiva. Si tratta del cosiddetto sistema di sicurezza Boil Dry, che per esempio si attiva anche quando evapora tutta l’acqua all’interno della pentola. Infatti il dispositivo riconosce se è necessario interrompere o bloccare il funzionamento.

I tasti sono tutti touch, ma la presenza dell’interruttore on/off permette di inattivarli manualmente in modo da scongiurare incidenti di qualsiasi natura. L’autospegnimento avviene solo dopo due ore di inattività, di certo un tempo considerevole ma comunque adeguato a limitare sprechi di corrente anche con le sole modalità in standby.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS