Gli 8 migliori affumicatori del 2022

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Affumicatore – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

L’affumicatore è l’ingrediente segreto per chi ama la buona cucina. Con un gesto semplice e pochissimi strumenti, è possibile dare ai piatti più spenti quel gusto in più che li rende speciali. Si tratta di un oggetto non comune nelle nostre cucine, per questo suscita qualche curiosità e perplessità allo stesso tempo. Quando si scopre che è possibile ottenere grandi risultati con poco sforzo, allora si comprende la ragione del sempre maggiore interesse verso questo attrezzo. Ma la domanda è una sola: quale versione scegliere? Gli affumicatori non sono tutti uguali, né agiscono allo stesso modo. Possono essere portatili, a pistola, chiusi o un elemento del barbecue, si possono usare per affumicare formaggi, carne o persino cocktail e distillati. Per non perdervi nel mare delle possibilità, qui abbiamo selezionato la lista dei migliori modelli in circolazione, non vi resta che sfogliare i nostri suggerimenti. Per esempio, la prima raccomandazione è il Wood Smoke, un oggetto di dimensioni ridotte ma capace di garantire ottimi risultati. Più grande ma anche in grado di offrire un aroma più persistente, il Weber smokey mountain cooker è il preferito da chi ha più spazio in casa.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori affumicatori – Classifica 2022

 

Non è sempre facile trovare dove acquistare un affumicatore dalle buone prestazioni e anche a un buon prezzo, la rassegna di prodotti che trovate di seguito offre proprio queste caratteristiche.

 

Affumicatore a freddo

 

1. Wood Smoke Affumicatore a freddo portatile 

 

Il merito come migliore affumicatore va a questo modello Wood Smoke che funziona in maniera molto intuitiva ma si rivela versatile e adatto a scopi diversi. Si tratta di un comodo affumicatore a freddo, con un bruciatore posto in alto e la canna da cui fuoriesce il fumo lunga a sufficienza per poterla dirigere direttamente dove serve.

Si utilizza in contesti diversi, con buoni risultati e ottenendo numerosi apprezzamenti dagli amatori che ne fanno un uso sporadico. Viene venduto con un set composto da tre tipi di trucioli di legno distinti: ulivo, mandorlo e arancio. In questo modo l’aroma che si trasferisce alla carne può essere variato di intensità e retrogusto.

Si possono regolare fino a due velocità di affumicatura, così da poter gestire la quantità di fumo emessa in base al tipo di alimento da processare. Date le dimensioni ridotte si utilizza comodamente su superfici diverse, si può dirigere verso l’alimento già impiattato oppure inserire in forno spento per creare una camera di affumicatura rudimentale ma più impregnante.

 

Pro

Con set completo: Oltre ai tre campioncini di trucioli di legni diversi, è fornito in dotazione il set di filtri da utilizzare per migliorare la qualità del fumo in uscita.

Due velocità: Si può regolare la densità e il getto del fumo per ottenere leggere variazioni mentre si lavora con alimenti diversi.

Portatile: Le dimensioni compatte e il funzionamento a batteria lo rendono facile da trasportare e riporre quando non serve.

 

Contro

A batteria: La potenza della combustione, specie all’avvio, potrebbe non risultare adeguata visto che l’alimentazione non è direttamente collegata alla corrente elettrica.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Affumicatore Weber

 

2. Weber Affumicatoio a carbonella smokey mountain cooker

 

Tra i migliori affumicatori del 2022 non poteva di certo mancare un marchio che è un punto di riferimento per gli amanti del barbecue fatto a regola d’arte. Questo accessorio è un buon alleato per chi ama trasformare gli alimenti a partire dalla materia prima più pregiata.

L’affumicatore Weber è dotato di una struttura in acciaio smaltata per offrire maggiore durabilità e resistenza allo sporco e alle alte temperature. È inoltre dotato di tre aperture in posizione ottimale per favorire il ricambio d’aria e regolare l’affumicatura in base agli ingredienti da processare. Si può scegliere tra due livelli, così da regolare l’intensità del gusto a lavoro finito. 

Altro dettaglio importante in termini di controllo del risultato finale, la circolazione dell’aria calda emessa dalla carbonella è studiata per essere uniforme e non trovare ostacoli lungo il percorso. La struttura è stabile e ben piantata, conta su un buon bilanciamento e tre piedini piuttosto bassi che ne incrementano la solidità. Si possono scegliere altezze diverse di questo accessorio, in modo da combinarlo alla perfezione con il tipo di ingrediente da lavorare senza doverlo tagliare in pezzi.

 

Pro

Due livelli: Si possono disporre gli alimenti su due griglie per massimizzare la resa e lavorare grandi quantità di ingredienti in un solo processo di affumicatura.

A carbonella: A una comoda apertura che consente di aggiungere altri trucioli e pezzetti di legno man mano che i precedenti si esauriscono così da completare anche lavori lunghi.

Con vaschetta: Il grasso e i liquidi che colano in cottura sono raccolti nel contenitore riempito d’acqua così da rendere facile la manutenzione dell’affumicatore.

 

Contro

Costoso: Tanta qualità non si ottiene a prezzi bassi, qui bisogna essere disposti a spendere una cifra consistente per un accessorio a uso domestico.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Barbecue con affumicatore

 

3. KLARSTEIN Beef Brisket Smoker Grill

 

Se volete cuocere e aromatizzare i vostri cibi sulla griglia ma non sapete ancora quale affumicatore comprare, date un’occhiata a questo smoker grill proposto da Klarstein. Si tratta di un barbecue ibrido dotato di affumicatore, che grazie alla sua versatilità risulta uno dei modelli più venduti del momento. Con questo dispositivo multifunzione potrete grigliare, lessare, cuocere e affumicare le vostre pietanze. 

Il barbecue possiede due camere di cottura separate. Nella sezione piccola è possibile accendere il legno, dopodiché il fumo che si viene a creare, passa attraverso un tubo, fino ad arrivare nella sezione grande con grill, all’interno della quale i cibi vengono cotti e affumicati.

La temperatura del barbecue può essere sempre monitorata tramite il termometro presente sul coperchio. L’affumicatore ha una struttura esterna in solido acciaio inox, facile da spostare, grazie alla presenza di due ruote montate alla base.

L’assemblaggio del prodotto potrebbe portare via un po’ di tempo, perché i codici delle viti riportati sulle istruzioni non sono propriamente chiari. Il rapporto qualità/prezzo è buono e il costo del modello non è proibitivo.

 

Pro

Modello ibrido: Si tratta di un barbecue ibrido molto efficiente, dotato di affumicatore per insaporire i cibi durante la cottura.

Termometro: La temperatura di cottura può essere tenuta sotto controllo grazie a un apposito termometro installato sul coperchio del barbecue.

Struttura: La struttura del barbecue è realizzata in solido acciaio inossidabile, inoltre è facile da spostare, grazie alle due ruote montate alla base.

 

Contro

Montaggio: L’assemblaggio del barbecue potrebbe richiedere un po’ di tempo, in quanto le istruzioni non sono molto chiare in merito al montaggio delle viti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Affumicatore elettrico

 

4. Char-Broil 140 908 – Digital Smoker

 

Se amate il classico sapore dei cibi affumicati e non sapete come scegliere un buon affumicatore per le vostre ricette, questo modello firmato Char-Broil potrebbe soddisfare le vostre esigenze.

Si tratta di un affumicatore elettrico con struttura a doppia parete, che è in grado di isolare efficacemente il dispositivo. Il sistema di bloccaggio è sicuro, lo sportello in acciaio inox assicura un’ottima tenuta e trattiene bene il calore, per una cottura perfetta.

I comandi digitali sono intuitivi e facili da gestire, inoltre il termometro rimovibile vi consente di seguire la cottura, tenendo sempre sotto controllo la temperatura. Ogni volta che una pietanza è pronta, il dispositivo emette un segnale acustico.

Il vano interno è abbastanza ampio e include ben quattro griglie regolabili per affumicare, così potrete gestire più cotture contemporaneamente. Il vassoio raccogli grasso ha un accesso laterale e risulta pratico da pulire. L’affumicatore è ben realizzato e i materiali sono di alta qualità, purtroppo questo incide sul prezzo del prodotto che è abbastanza alto.

 

Pro

Capiente: Il vano interno è molto ampio e può essere suddiviso da quattro griglie regolabili, così potrete affumicare più cibi contemporaneamente.

Smoker box: La smoker box è molto capiente, infatti può contenere quattro tazze di trucioli di legno. In questo modo, con un solo rifornimento potrete affumicare fino a otto ore.

Comandi digitali: Il pannello di controllo digitale è intuitivo e semplice da gestire. Inoltre il termometro è rimovibile e vi consente di monitorare sempre la cottura.

 

Contro

Prezzo: Il dispositivo compie bene il suo dovere, tuttavia il prezzo è abbastanza alto e potrebbe non essere accessibile a tutte le tasche.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Affumicatore professionale

 

5. Reber Affumicatore medio in acciaio 10030 N

 

In comparazione con gli altri affumicatori che abbiamo visto finora, questo appare molto più capiente e ben organizzato. Infatti mette a disposizione molto spazio, ben organizzato in scomparti, con ripiani e ganci a diverse altezze. Non ci sono limiti al tipo di alimento da affumicare. Un pannello d’acciaio removibile chiude bene il contenuto all’interno per isolare il fumo che si produce e si dipana dal basso.

La struttura è tutta in acciaio. È bene considerare che, per questo prezzo, si ottiene solo il corpo dell’affumicatore e non la resistenza né il tubo per l’affumicatura a freddo. Bisogna acquistare separatamente la resistenza e, se si preferisce, anche l’apposito kit per il processo a freddo.

Tra i modelli che troviamo venduti online, questo appare uno dei più rudimentali ma è ben organizzato e permette espansioni in base al tipo di utilizzo che se ne desidera fare. Manca anche il termostato, anche se il ricettario incluso offre delle indicazioni di massima sulle temperature ottimali che dovrebbe raggiungere la camera in base ai diversi alimenti da trattare.

 

Pro

Struttura in acciaio: Il punto forte di questo modello è la solidità dei materiali, infatti non sorprende trovarlo anche nelle cucine dei ristoranti.

Ben organizzato: Lo spazio all’interno è ben strutturato in scomparti e supporti per agganciare salumi direttamente in verticale.

Espandibile: Si possono montare elementi in base al tipo di uso che si desidera farne, come la resistenza che brucia il cippato oppure il kit per l’affumicatura a freddo.

 

Contro

Non è inclusa la resistenza: Per incendiare la carbonella e i trucioli di legno serve del combustibile, oppure acquistare a parte la resistenza da inserire nell’apposita feritoia.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Affumicatore vertical

 

6. Masterbuilt MB20077118 Affumicatore elettrico digitale

 

Tra le varie offerte di modelli di affumicatore verticale, Digital Electric Smoker di Masterbuilt ha attirato la nostra attenzione. Si tratta di un dispositivo elettrico dotato di pannello digitale di controllo, che vi permette di regolare la temperatura e il tempo di cottura dei cibi.

All’interno della camera di cottura ci sono ben quattro rastrelliere cromate, inoltre lo spazio è abbastanza generoso, infatti è possibile affumicare fino a sedici polli, quattro tacchini, oppure otto mozziconi di maiale.

Il vassoio per i trucioli di legno è integrato nel dispositivo ed è possibile accedervi tramite un apposito sportellino laterale, senza aprire la porta principale dell’affumicatore. In questo modo non c’è dispersione di calore. Durante l’affumicatura, potrebbe fuoriuscire un po’ di fumo dallo sportello grande, perché a quanto pare è privo di guarnizione.

Sulla parte posteriore del modello è presente una maniglia e due ruote, che ne agevolano lo spostamento. Il prezzo non è basso, tuttavia è in linea con i costi degli affumicatori di questa tipologia.

 

Pro

Capiente: Grazie alle generose dimensioni dell’affumicatore e alle quattro rastrelliere, questo può contenere molti cibi, come per esempio sedici polli o quattro tacchini.

Vassoio per i trucioli: Il vassoio per i trucioli di legno è integrato nel dispositivo ed è possibile accedervi attraverso uno sportellino laterale, senza dover aprire la porta principale dell’affumicatore.

Facile da spostare: Il dispositivo è dotato di maniglia e di due ruote che consentono di spostare l’affumicatore senza molta fatica.

 

Contro

Sportello principale: Lo sportello grande si chiude bene ed evita le dispersioni di calore. Tuttavia, essendo privo di guarnizione, lascia fuoriuscire un po’ di fumo durante la cottura.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Affumicatore cocktail

 

7. Smoking Gun, affumicatore portatile in acciaio inox ideale per cocktail

 

Se desiderate un dispositivo per affumicare le vostre pietanze ma non volete spendere molto, questa Smoking Gun di Solarbaby potrebbe fare al caso vostro. Si tratta di un modello più economico rispetto a quelli che solitamente si vedono sul mercato, inoltre è ideale anche da utilizzare come affumicatore cocktail.

L’apparecchio può dare un forte sapore affumicato a cibi e bevande, come per esempio: maiale, manzo, tacchino, pesce, formaggio, pasta, verdure, whisky, long drink ecc. Il suo design è piccolo e compatto e ciò vi permette di trasportarlo facilmente ovunque.

La pistola può essere completamente smontata, così da agevolare le operazioni di manutenzione e il trasporto dell’oggetto. L’unica accortezza che bisogna usare, consiste nel pulire bene il filtrino dopo ogni utilizzo, in quanto questo tende a otturarsi facilmente, impedendo al fumo di passare nel tubo della pistola.

Nel complesso l’oggetto compie bene il suo lavoro, tuttavia se siete alla ricerca di un affumicatore professionale, vi suggeriamo di optare per un altro modello.

 

Pro

Versatile: Grazie a questa Smoking Gun portatile, potrete affumicare sia cibi, sia cocktail e altri alcolici. Ideale da portare in campeggio o a un barbecue con gli amici.

Affumicatura: Il dispositivo offre la possibilità di gustare l’affumicatura di diversi tipi di trucioli, come per esempio quelli di legno di ciliegio, di melo oppure di piante quali la mesquite, l’hickory, ecc.

Smontabile: L’affumicatore può essere smontato in tutte le sue parti, sia per agevolare le operazioni di manutenzione, sia per trasportarlo meglio.

 

Contro

Filtro: Il filtrino del dispositivo deve essere pulito accuratamente dopo ogni utilizzo, in quanto tende a otturarsi facilmente.

  Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Affumicatore da cucina

 

8. Boruit Affumicatore portatile a pistola

 

Tanti pareri soddisfatti per questo modello portatile da usare in contesti diversi. Si presenta con un ottimo alleato per arricchire gli accessori da cucina. Si usa per arricchire il sapore di carni, pesce, formaggi e alcolici, l’utilizzo è intuitivo e la versatilità notevole.

Funziona a freddo, quindi non riscalda né altera le caratteristiche degli alimenti. Basta affumicare, sono sufficienti pochi secondi per produrre una ricca quantità di fumo, e il gioco è fatto. Rispetto al modello precedente, il nuovo ha una migliore stabilità sul piano d’appoggio, così non serve tenerlo a lungo con la mano fin tanto che si procede all’affumicatura.

Il funzionamento è quello che ci si aspetta da questo genere di articoli. Solo due sono le batterie che lo alimentano e per questo anche l’autonomia ne risente. Il cippato delle dimensioni adeguate si mette nel fornellino in alto dopo aver ben fissato il filtro. Insieme ai trucioli di legno e ai filtri, in dotazione si trovano anche il comodo spazzolino per la pulizia accurata del filtro, e un cacciavite per smontare i vari pezzi con facilità.

 

Pro

Facile da usare: Utilizzo intuitivo e tante potenzialità per questo oggetto che si presta bene a processare alimenti solidi o liquidi con un gesto rapido.

Set completo: Oltre a cippato e filtri, sono inclusi anche il cacciavite e lo spazzolino per una corretta manutenzione dopo ogni utilizzo.

Base stabile: Si poggia sul piano di lavoro e non tende a sbilanciarsi o cadere, quindi è più comodo da usare anche quando si seguono più preparazioni allo stesso tempo.

 

Contro

Non adatto all’uso prolungato: Si può usare solo per 30’’ consecutivi, quindi se i commensali da servire sono tanti si dovranno attendere i tempi di raffreddamento utili a mantenerlo funzionante nel tempo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere un buon affumicatore

 

La scelta dell’affumicatore dipende da alcuni parametri essenziali: il tipo di alimenti che si vuole processare, il contesto domestico o professionale. In base a questa preferenza è possibile puntare su articoli diversi che possono avere un costo più o meno importante, anche l’ingombro varia a seconda delle quantità da processare. È importante scegliere il tipo di aroma da trasferire. Non basta che siano trucioli di legno, in base alla varietà del materiale di partenza sarà diverso il contenuto della resina e quindi l’aroma che sprigiona durante la combustione. I più raffinati possono scegliere di bruciare erbe aromatiche, o persino fiori. 

L’intensità del sapore dipende anche da fattori diversi, come la durata dell’esposizione o le temperature utilizzate. Non sempre le affumicature a freddo sono in grado di trasformare radicalmente il sapore, possono piuttosto lasciare un tenue retrogusto. Più importante e di certo più persistente è l’odore che rimane con l’esposizione a temperatura controllata e prolungata. Ma si tratta di processi più complessi e che richiedono una certa abilità e conoscenze in campo alimentare.  

Quale affumicatore scegliere per ogni esigenza

Ci sono modelli diversi che si possono usare per processare gli alimenti in base al tipo di utilizzo che se ne desidera fare. Gli affumicatori a freddo emettono un getto di fumo pressoché neutro. Quindi, seppure sia generato dalla combustione e non si tratti di un aroma artificiale, non sviluppa temperature tali da alterare le caratteristiche degli alimenti.

Questo genere di strumento si usa mettendo nel bruciatore una piccola quantità di cippato, simile alla segatura, che bruciando emette il fumo. Questo viene incanalato verso gli alimenti da processare direttamente dentro una campana di vetro collegata al tubo, oppure isolando con della pellicola per alimenti il contenitore.

I modelli che funzionano a caldo o a legna hanno la capacità di cucinare e allo stesso tempo di trattenere il fumo che si sprigiona durante la combustione, spesso di carbonella. Va precisato, però, che non tutti gli affumicatori che funzionano a caldo sono anche in grado di cucinare. In alcuni casi, la camera stagna in cui si mettono i diversi ingredienti, sviluppa temperature che è bene tenere sotto controllo durante il processo di affumicatura prima o dopo la lavorazione finale.

 

La forma dell’affumicatore

In base al tipo di funzionamento, l’accessorio può essere a barile, a pistola, verticale, orizzontale. Quello che cambia è la capacità interna nei modelli in cui gli alimenti vengono processati all’interno, e la potenza del getto di fumo in quelli a pistola. Questi ultimi sono utili anche per aromatizzare alcolici e si usano direttamente dentro il bicchiere dove è versato il distillato.

I modelli più ingombranti vanno scelti tenendo conto della frequenza d’uso e del tipo di alimento da processare. Si potrebbe optare per un modello economico se dovrà servire poche persone, puntando all’eccellenza bisogna essere disposti a spendere qualcosa di più se si desidera controllare quanti più aspetti possibili.

Un buon attrezzo consente di monitorare la temperatura interna, offre versatilità nella gestione dello spazio all’interno e, di certo, ha una buona autonomia e capacità complessive.

Usare l’affumicatore in forno o su BBQ

Per processare tagli di carne importanti si può fare ricorso al barbecue con coperchio oppure si può usare il forno come camera di affumicatura. Le due soluzioni non sono identiche e comportano vantaggi e svantaggi di cui è bene tenere conto. Il primo è ingombrante, ha bisogno di spazio all’esterno per essere usato e posato in seguito. Ha però il vantaggio di offrire una chiusura il più possibile ermetica senza dispersione del fumo.

In forno, d’altra parte, ci si può organizzare anche in case senza grandi balconi, a patto di accettare che l’odore della cottura permanga in casa per un po’ di tempo. La chiusura dello sportello potrebbe non essere perfettamente stagna e quindi comportare delle perdite ai lati.

 

 

 

Come utilizzare un affumicatore

 

L’utilizzo dipende molto dalle abitudini alimentari di ogni famiglia. Si possono processare gli alimenti più disparati, dal formaggio ai salumi passando per carne e pesce. Il vantaggio è di arricchire di sapore in maniera del tutto innocua e naturale.

Affumicare carne o formaggi

Soprattutto nei modelli in cui è possibile regolare la temperatura interna e i tempi di affumicatura, è possibile ottenere risultati molto soddisfacenti con carni e salumi. A seconda del taglio, dell’animale, delle dimensioni, serviranno esposizioni precise e ponderate con cura per ottenere un sapore persistente ma non stucchevole. Infatti, se si processano a temperature non adeguate, si rischia di compromettere le caratteristiche organolettiche dell’alimento e quindi alternarne il gusto.

Il formaggio affumicato, come le provole ma anche altre eccellenze regionali, devono essere processate a freddo. Lo sviluppo della temperatura elevata può rovinare il delicato equilibrio del prodotto in fase di lavorazione.

 

Quali cocktail vogliono l’affumicatore

Questa tendenza si è affermata tra i bartender da circa un decennio, quindi si tratta di una moda che prende piede dopo essere stata una trovata di una nicchia di avanguardisti. Che si tratti di un Negroni o di altro cocktail, o di un distillato poco importa, quel che conta è saper dosare i giusti tempi di esposizione al fumo.

A differenza degli alimenti solidi, qui l’esposizione deve essere breve e ben ponderata. Infatti un uso eccessivo del fumo potrebbe alterare l’equilibrio dei sapori diversi usati per la preparazione dei drink.

Un consiglio degli esperti? Affumicare solo il ghiaccio e per un tempo molto breve con le pistole a freddo. In questo modo si distribuisce bene il retrogusto fumé senza alterare il gusto del preparato.

Le dimensioni contano

Che si tratti di un modello portatile o di grandi dimensioni, il principio alla base è molto simile. Ma il risultato che si ottiene con un tipo o un altro cambia notevolmente. Un aspetto che non si deve trascurare riguarda la possibilità di controllare la temperatura di combustione, specie nei modelli più grandi.

Quello che si può fare con le pistole, non si ottiene coi modelli più ingombranti e viceversa. Quindi non basta comprare un modello qualsiasi ma serve avere le idee molto chiare su cosa realizzare con questo particolare gadget.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come funziona un affumicatore?

Il principio alla base del funzionamento è molto semplice. Si trattiene a contatto con l’alimento il fumo prodotto dalla combustione del legno o altra base vegetale. In base ai tempi di esposizione, al calore generato e al tipo di combustibile cambiano i risultati finali.

Come funziona un barbecue affumicatore?

Questo particolare accessorio serve a cucinare e allo stesso tempo trattenere il fumo prodotto in cottura per aromatizzare il taglio di carne o di pesce.

 

Come costruire un affumicatore?

Si possono trovare tanti tutorial utili per questo tipo di lavoro di fai da te, i più interessanti sono quelli che si ottengono a partire da una vecchia botte di piccole dimensioni. Quel che conta è riuscire a rendere stagno e a chiusura ermetica la camera interna dove viene accumulato il fumo. Per questo lavoro potrebbero servire delle speciali guarnizioni resistenti al calore elevato.

 

Come realizzare un affumicatore in muratura?

Per creare un modello in muratura è bene disporre dello spazio necessario e considerare che non sarà facile spostarlo se si dovesse cambiare idea. Un buon modello è realizzato con mattoni forati in terracotta e facendo attenzione a realizzare una camera di combustione ben accessibile, la corretta ventilazione e una buona disposizione interna degli ingredienti da affumicare.

 

Che ricette si possono realizzare con l’affumicatore?

Sono tanti gli alimenti che si possono affumicare, formaggi, carne, salumi, ma è bene conoscere bene le caratteristiche organolettiche di ognuno per assicurare i corretti tempi e temperature.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS