KitchenAid 5K45SSEWH – Recensione

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Principale vantaggio:

Inconfondibile il design del robot KitchenAid, che si propone come un valido supporto per tutti gli amanti della cucina e in particolare della pasticceria fatta in casa.

 

Principale svantaggio:

Mancano sistemi di protezione e sicurezza che fanno perdere qualche punto a questo modello che punta un po’ troppo sul fascino analogico del design vintage.

 

Verdetto: 9.7/10

Tanti accessori e molte funzioni disponibili per questa versione base, ma molto performante, della classica impastatrice che punta tanto sulle forme arrotondate che fanno un figurone in cucina. Comprende il set di tre ganci indispensabili per fare di tutto in cucina.  

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Una tra le più apprezzate dagli amanti del design

La miglior impastatrice è quella che resiste anche alle sollecitazioni più intense. Ma come fare a resistere al fascino d’altri tempi di queste planetarie KitchenAid! Famose e ormai adorate da tutti i pasticceri domestici, si sono rivelate anche delle macchine robuste e in grado di reggere benissimo lo stress e il lavoro più intensi.

Il design inimitabile rimane comunque il punto forte di questi modelli che piacciono tanto per le linee arrotondate, le forme bombate e l’aspetto che ricorda gli oggetti anni ’50.

Quando termina il suo lavoro, è possibile sollevare l’intero corpo motore e non solo il braccio rotante. In questo modo è possibile anche prendere comodamente la ciotola con dentro il preparato. Una soluzione che offre un’esperienza d’uso molto piacevole.

 

Curata nei dettagli

La KitchenAid, e in particolare questo modello, non è solo bella ma anche molto affidabile. Il motore è a presa diretta, questo dettaglio contribuisce ad assicurare un funzionamento migliore e più durevole. Infatti, in questo modo, si trova proprio in cima al robot senza disperdere energia che viene erogata direttamente agli accessori mentre lavorano gli ingredienti. Il tutto assorbendo un quantitativo minore di energia.

Meno soggetta a patire lo stress, riesce ad affrontare anche i lavori più impegnativi cavandosela egregiamente con gli impasti che richiedono lunghe lavorazioni.

Non è la preferita dai panettieri, ma rimane un punto di riferimento anche per la realizzazione di questo tipo di impasto. Il costruttore suggerisce di impastare il pane poco idratato, quindi con un impasto più duro e che oppone più resistenza, solo fino a 1,7 chili. Di certo una buona quantità anche per i panificatori più appassionati.

Portata della ciotola

Le dimensioni della ciotola sono proporzionali alla potenza del motore. Quindi è interessante notare che si possono montare a neve ben ferma fino a una dozzina di albumi. Anche le porzioni per le torte saranno generose, visto che monta fino a 2,5 chili di impasto alla perfezione.

Sono caratteristiche più che soddisfacenti per i pasticceri casalinghi che non devono sottoporre la macchina a eccessivo carico di lavoro. La planetaria se la cava bene anche con gli impasti più resistenti e densi, come per esempio il purè di patate. Riesce a processarne fino a quasi tre chili alla volta.

 

Compatta e solida

La scocca è interamente in metallo pressofuso, in questo caso particolare si tratta di zinco. Un dettaglio che contribuisce a garantire la migliore resistenza alle sollecitazioni e che per questo promette di restare a lungo come nuova.

Si può regolare manualmente la velocità di rotazione del braccio. La velocità massima che può raggiungere è di 220 giri al minuto, davvero una buona prestazione. Mentre lo speciale movimento planetario fa convergere sempre verso il centro gli ingredienti. Questo dettaglio è fondamentale per garantire la migliore amalgama, per qualsiasi ricetta.

Non è dotata di un motore particolarmente potente, sono 275W, ma questo non ne limita troppo l’impiego: la macchina va bene per preparare dolci e impasti più cedevoli.

 

Accessori inclusi

Non sempre sono presenti in dotazione i ganci per realizzare i diversi preparati. Qui invece si trovano compresi i quattro ganci base, ai quali, se si desidera è possibile aggiungere altro. Quindi si può iniziare a lavorare con la frusta a filo, il gancio impastatore, la frusta piatta. Ognuno di questi elementi, da solo, ha un costo notevole. In catalogo sono presenti ricambi e altri pezzi da combinare in base alle necessità della ricetta.

I pezzi in dotazione sono sufficienti per montare le uova, impastare dolci tradizionali o impasti da forno. L’occorrente per mettersi subito all’opera è quindi garantito.

Con l’aggiunta del giusto accessorio è possibile preparare di tutto con questa macchina, dalla pasta al gelato, passando dalle salse e persino le salsicce. Basta sapere cosa offre e come combinare i diversi elementi per espandere il potenziale di questa macchina destinata a durare a lungo in casa.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS