Le 7 Migliori Cappe Aspiranti del 2022

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Cappa Aspirante – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Quando si cucinano determinate pietanze, come la carne o il pesce, in cucina si crea un vero e proprio “lazzaretto” di odori sgradevoli che spesso non se ne vanno via neanche spalancando le finestre. In questi casi, l’unico modo per poterli rimuovere è comprare una buona cappa aspirante che risucchi i vapori e i fumi generati dalla cottura. 

Sul mercato ci sono davvero tantissime offerte, per questo abbiamo pensato di creare una guida contenente pareri e utili consigli d’acquisto che vi aiuteranno a scegliere il modello più adatto alle vostre esigenze. In cima alla nostra classifica delle migliori cappe aspiranti del 2022 troviamo la Cata GT Plus, un modello da incasso con tre velocità di aspirazione, filtri in metallo lavabili e due luci a led da 4 watt ciascuna; seguita da Elica Missy IX/A/90, che rientra tra i prodotti più venduti e apprezzati del momento per l’ottimo rapporto qualità/prezzo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 7 Migliori Cappe Aspiranti – Classifica 2022

 

 

Cappa Aspirante da Incasso

 

1. Cata Cappa Cucina Da Incasso GT PLUS 200W

 

Il nostro primo consiglio su quale cappa aspirante comprare va al modello GT Plus proposto dal brand italiano Cata, installabile a incasso nel mobile apposito della cucina e utilizzabile sia in modalità aspirante sia filtrante, dotandola in quest’ultimo caso di un filtro ai carboni attivi.

Per quanto riguarda le prestazioni, capitanate da un efficiente motore da 200 watt che garantisce una capacità di estrazione dell’aria pari a 370 metri cubi in un’ora, è possibile scegliere tra tre velocità di aspirazione agendo sui comandi integrati, che consentono anche l’attivazione delle luci a led per illuminare la zona cottura.

L’azienda dichiara una rumorosità massima che si attesta intorno ai 65 dB, il che la rende una tipologia di cappa non propriamente silenziosa, ma comunque con un livello di rumore decisamente accettabile.

Esteticamente parlando, il design del modello risulta piuttosto anonimo e tradizionale se messo in comparazione con quello delle cappe più moderne e all’avanguardia, ma considerato il prezzo economico e le buone prestazioni offerte è una pecca su cui si può tranquillamente chiudere un occhio.

 

Pro

Velocità di aspirazione: Ce ne sono tre disponibili, che possono essere regolate tramite i comandi integrati nel frontalino, per gestirle in base agli odori e ai fumi prodotti.

Luci: Non mancano all’appello due pratiche luci a led per illuminare in modo diretto il piano cottura e cucinare senza fastidiose zone d’ombra.

Filtraggio: È affidato a due griglie in metallo a cinque strati che si rimuovono facilmente per lavarle anche direttamente in lavastoviglie, con tanto di vaschetta per raccogliere il grasso che si accumula durante l’aspirazione.

 

Contro

Design: La Cata GT Plus non brilla a livello estetico, ma offre buone prestazioni e un plus non da poco, ovvero la possibilità di poterla incassare nell’apposito mobile della cucina per integrarla all’ambiente e renderla invisibile alla vista.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cappa Aspirante Elica

 

2. Elica Missy IX/A/90 Cappa Aspirante a Parete

 

Il modello prodotto da Elica si distingue per il suo ottimo rapporto qualità-prezzo che vi consente di dotare la vostra cucina di una buona cappa senza spendere troppo. Si tratta di una cappa a parete prodotta in acciaio inox, un materiale altamente resistente che le conferisce una lunga durata nel tempo. 

È lunga 90 cm quindi si adatta a diverse tipologie di cucine, sebbene vi consigliamo di prendere le misure per stare sicuri di non sbagliare l’acquisto. La potenza della cappa aspirante Elica si può impostare su tre livelli diversi, l’ultimo dei quali aspira gli odori con grande efficacia, ma allo stesso tempo risulta eccessivamente rumoroso. 

Diversi consumatori ne hanno apprezzato anche il design, che ricorda quello delle vecchie cappe degli anni ’50. Se non sapete dove acquistare il prodotto nuovo e a prezzi bassi, cliccate sul link del negozio riportato qui di seguito.

 

Pro

Acciaio inox: Questo materiale altamente resistente conferisce alla cappa una buona durevolezza nel tempo, rendendola molto affidabile.

Potente: Si possono impostare fino a tre livelli diversi di potenza, in modo da poter aspirare gli odori con maggiore efficacia nel caso ce ne sia bisogno.

Prezzo: Difficile trovare un prodotto più economico di questo che abbia le stesse qualità a livello di materiali e di design.

 

Contro

Rumorosa: Al terzo livello di potenza la cappa risulta davvero molto rumorosa, al punto da diventare quasi assordante.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cappa Aspirante Sottopensile da 90 Cm

 

3. Faber TCH04 SS19A 741 Cappa incasso per pensile 90 cm

 

Un prodotto dal buon rapporto qualità/prezzo lo identifichiamo nella cappa di Faber, che è venduta a un costo accessibile e mette a disposizione varie funzioni e utilità per la vostra cucina. La capacità massima di aspirazione è pari a 295 m3/h e le velocità sono tre e regolabili tramite la levetta presente nella parte frontale.
La luce LED da 3 W può essere accesa e spenta da qui e assicura una valida visibilità con bassi consumi. Per direzionare meglio la potenza aspirante potrete aprire o chiudere la parte in vetro e godere dell’ampiezza pari a 90 cm, per una maggiore pulizia dell’aria.
A questo proposito, la cappa può essere impostata solo in modalità aspirante o filtrante, con un filtro a carboni attivi, che però non è incluso nella confezione. La classe di appartenenza è la D ma il problema più importante sembra essere la struttura abbastanza fragile, che quindi deve essere trattata con cura.

 

Pro

Prestazioni/prezzo: Il costo di questa cappa è basso in rapporto alle sue funzioni e anche all’ampiezza di 90 cm.

Modalità: Può essere montata come aspiratore di fumi o per filtrare, grazie a filtri al carbone che non sono inclusi nella confezione.

Velocità: Sono tre e possono essere regolate tramite la leva posta sul davanti, in base alla quantità di fumi prodotta.

 

Contro

Struttura: Si tratta di un prodotto fragile, che potrebbe rovinarsi se non venisse trattato con cura, soprattutto durante l’installazione. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cappa aspirante sottopensile 60 cm

 

4. CIARRA CBCS6903 Cappa Aspirante 60 cm Sottopensile

 

La cappa aspirante sottopensile 60 cm di Ciarra è un modello in un bel colore metallico, che si intona bene con tutte le cucine moderne. Il prezzo è basso, in linea anche con la classe energetica di appartenenza, la C, e con le varie funzioni che il prodotto mette a disposizione.
Piccola e compatta, può essere installata nella modalità aspirante, per la quale si serve di un filtro metallico, facile da lavare, oppure in quella filtrante con un filtro a carbone, che è però venduto separatamente.
Le velocità selezionabili sono tre, con un una massima di 220 m3/h, e la luce LED disponibile è da 2 W, ma garantisce una buona visibilità del piano cottura. Elemento più importante la silenziosità, infatti il rumore massimo prodotto è pari a 55 dB.
Unico contro l’eccessiva sottigliezza della struttura, che la rende fragile.

 

Pro

Costo: Se cercate una cappa aspirante a buon prezzo, questa può soddisfare le vostre esigenze senza intaccare il portafogli.

Doppia funzione: Può essere installata tanto in modalità aspirante quanto filtrante, per migliorare la qualità dell’aria in cucina.

Silenziosa: Non produce più di 55 dB, per cui potrete lasciare in azione senza esserne disturbati.

 

Contro

Sottile: La struttura è caratterizzata da un corpo in metallo non robusto, per cui dovrete prestare attenzione quando la installate. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cappa Aspirante inclinata

 

5. Klarstein Sofia 90 – Cappa Aspirante, Inclinata

 

La vostra cucina è il massimo della modernità, per cui desiderate completarla sempre nello stesso modo? Date un’occhiata a questa cappa aspirante inclinata di Klarstein, disponibile nei colori bianco e grigio.
Larga 90 cm, ha bisogno del suo spazio per essere installata, e arricchirà la vostra sala da pranzo con l’elegante frontale in vetro, che la confonde con il resto dell’arredamento. Non pecca per funzionalità, con  una velocità di aspirazione fino a 300 m3/h.
Si compone di strisce LED da 1,5 W, attivabili dal controllo touch, di semplice utilizzo. C’è anche la possibilità di installare i filtri a carboni attivi, ma questi devono essere acquistati a parte. La rumorosità non è eccessiva ma il costo ne fa un prodotto non adatto a tutti i budget.

 

Pro

Moderna: Questa cappa è inclinata, ha un frontale in vetro molto elegante e può essere scelta in vari colori, per abbinarsi meglio alla vostra cucina.

Funzionalità: Si tratta di un modello dalla grande capacità aspirante, che può raggiungere 300 m3/h ed essere usata anche con filtri a carboni attivi.

Luci: Quelle qui installate sono strisce LED da 1,5 W, che sono attivabili grazie al sistema di controllo touch.

 

Contro

Prezzo: Non è indicato per tutti i budget, visto che è abbastanza alto rispetto a quello di altri modelli in commercio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cappa Aspirante A+

 

6. Sndoas Cappa Aspirante Murale 700 m³/h con altezza libera

 

Quando pensate di effettuare un acquisto, soprattutto quello di un elettrodomestico, pensate prima di tutto al risparmio in bolletta? Potrà soddisfare questo criterio il prodotto in questione, ovvero una cappa aspirante A+. L’appartenenza a questa classe energetica, infatti, comporterà una riduzione dei consumi.

Composta da vetro nero e acciaio inossidabile, ha una larghezza di 60 cm e uno schermo touch che consente di regolare la velocità di aspirazione, disponibile in nove diversi livelli. Da qui potrete anche attivare o disattivare la luce LED inclusa.
La grande potenza, che raggiunge anche i 700 m3/h, comporta una buona pulizia dei vapori ma, allo stesso tempo, la rende un po’ più rumorosa rispetto ad altri modelli in commercio.

Anche questa cappa è a impostazione laterale e potrete impostare uno spegnimento ritardato, da uno a nove minuti, così da lasciarla autonomamente in azione.
Se lo desiderate, acquistando i filtri a carboni attivi a parte, potrete sfruttare la funzione di ricircolo dell’aria.

 

Pro

Classe energetica: Quella qui presente è la A++, quindi è quella adatta se pensate prima di tutto di ridurre i consumi di elettricità.

Schermo touch: Questo elemento ben si coniuga con la struttura in acciaio e vetro, donando grande modernità a questa cappa.

Potenza aspirante: Uno dei modelli più validi in commercio, che può raggiungere i 700 m3/h, assicurando aria più pulita.

 

Contro

Rumorosa: Una maggiore potenza equivale a meno silenziosità, quindi tenete in considerazione questo fattore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cappa Aspirante a Isola

 

7. Klarstein Kronleuchter Cappa da Cucina, Fino a 600 m³ / h

 

Il design di questa cappa aspirante a isola la rende davvero unica e le permette di distinguersi dagli altri modelli più ‘classici’. Si presenta con una forma cubica e dei ganci per appenderla al soffitto, quindi si potrà montare solo sulle moderne cucine a isola di grandi dimensioni. 

Nonostante l’estetica particolare, che può sembrare un po’ instabile, i cavi di acciaio si dimostrano estremamente affidabili. A livello di potenza parliamo di ben 600 m3/h impostabile su tre livelli diversi, grazie ai quali si potranno rimuovere i cattivi odori immediatamente mentre si cucina o dopo aver cucinato. 

Un altro vantaggio del prodotto è la sua classe energetica A che permette di ammortizzare sui consumi in modo ottimale.

 

Pro

Design: Particolare ed elegante, si dimostra davvero perfetto per le cucine a isola e per gli appartamenti arredati con gusto.

Potente: Si può regolare su tre livelli di potenza per arrivare fino a 600 m3/h ed eliminare immediatamente i cattivi odori.

Consumi: La classe energetica A promette davvero molto bene in termini di consumi, specialmente se siete soliti cucinare spesso e quindi tenere la cappa accesa per lunghe sessioni ai fornelli.

 

Contro

Montaggio: Come potete immaginare vista la forma particolare, il montaggio di questa cappa non è affatto facile e richiede la presenza di almeno due persone.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Motore per cappa aspirante

 

Ricel Sud Motore per cappa aspirante 100W

 

Se possedete un vecchio modello da rimettere in sesto, potete considerare l’acquisto di questo motore per cappa aspirante dal prezzo davvero conveniente.

Il motore viene collaudato dalla ditta produttrice prima della spedizione, così potrete stare sicuri che funzionerà. Risulta molto potente, sebbene la velocità non sia regolabile, allo stesso tempo però è anche molto rumoroso.

 Per il montaggio bisogna fare un po’ di attenzione, dato che non si tratta di un motore universale e che quindi richiede collegamenti diversi per ogni diverso modello di cappa. Nel caso non siete esperti fatevi aiutare da un professionista o da qualcuno che sa dove mettere le mani.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere una buona cappa aspirante?

 

Anche leggendo le diverse opinioni sui prodotti è difficile capire come scegliere una buona cappa aspirante, specialmente se non ne avete mai posseduta una. In questa sezione della nostra pagina vi daremo qualche utile consiglio d’acquisto che vi potrà tornare molto utile per comprare la migliore cappa aspirante per le vostre esigenze, investendo bene i vostri risparmi.

Le caratteristiche di cui tenere conto in realtà non sono poi molte, ma è sempre bene fare una distinzione tra il design, la potenza e soprattutto la classe energetica, dalla quale dipendono i consumi. Il nostro consiglio principale è quello di puntare sulla qualità-prezzo, senza necessariamente spendere troppo per un modello troppo costoso.

Potenza

Prima di acquistare una cappa dovete sapere che la potenza di aspirazione viene calcolata in metri cubi all’ora, indicati sulle schede dei prodotti con m3/h. In base a questa unità di misura potrete capire quanto effettivamente potente è una cappa. Adesso non è necessario che andiate subito a cercare il modello con 1.000 m3/h, quello che vi conviene fare veramente è tenere conto delle dimensioni della vostra cucina e soprattutto di quanto effettivamente cucinate. 

Se per esempio usate i fornelli solo per cuocervi un paio di bistecche ogni tanto, allora vi basterà una cappa da 250 m3/h mentre se invece avete una cucina davvero molto grande e amate preparare diverse pietanze allora potrete optare per un modello con 525/600 m3h. Solitamente i motori delle cappe moderne dispongono di tre velocità diverse e sono abbastanza rumorosi, specialmente se impostati sull’ultima.

 

Dimensioni

La potenza di una cappa è spesso collegata alle sue dimensioni che di conseguenza si devono adattare alla vostra cucina. In generale le cappe ‘classiche’, ovvero i modelli con forma quadrata da applicare la muro, si possono trovare da 60 o 90 cm e sono adatte alla maggior parte dei piani cottura. Prima di comprare un qualsiasi modello vi consigliamo caldamente di prendere le misure per essere sicuri al 100% del vostro acquisto. 

Se possedete una cucina ad isola invece dovrete puntare su prodotti dal design particolare, come ad esempio le cappe a scomparsa che si possono estrarre comodamente quando si comincia a cucinare. Ci sono anche cappe con ganci che vanno appese al soffitto, ugualmente potenti e performanti come quelle normali. Cercate comunque di trovare una cappa che copra tutto il piano cottura, in modo da ottimizzare l’aspirazione dei cattivi odori.

Consumi

Eccoci al punto dolente di ogni elettrodomestico: il risparmio energetico. Vale la pena spendere davvero poco per una cappa e poi trovarsi a dover pagare bollette della luce salate a fine mese? Dipende molto da quante ore state ai fornelli. Se siete soliti cucinare tutte le sere, allora vi consigliamo di spendere un po’ di più e comprare una cappa di classe energetica A, mentre invece se pensate di accendere la cappa solo quei due o tre giorni nei quali vi mettete ai fornelli allora potete optare per un prodotto economico, ma di classe energetica D o E. La maggior parte delle cappe dai prezzi convenienti rientra in queste ultime due classi, quindi dovrete mettere in conto che il loro utilizzo peserà non poco sui consumi.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto consuma una cappa?

Dipende dalla classe energetica. Come tutti gli elettrodomestici, anche le cappe aspiranti si presentano con diverse classi energetiche a seconda delle quali i consumi saranno maggiori o minori. La classe energetica A permette una notevole ammortizzazione delle spese sulla bolletta elettrica e prevede consumi di soli 37 kWh all’anno. Ovviamente bisogna contare che la cappa non è un elettrodomestico che si tiene acceso per molte ore e, impostandola a velocità minima, si riuscirà a incidere comunque poco sui consumi, anche con quelle di classe energetica inferiore.

 

Quanto costa una cappa?

I modelli a parete di classe energetica D o E e da 200 m3/h di potenza si rivelano davvero molto economici, con prezzi che oscillano dai 60 ai 150 euro. I prodotti più potenti (600 m3/h) e di classe energetica A arrivano fino ai 400 euro, mentre quelli di design per le cucine ad isola possono arrivare anche agli 800, specialmente se sono a scomparsa.

 

È difficile montare una cappa?

Non molto, basta munirsi di trapano e avvitatore per poter forare il muro dove applicare le viti dei sostegni che andranno avvitate fermamente. Prendete bene le misure e segnate tutti i punti dove posizionare i vari componenti, inoltre seguite attentamente le istruzioni. I modelli a parete sono molto semplici da installare, mentre quelli di design o a scomparsa potrebbero darvi qualche grattacapo in più. In generale vi consigliamo di farvi aiutare da almeno un’altra persona in modo da velocizzare il processo e stare più tranquilli.

 

La cappa deve essere necessariamente collegata a una canna fumaria?

Sì, altrimenti il vapore e gli odori aspirati non faranno altro che riversarsi nell’ambiente e non otterrete alcun effetto positivo. Se non siete convinti dai modelli aspiranti, potete sempre optare per quelli filtranti che da una parte espellono gli odori cattivi e dall’altra purificano l’aria della cucina. Alcune cappe aspiranti si possono convertire in filtranti con i giusti pezzi di ricambio.

 

Cosa fare quando si rompe il motore o il filtro?

Semplice, basta sostituirlo con uno di ricambio. Potete trovare diverse parti di ricambio vendute online a prezzi molto vantaggiosi. Vi consigliamo però di controllare prima la compatibilità dei prodotti con la vostra cappa. Specialmente per il motore dovrete fare attenzione a collegare i cavi nel modo giusto, o rischierete di provocare danni molto gravi o addirittura un incendio in casa. In generale se non vi sentite particolarmente fiduciosi, chiamate un tecnico.

 

 

 

Come utilizzare una cappa aspirante

 

Come pulire i filtri della cappa aspirante

Pulire i filtri della propria cappa aspirante è di primaria importanza, infatti la manutenzione va fatta periodicamente e non va sottovalutata. Non si tratta di una semplice ragione estetica, ma di sicurezza personale e di igiene, in quanto una cappa sporca favorirà la creazione di batteri e germi che possono spargersi per l’aria. Per pulire la vostra cappa vi servirà dell’acqua tiepida, dei panni morbidi, un qualsiasi sapone e una pentola con acqua calda e bicarbonato di sodio. 

 

 

Con il sapone o un detersivo neutro potrete pulire la parte esterna, mentre per quanto riguarda i filtri potrete semplicemente lavarli con la lavastoviglie. Se non possedete una lavastoviglie, dovrete usare la succitata pentola con acqua calda e bicarbonato. Staccate i filtri e metteteli a bagno nella pentola, per poi sciacquarli e asciugarli prima di inserirli nuovamente nella cappa.

 

Come funziona la cappa aspirante

La cappa aspirante è composta da diverse parti e si presenta in diverse forme che possono andare da quella classica rettangolare ad altre di design. Il funzionamento però rimane sempre lo stesso: la scocca, ovvero la parte esterna, protegge i filtri anti grasso e il gruppo di aspirazione. I filtri servono appunto a filtrare l’aria aspirata, mentre il gruppo di aspirazione si collega alla canna fumaria che permette alla cappa di convogliare fumi e vapori all’esterno. 

Le cappe aspiranti si attivano semplicemente con il tocco di una levetta per impostare la potenza su diversi livelli e si spengono allo stesso modo, ovvero portando la levetta sulla potenza 0. Contate che al livello massimo di potenza i consumi saranno più elevati e soprattutto la cappa aspirante tenderà a produrre più rumore.

 

 

Come installare una cappa aspirante

I modelli ‘classici’ ovvero quelli a parete solitamente sono molto semplici da installare, sebbene la stessa cosa non si può dire per quelli a scomparsa o dal design particolare. Prima del montaggio dovete prendere bene le misure, tracciando una linea verticale dal piano di cottura al soffitto per sicurezza. 

Contate che la cappa non deve mai essere troppo vicina ai fornelli, perché altrimenti la polvere accumulata nei filtri potrebbe prendere fuoco. Una volta tracciata questa linea dovrete prendere il manuale d’istruzioni e riportare sul muro tutte le misure, segnando i punti di fissaggio dei vari componenti come le flange. 

Una volta sicuri di aver preso le misure giuste potrete inserire i tasselli nelle flange e inserire il corpo della cappa nei supporti. Munitevi di un buon avvitatore e di un trapano per poter fare i buchi e avvitare saldamente le viti. Adesso dovete rimuovere i filtri, per poter avvitare i punti di ancoraggio, poi dovete prendere la valvola e fissarla sulla parte superiore della cappa, in modo da collegarla alla canna fumaria tramite il giunto. Fatto questo non vi resterà che collegare la cappa alla presa elettrica e provarla.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Faber Inca Smart LG A52 110.0255.517 Cappa Incorporata

 

Se non sapete quale cappa aspirante scegliere e non avete un budget elevato a disposizione, potete optare per questo modello economico e soprattutto compatto. Le sue dimensioni ridotte infatti permettono di installarlo in cucinotti e ambienti di pochi metri quadri, in modo da poter eliminare gli odori e i vapori.

Il design moderno molto piacevole non farà sfigurare questa cappa aspirante da incasso 52 cm anche in appartamenti arredati con un certo gusto. Dispone di due comode luci che vi permettono di illuminare i fornelli, così sarà più facile cucinare osservando bene la cottura delle pietanze. 

L’installazione è molto semplice, sebbene non sia presente il filtro assorbi odori che andrà acquistato separatamente. A livello di materiali non è il massimo, ma a nostro parere a questo prezzo non si può pretendere più di così.

 

Pro

Prezzo: Questa cappa viene venduta ad un costo davvero molto basso, ideale se non avete un budget alto a disposizione.

Dimensioni: Le misure ridotte vi consentono di installarla facilmente in un cucinotto o in ambienti di pochi metri quadri.

Luci: Viene venduta con due lampadine che permettono di illuminare con efficacia il piano cottura.

Design: L’aspetto moderno e piacevole la rende adatta anche ad appartamenti arredati con un certo gusto.

 

Contro

Materiali: Non si dimostra molto resistente, quindi si dovrà fare un po’ di attenzione sia nel montaggio sia nell’utilizzo.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS