Il frigorifero perde acqua da sotto: ecco che cosa fare

Ultimo aggiornamento: 02.12.22

 

Se vi capita di trovare acqua sul pavimento nei pressi del frigorifero non fatevi prendere dal panico, perché in questa pagina esamineremo le diverse cause all’origine del problema, proponendo anche alcune possibili soluzioni.

 

Non sempre le pozze d’acqua sotto il frigo sono dovute a un guasto o un malfunzionamento, poiché il più delle volte può trattarsi di un banale problema di condensa o un semplice intasamento della valvola di ritorno.

Prima di contattare un tecnico vale la pena effettuare degli interventi di manutenzione ordinaria per cercare di risolvere il problema in autonomia senza mettere mano al portafoglio, anche perché si tratta di operazioni che richiedono solo pochi minuti e nessun tipo di preparazione professionale.

Tuttavia, se il fenomeno si verifica troppo di frequente o capita di trovare tanta acqua sul pavimento, è opportuno indagare in modo più approfondito per capire quali possano essere le possibili cause della perdita e come intervenire per evitare che la situazione peggiori.

Vediamo allora come riparare un frigorifero che perde acqua, esaminando i problemi più comuni – sia quelli legati ai modelli no frost sia quelli relativi a un frigorifero piccolo di tipo statico – e alcune possibili soluzioni da mettere in atto.

 

Perché il frigo perde acqua da sotto?

Se il frigorifero perde acqua da sotto le cause possono essere generalmente ricondotte a quattro problemi diversi: il foro dello spurgo di condensa intasato, il tubo di scarico danneggiato, le guarnizioni dello sportello usurate e infine l’evaporatore ghiacciato.

Per meglio comprendere le cause che determinano una perdita di acqua dal frigo occorre fare un passo indietro e capire come funzionano questi elettrodomestici in merito allo scarico dell’acqua.

Quando si verificano degli sbalzi termici causati dall’incontro di aria calda e fredda nel momento in cui si apre lo sportello, nella parte bassa dell’apparecchio si crea la condensa che, sotto forma di piccole goccioline d’acqua, confluisce in un apposito canale di raccolta, solitamente a forma di V.

Da qui l’acqua di condensa del frigo viene condotta, attraverso un tubo di gomma, in una vaschetta posizionata nei pressi del motore che, riscaldandosi, ne consente l’evaporazione. Questo processo prende il nome di sbrinamento automatico e ha la funzione di impedire la formazione di ghiaccio nel vano frigo.

In caso di problemi o guasti al circuito, la condensa non viene smaltita correttamente e si verifica una perdita di acqua sul pavimento. Ciò premesso, andiamo ora ad analizzare una a una le diverse ragioni per le quali il frigorifero perde acqua e i possibili rimedi a questo problema.

 

Otturazione del foro di scolo

Cominciamo con il caso in cui il frigo perde acqua sul pavimento a causa dell’intasamento del foro di spurgo della condensa.

Questo problema, in genere, si verifica a causa di contenitori e alimenti posizionati in modo sbagliato all’interno vano frigo (impedendo all’acqua di defluire correttamente), oppure perché c’è qualcosa di solido (sporcizia o residui di cibo) che ostruisce il passaggio. 

In questi casi, la prima cosa da fare è svuotare il frigorifero e rimuovere i vari ripiani per pulire il foro di scolo. Dopo aver rimosso il tappo, con l’aiuto di una cannuccia o un tubicino in gomma si soffia un po’ d’aria nel condotto per liberarlo, ripetendo l’operazione un paio di volte. Fatto questo, occorre strofinare i bordi e le pareti interne del canale di scolo con lo scovolino fornito in dotazione per rimuovere tutte le impurità e i residui di sporco.

Così facendo, nella maggior parte dei casi, si dovrebbe riuscire a sturare il condotto che porta l’acqua di condensa nella vaschetta posizionata sopra al compressore dell’apparecchio e, per verificare che ciò sia avvenuto, basta fare una prova versando mezzo bicchiere d’acqua all’interno del foro.

Se defluisce in modo corretto avrete risolto il problema, in caso contrario provate a soffiare nuovamente per vedere se insistendo si riesce a completare la pulizia. Ovviamente, una volta terminata l’operazione, bisognerà asciugare con cura le pareti interne del frigorifero e riporre ogni cosa al posto giusto, seguendo le istruzioni della casa costruttrice in merito alla quantità e alla disposizione dei cibi previste per quel modello.

 

Tubo di drenaggio danneggiato

Se dopo aver liberato il foro di scolo del frigorifero continuano a verificarsi perdite d’acqua, il problema potrebbe dipendere dal tubo di drenaggio, ossia il condotto che porta l’acqua di condensa nella vaschetta che si trova sopra al compressore dell’elettrodomestico.

Con il tempo, infatti, sulla parte esterna del tubo si possono creare crepe e fessurazioni da cui potrebbe fuoriuscire l’acqua. Pertanto, se il frigo perde acqua a causa dell’usura di questa componente, bisogna accedere al retro dell’apparecchio e osservare il tubo che si trova dietro il condensatore.

Se risulta molto usurato potrebbe essere necessario sostituirlo, ricordando che qualsiasi operazione di sostituzione andrà effettuata sempre con la corrente staccata e solo se si ha una certa dimestichezza con le riparazioni fai da te, altrimenti meglio rivolgersi a un professionista.

Guarnizioni dello sportello

Quando si parla di pulizia e manutenzione del frigorifero, un occhio di riguardo va riservato anche alle guarnizioni dello sportello, che assicurano la chiusura ermetica dell’elettrodomestico.

Se sono danneggiate l’aria fredda all’interno del vano non sarà adeguatamente isolata dalla temperatura esterna e questo favorirà la formazione di ghiaccio nel frigo che, una volta sciolto, potrebbe provocare fastidiose perdite d’acqua sul pavimento.

Se sono presenti degli spazi tra lo sportello e la guarnizione basterà estrarla delicatamente con le dita per riposizionarla in modo corretto, mentre nel caso in cui risulti particolarmente usurata conviene sostituirla.

 

Impaccamento dell’evaporatore

Un’altra causa molto comune che si riscontra nei frigoriferi no frost è quella relativa al ghiacciamento dell’evaporatore.

Quando questa componente si riempie di ghiaccio, oltre a impedire un adeguato raffreddamento delle celle, viene ostacolato anche il processo di sbrinamento automatico, per cui l’elettrodomestico si ritroverà a dover eliminare più acqua di quanto la vaschetta sia in grado di contenere e far evaporare.

Per rimettere il frigorifero in linea, la soluzione più semplice è rimuovere tutti gli alimenti riposti al suo interno e staccarlo dalla corrente per almeno 24 ore per consentire lo scioglimento del ghiaccio formatosi.

In questo modo solitamente si ottiene un recupero del funzionamento per un periodo di tempo più o meno lungo, ma se il problema dipende da una resistenza danneggiata o un guasto nel circuito di raffreddamento, prima o poi le perdite di acqua torneranno a farvi visita, a meno che non decidiate di chiamare un tecnico per risolverlo in modo permanente.

Errato livellamento

Infine, ci sono casi in cui le perdite di acqua potrebbero dipendere da un errato livellamento dei piedini anteriori dell’elettrodomestico.

Per evitare questi inconvenienti, l’acqua nel frigo dovrebbe scorrere sulle pareti delle celle fino a raggiungere il foro di scolo situato nella parte bassa del vano, per poi defluire nel collettore sottostante ed evaporare.

Se il frigorifero non è livellato alla perfezione o risulta leggermente inclinato in avanti, l’acqua di condensa non riuscirà a raggiungere lo scarico e gocciolerà inevitabilmente all’esterno.

Fortunatamente il problema può essere facilmente risolto regolando i piedini anteriori in modo che il frigo rimanga leggermente inclinato all’indietro.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

2 COMENTARIOS

Nicoletta

July 10, 2022 at 8:22 pm

Il mio frigo perde acqua sotto il cassetto della verdura,ed anche nel pavimento il modello del frigo è RQ689N4AF2

Répondre
ProjectM

July 25, 2022 at 1:49 pm

Salve Nicoletta,

nell’articolo abbiamo evidenziato quali possono essere i vari motivi relativi al problema della perdita d’acqua…

Saluti
Team LCDG

Répondre