Le 8 Migliori Lavastoviglie del 2022

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Lavastoviglie – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

In questo articolo abbiamo esaminato gli otto modelli di lavastoviglie più richiesti online. I più apprezzati sono due: la Hisense HV661C60, che nonostante le dimensioni contenute (55,6 x 59,6 x 81,7 cm) offre una capacità di ben 16 coperti, e la Miele G 5222 SCU CLST, che invece appartiene alla fascia più alta di mercato e integra le tecnologie più avanzate.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 Migliori Lavastoviglie – Classifica 2022

 

Qui trovate le lavastoviglie che a nostro avviso sono meritevoli di essere portate alla vostra attenzione. Le trovate ordinate secondo una classifica così che vi sia chiaro fin da subito quali sono le nostre preferite. Chiaramente ciò non basta e per questo trovate anche una recensione che mette in luce pregi e difetti del modello. In tal senso abbiamo giovato dei pareri espressi da altri consumatori. Noi vi suggeriamo dove acquistare questi elettrodomestici ma il consiglio è di confrontare i prezzi prima di decidere cosa e dove comprare.

 

 

Lavastoviglie da incasso

 

1. Hisense HV661C60 Lavastoviglie Integrata Totale 60 cm

Principale vantaggio:

La Hisense HV661C60 è una lavastoviglie da incasso senza troppi orpelli tecnologici, ma che bada al sodo per garantire un funzionamento decisamente intuitivo e un soddisfacente livello di pulizia.

 

Principale svantaggio:

Com’è facile intuire osservando il pannello dei comandi, si tratta di un modello piuttosto essenziale che non offre molti programmi per affrontare ogni tipo di sporco.

 

Verdetto 9.8/10

Se non vi interessa avere una lavastoviglie di ultima generazione con un’infinità di programmi, ma volete solo un elettrodomestico semplice da usare, che sia affidabile nel suo lavoro e che costi poco, allora la Hisense HV661C60 è il modello che fa per voi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Economica ma funzionale

Il marchio cinese Hisense gode di una popolarità acquisita in oltre cinquant’anni di esperienza nel settore. Nonostante la storia dell’azienda sia costellata di alti e bassi, rimane ancora oggi uno dei maggiori produttori mondiali di elettrodomestici.

Non stupisce, quindi, che la Hisense HV661C60 si collochi al primo posto della nostra classifica e che sia ritenuta una delle migliori lavastoviglie del 2022 sul fronte del rapporto qualità/prezzo.

Nella fattispecie si tratta di un modello da incasso a scomparsa totale decisamente compatto nelle dimensioni, con i suoi 55,6 cm di larghezza e 59,6 cm di profondità, da inserire all’interno di un mobile preposto della cucina per rimanere ben celato alla vista.

Malgrado le dimensioni contenute offre una capacità di carico di 16 coperti, mettendo a disposizione una vasca XXL e un terzo cestello removibile per massimizzare lo spazio interno e semplificare il posizionamento delle stoviglie.

Cinque programmi di lavaggio

Nonostante si tratti di un modello poco avanzato dal punto di vista tecnologico, ha ben poco da invidiare agli elettrodomestici dei brand più blasonati e costosi.

Qui troviamo tutto il necessario per ottenere stoviglie perfettamente pulite anche in presenza di sporco e incrostazioni difficili, potendo scegliere tra cinque diversi programmi di lavaggio.

Oltre agli immancabili cicli ECO e Intensivo a 70°C, abbiamo a disposizione anche la pratica modalità “Quick Wash” da avviare in caso di pentole e piatti poco sporchi, che verranno puliti in appena quindici minuti.

Se, invece, dobbiamo lavare poche stoviglie possiamo avviare il programma a mezzo carico con apertura automatica dello sportello a fine ciclo per favorire l’evaporazione dell’umidità residua, mentre la partenza ritardata da 1 a 24 ore ci permette di sfruttare le fasce orarie in cui le tariffe energetiche risultano più convenienti.

 

Efficienza e rumorosità

Un ulteriore vantaggio offerto dalla Hisense HV661C60 è la classe di efficienza A+++ che contribuisce sia al risparmio energetico sia alla riduzione dei consumi idrici, con un utilizzo di soli 9,5 litri di acqua per ciclo.

Come già anticipato all’inizio della nostra recensione, si tratta di un elettrodomestico particolarmente intuitivo e facile da usare grazie al pannello di controllo semplificato e alla presenza di un pratico display a tre cifre che mostra il tempo rimanente al termine del programma di lavaggio e i codici errore in caso di malfunzionamenti, come il mancato carico/scarico dell’acqua o eventuali guasti della resistenza.

Apprezzabile anche il livello di rumorosità di soli 45 dB, un valore più che accettabile e che non provoca particolari disagi nemmeno se la lavastoviglie viene avviata nelle ore notturne.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Lavastoviglie Miele

 

2. Miele G 5222 SCU CLST Lavastoviglie Sottopiano Acciaio

 

Nonostante il prezzo decisamente alto, la lavastoviglie Miele si colloca al secondo posto della nostra classifica, ed è uno dei modelli più richiesti tra quelli venduti online. La ragione principale del suo successo sta soprattutto nell’elevata efficienza energetica, le cui prestazioni raggiungono la Classe C, e nel consumo idrico ridotto rispetto ai modelli prodotti dalle altre ditte, il tutto grazie alla tecnologia EcoPower. 

La Miele G 5222, però, offre la massima versatilità e praticità anche nelle funzioni e nella capacità di carico, grazie al cassetto posate migliorato che permette di disporre anche piccoli oggetti, come le tazzine del caffè. Possiede inoltre la funzione di lavaggio delicato, progettata apposta per le stoviglie più pregiate e sensibili alle alte temperature, e il sistema AutoOpen per l’apertura automatica dello sportello a fine lavaggio. L’unica limitazione consiste nel prezzo, che è accessibile soltanto per la clientela più esigente.

 

Pro

Efficiente: Il prezzo elevato della lavastoviglie Miele è ampiamente compensato dalla sua efficienza energetica, che rientra nella Classe C; il consumo di corrente scende di un ulteriore 50% se l’elettrodomestico viene allacciato direttamente all’acqua calda.

ECO: Grazie a questo programma di lavaggio, viene ridotto di 8,9 litri anche il consumo di acqua, con una conseguente e ulteriore riduzione dell’elettricità richiesta per il suo riscaldamento.

Silenziosa: La media standard per le emissioni sonore delle lavastoviglie è di circa 44-45 decibel, mentre la Miele raggiunge soltanto i 41 decibel e quindi è più silenziosa rispetto ai modelli della concorrenza.

 

Contro

Prezzo: È una lavastoviglie decisamente costosa, ma questo non le ha impedito di occupare i primi posti nella classifica dei modelli più richiesti online.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Lavastoviglie Bosch

 

3. Bosch Elettrodomestici SMV4EVX14E Serie 4, Lavastoviglie a scomparsa totale

 

Al terzo posto tra i modelli più venduti troviamo la lavastoviglie Bosch SMV4EVX14E, appartenente alla Serie 4, progettata per l’installazione a incasso. Il rapporto qualità-prezzo di questa lavastoviglie è estremamente favorevole, infatti i materiali di fabbricazione, l’assemblaggio e le prestazioni sono di altissimo livello, mentre il costo dell’elettrodomestico è decisamente vantaggioso. 

L’efficienza energetica della lavastoviglie Bosch raggiunge addirittura la Classe C, mentre i modelli disponibili nella stessa fascia di prezzo ma prodotti dalle altre ditte, rientrano appena nella Classe E. L’ulteriore vantaggio è la connettività Wi-Fi, e quindi la possibilità di gestire la lavastoviglie direttamente da smartphone o tablet, grazie all’app Home Connect.

Le pecche della lavastoviglie Bosch sono soltanto due: la prima è che per mantenere basso il costo dell’elettrodomestico molte componenti sono state realizzate in plastica; la seconda, invece, è che l’installazione richiede un modifica del pannello frontale che copre i piedini del mobile che la ospita.

 

Pro

Qualità: La ditta tedesca Bosch è famosa soprattutto per gli autoricambi e gli elettroutensili, ma la sua produzione di elettrodomestici non è da meno in termini di qualità e affidabilità.

Wi-Fi: La lavastoviglie della Serie 4 ha il pregio di possedere la connettività wireless di serie e di poter essere gestita da remoto tramite l’app Home Connect, scaricabile gratuitamente sullo smartphone e sul tablet.

Versatile ed efficiente: Possiede nove programmi di lavaggio base più altri 20 aggiuntivi attivabili con l’app Home Connect; inoltre la sua efficienza energetica raggiunge la Classe C.

 

Contro

Installazione: L’installazione non è semplice e nella maggior parte dei casi richiede delle modifiche al pannello frontale che si trova alla base del mobile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Lavastoviglie libera installazione

 

4. Candy Brava CDPN 2D360PX Lavastoviglie a Libera Installazione

 

La lavastoviglie Candy modello CDPN 2D360PX appartiene alla prolifica serie Brava, e si distingue soprattutto grazie al suo eccellente rapporto qualità-prezzo. Pur essendo disponibile a un costo medio, infatti, questa lavastoviglie ha il pregio di possedere alcune caratteristiche che di solito si trovano soltanto nei modelli di fascia più elevata.

La sua capacità di carico arriva a 13 coperti e possiede 9 diversi programmi di lavaggio, ha la funzione di avvio ritardato programmabile da 1 a 23 ore e un ciclo di lavaggio rapido della durata di soli 39 minuti. Il suo punto di forza, però, è la tecnologia; la Brava integra infatti connettività Wi-Fi, Bluetooth e un display testuale touch screen, quindi può essere controllata sia in loco sia da remoto, mediante l’app scaricabile sullo smartphone o sul tablet. L’app Candy simply-FI, inoltre, dà accesso ad altri 20 programmi di lavaggio aggiuntivi.

 

Pro

Funzioni Smart: La Candy Brava integra un modulo Bluetooth e la connettività Wi-Fi, quindi può essere gestita da remoto tramite smartphone, oppure tablet, scaricando l’app gratuita.

Ciclo rapido: Il programma di lavaggio e asciugatura rapido della Candy Brava è il più efficiente sul mercato: dura soltanto 39 minuti infatti, e quando viene usato porta l’efficienza energetica dell’apparecchio dalla Classe E alla A.

simply-FI: L’app proprietaria di Candy permette di programmare la lavastoviglie con altri 20 programmi aggiuntivi, oltre ai 9 programmi già presenti nella memoria dell’elettrodomestico, incrementando notevolmente la versatilità.

 

Contro

Efficienza energetica: Nonostante il ciclo rapido di lavaggio e asciugatura consumi poca corrente, a livello complessivo la Candy Brava rientra solo nella Classe E.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Lavastoviglie Hotpoint Ariston

 

5. Hotpoint HFC 3C26 CW X, Lavastoviglie a libera installazione

 

La lavastoviglie Hotpoint HFC 3C26 CW X è un modello a libera installazione da 60 centimetri di larghezza, con finitura esterna in argento satinato con pannello comandi e display digitale a vista.

Ha uno spazio di carico massimo fino a 14 coperti ed è dotata di tre cestelli e vassoio portaposate, tutti rimovibili per offrire la massima flessibilità nella disposizione delle stoviglie da lavare. Per quanto riguarda le funzioni, invece, la HFC 3C26 CW X possiede l’avvio ritardato, il programma per il lavaggio intensivo, l’opzione Pastiglia per massimizzare l’efficacia dei detergenti multiuso e la funzione Active Dry, che apre automaticamente lo sportello della lavastoviglie a 10 minuti dalla fine del ciclo di lavaggio, in modo da ridurre il consumo di energia nella fase di asciugatura.

L’unica limitazione consiste nell’efficienza energetica, che raggiunge soltanto la Classe E, in compenso il prezzo è decisamente abbordabile.

 

Pro

Capiente: Lo spazio di carico permette di lavare fino a 14 coperti in una sola volta, inserendo un terzo cestello tra quello inferiore e quello superiore; anche il vassoio delle posate può essere spostato per ottimizzare la disposizione interna.

Active 3D Zone Wash: Questo innovativo sistema di irrorazione permette di direzionare i getti d’acqua su zone specifiche, come per esempio il cestello inferiore o quello superiore, e di incrementare del 40% l’efficienza di pulizia.

Libera installazione: Fatta eccezione per la vicinanza ai tubi di carico e scarico dell’acqua, questa lavastoviglie non è soggetta ad alcun tipo di restrizione per quanto riguarda l’installazione.

 

Contro

Classe E: L’unica limitazione, peraltro relativa considerato il costo della lavastoviglie, è l’efficienza energetica che raggiunge soltanto la Classe E.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Lavastoviglie Whirlpool

 

6. Whirlpool WIC3C33F – Lavastoviglie 14 coperti

 

Pur essendo una lavastoviglie piccola da incasso, la Whirlpool WIC3C33F ha uno spazio di carico nominale per 12 coperti, ma può arrivare fino a 14 per ogni singolo lavaggio. La lavastoviglie Whirlpool è larga 59,8 centimetri, profonda 55,5 centimetri e alta 82 centimetri, quindi può essere tranquillamente incassata in nicchie con una profondità fino a 56 centimetri. 

È dotata di tre cesti modulari flessibili e rimovibili, in modo da offrire la massima adattabilità a seconda del carico, display digitale e tecnologia 6° SENSO, grazie alla quale è in grado di rilevare il livello di sporco e adattare automaticamente i parametri di lavaggio per garantire la massima pulizia.

Integra anche la funzione di partenza ritardata, il programma di disinfezione e lo sportello si apre automaticamente alla fine del ciclo di lavaggio, per consentire un’asciugatura migliore e più naturale. Essendo un modello da incasso, però, è priva del pannello di copertura anteriore.

 

Pro

6° SENSO: Questa tecnologia permette alla lavastoviglie di rilevare il livello di sporco dei piatti e di impostare di conseguenza i parametri di lavaggio, in modo da offrire i migliori risultati di pulizia.

Efficiente: La Whirlpool appartiene alla Classe D quindi consuma meno corrente rispetto alle lavastoviglie in offerta e ai modelli disponibili nella stessa fascia di prezzo, che di solito non superano la Classe E.

Versatile: Possiede otto diversi programmi di lavaggio, tra cui il programma Disinfezione che permette di eliminare il 99,99% di germi, virus e batteri. Inoltre è predisposta per essere collegata direttamente a un tubo di acqua calda.

 

Contro

Cestelli: Nel cestello delle posate tende a ristagnare acqua, così come sulla griglia dei bicchieri; il cestello inferiore invece, secondo alcuni è poco capiente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Lavastoviglie Beko

 

7. Beko Lavastoviglie a libera installazione MOD DFN05311W

 

Malgrado sia di primo prezzo, il bello di questa lavastoviglie è di essere in classe di consumo A+, quindi garantisce ottime prestazioni anche facendola lavorare regolarmente. Un lavaggio completo consuma 11,5 litri, quindi molto meno rispetto al lavaggio a mano della stessa quantità di piatti. Capiente e facile da organizzare, conta su spazio a sufficienza per tredici coperti. Risponde bene alle esigenze di una famiglia di medie dimensioni o una coppia.

Le dimensioni sono standard, ma in questo caso è possibile collocarla dove si preferisce perché è una freestanding. Rimuovendo il top, però, è possibile incassarla all’interno dei mobili della cucina lasciando che fuoriesca solo il portello frontale. Non eccessivamente rumorosa, il produttore dichiara prestazioni entro i 49 dB, quindi perfettamente tollerabili anche in orario serale.

I programmi disponibili sono quelli base, ma è anche presente la funzione per il lavaggio a mezzo carico così da non sprecare acqua e corrente per lavare urgentemente solo pochi pezzi. In tutto i programmi sono cinque e comprendono anche quello a temperatura bassa, 50° e quello per sgrassare a fondo da 70°.

 

Pro

Economica: Una tra le soluzioni più complete disponibili in questo momento e offerta a un prezzo estremamente competitivo.

Classe A+: Parca anche dal punto di vista dei consumi che si attestano negli standard offerti dai modelli più costosi con un consumo idrico di 11,5 litri per ciclo completo.

Freestanding: Si può anche installare separata dalla linea dei mobili della cucina perché è dotata di pannello frontale e per questo è possibile posizionarla ovunque sia presente uno scarico dell’acqua.

 

Contro

Essenziale: Non è dotata di funzioni molto avanzate, per esempio non si può collegare direttamente al tubo dell’acqua calda né tra i programmi c’è un semplice risciacquo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Lavastoviglie da incasso 45 cm

 

8. Laden Candy CDI 1L949 Lavastoviglie da Incasso Slim

 

La lavastoviglie da incasso 45 cm realizzata da Candy ha una capacità adeguata ad accogliere nove coperti, una classe energetica A+ e ben sette programmi per una versatilità di lavaggio con pochi eguali. Le dimensioni compatte fanno sì che possa rispondere alle esigenze di quanti hanno una cucina piccola. Siamo sicuri che i lettori troveranno il prezzo di vendita molto interessante: è una soluzione economica ma al tempo stesso funzionale. Oltretutto la lavastoviglie è silenziosa. 

Le istruzioni dovrebbero essere più chiare. Qualcosa manca, pensiamo, per esempio, ai cestelli modulari che permetterebbero di gestire meglio lo spazio ma precisiamo che queste sono caratteristiche da ricercare in modelli più costosi. La cosa importante, secondo noi, è che la qualità del lavaggio è buona e in definitiva sentiamo di poter dire che questo elettrodomestico è affidabile e dunque non resterete delusi.

 

Pro

Piccola e funzionale: Le sue dimensioni compatte permettono a quanti hanno una cucina piccola di non dover rinunciare alla comodità della lavastoviglie.

Rapporto qualità/prezzo: Molti utenti sono concordi nel giudicare più che positivamente il rapporto qualità/prezzo che contraddistingue questo elettrodomestico.

 

Contro

Istruzioni: Alcuni utenti si sono lamentati delle istruzioni e riferiscono che sarebbero dovute essere scritte meglio per favorire una comprensione più rapida.

Cestelli fissi: Quelli della lavastoviglie non sono modulari dunque non è possibile gestire al meglio lo spazio all’interno al fine di sistemare pentole grandi o piatti dalla forma irregolare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere una buona lavastoviglie?

 

Molte persone stanche di lavare a mano i piatti si chiedono come scegliere una buona lavastoviglie. Per giungere a una risposta esauriente è necessario fare delle attente considerazioni al fine di evitare d’incorrere in un acquisto poco soddisfacente. Sul mercato le offerte interessanti non mancano e riguardano anche le lavastoviglie della migliore marca. È nostra intenzione fornirvi una panoramica completa su questi elettrodomestici al fine di consentirvi di fare una comparazione tra i modelli venduti online.

 

 

Da incasso o installazione libera

Per decidere quale lavastoviglie comprare è necessario come prima cosa chiedersi se è più adatta alle vostre esigenze una  a incasso oppure a installazione libera. Se la vostra cucina non è predisposta e volete evitare di fare ricorso a un falegname per eseguire le modifiche necessarie, dunque spendendo quanto o più per la lavastoviglie, è preferibile un modello a installazione libera. Chiaramente con questa soluzione l’elettrodomestico occuperà uno spazio extra.

 

La capacità

Un secondo aspetto fondamentale al fine di comprare la migliore lavastoviglie riguarda la sua capacità; in altre parole, la quantità di pentole, piatti e bicchieri che può contenere. Se il nucleo familiare è piccolo conviene che la lavastoviglie sia adeguata alle esigenze giornaliere, se invece in casa siete in tanti e magari avete spesso ospiti, è bene prendere un elettrodomestico con capacità maggiore. 

Al di là di questo, ricordate sempre che lo spazio all’interno di una lavastoviglie va ottimizzato al massimo sistemando con cognizione di causa le pentole e i piatti da lavare. Se la vostra cucina è piccola, è preferibile prendere un modello slim. Sempre restando sulla questione della capacità, fino a qualche tempo fà le lavastoviglie avevano due soli cestelli o se preferite, piani. 

I modelli più recenti, invece, propongono anche un terzo cestello. In questo caso le posate trovano posto al livello più alto e al contempo si recupera lo spazio loro riservato nei modelli a due cestelli. Fate una comparazione tra queste due opzioni al fine di capire quale sia la migliore soluzione per voi.

 

 

Efficienza energetica e consumi idrici

Un altro dei dubbi che spingono in tanti a rinunciare all’acquisto della lavastoviglie riguarda i consumi energetici. Per fortuna c’è l’obbligo dell’etichettatura energetica che informa il consumatore sui consumi. Probabilmente sapete che le classi energetiche vanno da D ad A+++. Quest’ultima è quella che offre una maggiore convenienza in termini di consumi. 

La maggior parte delle lavastoviglie va dalla classe A a quella A+++ dunque diciamo che in tutti i casi avrete un elettrodomestico i cui consumi sono accettabili. Accade però che un elettrodomestico classificato A è più economico di uno classificato A+++. In virtù di ciò, molti scelgono il primo, pensando di risparmiare. Ciò è anche vero nell’immediato ma bisogna pensare che il vero risparmio è nel medio e lungo periodo. A conti fatti, dunque, risparmierete di più con l’elettrodomestico più costoso, insomma, non fatevi ingolosire dai prezzi bassi. 

L’altro fattore da tenere in conto sul fronte bolletta, sono i consumi idrici. Sull’etichetta energetica trovate una stima circa il consumo idrico annuale. Questo calcolo è fatto su 280 cicli di lavaggio e comprende risciacquo e asciugatura. Un nuovo modello di lavastoviglie efficiente dal punto di vista idrico consuma intorno al 2.500 litri l’anno.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come pulire la lavastoviglie?

Dopo un po’ la lavastoviglie emana cattivi odore. Ciò significa che va pulita, anche se sarebbe più saggio farlo prima della comparsa dei cattivi odori. Ma ciò a cosa è dovuto? Dai residui di cibo che si accumulano soprattutto intorno al filtro. Nella maggior parte dei modelli per raggiungere il filtro va rimosso il cestello inferiore. Il filtro si svita facilmente. Fatto ciò mettetelo sotto l’acqua corrente che deve essere calda. Potete aiutarvi nella rimozione dello sporco con una spazzola. 

Se i risultati non sono soddisfacenti, lasciate il filtro in ammollo per un po’, sempre in acqua calda per poi pulirlo con un detergente adatto agli elettrodomestici. Per rimuovere il grasso e quant’altro da quelle zone non raggiungibili per un lavaggio manuale, fate un ciclo di lavaggio a vuoto utilizzando un prodotto dedicato allo scopo.

 

Come caricare la lavastoviglie?

Generalmente i bicchieri vanno nel cestello superiore ma ci sono alcune eccezioni che riguardano i bicchieri dalla forma slanciata o più grandi del normale come per esempio i boccali; in questo caso è meglio collocarli nel cestello inferiore. I piatti vanno messi sempre in posizione verticale, le rastrelliere del cestello servono proprio per questo. I piatti più grandi, unitamente ai vassoi è meglio sistemarli sul fondo oppure sulla parte più lontana dal centro del cestello.

 

Come funziona la lavastoviglie?

Il funzionamento della lavastoviglie può essere suddiviso in sette fasi. L’incameramento dell’acqua prevede il prelevamento del liquido dalla rete liquida al fine di riempire una vasca. La seconda fase è quella del riscaldamento: per mezzo di una resistenza elettrica l’acqua viene portata a una temperatura più alta. La terza fase prevede l’aggiunta del detersivo all’acqua. 

La quarta fase è quella del lavaggio dei piatti dove la miscela di acqua e detersivo arriva ai bracci irroratori e dunque riversata sulle stoviglie. La fase successiva  lo scarico dell’acqua sporca. A questo punto – fase sei – avviene il risciacquo. Infine c’è lo scarico del ciclo d’acqua.

 

Quanta acqua consuma una lavastoviglie?

Le lavastoviglie di ultima generazione consumano mediamente 6 litri di acqua per ciclo. Bisogna comunque tenere conto anche del tipo di lavaggio selezionato. Quello breve, ad esempio, comporta un risparmio d’acqua pari a circa il 60%.

 

A cosa serve il sale nelle lavastoviglie?

Serve per ripulire l’addolcitore, ossia, il dispositivo che assorbe il calcare dall’acqua di lavaggio che altrimenti terminerebbe sulle stoviglie.

 

Cosa significa a libera installazione?

Significa che la lavastoviglie non va a incasso nel mobile e può essere sistemata dove lo si ritiene più opportuno.

 

 

 

 

Come utilizzare la lavastoviglie

 

Dopo esservi dilettati dietro i fornelli e goduto un bel pranzo o una gustosa cena in compagnia, arriva la parte negativa o almeno arriverebbe se non aveste la lavastoviglie. Visto che siete qui per capire come utilizzarla al meglio, significa che vi manca solo qualche dritta e noi siamo qui per questo.

 

 

La disposizione delle stoviglie

La lavastoviglie va caricata con un certo criterio. Ci sono modelli che non richiedono un prelavaggio, altri invece sì. Dovrà essere vostra cura sciacquare le stoviglie con acqua corrente prima di sistemarli nella lavastoviglie. Adagiate le posate nel cestello senza che si sovrappongano, i coltelli devono avere la lama rivolta in basso. I piatti vanno messi nel cestello inferiore utilizzando la rastrelliera per tenerli in posizione verticale. Bicchieri e tazze vanno nel cestello superiore e capovolti. Prestate attenzione alle pentole, non tutte sono adatte al lavaggio in lavastoviglie; prima di procedere verificate che sia possibile.

 

Sale e detersivo

Per il lavaggio la lavastoviglie ha bisogno del detersivo ma anche del sale la cui azione serve a mantenere pulito l’addolcitore. Molti usano comune sale da cucina ma va detto che in commercio c’è anche del sale speciale pensato per questo scopo. Un altro prodotto che conviene aggiungere al lavaggio è il brillantante che evita il formarsi delle macchie di calcare sulle stoviglie.

 

 

Il livello di temperatura e la durata del lavaggio

Scegliete a quale temperatura portare l’acqua per il lavaggio e quanto tempo debba durare il ciclo. Tenete presente che acqua molto calda e ciclo lungo vuol dire maggiori consumi energetici. Nella maggior parte dei casi è sufficiente un lavaggio breve con acqua a 30° mentre per lo sporco più ostinato, è meglio un lavaggio lungo.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Bosch SMV46KX01E Lavastoviglie A++

 

Sono tante le analogie di questo modello con un altro firmato Bosch e di cui abbiamo trattato in precedenza. Le differenze principali quali sono? In questo caso abbiamo una classe energetica meno efficiente, anche se di poco. Si tratta, infatti di un A++ mentre il livello di rumore è leggermente più alto ma questo lo si deduce più dall’etichetta recante i dati che dall’orecchio a meno che non si abbia un udito davvero fine. Identica la capacità che è di 9,5 litri. 

Per il resto troviamo quasi le stesse interessanti funzioni ma a un prezzo più basso. Quali sono? Beh Il programma Bicchieri 40° per un lavaggio delicato, la funzione Hygienic Plus per un lavaggio con acqua a 70° che uccide germi e batteri e la funzione di asciugatura che, a differenza del modello Bosch Serie 6 SMV68MX03E, non sfrutta un flusso d’aria 3D ma comunque in grado di dare buoni risultati. 

Segnaliamo, poi, l’InfoLight, un punto rosso proiettato sul pavimento che segnala se la lavastoviglie ha terminato il lavaggio oppure no. Le istruzioni sono poco chiare e questo è indubbiamente un aspetto che lascia un po’ di amaro in bocca.

 

Pro

Programma Bicchieri 40°: È molto apprezzato da quanti hanno costosi bicchieri da lavare e fino ad ora non si fidavano di metterli nella lavastoviglie.

Hygienic Plus: Preoccupati per il proliferare di germi e batteri, avete un neonato e volete essere certi che il biberon sia pulito? È questa la funzione che risponde alle vostre preoccupazioni.

Silenziosa: La lavastoviglie opera in silenzio: non disturba e dunque può essere usata anche di notte senza il timore di essere svegliati.

 

Contro

Istruzioni: Soprattutto per quanto riguarda l’installazione, le istruzioni non sono ritenute sufficientemente chiare da consentire di completare il lavoro in tempi celeri.

 

Beko DFN05211S Libera installazione 12coperti A+ Lavastoviglie

 

Questa lavastoviglie Beko a installazione libera ha pochi fronzoli ma la qualità del lavaggio è buona dunque possiamo dire fin da subito che il rapporto qualità/prezzo è positivo. Tra i programmi di lavaggio segnaliamo quello breve e quello intensivo che sono quelli i più usati, almeno questo abbiamo capito leggendo i commenti in rete che per la maggior parte sono positivi. 

Dobbiamo dire che l’asciugatura non è perfetta, in merito più persone se ne sono lamentate. Il livello del rumore è basso, anche se non è la lavastoviglie più silenziosa che possiate trovare in commercio. I consumi sono buoni (classe A+). L’estetica è semplice forse fin troppo. Il pannello di comando è essenziale, niente comandi touch, nessun display e per selezionare i programmi c’è una manopola.

 

Pro

Ottimo lavaggio: Gli utenti si sono detti molto contenti dei risultati ottenuti dalla lavastoviglie; la qualità del lavaggio è ottima.

Silenziosa: Da segnalare la ridotta rumorosità della lavastoviglie che si mantiene su livelli bassi di decibel così da non disturbare nessuno.

 

Contro

Asciugatura: Non mancano gli utenti scontenti che, in particolare, sono rimasti delusi per l’asciugatura non perfetta neanche con il programma di lavaggio da 60 minuti.

Pannello di controllo: Parecchio essenziale, i programmi si selezionano con una manopola e non c’è il display.

 

 

Electrolux Rex RSL 5202 LO Lavastoviglie ad Incasso

 

La lavastoviglie Electrolux è da incasso, badate bene che manca il pannello frontale dunque non fatevi ingannare dalle fotografie che potete trovare in giro per la rete. Non presenta programmi di particolare rilievo, è abbastanza essenziale da questo punto di vista. C’è comunque il lavaggio breve che dura 30 minuti e dà dei buoni risultati con lo sporco ordinario. 

Gli altri programmi sono eccessivamente lunghi e questo comporta evidentemente maggior consumo di corrente. A proposito, la classe di efficienza energetica è A+. L’asciugatura non ha soddisfatto le attese; è sicuramente da migliorare. Adatta alle famiglie numerose, al suo interno può contenere fino a tredici coperti. È silenziosa. I materiali sono di modesta qualità con un giudizio leggermente più critico che riserviamo ai cestelli.

 

Pro

Programma breve: La lavastoviglie ha un ciclo di breve della durata di 30 minuti che è molto efficace contro lo sporco.

Silenziosa: È un elettrodomestico che non disturba poiché abbastanza silenzioso: ideale anche per l’uso durante la notte.

 

Contro

Asciugatura: Qualche lamentela c’è stata per l’asciugatura visto che ci sono utenti che la ritengono tutt’altro che perfetta.

Materiali: Non è stato selezionato il meglio dei materiali per costruire questa lavastoviglie: più di tutti delude la solidità dei cestelli.

 

 

Whirlpool WFC3C26P Lavastoviglie A++

 

Siamo sicuri che chi deciderà di comprare la lavastoviglie Whirlpool non se ne pentirà. Tanti i commenti positivi intascati da questo elettrodomestico e a ben ragione. La qualità del lavaggio è impeccabile e la cosa più incredibile è che non c’è bisogno del prelavaggio. La tecnologia Sesto Senso, infatti, assicura un pulito perfetto senza pretrattare. 

I cestelli modulari consentono di sfruttare al massimi la capacità della lavastoviglie; essendo il cestello superiore regolabile potete inserire senza problemi quelle pentole o piatti più grandi. Non manca la partenza ritardata, utile, ad esempio se al momento avete in funzione altri elettrodomestici che potrebbero far scattare il contatore o per sfruttare le tariffe biorarie. 

Utilissima, poi, la funzione Waterstop. Si tratta di un sistema di sicurezza che previene l’allagamento perché in caso di guasto impedisce la fuoriuscita dell’acqua. L’installazione potrebbe essere un po’ complicata.

 

Pro

Sistema Sesto senso: Chi compra la lavastoviglie lo fa perché odia lavare i piatti a mano, e dunque anche sciacquarli prima di lasciare il compito all’elettrodomestico: con questa funzione non ce n’è bisogno.

Cestelli modulari: Permettono di sfruttare al massimo e al meglio la capacità della lavastoviglie: quello superiore può essere sollevato per consentire l’inserimento di pentole grandi o piatti dalla forma irregolare.

Waterstop: Dormite sonni tranquilli, non troverete di colpo la casa allagata come accadeva con la vostra vecchia lavastoviglie: in caso di problemi interviene il sistema Waterstop.

 

Contro

Installazione: A dire il vero punti davvero negativi da segnalare non ce ne sono, magari per l’installazione è bene affidarsi a qualcuno che ne capisce.

 

 

Bosch Lavastoviglie Serie 4 libera installazione SMS46KI01E

 

Chi cerca un buon modello ma a prezzi bassi, può volgere l’attenzione alla lavastoviglie che occupa la seconda posizione di questa classifica. Si tratta di un modello più economico per via di alcune scelte progettuali e di materiali, ma che non compromette la qualità complessiva che ci si aspetta dal marchio.

È una freestanding, cioè può essere liberamente installata dove e come è più comodo. Si può collegare direttamente al rubinetto dell’acqua calda e in questo modo permettere un maggiore risparmio di energia. Infatti, questo semplice accorgimento consente di portare a temperatura l’acqua utile per il lavaggio in tempi più rapidi rispetto all’uso della resistenza elettrica interna alla lavastoviglie.

La classe di consumi è una A++, comunque una buona performance che assicura risparmi in bolletta e un minore impatto specie per quanto riguarda i consumi idrici. Monta il motore senza spazzole EcoSilence Drive che si trova in tutte le lavastoviglie Bosch e che assicura maggiore durata e minore rumorosità.

 

Pro

Sei programmi: Comprende una ricca varietà di programmi che permette di trattare le stoviglie in maniera adeguata a seconda delle caratteristiche o del tipo di sporco.

Partenza ritardata: Si può impostare la partenza del ciclo di lavaggio come si preferisce scegliendo tra intervalli di un’ora.

Con terzo cestello: Lo scomparto in più permette di organizzare con ordine e coerenza gli oggetti in base alla loro dimensione.

 

Contro

Vasca in Polinox: Si tratta di un materiale plastico derivato da un polimero che imita le caratteristiche dell’acciaio ma non riesce a equipararne la robustezza e durabilità.

 

 

Bosch Serie 2 lavastoviglie a scomparsa totale SMV25EX00E

 

 

Grazie al prezzo più contenuto rispetto ad altre, questa merita di essere considerata la migliore lavastoviglie Bosch. Infatti, il costo più basso non priva delle condizioni ottimali che rendono il suo funzionamento davvero soddisfacente.

È dotata di motore senza spazzole, questa nuova generazione di motori consente un funzionamento silenzioso e più efficace perché limita l’attrito tra le parti. Il risultato è un elettrodomestico destinato a durare a lungo senza presentare difetti comuni alla generazione di elettrodomestici anteriore.

Il primo vantaggio per l’utente è rappresentato da una maggiore silenziosità che permette di usare la lavastoviglie anche in orari particolari, come quello notturno perché non provoca disturbo alla quiete. L’organizzazione delle stoviglie all’interno è semplificata dalla presenza del terzo cestello e dalla possibilità di regolare l’altezza del cassetto per posizionare con facilità le pentole più alte.

Appartiene alla classe A+, che corrisponde a una spesa leggermente superiore rispetto alle migliori. Mentre il consumo dell’acqua è più contenuto e si mantiene in linea con le altre macchine della stessa serie.

 

Pro

Più economica: Questa lavatrice piace parecchio anche per via del prezzo più contenuto che assicura la possibilità di godere ugualmente dei benefici associati alla tecnologia sviluppata da Bosch.

Silenziosa: Il livello di rumorosità è molto contenuto e si attesta sui 48 decibel, molto pochi anche grazie al tipo di motore brushless incorporato.

Con sensore di carico: La lavastoviglie riconosce automaticamente il carico effettivo per dosare la quantità di acqua e detersivo necessari per completare il ciclo in maniera efficiente.

 

Contro

Manca il programma di risciacquo: Solo cinque programmi e tra questi manca quello di risciacquo veloce per evitare che i resti di cibo si secchino sulle superfici in attesa di avviare il programma a carico completo.

 

 

Bosch Serie 8 PerfectDry Lavastoviglie 60 cm SMV88TX36E

 

 

Malgrado il prezzo consistente, troviamo anche questo modello tra i più venduti di quest’anno. La ragione è semplice, il vantaggio complessivo è alto e permette di ripagare presto la spesa sostenuta. È una tra le più performanti sotto il profilo dei consumi, alla classe A+++ corrisponde un consumo limitato di elettricità e acqua, sotto questo aspetto è tra le migliori in circolazione.

Ha numerose funzioni che la rendono utile per gestire stoviglie di ogni tipo. Il ripiano superiore si può regolare in altezza per fare spazio alle pentole più alte, mentre per i bicchieri a calice è previsto uno speciale sostegno che ne evita la rottura. Utile anche la presenza del ciclo di lavaggio delicato su vetro e cristalli per limitarne l’usura tipica del lavaggio a macchina.

Ha diversi cicli di lavaggio, compreso quello a temperature più elevate per sterilizzare oggetti specifici come gli accessori per i bebè. Ha uno speciale sistema di blocco dello sportello che scongiura il rischio di un’apertura involontaria durante il funzionamento.

 

Pro

Con app: Questo modello si può governare direttamente attraverso smartphone scaricando l’applicazione dedicata, non sono molti i posti dove acquistare modelli così sofisticati.

Sistema di risparmio idrico: La classe dei consumi A+++ assicura prestazioni eccellenti sia sul piano del contenimento dei consumi elettrici che di acqua.

Silenziosa: Il funzionamento della lavastoviglie è molto discreto, ma è anche presente uno speciale ciclo ancora più silenzioso.

 

Contro

Asciugatura: Al di sotto delle aspettative l’asciugatura che lascia umidità residua all’interno del cestello dove potrebbero formarsi cattivi odori.

 

 

Bosch Serie 2 lavastoviglie libera installazione SMS25AW01J

 

 

Tra le offerte da prendere in considerazione se si vive da soli o in coppia c’è questo modello da 12 coperti. Vanta le stesse caratteristiche degli altri modelli della stessa serie, ma con la possibilità di caricarla prima e farla partire ogni giorno anche se si abita da soli.

Assicura le stesse funzioni che rendono i modelli Bosch un punto di riferimento per la clientela. Quindi buone prestazioni energetiche, con consumi contenuti di acqua ed energia grazie alla classe A++.

Interessante la dotazione di programmi, ce ne sono sei ed è compreso quello ad alte temperature oppure il prelavaggio, non sempre presente. Ha una funzione di asciugatura extra, anche se questo punto sembra essere il tasto dolente di tutte le lavatrici Bosch che non riescono a far evaporare tutta l’acqua residua. È un modello economico, quindi non stupisce la scelta del Polinox al posto dell’acciaio alla base della lavastoviglie. L’acciaio inox è invece presente nelle pareti laterali del cestello.

 

Pro

Programmabile: Si può programmare la partenza ritardata su scaglioni di 3, 6 o 9 ore, comunque un buon margine che permette di gestire il funzionamento degli elettrodomestici più energivori in base ai propri ritmi.

In classe A++: I consumi sono comunque piuttosto contenuti e assicura un ciclo di lavaggio Eco a 50° da 210 minuti con un consumo di appena 9,5 litri d’acqua.

Cinque programmi: Così è più facile scegliere il programma adatto in base allo stato delle stoviglie, si può selezionare in base alla temperatura o della durata minima di un’ora a 65°.

 

Contro

Solo dodici coperti: Lo spazio all’interno non è tantissimo e potrebbe non essere la soluzione adatta a una famiglia numerosa.

 

 

Bosch Serie 6 Lavastoviglie A+++ SMS68MI04E

 

 

Tra le migliori lavastoviglie Bosch del 2022 troviamo anche questo modello di gamma alta della serie 6. Si tratta di un modello freestanding, quindi che può essere collocato dove si preferisce senza dover abbinare un’anta della cucina perché ne copra lo sportello.

Non è facile stabilire quale lavastoviglie Bosch comprare, alcune offrono caratteristiche molto simili eppure si differenziano per piccoli dettagli. Questa, per esempio, assicura una gamma completa di servizi e funzioni che si trovano solo in alcuni degli altri modelli.

È in classe A+++, è realizzata interamente in acciaio inox e garantisce spazio per quattordici coperti. Peccato che il cestello all’interno non possa essere regolato in altezza per fare spazio alle pentole più alte. I programmi di lavaggio sono ben otto, un numero notevole che si può sfruttare in base al tipo di sporco da trattare.

È dotata di terzo cestello, per sfruttare lo spazio in modo da mettere più oggetti di piccole dimensioni. In questo modo, e in base ai propri stili alimentari, è possibile sfruttare al meglio anche gli spazi normalmente vuoti.

 

Pro

Riconosce il detersivo: In questo modo ne scioglie completamente gli enzimi per sfruttarlo al massimo e senza sprechi.

Otto programmi: Le esigenze di lavaggio delle stoviglie possono cambiare a seconda di diversi fattori, qui la gamma di scelte è ampia.

Sensore di carico: Così la macchina riconosce da sé la quantità di stoviglie e regola la durata e la temperatura del ciclo di lavaggio.

 

Contro

Spazio poco gestibile: A differenza di altri modelli della stessa Bosch, questa non ha il cestello regolabile in altezza, così non è sempre facile caricare le pentole più alte all’interno senza limitare il funzionamento della macchina.

 

 

Bosch Lavastoviglie SuperSilence a scomparsa totale SMV68TX02E

 

 

Quando si tratta di stabilire come scegliere una buona lavastoviglie Bosch bisogna valutare alcuni aspetti essenziali. Molte sono accomunate da una meccanica di alta qualità con caratteristiche che promettono una certa stabilità e durevolezza. Per esempio, tutte montano il motore brushless che, per via dell’assenza di spazzole, limita l’attrito tra le parti durante il suo funzionamento.

Altro dettaglio importante, condiviso solo dai modelli di gamma alta come questa: è possibile gestire liberamente lo spazio all’interno regolando il livello del cestello su tre altezze. Buona anche la possibilità di proteggere la casa dal rischio di allagamento, grazie alla presenza dello speciale sistema di blocco in caso di perdite d’acqua.

Un vantaggio di acquistare i prodotti di un marchio ben noto e con una solida rete di assistenza sul territorio, è il facile accesso ai ricambi qualora fossero necessari. È anche una tra le lavastoviglie più silenziose di questo brand, raggiungendo performance che battono i modelli delle altre serie con 41 decibel di emissione sonora.

 

Pro

Caratteristiche da top di gamma: Tanti programmi, ottimi sistemi di protezione e progettazione attenta ai particolari fanno di questa lavastoviglie un vero gioiellino.

Capiente: Grazie alla presenza del terzo cestello o alla possibilità di regolarne uno su tre livelli è facile gestire lo spazio al meglio per trovare posto a tutto quello che si è sporcato in cucina.

Interamente in acciaio: A differenza dei modelli più economici, questo si distingue per via della sua migliore fattura e la scelta di materiali costruttivi robusti.

 

Contro

Classe A++: Strano che, visto il costo, la lavastoviglie sia solo in classe A++ e non la superiore, anche il livello di consumo idrico è superiore rispetto a modelli di pari pregio.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS