Gli 8 Migliori Tritaghiaccio del 2022

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Tritaghiaccio – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Volete sapere qual è il miglior tritaghiaccio attualmente in commercio? La risposta a questa domanda dipende parecchio da quello che si desidera fare col ghiaccio tritato. Può servire per tenere in fresco del pesce, oppure per preparare delle golose granite, per le migliori il ghiaccio assume sembianza di neve. Anche alcuni cocktail possono avere bisogno di ghiaccio tritato con una consistenza speciale. In base all’uso che se ne desidera fare, possono esserci diverse macchine idonee. Qui mettiamo sotto la lente d’ingrandimento le migliori perché possiate guardare da vicino le loro caratteristiche senza perdere troppo tempo nella ricerca. Per esempio, queste sono quelle che riteniamo imperdibili. Ariete 78 Sweet Granita ha un motore abbastanza potente per le esigenze familiari e un aspetto vintage irresistibile. IBILI – Tritaghiaccio in Inox è un modello manuale che si può usare ovunque e indipendentemente dal contesto in cui serve ghiaccio tritato.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Tritaghiaccio – Classifica 2022

 

Ci apprestiamo a descrivere i prodotti che abbiamo selezionato per aiutarvi a scegliere quale tritaghiaccio comprare. Questi articoli sono stati selezionati con cura tra i migliori tritaghiaccio del 2022, scelti tenendo conto del vantaggio sul prezzo e il grande apprezzamento dimostrato dagli acquirenti.

 

 

Tritaghiaccio per granite

 

1. Ariete 78 Sweet Granita Macchina per Granita

 

La linea Sweet Party di Ariete riserva tante belle sorprese, come questo tritaghiaccio ideale per realizzare granite con gli sciroppi. Quando si tratta di stabilire come scegliere un buon tritaghiaccio, puntare al marchio noto può essere una buona idea. Del resto gli elettrodomestici proposti da questo marchio si distinguono per la loro grande affidabilità e longevità.

In particolare questo tritaghiaccio per granite è indicato per tritare grossolanamente scaglie di ghiaccio a partire dai cubetti. Qualche pezzo più grosso rimane in modo da poterlo sentire gradevolmente sotto i denti dando la sensazione di stare sgranocchiando qualcosa.

La macchina è veloce e conta su una potenza complessiva di 30 watt che si adattano bene all’uso domestico che se ne desidera fare. Processa un bicchiere di granita alla volta, quindi lavora con 3/4 cubetti di ghiaccio per un tempo massimo d’uso che non deve superare i 5 minuti. Ma sono sufficienti per preparare sorbetti per più di una persona.

 

Pro

Discreto e non troppo rumoroso: Non si può dire che un tritaghiaccio possa essere silenzioso, ma questo si distingue in positivo rispetto a tanti altri modelli della concorrenza.

Facile da pulire e smontare: La macchina si smonta quasi in ogni sua parte, è possibile lavare separatamente il blocco di lame d’acciaio, il cestello e il bicchiere che contiene il ghiaccio tritato. Volendo, è possibile lavare tutto in lavastoviglie.

Aspetto gradevole e originale: Il tratto che distingue questa linea di prodotti di Ariete è di richiamare in maniera inequivocabile lo stile anni ’50 delle fiere di paese e dei luna park.

 

Contro

Tanta plastica: La scocca è realizzata interamente in plastica e anche il coperchio o le parti più soggette a usura lo sono. Potrebbe essere necessario prestare attenzione durante l’uso e la sua manutenzione per evitare di graffiarla.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Tritaghiaccio manuale

 

2. IBILI 792400 Tritaghiaccio in Inox, Plastica

 

Troviamo anche un tritaghiaccio manuale tra le offerte che non ci si può lasciare scappare quest’anno. Il suo scopo è proprio quello di offrire ghiaccio della giusta consistenza al momento e ovunque ci si trovi. Non essendo alimentato da corrente elettrica può essere il miglior compagno per godersi una pausa rinfrescante mentre si è in balcone o comunque lontani dalle prese di casa.

Ha una forma molto discreta, le dimensioni sono contenute e si carica in pochi gesti con il ghiaccio da tritare. Ha la scocca in plastica e per questo è necessario prestare una certa attenzione maneggiandolo. In particolare è di plastica anche la manovella che serve per processare i blocchetti di ghiaccio. 

Le lame invece sono realizzate in acciaio inox, quindi dure abbastanza da esercitare una notevole pressione in grado di spaccare il ghiaccio in pezzi minuti. Va usato con una certa attenzione e potrebbe processare fino a dieci cubetti alla volta avendo cura di non sforzarne inutilmente le diverse parti.

 

Pro

Lame in acciaio inox: In questo modo è in grado di opporre una certa resistenza e sminuzzare il ghiaccio con poche spinte decise della manopola.

Semplice sistema di attivazione a manovella: Basta farla girare per far ruotare le lame che tagliano con decisione e in piccole parti anche molto ghiaccio alla volta.

Anche dieci cubetti alla volta: Stupisce soprattutto la notevole capacità di carico del cestello nonostante le dimensioni del dispositivo siano davvero minime.

 

Contro

Piccolo: Non è adatto per organizzare festini estivi a base di alcol a fiumi, potrebbe essere necessario tanto lavoro per preparare il ghiaccio per più di un gruppetto di persone.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Frullatore tritaghiaccio

 

3. Aigostar Pomegranate 30JDF Frullatore da Tavolo

 

Volendo fare una comparazione tra i modelli che nascono solo per tritare il ghiaccio e questo frullatore particolarmente potente, la versatilità di quest’ultimo ha di certo la meglio. Potendo contare su un motore da 750W e un bicchiere dalla capacità di 1,5 litri, di certo qui ci si può sbizzarrire di più.

Questo frullatore tritaghiaccio è economico ma allo stesso tempo molto versatile e in grado di spendersi in tanti modi diversi. Si può usare per frullare il ghiaccio, ma anche alimenti morbidi come frutta, verdura, oppure si può usare per frullare la frutta congelata e realizzare dei gelati dal sapore unico e irresistibile.

Il blocco delle lame è in acciaio inox, quindi non si ossida, dura nel tempo e assicura una resistenza notevole anche contro gli alimenti più duri da processare. A vuoto il motore può compiere tra 15.800 e 20.000 giri al minuto, più che sufficienti per sminuzzare il ghiaccio e qualsiasi altro alimento di consistenza molto dura.

 

Pro

Molto economico: Seppure il prezzo sia un segnale chiaro del fatto che ci si deve aspettare prestazioni solo per uso domestico, la qualità complessiva in proporzione è alta.

Bicchiere capiente e tanta versatilità: Il vaso ha una capacità di 1,5 litri che consente di processare tanti ingredienti diversi e realizzare preparati golosi in porzioni generose.

Lame in acciaio inox: Il gruppo delle lame è realizzato in metallo solido e robusto, inoltre il motore da 750 watt è in grado di far girare a vuoto le lame fino a 20.000 volte al minuto.

 

Contro

Blocco lame fisso: Non è facile pulire bene anche gli interstizi più nascosti perché le lame non si possono rimuovere dalla base del boccale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Tritaghiaccio Girmi

 

4. Girmi GH4000 Tritaghiaccio, 25 W

 

Ecco un altro dei tritaghiaccio venduti online che si fa apprezzare per il suo rapporto tra qualità e prezzo. È realizzato da Girmi, altro punto fermo tra gli elettrodomestici di qualità che si trovano nelle nostre cucine. Ha dalla sua il vantaggio di essere molto compatto e maneggevole, mentre riesce a sprigionare una forza di 25watt. Le dimensioni compatte del cestello consentono di contenere la forza sviluppata dalle lame in movimento senza disperderla. Un requisito essenziale per ottenere buone prestazioni ma con bassi consumi elettrici.

Ha un contenitore per i cubetti da tritare con una capacità di 250 grammi che si rapporta a un contenitore per la raccolta del ghiaccio tritato più capiente. Con pochi passaggi si ha ghiaccio a sufficienza per gustare tutti un cocktail o una granita freschissimi.

Altro punto di forza del tritaghiaccio Girmi è rappresentato dal design della macchina. È sobrio ma intelligente, ospita per esempio il vano d’alloggiamento per il cavo elettrico in modo da non intralciare quando non serve.

 

Pro

Intuitivo nell’uso: Si carica e in pochi e semplici movimenti si attivano le lame che sminuzzano il ghiaccio rendendolo perfetto per granite e cocktail.

Con lame d’acciaio: Il gruppo lame di un materiale solido e indeformabile è un must e nemmeno qui può mancare.

250 grammi al minuto: Si carica la vaschetta di una quantità prestabilita, in pochissimo tempo è pronto un bicchiere di ghiaccio.

 

Contro

Non il più potente in circolazione: I suoi 25 watt di potenza dichiarati potrebbero risultare insufficienti per un lavoro prolungato.

Clicca qui per vedere il prezzo  

 

 

 

Tritaghiaccio Kenwood

 

5. Kenwood CH580 Tritatutto, 450W, 0.5 ml

 

Senza dubbio questo Kenwood si colloca tra i tritaghiaccio più venduti di sempre. Di dimensioni ridotte e dall’aspetto essenziale, è di grande aiuto in cucina e serve per preparare gli ingredienti per tante ricette diverse. Poi costa davvero pochissimo.

Sviluppa una potenza massima di 500 watt, dettaglio che interessa soprattutto chi vuole processare anche altri alimenti duri come il formaggio, la frutta secca come le mandorle e quella fresca messa in congelatore, realizzare farine a partire da legumi. Insomma si presta per un’infinità di applicazioni e piace per la facilità con cui si aziona, poi smonta e si mette a lavare.

Il tritaghiaccio Kenwood sopporta bene il lavaggio a mano ma non disdegna di essere lavato a macchina. La chiusura è con sistema di sicurezza interlock che garantisce che le lame non possano essere attivate se il coperchio non è ben posizionato. Si può scegliere tra due livelli di velocità e quindi lavorare con precisione in base alle caratteristiche degli ingredienti diversi.

 

Pro

Versatile e facile da usare in tanti contesti: Si presta bene a processare cibi diversi in base alle esigenze della ricetta, dal formaggio ai legumi per ridurli in farina, passando per il ghiaccio che trita in maniera grossolana.

Sistema a quattro lame: Agiscono in maniera mirata per spezzare l’alimento in fretta e bene.

Lavabile in lavastoviglie: Il motore si trova sul coperchio superiore, ma le lame e il contenitore si possono lavare a macchina senza temere che possano rovinarsi.

 

Contro

Da usare con cautela: Per quanto sia un prodotto notevole e piuttosto potente, rimane comunque da destinare a piccole quantità di ingredienti da lavorare poco alla volta per evitare di romperlo troppo presto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Tritaghiaccio Beper

 

6. Beper Tritaghiaccio 2 in 1

 

Non semplice plastica ma un più solido e durevole ABS compone la scocca di questo bel modello di tritaghiaccio. Si fa apprezzare per le linee essenziali ma che non passano inosservate e anche per la potenza che riesce a sviluppare in pochi minuti di lavoro.

Essendo progettato esclusivamente per lavorare il ghiaccio, non deve stupire che possa essere regolata la grana della sua frantumazione. Si può scegliere tra una più grossolana da dedicare ad alimenti freschi come il pesce o per la preparazione di cocktail, oppure una più sottile e fine per la realizzazione di granite e grattachecche.

Il contenitore ha una capacità notevole da un litro, quindi man mano che si trita il ghiaccio si può accumulare in attesa di essere usato per lo scopo desiderato. Se volete sapere dove acquistare questo tritaghiaccio Beper, seguite il link che trovate in fondo alla recensione. Lo stesso vale per tutti gli altri articoli proposti in questa pagina.

 

Pro

Materiali di buona qualità: ABS per la scocca e acciaio inox per le lame si combinano insieme per realizzare un elettrodomestico duraturo e affidabile.

Due tipi di taglio del ghiaccio: A grana fine o più grossa perché sia usato in maniera specifica in base alle esigenze della ricetta. Quindi va bene per realizzare cocktail o granite.

Design curato nei particolari: Non solo convince sul piano dell’aspetto estetico, la funzionalità è da premiare per via del comodo imbocco da 15 cm per far entrare il ghiaccio, la presenza dei piedini di gomma per stabilizzarlo e dell’avvolgicavo per ingombrare meno possibile.

 

Contro

Non trita a neve: Per quanto sia pensato esclusivamente per processare il ghiaccio, la scelta su come tritarlo si limita a due tipologie, fine e grossolana, escludendo quella farinosa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Tritaghiaccio per mojito

 

7. RGV Mojito Junior Spaccaghiaccio Elettrico, 80 Watt

 

Preparare cocktail in casa significa goderne a prezzi bassi, specie se si frequentano spesso bar e locali notturni. Questo modello si spende bene per mojito e altri cocktail a base di ghiaccio tritato dove i sapori vengono esaltati alla perfezione. Poter riprodurre in casa la ricetta non è difficile ma richiede l’attenta ricerca degli ingredienti migliori e più adatti.

Questo tritaghiaccio per mojito piace perché può essere usato per servire ghiaccio tritato al punto giusto a tanti commensali, oppure in un’attività al pubblico di modeste dimensioni.

La particolarità di questo modello è di spaccare il ghiaccio e non di tritarlo. La differenza è sostanziale, nell’ultimo caso le molecole dell’acqua vengono alterate nel loro equilibrio col risultato di sciogliersi più in fretta e diventare presto acqua. Il ghiaccio spaccato mantiene per più tempo la propria struttura molecolare e resiste di più senza annacquare il cocktail.

Il materiale predominante è l’acciaio inox per un buon risultato e la migliore igiene a contatto con gli alimenti. Inoltre, le parti diverse, come l’imbuto dal quale calare il ghiaccio da tritare sono facili da smontare e lavare a macchina.

 

Pro

Spacca e non trita: Una differenza sostanziale che consente al ghiaccio di mantenere più a lungo consistenza e forma prima di sciogliersi.

Adatto a piccole attività commerciali: Anche se l’uso principale per il quale è progettato è quello domestico, si può considerare la possibilità di usarlo per dare un servizio in più ai clienti di un piccolo bar.

Materiali di buona qualità: Acciaio e una buona progettazione tecnica rappresentano i punti di forza di questo modello.

 

Contro

Il ghiaccio deve essere cavo: Non si può usare con i cubetti che si preparano nel freezer di casa. Va combinato con l’apposito strumento per preparare il ghiaccio con l’incavo all’interno.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Tritaghiaccio a impulsi

 

8. MACOM Just Kitchen 861 Frozy Ice Crusher Tritaghiacchio

 

Chi cerca un modello più economico può dirigere la propria attenzione verso questo tritaghiaccio a impulsi. Tanti pareri positivi ne confermano l’affidabilità e le buone prestazioni. Sminuzza il ghiaccio molto sottile e potrebbe essere quasi comparabile all’effetto neve dei modelli da bar, anche se la finezza non è identica e qualche scaglia più grossolana rimane all’interno.

Chi vuole farsi un nuovo regalo di certo può apprezzare la facilità con cui si usa e la sua velocità nel processare i, pochi, cubetti per fare un bicchiere di granita alla volta. Infatti non è possibile né consigliato processare troppo ghiaccio allo stesso tempo, le dimensioni del vano contenitore non sono troppo grandi e si rischia di sovraccaricare la molla che fa pressione sui cubetti.

Ha dimensioni ridotte e questo lo rende facile da usare e poi riporre grazie al minimo ingombro. Somiglia a un frullatore a immersione anche se è un po’ più largo. Si usa ricaricando il contenitore in alto con il numero di cubetti ottimale per non superare il livello massimo di pieno. Quindi da sotto esce direttamente da versare nel bicchiere il ghiaccio a scaglie con una piacevole consistenza soffice.

 

Pro

Di piccole dimensioni ma potente: Somiglia quasi a un minipimer leggermente più grande, ma è in grado di sviluppare una forza tale da frantumare il ghiaccio in pezzi piccolissimi dalla consistenza vellutata.

Ghiaccio a neve: Non esattamente della stessa consistenza, ma vi si avvicina molto e rimangono solo pochi pezzi più grossi.

Molto economico: Il prezzo del modello che vediamo qui è davvero interessante e solo per questo merita d’essere preso in considerazione.

 

Contro

Vano di ricarica piccolo: Bisogna avere la pazienza di aspettare il proprio turno perché processa un bicchiere di ghiaccio alla volta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere un buon tritaghiaccio?

 

Tipo di impiego e frequenza d’uso del ghiaccio tritato sono i parametri da usare per scegliere il modello adeguato alle proprie necessità. Con il ghiaccio tritato è possibile realizzare cose diverse, serve per tenere in fresco alimenti delicatissimi come il pesce crudo, oppure per preparare cocktail e grattachecche. In base all’uso che se ne immagina fare è necessario scegliere l’elettrodomestico adatto.

 

 

Il rischio di rompere il blocco delle lame è più alto di quanto si pensi, inoltre il ghiaccio non è tutto uguale. Di certo quello che si produce in casa non ha le stesse caratteristiche di durezza e resistenza rispetto a quello prodotto a livello industriale o con le macchine del ghiaccio. La velocità con cui si scioglie e annacqua il preparato incide in maniera significativa sul tipo di uso che se ne desidera fare. 

Quanto più finemente si riesce a tritare il ghiaccio, più velocemente si scioglierà annacquando la preparazione. Per questo motivo è così importante scegliere l’elettrodomestico adeguato alle proprie necessità. Sono comodi i modelli sufficientemente potenti da processare anche il ghiaccio più compatto e che si possono regolare per realizzare una grana più o meno sottile.

 

Come lavorare col tritaghiaccio a manovella

Alcuni modelli manuali possono riservare gradite sorprese e rivelarsi delle vere e proprie chicche per processare pochi cubetti alla volta e regalarsi un cocktail o una granita da gustare in terrazza. La chiave di questo tipo di accessori sta tutta nella facilità con cui si può realizzare la triturazione anche senza disporre di una presa elettrica. Per quanto le nostre case siano dotate di prese un po’ ovunque, compreso il terrazzo, non è da sottovalutare il piacere di completare questa operazione anche quando si è in giardino lontani da una fonte elettrica.

Richiedono una certa forza nel braccio, perché si deve fare leva su un blocco molto duro, ma di solito le loro dimensioni compatte assicurano una buona presa sui cubetti per ottenere un buon risultato.

 

Cosa ricercare in un modello professionale

Al bar il ghiaccio viene prodotto con la specifica macchina che produce blocchi duri e che si scongelano più lentamente. Ne serve tanto e di continuo, per questo le macchine del ghiaccio lavorano a pieno regime producendone grandi quantità. Nei locali che servono cocktail in cui il ghiaccio tritato rappresenta un ingrediente principale, come per Caipirinha, Caipiroska o Mojito, le prestazioni del tritaghiaccio devono essere eccellenti. 

Si tratta di scegliere con cura la potenza del gruppo motore e la capacità complessiva di carico. Se si è in casa, invece, è possibile ridimensionare portata di capienza e wattaggio considerando che le quantità da realizzare saranno certamente di meno rispetto a quelle di un locale che serve drink.

 

 

Cosa serve per fare le granite

Un tritaghiaccio per granite deve tritare grossolanamente il ghiaccio e renderlo gradevole al palato, rinfrescante e magari con qualche pezzettino più duro da masticare di tanto in tanto. Di certo non si può ottenere una granita siciliana semplicemente tritando il ghiaccio, ma è possibile ottenere una gustosa e rinfrescante grattachecca usando gli sciroppi del gusto preferito.

Il processo di cristallizzazione dell’acqua e degli altri ingredienti incide molto sul gusto finale. Quindi è possibile realizzare granite con la gelatiera, cambiando il preparato da far congelare: a base di latte per il gelato e a base d’acqua per la granita. Oppure si può aggiungere della frutta congelata al ghiaccio insieme a un po’ di zucchero per una preparazione più genuina.

Queste rappresentano le alternative più facili da realizzare in casa per fare una granita che non sia solo ghiaccio tritato e colorato con dello sciroppo industriale.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come tritare il ghiaccio senza tritaghiaccio?

Per tritare il ghiaccio a mano si possono usare altri accessori, pesanti e facili da impugnare come nel caso del batticarne, anche un martello è utile allo scopo, l’importante è assicurarsi di avvolgere bene il ghiaccio che si desidera frantumare in un panno pulito e asciutto. Quindi bisogna esercitare una certa forza dando colpi ben assestati per spezzare i blocchetti di ghiaccio. 

È bene ricordare che il ghiaccio che si fa in casa nelle apposite formine non è duro come quello industriale. Se avete la possibilità di acquistare ghiaccio già pronto è molto probabile che sia particolarmente duro e scivoloso. Da una parte rappresenta un vantaggio perché tarda più tempo a sciogliersi, dall’altra però risulta più difficile da rompere con pochi gesti.

 

Come tritare il ghiaccio a neve?

Per ottenere un buon risultato in questo senso è necessario che la macchina sia particolarmente potente. Deve esercitare una grande forza ma senza surriscaldare eccessivamente il blocco delle lame, altrimenti il ghiaccio si scioglie molto velocemente.

Ci si può accontentare di spezzare il ghiaccio in dimensioni più grossolane ma assicurandosi che poi potrà essere usato più a lungo. Per preparare un buon sorbetto è possibile usare il ghiaccio in senso inverso. Basta immergere il bicchiere all’interno di un contenitore più grande pieno di ghiaccio tritato, quindi si versa il preparato a base di sciroppo o frutta frullata e diluita con acqua e zucchero. 

Immergendo il minipimer all’interno del preparato, in pochi minuti è possibile gustare un sorbetto a regola d’arte, col ghiaccio cristallizzato in maniera ottimale e senza pezzettoni duri.

 

Perché le lame migliori sono d’acciaio?

La scelta dell’acciaio in cucina è quasi d’obbligo. Per quanto si cerchino alternative tra i materiali di nuova generazione, la lega di metalli che non ossida e non produce ruggine rimane la scelta d’elezione in cucina. Igienico, resistente e quasi indistruttibile si adatta bene a trasformarsi in solide lame che possono attaccare anche i materiali più duri, come il ghiaccio. Poi è facile rifare il filo ai coltelli perché continuino ad avere la stessa presa e tagliare in pochi passaggi.

 

Come deve essere un tritaghiaccio elettrico per cocktail?

Si tratta di soluzioni che possono variare in base al numero di cocktail da preparare. Per l’uso domestico riesce a dare grandi soddisfazioni anche un elettrodomestico dal wattaggio ridotto. Le dimensioni contenute del bicchiere consentono di ottenere buoni risultati anche sviluppando una forza minima.

Se il numero di cocktail è invece molto alto, la scelta deve vertere su modelli più potenti e performanti. Infatti quelli più piccoli spesso non possono lavorare per troppo tempo di seguito.

 

 

 

Come utilizzare un tritaghiaccio

 

Per usare il tritaghiaccio domestico è indispensabile consultare con attenzione le istruzioni d’uso. Si tratta di macchine che possono guastarsi facilmente se si supera il loro livello massimo di carica. Meglio andarci piano e preparare un bicchiere di ghiaccio alla volta, piuttosto che rischiare di danneggiare del tutto la macchina e perderne i benefici che riesce a dare.

 

 

Usare il blender tritaghiaccio da veri bartender

Alcuni cocktail si shakerano altri invece si frullano nel frullatore. Il risultato è di avere mix perfetti di frutta, alcol e ghiaccio dal gusto rinfrescante ed elettrizzante. Si possono gustare preparati di gran qualità e dopo aver preso la mano con le dosi, è facile regalarsi cocktail nel balcone dell’appartamento in città immaginando d’essere a Copacabana.

Il vantaggio del blender professionale è di poter essere usato in cucina in tanti modi e non solo per la preparazione delle scaglie di ghiaccio. Si può contare su una macchina che processa diversi ingredienti e con consistenze diverse. Il bello è che spesso si può portare a tavola lo stesso bicchiere del frullatore, che nel caso di quelli di qualità alta, sono in elegante vetro molto spesso e resistente.

Il vantaggio di questi accessori è che possono processare anche altri ingredienti duri, come le mandorle, la frutta secca in generale o i legumi. Sono perfetti per realizzare freschi beveroni altamente energetici e nutrienti ma a basso potere calorico.

 

Altri accessori adatti a tritare il ghiaccio

In casa si possono tenere anche altri elettrodomestici utili per fare il ghiaccio e anche altri preparati. Il migliore tra tutti è quello che processa frutta e verdura estraendone il succo. Tra le migliori soluzioni ci sono l’estrattore oppure la centrifuga tritaghiaccio. Si tratta di macchinari adatti all’uso domestico ma che, in più, possono estrarre il succo anche da alimenti particolarmente duri.

Gli amanti di una dieta sana e ricca di nutrienti preziosi per la salute, apprezzano la possibilità di gustare la frutta e la verdura in una forma diversa, più diretta ed efficace, libera dalle fibre nel caso degli estrattori, e soltanto liquefatta nel caso delle centrifughe dove non si disperde la fibra.

Ma i modelli più potenti possono essere usati anche per processare fragole, pesche, e simili congelati, estraendone il succo in modo da realizzare sorbetti di pura frutta.

 

 

Tritare il ghiaccio a mano

Per riuscire in questa impresa bisogna armarsi di rigore e pazienza, non è facile spaccare il ghiaccio a mano, meno che meno farlo in maniera uniforme e molto minuta. Si possono usare accessori diversi ma adatti allo scopo come il batticarne, o il punteruolo di hollywoodiana memoria. Ma di certo si possono ottenere risultati niente male con i tritaghiaccio a manovella.

Azionati dalla forza del braccio, possono ridurre in pezzi minuti pochi cubetti alla volta. Perfetti per realizzare cocktails e granite anche in giardino lontani da una presa elettrica. Si deve avere l’accortezza di non sovraccaricare il dispositivo perché è fragile e potrebbe non reggere e rompersi per colpa dell’eccessivo sforzo.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS