Beko RCNA320E30P – Recensione

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Principale vantaggio

Grazie alla classe energetica A++, il frigorifero Beko garantisce un buon risparmio sugli importi in bolletta, con un consumo annuo stimato di 250 kWh. Può contenere fino a 295 litri netti, di cui 205 per il vano frigo e 90 per il freezer, ed è quindi commisurato alle esigenze di una famiglia di medie dimensioni.

 

Principale svantaggio

Non ci ha convinto del tutto la resa dei materiali di costruzione, che tendono a rovinarsi con molta facilità se non si presta la dovuta attenzione. Inoltre, il rumore prodotto dal compressore risulta abbastanza fastidioso e potrebbe dare qualche noia durante le ore notturne.

 

Verdetto: 9.6/10

Nonostante qualche piccolo difetto, il rapporto qualità/prezzo del prodotto lo rende appetibile per chi ha un budget limitato ma non vuole rinunciare alla funzionalità e a una buona capienza. Il sistema integrato “NeoFrost” è un valore aggiunto che in molti hanno apprezzato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Il perfetto equilibrio tra capienza e dimensioni

Nella classifica degli elettrodomestici che non possono assolutamente mancare in una cucina, al primo posto si colloca senza alcun dubbio il frigorifero, la cui presenza però potrebbe causare non pochi problemi di ingombro. Cosa fare quindi se lo spazio disponibile è limitato? Semplice, basta optare per un prodotto a libera installazione che permetta di sfruttare un qualsiasi angolo utile della stanza, senza compromettere la fruibilità dell’area circostante.

Il Beko RCNA320E30P, oltre a essere un modello free standing, rientra nella categoria dei frigoriferi combinati, e questo significa che il vano congelatore è ubicato nella parte bassa dell’apparecchio per garantire una gestione razionale delle varie funzioni di raffreddamento e una perfetta conservazione degli alimenti inseriti.

La capacità totale è di 295 litri netti, di cui 205 per la cella frigo e 90 per il freezer, ideale quindi per soddisfare le esigenze di una famiglia di quattro persone o delle coppie che sono solite acquistare una grande quantità di cibi freschi da consumare nel medio-lungo periodo. 

Verrebbe da pensare che a una tale capienza corrispondano dimensioni esterne notevoli, ma in realtà l’elettrodomestico arriva a misurare solo 60 x 60 x 185 centimetri, per cui sarà possibile posizionarlo anche in uno spazio abbastanza ridotto e, grazie al suo design lineare e ben curato nei dettagli, riuscirà ad arricchire lo stile di qualsiasi cucina.

La gestione del freddo

Tra le caratteristiche più importanti da valutare prima dell’acquisto di un frigorifero, troviamo anche il sistema di raffreddamento, che può essere statico oppure ventilato. Bisogna dire che sotto questo aspetto, il Beko non vanta prestazioni all’avanguardia, ma quelle offerte si sono comunque dimostrate idonee per consentire una perfetta conservazione dei cibi.

Il freezer raggiunge una temperatura di -18°C ed è in grado di congelare ogni tipo di alimento fresco in modo rapido ed efficiente, ma visto che la capacità di congelamento è di soli 5 kg ogni ventiquattro ore, è bene non eccedere con i quantitativi giornalieri da inserire, altrimenti si rischia di riscaldare troppo gli altri prodotti già congelati e di provocarne lo scongelamento.

Per quanto riguarda, invece, il vano frigo, la classe climatica è la SN-ST, e questo significa che riesce a garantire un funzionamento efficiente con temperature esterne comprese tra i 10 e i 40°C, senza dare il minimo segno di fatica nemmeno nelle giornate più calde dell’anno. Inoltre, in caso di blackout, può mantenere gli alimenti in fresco fino a un massimo di 20 ore, davvero niente male per un elettrodomestico economico come questo.

L’organizzazione interna è piuttosto standardizzata e non presenta caratteristiche particolari, ma almeno lo spazio disponibile è suddiviso in maniera intelligente per consentirvi di sistemare e prelevare i vari alimenti in modo pratico e senza sforzi.

Il vano frigo è provvisto di tre ripiani in vetro temperato regolabili in altezza e di una rastrelliera fissa per le bottiglie, che possono essere posizionate anche in uno dei tre balconcini del controporta; mentre i due cassetti inferiori, uno dedicato a frutta e verdura e l’altro per carne, pesce e formaggi, permettono di dividere gli alimenti per tipo e conservarli sempre alla giusta temperatura. Più semplice, invece, la ripartizione del freezer, che presenta solo tre cassetti estraibili dove posizionare i vari prodotti freschi o surgelati.

 

Consumi e funzioni

In merito ai consumi, il Beko RCNA320E30P appartiene alla classe energetica A++, con un consumo annuo stimato di 250 kWh, un valore più che soddisfacente in rapporto al prezzo vantaggioso a cui viene venduto.

Giudizi positivi anche in merito alla tecnologia “NeoFrost Dual Cooling” che, sfruttando due sistemi di raffreddamento separati, mantiene sempre costante il livello di umidità sia nel vano frigo sia nel congelatore, in modo da ridurre al minimo la formazione di brina ed evitare al contempo la contaminazione di muffe e cattivi odori. Completano il quadro una guarnizione antibatterica in prossimità degli sportelli e un display a led corredato di comandi touch per tenere sempre sotto controllo i parametri impostati.

Qualche lamentela in merito all’eccessiva rumorosità del compressore, ma dal momento che Beko permette di acquistare un prodotto dalle prestazioni appaganti e dalla buona efficienza energetica a un costo ultra competitivo, possiamo anche chiudere un occhio al riguardo.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS