Rumorosità frigorifero: le cause e le soluzioni al problema

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Un frigorifero rumoroso può diventare un grosso problema, non solo per il fastidio causato dai rumori, ma anche perché potrebbe essere indice di un malfunzionamento dell’elettrodomestico. Vediamo quali sono le possibili cause e come risolvere il problema.

 

Avete acquistato da poco un frigorifero nuovo e sentite dei rumori strani? Innanzitutto, dovete sapere che non tutti gli elettrodomestici sono in grado di lavorare in silenzio, quindi alle volte i rumori che producono sono del tutto normali e non c’è modo di eliminarli.

Tuttavia è il caso di preoccuparsi e correre ai ripari quando l’eccessiva rumorosità riguarda un dispositivo moderno progettato per ridurre notevolmente le emissioni acustiche. D’altra parte, questi apparecchi sono attivi tutto il giorno e tutta la notte, per cui i rumori prodotti durante il funzionamento potrebbero risultare davvero fastidiosi, soprattutto nelle ore notturne.

Inoltre un frigo rumoroso può essere anche sintomo di un gusto importante. Ecco perché è importante imparare a distinguere i suoni “normali” da quelli che vanno interpretati come segnali di un potenziale malfunzionamento dell’elettrodomestico.

Fortunatamente non è sempre necessario rivolgersi a un professionista per risolvere il problema, poiché alle volte può dipendere da cause a cui si può rimediare in autonomia mediante interventi di manutenzione ordinaria.

In questo articolo esamineremo i diversi fattori che potrebbero essere all’origine della rumorosità del frigorifero, proponendo anche alcune possibili soluzioni.

Frigoriferi silenziosi e scala dB

Uno degli aspetti di cui si tiene sempre più conto quando si acquista un nuovo frigorifero è la sua silenziosità. Con il lancio sul mercato dei primi modelli a bassa rumorosità, le case produttrici hanno cominciato a proporre apparecchi sempre più performanti e silenziosi per consentire una corretta conservazione degli alimenti, senza pericolo di diventare sordi durante il giorno o disturbare il sonno nelle ore notturne.

I nuovi regolamenti europei hanno fatto il resto, introducendo l’obbligo per i produttori di apporre l’etichetta energetica su tutti gli apparecchi messi in commercio per informare i consumatori, non solo sui consumi e sulle prestazioni del modello, ma anche sulla sua rumorosità.

Questo dato è espresso in dB (decibel) e fa riferimento alla scala decibel usata in tutto il mondo per misurare i livelli del suono. In pratica minore è il valore numerico più il frigorifero è silenzioso.

 

Perché il frigorifero fa rumore?

Anche se i frigoriferi di ultima generazione sono progettati per produrre suoni che oscillano mediamente tra i 35 e i 40 dB (paragonabili al fruscio di una carta o una conversazione a bassa voce), si percepiranno sempre dei rumori del tutto normali a cui ci si dovrà abituare.

Pertanto, un frigorifero che fa rumore non sempre è indice di un malfunzionamento: il ronzio che spesso si sente, per esempio, è generato dal compressore quando pompa il gas nel circuito, ma se diventa più fastidioso e assillante del solito è meglio chiamare un tecnico esperto per valutare lo stato della componente.

Se risulta molto usurata potrebbe essere necessario sostituire il motore del frigorifero, ma visto che la spesa in questi casi è piuttosto elevata, conviene quasi sempre acquistare un frigo nuovo meno rumoroso.

Il gorgoglio, invece, è il rumore provocato dal gas che circola nel circuito refrigerante. In genere questo suono, molto simile a un ruscello che scorre in lontananza, diventa più elevato e fastidioso quando fa particolarmente caldo e l’alta pressione all’interno del circuito raggiunge le 15 atmosfere.

Un altro rumore piuttosto consueto nei frigoriferi no frost o ventilati è il fruscio prodotto quando la ventola entra in funzione per mantenere la temperatura e il livello di umidità costanti all’interno del vano frigo.

Tuttavia, se il rumore generato dalla ventola del frigo diventa più meccanico e fastidioso, è probabile che la componente si sia usurata o che sia entrata in contatto con un corpo estraneo che ne impedisce la rotazione.

In questo caso basta smontarla per capire cosa ne ostacola il movimento e, se non si nota nulla di anomalo, si possono lubrificare gli assi con del grasso al silicone per ridurre il rumore. Qualora, invece, la componente risulti molto usurata conviene sostituirla.

 

Frigorifero: rumore simile a colpi

Se il frigorifero produce dei suoni simili a degli scoppi potrebbe essere il compressore che fa rumore quando stacca, oppure un fusibile termico danneggiato o ancora la resistenza di sbrinamento che non funziona correttamente.

Se si nota che il motore inverter del frigo non stacca mai, il problema potrebbe anche dipendere da un malfunzionamento del termostato che, non riuscendo a rilevare la temperatura interna del frigorifero, continua a far lavorare il circuito aumentando di conseguenza anche i consumi energetici.

A ogni modo, prima di richiedere l’intervento di un tecnico è sempre buona norma assicurarsi che i rumori siano anomali e diversi dal solito. Come accertarsene? Basta leggere il manuale d’uso e manutenzione dell’elettrodomestico, e se lo avete smarrito potete reperirlo facilmente sul sito del produttore inserendo il codice o il nome del modello in vostro possesso per scaricarlo gratuitamente.

 

Altre cause

Come già accennato in precedenza, spesso i rumori prodotti da questi elettrodomestici – anche se si tratta di un frigo silenzioso o un frigorifero piccolo – sono del tutto naturali, quindi dovuti al normale funzionamento dell’apparecchio e non da potenziali guasti.

Tuttavia, se si sentono delle strane vibrazioni provenire dal frigorifero, il problema potrebbe essere causato da un errato posizionamento di bottiglie e contenitori che, entrando in contatto tra loro, creano dei ronzii molto fastidiosi.

Lo stesso accade quando l’elettrodomestico è attaccato al muro o ad altri mobili, nel qual caso sarà sufficiente lasciare un po’ di spazio ai lati e dietro per ridurre i rumori prodotti durante il funzionamento.

Inoltre, potrebbe rivelarsi opportuno anche controllare che i piedini siano regolati in modo corretto: se c’è un dislivello sul pavimento e il frigorifero non è ben livellato, quando si attacca il compressore potrebbe produrre delle fastidiose vibrazioni che rischiano di diventare particolarmente rumorose.

Infine, ci sono altri rumori che non è possibile risolvere nemmeno rivolgendosi a un tecnico professionista, come per esempio quel suono metallico causato dall’espansione dei materiali con cui è realizzato l’elettrodomestico, che è assolutamente naturale per via dei continui sbalzi di temperatura dovuti all’apertura dello sportello.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS