Kenwood CH580 – Recensione

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Principale vantaggio:

Non solo adatto a tritare il ghiaccio, questo strumento si presta a sminuzzare gli ingredienti più duri per ottenere dei semilavorati da utilizzare nelle preparazioni di ogni giorno. Un grande alleato per gli appassionati di cucina.

 

Principale svantaggio:  

La scelta del designer di posizionare il motore al di sopra del blocco delle lame e quindi del contenitore non sarebbe di per sé sbagliata. Ma non si incastrano con solidità i due pezzi che rimangono separati e per questo si rischia che cadano per colpa di un gesto maldestro.

 

Verdetto: 9.8/10

Un accessorio prezioso che si aggiunge alla collezione dei prodotti che Kenwood mette a disposizione dei propri clienti appassionati di cucina. Le caratteristiche sono medio alte, e per questo la sua spendibilità è varia e lascia la fantasia sbizzarrirsi a proprio piacimento. Il prezzo contenuto è un elemento interessante da considerare vista anche la sua robustezza e la buona fattura.  

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI 

 

Un piccolo strumento molto versatile

È noto che gli appassionati di cucina ricerchino la possibilità di accedere alle materie prime di qualità da trasformare al momento per le proprie preparazioni. Invece di limitarsi a cercare il miglior tritaghiaccio, chi sceglie di acquistare questo elettrodomestico Kenwood sa di poter contare su un valido alleato ai fornelli.

Le dimensioni compatte, il motore potente e il gruppo doppio di lame consentono di lavorare con ottimi risultati su quasi tutti gli ingredienti duri che si devono trasformare per trasformarli in manicaretti migliori.

Oltre a tritare il ghiaccio, con questo accessorio si possono polverizzare le farine a partire dai chicchi di cereale, la frutta secca, i semi, lo zucchero. Inoltre è lo strumento perfetto per realizzare salse, a crudo o con ingredienti cotti, da usare per completare i piatti più disparati.

Economico ma potente

Le dimensioni ridotte non devono fare pensare a un giocattolino. Infatti la sua capacità di processare i cibi più consistenti è garantita proprio dalla presenza delle lame ravvicinate e la forma compatta del vaso dove vengono processati gli ingredienti.

In questo modo, l’energia prodotta dai suoi 500W si concentra in maniera efficace. L’obiettivo di questo strumento è di favorire la circolazione degli ingredienti al suo interno perché vengano tutti investiti dalla rotazione rapida delle lame.

Il prezzo contenuto, quindi, non è sinonimo di poca versatilità ma dell’ottimizzazione delle risorse utili per realizzare in pochi secondi prodotti finiti o semifiniti a partire dalle migliori materie prime.

La selezione attenta degli ingredienti di base rappresenta la migliore garanzia di riuscita dei propri piatti gourmet. Quindi è necessario attribuire la massima attenzione alla giusta attrezzatura che supporti la loro trasformazione.

 

Due velocità di lavorazione

La possibilità di dosare la forza con cui le lame ruotano è utile per diversificare il tipo di prodotto finale che si vuole ottenere. Potendo controllare la rotazione è possibile ottenere ottimi risultati preparando salse come la maionese o la spagnola allioli. 

Una rotazione accurata e un’azione omogenea e compatta sono imprescindibili per evitare che l’uovo contenuto “impazzisca”. Un altro vantaggio della regolazione delle velocità è che si possono accuratamente bilanciare per identificare due fasi di lavoro distinte. 

Per esempio, si può imprimere una spinta maggiore per tritare la frutta secca, per poi rallentare durante la seconda fase in cui si lavorano gli ingredienti fino al rilascio dell’olio che contengono. Non esagerare con la velocità diventa anche la migliore maniera per non surriscaldare l’impasto e non rovinare la consistenza delle creme così ottenute.

 

Coperchio con funzione maionese

Lo scopo di questo accessorio è di completare il tritatutto e renderlo adatto a processare alimenti più delicati senza disperdere parte degli ingredienti per via della forza centrifuga.

In questo modo si possono trattare anche alimenti morbidi, come quelli che servono per realizzare le salse di diverso tipo, e ottenere ottimi risultati. Per tritare ingredienti più duri come il ghiaccio è possibile agire in maniera mirata dosando le quantità e la forza necessaria per ottenere un risultato adatto alle proprie aspettative.

Per azionare il motore è sufficiente premere il coperchio e così, spingendo verso il basso, si azionano le lame che agiscono in maniera decisa sul contenuto del vaso.

Le quattro lame presenti sono disegnate per raccogliere gli ingredienti e favorirne la rotazione completa. In questo modo tutto il contenuto viene immesso nel processo di lavorazione per ottenere il risultato sperato in breve tempo. Possono essere polverizzati anche i semi, che per loro natura sono difficili da convogliare verso le lame senza che tendano a disperdersi.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS