Gli 8 Migliori Frigoriferi del 2022

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Frigorifero – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Il frigorifero è un elettrodomestico assolutamente indispensabile per la conservazione degli alimenti. Sebbene la scelta possa sembrare facile, in realtà deve tenere conto di diversi parametri, come la capienza, i consumi, le funzioni, la tecnologia di raffreddamento e, naturalmente, il prezzo. Se non sapete quale modello scegliere, potete restringere la vostra ricerca ai prodotti da noi consigliati, a cominciare dal Samsung RB29FERNDSA/ES, apprezzato dagli utenti per l’innovativo sistema di raffreddamento “No Frost Premium”, che impedisce la formazione di ghiaccio sulle pareti interne. Il Candy CFBD 2450/2E si fa decisamente apprezzare per la bontà dei materiali utilizzati e per un prezzo che non spaventa. 

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Frigoriferi – Classifica 2022

 

Quale frigorifero scegliere tra i tanti venduti online? Questa è una bella domanda ma la risposta non è sempre così scontata come potrebbe sembrare, soprattutto per via della disponibilità sul mercato di tanti articoli diversi, con prezzi molto variabili in base alle caratteristiche e alle performance offerte. Per aiutarvi nella scelta del modello più adatto alle vostre esigenze abbiamo stilato una classifica dei migliori frigoriferi del 2022, scelti dalla nostra redazione in base ai pareri espressi dai consumatori.

 

 

Frigorifero Samsung

 

1. Samsung RB29FERNDSA/ES Smart Line Frigorifero Combinato, 290 L

 

Tra le tante aziende che producono frigoriferi e congelatori di grande qualità, Samsung è sicuramente tra le più affidabili in circolazione, e lo dimostra il modello che occupa il primo posto della nostra classifica. Oltre a una buona resa costruttiva e ai bassi consumi energetici, dovuti a una classe di efficienza A+, il frigorifero Samsung presenta una capienza pari a 192 litri per la zona frigo e altri 98 per il freezer, posto nella parte inferiore.

Il sistema a scomparti con temperatura differenziata è stato molto gradito dagli utenti, poiché garantisce una perfetta conservazione dei cibi, mentre la presenza di un ripiano scorrevole si è dimostrata di grande utilità per riporre e rintracciare gli alimenti in modo pratico e veloce, senza doversi ingegnare per raggiungere gli angoli liberi in fondo al frigo.

Il modello spicca anche per l’innovativa tecnologia di raffreddamento “No Frost Premium” che, in combinazione all’esclusivo sistema di gestione separata “Multi Flow”, impedisce la formazione di ghiaccio, così da non essere costretti a sbrinare continuamente l’elettrodomestico.

 

Pro

Intuitivo: Il display posto sulla parte centrale dello sportello permette di impostare la temperatura a seconda delle esigenze, mentre la disponibilità di diversi ripiani e scomparti rende più semplice l’organizzazione degli spazi.

Digital Inverter: Un elettrodomestico molto silenzioso e poco “assetato” di energia elettrica, merito dell’esclusivo compressore “Samsung Digital Inverter” che garantisce una gestione separata dei flussi d’aria fredda in base al livello di umidità presente in ciascun ripiano.

No Frost Premium: Grazie a questa tecnologia non sarà necessario sbrinare il frigorifero, poiché mantiene costanti i livelli di temperatura e umidità per impedire la formazione di brina, muffa e batteri.

 

Contro

Sportelli: Le porte potrebbero risultare un tantino ingombranti per via della loro fisionomia lievemente arrotondata; ma il vero problema sorge nel momento in cui le si voglia invertire, dato che, a detta di molti, si tratta di un’operazione piuttosto complicata, anche se si seguono alla lettera le istruzioni riportate sul manuale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Samsung RT53K6540SL/ES Frigorifero Doppia Porta RT6000K

 

Classe energetica A+ e capienza di ben 526 litri per il frigorifero Samsung RT53K6540SL/ES, che potremmo definire uno dei più completi e all’avanguardia della sua categoria. Trattandosi di un modello di fascia alta, non è sicuramente il più economico della nostra lista, ma se non avete problemi di budget potrete portarvi a casa un vero gioiello di innovazione e tecnologia.

Da segnalare il sistema “Twin Cooling Plus”, che consente di gestire in maniera autonoma la temperatura del vano frigo e del freezer, e la pratica modalità “Smart Cooling”, grazie alla quale sarà possibile trasformare il congelatore in frigorifero nel caso in cui fosse necessario maggiore spazio per la conservazione degli alimenti.

Molto apprezzato dagli amanti delle bibite fresche, il dispenser per l’acqua posto sulla parte centrale della porta, così da averla sempre fresca in ogni momento della giornata. Entrambe gli sportelli sono provvisti di maniglie integrate che, oltre a garantire un ingombro ridotto, consentono un’apertura facilitata e un rapido accesso agli scomparti interni.

L’elettrodomestico colpisce anche per il suo design accattivante, che di certo non sfigurerà all’interno di una cucina moderna e curata esteticamente.

 

Pro

Versatile: Il vano congelatore può essere trasformato in frigorifero alla bisogna grazie alla funzione “Smart Cooling”, estremamente utile nel caso in cui si voglia aumentare la capacità contenitiva del frigo.

Doppia tecnologia: Attraverso il display si possono attivare la funzione “Twin Cooling Plus”, che si occupa del raffreddamento di cibi e bevande mantenendo una temperatura sempre costante, e la “Power Freeze” per congelare gli alimenti in modo rapido ed efficace.

Capienza: Con la sua capienza complessiva di ben 526 litri e un’organizzazione intelligente degli scomparti interni, permette di conservare grandi quantità di cibo, riuscendo a soddisfare le esigenze delle famiglie più numerose.

 

Contro

Prezzo: Se state cercando un elettrodomestico proposto a prezzi bassi, questo non è di certo il modello che fa al vostro caso; tuttavia, se avete la possibilità di aumentare il vostro budget, potrete acquistare un prodotto di qualità con prestazioni di elevato livello.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Frigorifero da incasso

 

3. Candy CFBD 2450/2E Frigorifero Doppia Portata Da Incasso 

 

Se siete alla ricerca di un ottimo frigorifero da incasso proposto a un costo vantaggioso, la vostra preferenza, a nostro avviso, dovrebbe ricadere su questo nuovo modello proposto da Candy, e se dopo aver letto la nostra recensione vi troverete d’accordo con noi vi proponiamo un link su dove acquistare il prodotto al miglior prezzo. Le sue dimensioni sono standard e quindi compatibili con la maggior parte delle cucine componibili, ma è sempre consigliabile dare un’occhiata alla scheda tecnica per non correre rischi.

Nonostante il prezzo accessibile, dispone di una dotazione notevole che non ha nulla da invidiare ai modelli più costosi, con quattro ripiani in vetro dotati di bordi in plastica antibatterica, quattro scomparti interni allo sportello, di cui uno per le bottiglie, e un piccolo vano freezer con capacità di 37 litri, non grandissimo ma comunque sufficiente per congelare un buon numero di cibi e pietanze.

La capienza complessiva del frigorifero, invece, è pari a 183 litri, quindi risulta perfetto per un nucleo familiare composto da tre/quattro persone e grazie al termostato regolabile sarà possibile modulare la temperatura di servizio in base alle necessità.

 

Pro

Accessoriato: Spesso un elettrodomestico dalla capacità limitata non riesce a garantire la massima ottimizzazione degli spazi, ma non è questo il caso. Il modello, infatti, dispone di diversi vani e cassetti che consentono di suddividere gli alimenti nel miglior modo possibile.

A incasso: Altro aspetto positivo messo in luce dagli utenti riguarda le misure standard del prodotto, che ne consentono l’installazione in uno spazio apposito all’interno di una cucina componibile, senza incontrare difficoltà.

Rapporto qualità/prezzo: Rispetto ad altri articoli concorrenti, il frigorifero da incasso di Candy viene proposto a un prezzo davvero allettante, a cui si associa una qualità costruttiva che non delude.

 

Contro

No Frost: Molti acquirenti si sono detti delusi dell’assenza di un sistema “No Frost”, sebbene venga in parte compensata dalla tecnologia “Low Frost” che riduce la formazione di brina sulle pareti. Ciò non toglie, tuttavia, che almeno una volta all’anno bisognerà sbrinare l’elettrodomestico.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Electrolux FI1601 Incasso 146L A+ Frigorifero

 

Tra i modelli più venduti sul web merita attenzione anche il Rex Electrolux FI1601, soprattutto per il suo rapporto qualità/prezzo davvero imbattibile. Anche in questo caso parliamo di un frigorifero da incasso, ma a differenza del precedente, presenta una capacità contenitiva di appena 160 litri, per cui risulta adatto per i single o le famiglie non troppo numerose.

Nonostante il design austero e il costo contenuto, l’elettrodomestico garantisce ottime prestazioni e mette a disposizione diversi ripiani e scomparti: al lato troviamo quelli in plastica per le bottiglie e per le uova, mentre quelli interni sono tutti realizzati in vetro temperato, fatta eccezione per il cassetto della verdura, che è costruito in plastica ed è molto ampio.

L’unica pecca è che non dispone di un vano freezer, quindi ne consigliamo l’acquisto a chi ne possiede già uno e ha bisogno di un frigorifero compatto da disporre all’interno della propria cucina componibile. Un aspetto molto gradito dagli utenti è la classe energetica A+, che mantiene bassi i consumi e consente di risparmiare sugli importi in bolletta.

 

Pro

Dimensioni: Sarà anche dotato di una capacità complessiva di soli 160 litri ma si rivela comunque la soluzione ideale per tutte quelle case o uffici dove un frigorifero tradizionale risulterebbe troppo ingombrante.

Silenzioso: Uno dei principali vantaggi del modello FI1601 di Rex Electrolux è certamente la sua silenziosità, come dimostrato dai pareri espressi online dagli utenti che, sotto questo aspetto, si sono detti più che soddisfatti dell’acquisto.

Consumi ridotti: Piccolo nelle dimensioni ma anche nei consumi: la classe di efficienza energetica A+ gli ha fatto guadagnare parecchi punti agli occhi degli acquirenti, che hanno potuto così ottimizzare la spesa in bolletta.

 

Contro

Freezer: Trattandosi di un modello da incasso di piccole dimensioni, non dispone di un vano congelatore; una pecca compensata in parte da un prezzo di vendita molto vantaggioso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Frigorifero piccolo

 

5. Severin KS 9827 Frigorifero e Congelatore, 70 W, 42 L

 

Il nostro viaggio prosegue con un altro frigorifero piccolo, che questa volta ci viene proposto da Severin, un’azienda tedesca che da oltre sessant’anni offre prodotti di qualità a prezzi davvero competitivi.

È il caso del modello KS 9827 che colpisce da un lato per la robustezza e la buona resa costruttiva delle sue componenti, e questo non siamo noi a dirlo ma i commenti lasciati sullo store online dagli utenti che hanno avuto modo di testarlo, e dall’altro per la classe energetica A+, che consente di contenere i consumi.

La sua capacità complessiva è di 42 litri, ma si può anche scegliere la versione più grande da 47 litri. In entrambe i casi, è presente un piccolo vano congelatore da 6 litri munito di un comodo vassoio per i cubetti di ghiaccio, mentre nello spazio frigo sono presenti una griglia che funge da divisorio e un piccolo ripiano laterale dove disporre i prodotti più piccoli e rintracciarli velocemente all’occorrenza. Il portabottiglie, invece, può ospitare fino a due bottiglie da 2 litri e lascia un ulteriore spazio per collocare altri piccoli contenitori.

 

Pro

Pratico: Chi è alla ricerca di un frigorifero di piccole dimensioni da posizionare in ufficio o in una seconda casa, troverà interessante il modello proposto da Severin, forte di un prezzo di vendita molto vantaggioso e una resa costruttiva invidiabile.

Materiali: Pur rientrando tra i prodotti più economici della gamma, ha dato grandi soddisfazioni agli utenti che lo hanno acquistato, soprattutto in virtù dell’elevata qualità dei materiali impiegati, che si sono dimostrati solidi e resistenti.

Classe energetica: L’elettrodomestico appartiene alla classe energetica A+, per cui non si rischiano costi eccessivi a seguito del suo utilizzo.

 

Contro

Vano congelatore: Secondo quanto riferito da alcuni acquirenti, il vano congelatore non riesce a mantenere la temperatura costante nelle giornate particolarmente calde, quindi le bibite risulteranno fredde ma di certo non ghiacciate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Frigorifero Smeg

 

6. Smeg FAB30RNE1 Frigorifero 

 

Il frigorifero Smeg si è guadagnato un posto nella nostra classifica per il suo design attuale che ne consente il posizionamento in qualsiasi angolo utile della cucina senza turbarne l’estetica, soprattutto se inserito in un contesto moderno. Le sue linee morbide e la finitura nera con dettagli cromati donano personalità allo stile dell’arredamento circostante, ma al di là dell’estetica vi invitiamo a soffermarvi sui materiali di costruzione che, oltre a essere molto resistenti e di buona qualità, sono pensati per durare a lungo e mantenere inalterato l’aspetto raffinato dell’elettrodomestico, così da ammortizzare nel tempo la spesa iniziale sostenuta per acquistarlo.

Il prodotto non brilla di certo per il prezzo competitivo, ma piuttosto per la buona organizzazione interna degli spazi e i suoi 230 litri di capacità totale. La classe energetica A++ mantiene bassi i consumi e, grazie alla tecnologia “No Frost” implementata nel congelatore, non sarà necessario sbrinarlo. Non solo, con la pratica funzione “Fast Freezing”, selezionabile tramite un tasto posto sul selettore della temperatura, sarà possibile congelare ogni genere di alimento in modo rapido, preservandone meglio il sapore e le proprietà.

 

Pro

Gli spazi: Nel frigorifero trovano posto tre ripiani regolabili in vetro, uno scomparto per le verdure e due balconi laterali per le bottiglie, mentre il freezer dispone di due cassetti estraibili e un vano separato adibito al congelamento rapido.

Fast Freezing: Oltre alla pratica tecnologia “No Frost”, l’elettrodomestico offre anche l’innovativa funzione “Fast Freezing”, molto utile quando si devono congelare grandi quantità di cibi freschi senza altearne le proprietà.

Estetica: Per gli amanti dello stile vintage, il design originale del frigorifero Smeg potrebbe rappresentare un’ottima soluzione per completare con un tocco di stile la propria cucina.

 

Contro

Prezzo esorbitante: Trattandosi di un oggetto di design, non dovrebbe sorprendere il suo costo a dir poco esorbitante, ma d’altronde questo è il prezzo da pagare per avere un prodotto di qualità e dal grande impatto visivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Frigorifero Whirlpool

 

7. Whirlpool Frigorifero combinato MOD B TNF 5012 OX

 

Un frigorifero degno di nota questo proposto da Whirlpool che sfrutta la nota tecnologia “Sesto senso” per migliorarne ulteriormente le prestazioni. Grazie a questa funzione, infatti, mantiene più stabile la temperatura interna regolandola di continuo e in maniera istantanea.

Si caratterizza per la distribuzione intelligente degli scompartimenti, compreso quello che mantiene stabile la temperatura a 0°C. Perfetta per prolungare la conservazione di alimenti freschi come la carne o la verdura, questa innovativa funzione consente di gustare al meglio delle loro caratteristiche organolettiche gli alimenti più deperibili.

Altro vantaggio della tecnologia impiegata in questo elettrodomestico è il controllo costante dell’umidità interna così da limitare la formazione di brina, nel frigo e nel freezer. Capiente e ben organizzato, è possibile sfruttare al meglio lo spazio interno per conservare anche contenitori di grandi dimensioni. Buone anche le prestazioni energetiche, il frigo si colloca in classe A++ dei consumi garantendo un rapido rientro dell’investimento sostenuto per il suo acquisto.

 

Pro

Con FreshBox: Uno scomparto speciale permette la conservazione perfetta degli alimenti più deperibili esattamente a 0 gradi centigradi.

Dissipazione dell’umidità: All’interno le ventole disperdono l’umidità proveniente dall’esterno per mantenere costanti i valori del frigorifero e del congelatore.

Controllo temperatura: Il termostato regola costantemente la temperatura interna per mantenerla sempre costante e assicurare la migliore conservazione degli alimenti all’interno.

 

Contro

Display interno: La regolazione della temperatura si può effettuare solo aprendo lo sportello e non da fuori come ci si aspetta da un frigo altamente tecnologico come questo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Frigorifero Beko

 

8. Beko Frigorifero Combinato No Frost RCNA366I40XBN

 

Con un design essenziale caratterizzato dal tradizionale rivestimento in acciaio inox, il frigorifero combinato a marchio Beko offre una suddivisione intelligente degli spazi interni che permette di riporre in modo pratico sia gli alimenti freschi sia quelli surgelati, il tutto agevolato da un’efficiente illuminazione a led e dalla dotazione di solidi ripiani in vetro infrangibile e plastiche di notevole spessore.

La conservazione del cibo è garantita da un sistema di raffreddamento a circuiti indipendenti con tecnologia “Total No Frost” che evita la formazione di brina e accumuli di ghiaccio, nonché la proliferazione di muffe e cattivi odori tra i vari scomparti.

Completano la dotazione: la funzione di congelamento rapido, che permette di inserire nel comparto freezer grandi quantità di alimenti da congelare riducendo al minimo l’assorbimento energetico, e la modalità ECO per ottimizzare ulteriormente i consumi quando l’elettrodomestico è vuoto (per esempio, durante le vacanze). Pur non trattandosi del modello più all’avanguardia della sua categoria, rappresenta comunque un valido compromesso tra prestazioni, qualità costruttiva e prezzo.

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Ciò che contraddistingue il frigorifero combinato Beko dai principali prodotti concorrenti è la realizzazione con materiali di buona qualità che però non ha inciso sul prezzo finale.

Total No Frost: L’innovativo sistema di raffreddamento “No Frost” evita la formazione di ghiaccio sulle pareti interne dell’apparecchio, impedendo anche la proliferazione di batteri, muffe e cattivi odori.

Capienza: Oltre a una buona resa costruttiva e consumi energetici ridotti, dovuti a una classe di efficienza A++, vanta una buona capienza complessiva (sui 324 litri) e una funzione di congelamento rapido che permette di ottimizzare la temperatura al fine di ridurre al minimo l’assorbimento di energia.

 

Contro

Posizionamento: Pur trattandosi di un elettrodomestico a libera installazione, le dimensioni generose impongono una certa attenzione in merito al suo posizionamento per evitare di rendere l’ambiente troppo angusto e opprimente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come Scegliere un buon Frigorifero?

 

Oggigiorno è impensabile non avere in casa un frigorifero, la cui disponibilità si rivela assolutamente indispensabile sia per conservare gli alimenti più a lungo sia per mantenere l’acqua e le altre bevande fresche durante i periodi più caldi dell’anno.

Sul mercato si possono trovare modelli di ogni tipo e di diverse dimensioni, ma per stabilire quale frigorifero comprare bisogna valutarne attentamente le caratteristiche, in modo da essere certi di investire bene il proprio denaro.

Tuttavia, se volessimo elencare tutti gli aspetti da considerare prima dell’acquisto del miglior frigorifero per le proprie esigenze, un’unica guida non basterebbe per descriverli tutti, quindi cercheremo di focalizzarci su quelli principali.

Capacità e dimensioni

Il primo elemento da approfondire riguarda la capienza e le dimensioni dell’elettrodomestico, due caratteristiche che andranno valutate tenendo conto anche dello spazio disponibile in cucina. I frigoriferi, in effetti, presentano misure piuttosto diverse che dovrebbero essere proporzionate al numero degli abitanti della casa. Questo perché un modello troppo grande chiamato a soddisfare i bisogni di un nucleo familiare di appena due/tre persone rischia di diventare un inutile spreco di spazio ed energia, mentre un elettrodomestico molto piccolo potrebbe non essere sufficiente per contenere un certo quantitativo di alimenti.

Per capire, dunque, come scegliere un buon frigorifero più che le dimensioni bisogna considerare la capacità del modello, in genere espressa in litri. In linea di massima, il fattore capienza dovrebbe spingere una persona che vive da sola a comprare un modello capace di contenere dai 100 ai 150 litri, mentre una famiglia composta da quattro o più persone dovrà puntare su un articolo con una capacità dai 200 litri a salire. Se, poi, non si hanno problemi di spazio e si vuole disporre di un elettrodomestico ancora più grande e capiente, si può valutare l’acquisto di un frigorifero americano.

Diverso, invece, il caso in cui si abbia la necessità di acquistare un modello da incasso: la scelta andrà ponderata con maggiore attenzione tenendo conto delle misure del vano che dovrà ospitarlo, ma in questo caso bisognerà scendere a patti in merito alla mancanza di specifiche funzioni e accessori, che non saranno di certo paragonabili a quelli di un modello oversize o combinato.

Sempre tenendo conto dello spazio disponibile, è possibile preferire un modello monoporta oppure dotato di due o più sportelli. La preferenza, però, inciderà, oltre che sulla capienza dell’elettrodomestico, anche sulla sua capacità di raffreddamento: per esempio, i frigoriferi con una sola porta, in genere di piccole dimensioni, non dispongono di scomparti capaci di raggiungere basse temperature, per cui saranno la scelta ideale per chi è solito acquistare e consumare con una certa frequenza cibi freschi, che non richiedono un lungo periodo di conservazione.

 

I consumi energetici

Chi confronta prezzi e caratteristiche dei modelli della migliore marca in circolazione, sa bene che a parità di dimensioni e capacità si possono avere diversi impatti sui consumi energetici. Inutile dire che per assolvere al suo compito, l’elettrodomestico deve restare sempre acceso, pertanto è fondamentale basare la propria scelta anche sulla classe energetica di appartenenza.

I migliori in termini di consumi sono quelli che rientrano nella classe A+++: per il loro acquisto bisognerà affrontare una spesa iniziale non indifferente, ma si tratta comunque di un investimento che verrà ammortizzato nel tempo con un notevole risparmio sugli importi in bolletta.

Tuttavia, l’efficienza energetica dell’elettrodomestico dipende anche dalla sua capacità complessiva e dai materiali impiegati per la sua realizzazione, ed è chiaro che l’utilizzo di plastiche e componenti di buona qualità, oltre a offrire maggiori garanzie di resistenza e durevolezza, consentiranno un minor dispendio energetico.

 

 

Funzioni e accessori

Dalla comparazione delle migliori offerte disponibili sul mercato, è facile intuire quanto ciascun modello differisca in maniera significativa da un altro, e non solo per quel che riguarda il design e le dimensioni, ma anche in merito alle funzionalità accessorie. 

Senza dilungarci troppo nel discorso, iniziamo subito facendo una distinzione tra i frigoriferi con raffreddamento ventilato e quelli “No Frost”: i primi sono molto simili ai modelli statici, ma in più dispongono di una ventola che si occupa di distribuire uniformemente l’aria fredda all’interno del vano frigo, in modo da garantire una conservazione ottimale degli alimenti; i secondi, invece, sfruttano un particolare meccanismo di raffreddamento che impedisce la formazione di brina, dovuta principalmente al congelamento del vapore acqueo generato dal cibo o dagli sbalzi di temperatura derivanti dall’apertura della porta.

I modelli più performanti, inoltre, sono dotati di un display esterno che consente di regolare le varie impostazioni senza aprire il frigorifero, e di spie sonore che avvisano quando lo sportello non è stato chiuso correttamente o nel caso in cui la temperatura interna aumenti in modo eccessivo.

Per quanto concerne gli accessori, in dotazione se ne possono trovare tanti, ma mentre alcuni sono indispensabili, come il cassetto per la frutta e la verdura e i balconcini laterali per le bibite, altri sono complementari e quindi a discrezione dell’utente: è il caso dell’erogatore per l’acqua fresca o della macchina istantanea per il ghiaccio. Ovviamente, si tratta di piccoli extra di cui si può decidere di fare a meno nella prospettiva di risparmiare sulla spesa iniziale.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto consuma un frigorifero?

Trattandosi di un elettrodomestico che deve obbligatoriamente restare in funzione ventiquattr’ore su ventiquattro, i dubbi relativi ai suoi consumi energetici sono abbastanza frequenti: molti si limitano a porre in essere le condizioni necessarie per determinare un minor consumo di energia elettrica, altri invece vogliono conoscere con esattezza la giusta corrispondenza tra il wattaggio e gli importi in bolletta.

In effetti, convertire con precisione i consumi energetici in costi effettivi non è sempre matematico, poiché entrano in gioco diversi fattori, come la capacità del modello, la classe energetica di appartenenza e la frequenza con cui viene aperta la porta dell’elettrodomestico. In linea di massima, potremmo dire che per calcolare i consumi annui del proprio frigorifero basta moltiplicare i kWh per la tariffa oraria applicata dal fornitore di energia elettrica.

 

Come funziona un frigorifero?

Il principio di funzionamento dei frigoriferi si fonda sulla teoria dell’espansione dei fluidi di Joule Thomson, secondo cui un fluido, nell’attraversare una valvola di espansione termostatica si raffredda per sottrarre il calore in un determinato ambiente.

Nel caso del frigorifero, il refrigerante passa all’interno di un condensatore, che lo comprime e lo spinge in una serpentina collegata a un evaporatore, in modo da indurlo a evaporare. Con l’evaporazione verrà dissipato di conseguenza il calore all’interno del vano, che quindi risulterà più freddo rispetto all’esterno.

 

Come aggiustare un frigorifero che non raffredda?

Le cause per cui un frigorifero non raffredda possono essere diverse ed è per questo che trovare la giusta soluzione al problema non è sempre facile. In alcuni casi basta sbrinare l’elettrodomestico o sostituire una guarnizione usurata, mentre in altri sarà necessario sostituire una o più componenti, come il termostato, la scheda elettronica o la resistenza.

In ogni caso, prima di smontare le parti danneggiate e provvedere alla loro sostituzione, è bene staccare la corrente per lavorare in sicurezza. Nell’ipotesi in cui il gusto riguardi la resistenza, l’operazione potrebbe risultare più complessa, poiché bisognerà estrarre l’elettrodomestico dal rispettivo vano per raggiungere la componente, posta in genere sul retro dell’apparecchio.

 

Come funziona il termostato del frigorifero?

La temperatura del frigorifero si può regolare a piacimento per mezzo di un selettore, che può essere manuale oppure elettronico. Una volta scelta la temperatura ideale, il termostato si occuperà di mantenerla sempre costante inviando un impulso al motore e al relativo sistema di raffreddamento. Sulla manopola, in genere, sono presenti i numeri da uno a cinque e la logica da seguire è che a una posizione più bassa corrisponde una temperatura meno fredda.

 

Come pulire il frigorifero?

Pulire il frigorifero con frequenza è un’operazione assolutamente indispensabile per garantirsi un buon livello di igiene ed evitare la proliferazione di batteri e odori poco gradevoli. Prima di farlo, però, dovrete svuotarlo completamente e posizionare un panno o un asciugamano sul fondo per raccogliere l’acqua. 

Una volta preparato il tutto, iniziate a pulire le superfici e i ripiani – che potrete anche smontare per un lavaggio più accurato – utilizzando dell’acqua diluita con aceto o bicarbonato di sodio. Si possono anche usare dei detersivi specifici, ma a patto che non siano aggressivi o troppo profumati, altrimenti i vostri cibi sapranno di detergente per diversi giorni.

 

 

 

Come utilizzare un frigorifero

 

Assolutamente indispensabile all’interno delle nostre case per conservare più a lungo gli alimenti e mantenere le bevande fresche, il frigorifero è un elettrodomestico declinato in tantissime versioni differenti: portatile, con due o più porte, combinato, americano, con dispenser per l’acqua… insomma ce n’è uno per far fronte a ogni tipo di esigenza.

Certo, non ci vuole uno scienziato per capire come si utilizza, ma è bene adottare alcuni accorgimenti che vi aiuteranno, non solo a ottimizzare gli spazi, ma anche ad abbassare notevolmente i consumi energetici.

 

 

Regolare la giusta temperatura

La regolazione della temperatura è un aspetto spesso sottovalutato dalla maggior parte degli utenti, ma che si rivela di vitale importanza per garantire una perfetta conservazione degli alimenti e una lunga vita all’elettrodomestico. Per impostarla in modo corretto si deve imparare a utilizzare il termostato, che non è altro che una piccola manopola posta in genere all’interno del frigorifero, salvo i casi in cui si disponga di un modello con regolazione elettronica, nel qual caso basterà fare riferimento al relativo display.

Sul termostato sono presenti dei numeri da uno a cinque che corrispondono a una specifica temperatura (l’uno indica la più alta e il cinque la più bassa) e, visto che funge anche da interruttore, posizionandolo sullo zero si provvederà a spegnere l’elettrodomestico. Il funzionamento del selettore è molto semplice: quando viene selezionato un dato valore, il termostato invia un segnale al motore che si occuperà di mantenere la temperatura interna costante e, nel caso in cui si verifichi una repentina variazione, per esempio quando viene aperto lo sportello per molto tempo, il sensore segnalerà al compressore la variazione affinché provveda a un’immediata refrigerazione per non causare bruschi cali di temperatura.

Ma qual è la temperatura ideale? La risposta non è così scontata come può sembrare e spesso dipende dalle proprie esigenze e dal periodo dell’anno in cui ci si trova. Inoltre, bisogna anche considerare che ogni alimento necessita di una temperatura specifica per essere conservato in modo corretto, per cui è importante anche sapere dove posizionarli.

 

Dove disporre gli alimenti

Gli alimenti all’interno del frigorifero vanno disposti con cura e senza esagerare. Nella parte centrale dell’elettrodomestico sono presenti dei ripiani su cui sistemare i cibi che necessitano di una temperatura mediamente fredda, in genere compresa tra i 4° e i 5°C. Latticini, uova e alimenti facilmente deperibili devono essere disposti in questo specifico settore, mentre frutta e verdura andranno collocati negli appositi cassetti posti nella parte bassa del frigo, dove la temperatura risulta leggermente superiore, tra i 6 e i 7°C.

Ci sono, poi, degli alimenti, come carne e pesce, che richiedono temperature di conservazione più basse, tra 0° e 1°C, e se l’elettrodomestico non dispone di un cassetto apposito, in genere ubicato subito sotto quello della verdura, è bene disporli in prossimità del fondo, tenendo sempre a mente che il pesce andrà conservato al massimo per un giorno mentre la carne non deve superare i tre giorni.

I ripiani laterali, invece, sono le zone meno fredde del frigorifero, per cui risultano perfetti per le bevande e per tutti quei cibi che non hanno bisogno di temperature particolarmente basse. Infine, ricordate di non riempirlo troppo, anche se c’è molto spazio da sfruttare, altrimenti l’aria non circolerà in modo ottimale e gli alimenti potrebbero andare a male prima del previsto.

 

 

L’importanza della manutenzione

Il nostro ultimo consiglio riguarda la manutenzione dell’elettrodomestico, che andrebbe effettuata almeno una volta all’anno per prevenire guasti ed eventuali malfunzionamenti.

Oltre a una periodica pulizia delle guarnizioni dello sportello, è bene provvedere anche alla manutenzione della serpentina posta sul retro dell’apparecchio, che è in genere la componente più soggetta all’usura e alla ruggine.

Una buona manutenzione del frigorifero, però, da sola non è sufficiente per consentirgli un funzionamento efficiente e durevole, ma bisogna prendersene cura con una certa frequenza effettuando una regolare pulizia degli scomparti e sbrinando le pareti di tanto in tanto, a meno che non si disponga di un modello “No Frost”.

 

 

Come funziona un frigorifero

 

Da cosa è composto un frigorifero e come funziona? Scopritelo in questa miniguida ricca di utili informazioni, per fare il migliore utilizzo del vostro elettrodomestico. 

 

Un apparecchio che da quando è stato inventato ha contribuito a semplificare e a rendere più sicura la conservazione e la preparazione degli alimenti: lo usiamo tutti ma in pochi sappiamo da cosa è composto e come funziona.

In commercio ce ne sono di diverse tipologie, con accessori e funzioni innovative, ma il principio di funzionamento è lo stesso per tutti i modelli sul mercato. Quindi, come fa il frigorifero a raffreddare i cibi? Ecco svelata la risposta. 

 

Da cosa è composto il frigorifero?

Per semplificare la spiegazione del funzionamento di un frigorifero è necessario partire dalla sua struttura, composta da motore, vano interno per la conservazione degli alimenti e dallo sportello. 

Il vano interno, che include i ripiani e il cassetto per verdure e frutta, è provvisto di luce integrata che si accende quando viene aperto lo sportello, e di un termostato, che consente di regolare la temperatura dell’apparecchio. 

 

 

Il motore è la parte più complessa perché ovviamente consente il funzionamento dell’elettrodomestico: è composto dal compressore, da una griglia interna e una esterna con condensatore, un evaporatore e una valvola termostatica.

Il sistema a compressione, attraverso il quale il liquido refrigerante viene appunto compresso, è il principio di funzionamento di un frigorifero. Il liquido compie un percorso attraverso le varie componenti del motore, per fare in modo che l’apparecchio possa raggiungere la temperatura desiderata e di mantenerla. 

Passa prima dalla griglia esterna per raffreddarsi e successivamente nell’evaporatore, all’interno del quale avviene la sua trasformazione in forma gassosa, per poi ritornare al compressore. Un ciclo continuo che si arresta quando la temperatura, selezionata sul termostato, viene raggiunta. 

 

Tecnologie di raffreddamento: perché sono importanti?

Un’altra caratteristica dei frigoriferi che condiziona il loro funzionamento, le prestazioni e anche i consumi sono le tecnologie di raffreddamento; le principali sono: statico, ventilato e no frost. I frigoriferi più venduti sono i no frost, quelli di ultima generazione, progettati per evitare la formazione di ghiaccio o brina all’interno dell’apparecchio. 

Questa tipologia si divide in due categorie; infatti, in commercio troviamo i “no frost parziali” per il congelatore, o i “no frost totali” per entrambe le parti dell’elettrodomestico. Lo sbrinamento di questi frigoriferi avviene quasi sempre in modo automatico e senza bisogno di spegnere l’apparecchio per eseguire l’operazione.

I frigoriferi statici sono quelli di vecchia generazione: benché vantino consumi minori rispetto ai modelli più innovativi, sono anche soggetti alla formazione di ghiaccio e non sono provvisti di un sistema per togliere la brina accumulata. 

Questo significa che almeno una volta l’anno sarà necessario provvedere a questa operazione manualmente, togliendo tutto ciò che c’è nel frigorifero e nel congelatore. I modelli ventilati sono una via di mezzo tra le due tipologie citate qui sopra. 

Essendo appunto ventilati, godono del grande vantaggio di evitare la formazione di brina, ma non è detto che siano dotati di un sistema per lo sbrinamento automatico. Si tratta ad ogni modo di un buon compromesso, anche per quanto riguarda i consumi. 

 

Come si dispongono gli alimenti nel frigorifero?

Una considerazione da fare per utilizzare al meglio questo indispensabile elettrodomestico e per sfruttare al meglio le sue prestazioni, è quella di conoscere la disposizione degli alimenti, in modo da assicurare una conservazione ideale e minori consumi.

Ebbene sì, perché la corretta distribuzione dei cibi all’interno dei ripiani consente di risparmiare anche in bolletta. L’interno del frigorifero è composto da diversi reparti, dal portabottiglie e un cassetto, o cassettini, in base alla capienza dell’apparecchio.

 

 

Ogni vano può essere suddiviso in tre zone, che variano in base alla loro temperatura. Quella più in alto è la meno fredda ed è ideale per la conservazione di affettati, cibi cotti, latticini e uova. La zona intermedia è invece destinata alle salse e i sughi, mentre quella più bassa è per carne e pesce crudi. 

I cassetti in basso sono destinati dalla frutta e alla verdura, mentre nella parte interna della porta troviamo dei portabottiglie e spesso una zona apposita per la conservazione delle uova. La spiegazione dell’ordine è molto semplice e deriva dal fatto che il freddo scende verso il basso, concentrandosi appunto in questa zona dell’apparecchio. 

Ricordate inoltre che è meglio evitare di aprire lo sportello del frigorifero troppo spesso e di lasciarlo aperta, perché in questo modo costringete il motore a lavorare di più, sprecando più energia. 

Infine, per garantire lunga vita al vostro elettrodomestico, è importante averne cura e provvedere alla sua pulizia e manutenzione. Nella nostra sezione dedicata trovate una guida per scoprire i metodi casalinghi per igienizzare questo apparecchio. 

La scelta finale per il vostro acquisto è ovviamente soggettiva. Ci sono però dei fattori da tenere in considerazione per avere un elettrodomestico di qualità: ci auguriamo che la nostra spiegazione su come funziona un frigorifero vi possa aiutare a fare la scelta giusta.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Beko RCNA320E30P Frigoriferi 287 Litri

 

Chi è solito confrontare i prezzi dei modelli in vendita online avrà sicuramente notato come la classe energetica di appartenenza rappresenti uno dei principali fattori che incidono sul costo finale dell’elettrodomestico. Nel caso del frigorifero Beko RCNA320E30P, che chiude la nostra rassegna, la regola trova la sua famosa eccezione, poiché a fronte di una classe energetica A++ il prezzo di vendita resta comunque accessibile, traducendosi dunque in un notevole risparmio iniziale ma anche successivo.

Il modello dispone della tecnologia di raffreddamento “No Frost Dual Cooling” con due sistemi separati che mantengono alto il livello di umidità nel vano frigo e allo stesso tempo rendono l’ambiente del freezer secco, ghiacciato e privo di brina.

In questo elettrodomestico il congelatore è posizionato in basso e offre una capienza complessiva pari a poco più di 100 litri, mentre il frigorifero ha una capacità di 187 litri, il tutto condensato in uno spazio totale di 185 x 60 x 60 centimetri. L’unica rimostranza sollevata dagli utenti riguarda l’eccessiva rumorosità delle ventole, causando non pochi fastidi durante le ore notturne.

 

Pro

Tecnologia: Il frigorifero Beko sfrutta una tecnologia di raffreddamento piuttosto avanzata, a cui si unisce la funzione “No Frost” che impedisce la formazione di brina all’interno del freezer.

Consumi energetici: Degna di elogi è anche la classe di efficienza energetica che, attestandosi sulla A++, garantisce buone prestazioni consumando il meno possibile.

Capiente: La capacità contenitiva, a fronte di un prezzo molto vantaggioso, è davvero notevole; infatti, è di circa 287 litri che, in termini pratici, si traduce in un maggiore spazio dove conservare grandi quantitativi di alimenti.

 

Contro

Rumoroso: Molti acquirenti hanno evidenziato nelle loro recensioni che l’elettrodomestico presenta lo svantaggio di essere piuttosto rumoroso quando entrano in funzione le ventole.

 

Whirlpool BLFV 8121 W 338L A+ Frigorifero con Congelatore

 

Siete alla ricerca di un modello free standing capiente, funzionale e anche proposto a un prezzo vantaggioso? Allora il frigorifero Whirlpool BLFV 8121 W è la soluzione giusta per voi. Potrete inserirlo in ogni contesto senza turbare lo stile circostanze e, grazie alle porte reversibili e alle maniglie a scomparsa, trovargli la giusta collocazione sarà un gioco da ragazzi, l’importante è tenere conto delle dimensioni complessive dell’elettrodomestico, che con i suoi 190 centimetri di altezza potrebbe risultare più alto della media.

Questa caratteristica, se da un lato potrebbe renderne difficile il posizionamento, dall’altro offre uno spazio notevole dove disporre cibi e bevande, raggiungendo una capacità complessiva di ben 338 litri.

In questo modello vengono implementate tutte le migliori tecnologie brevettate da Whirlpool, tra cui la famosa “Sesto Senso”, che consente il congelamento degli alimenti in modo veloce ed efficace; e il sistema “Less Frost” il quale, attraverso un innovativo sistema di evaporazione delle particelle d’acqua contenute nei cibi, evita l’accumulo di ghiaccio sulle pareti laterali e sul top.

 

Pro

Tecnologia “Sesto Senso”: Grazie ai sensori l’elettrodomestico è in grado di monitorare continuamente la temperatura interna, in modo da mantenerla sempre costante per preservare la freschezza dei cibi più a lungo.

Accessoriato: All’interno del frigorifero sono presenti ben sei ripiani in vetro temperato, di cui tre removibili e riposizionabili a seconda delle esigenze. Non manca all’appello il cassetto per la verdura e quattro balconcini laterali dove disporre bevande e bottiglie.

Qualità/prezzo: La qualità dei materiali è stata giudicata eccellente dalla maggior parte degli acquirenti, un giudizio che nasce non solo dalla buona resa costruttiva dimostrata ma anche da un prezzo di vendita che ha dell’incredibile.

 

Contro

Ingombrante: Tra i pochi difetti del frigorifero Whirlpool BLFV 8121 W, quello che preoccupa di più è il suo ingombro eccessivo, un difetto a cui l’azienda ha cercato di rimediare con la dotazione di una porta a filo e maniglie a scomparsa.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS