Kenwood PureJuice- Recensione

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Principale vantaggio

In dotazione c’è lo speciale accessorio sorbetto che non ha un filtro per l’uscita della polpa, ma si limita a triturare finemente la frutta ghiacciata per ottenere un risultato bilanciato e fresco, da gustare in estate.

 

Principale svantaggio 

Non è il più indicato per processare alimenti molto fibrosi come il sedano, il finocchio o l’ananas. Peccato visto che non è un articolo di primo prezzo.

 

Verdetto: 9.8/10

Il Kenwood mette in campo solidità e robustezza, insieme a un design snello e poco ingombrante. È adatto anche alla preparazione di latti a partire da frutta secca, senza danneggiarsi. L’accessorio per tritare il ghiaccio molto finemente permette di realizzare granite di frutta in pochi passaggi.  

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Kenwood PureJuice in breve

Tra gli estrattori di succo quello Kenwood vanta la stabilità del marchio, leader nella realizzazione di elettrodomestici pensati per offrire grande aiuto in cucina. La linea di prodotti dalle prestazioni semi professionali è composta da tanti dispositivi diversi. Con questo dispositivo, il marchio di origini anglosassoni propone caratteristiche di alta gamma a un prezzo molto interessante.

Infatti è possibile realizzare tante ricette, anche se molti lamentano prestazioni non eccellenti con gli alimenti troppo fibrosi. Per questi è necessario alternarne di più succosi e ridurre la frutta e verdura in pezzi piccoli. Un po’ laborioso ma di certo ne vale la pena dato che i risultati si sentono al palato.

La potenza non è massima, 150 watt, ma questo ben si addice alla sua funzione. Riesce a processare alimenti vari con buoni risultati. Infatti, lo stesso produttore suggerisce la possibilità di usare l’estrattore per ottenere succhi da frutta secca e altra materia prima molto dura.

Caratteristiche tecniche

Per ottenere il massimo da questo dispositivo è bene comprendere che non tutta la frutta e la verdura sono uguali. Alcuni presentano un alto tasso di fibre lunghe che possono intasare il filtro e ostacolare il lavoro dell’estrattore. È quello che succede spesso con questo modello.

Per ovviare a questa fastidiosa noia è necessario prestare attenzione e usare qualche stratagemma. La frutta e la verdura devono essere tagliati al momento in pezzi molto piccoli. In questo modo, la fibra stessa viene spezzata e diventa difficile mettere ko la coclea. Altro accorgimento da usare per ottenere buoni succhi anche con la verdura è alternarla spesso all’inserimento di frutta. Quest’ultima, più succosa e ricca d’acqua rimuove i depositi di fibra per continuare a estrarre succo molto gustoso.

 

Accessori inclusi

Immancabili le due caraffe, una per la raccolta del succo e l’altra per gli scarti. Con questi, non eccessivamente umidi, è possibile realizzare dolci, biscotti o aggiungerli al pane fatto in casa. La capacità della caraffa è di quasi un litro e mezzo, in questo modo si può preparare succo a sufficienza per tutta la famiglia. I tempi di estrazione sono rapidi e ci si può concedere un momento energizzante durante la prima colazione.

Il beccuccio da cui viene emesso il succo ha il pratico tappo antigoccia, si chiude ermeticamente evitando che si versi del succo sul ripiano. Interessante anche l’accessorio per la realizzazione di sorbetti. Non solo bevande, dunque, ma anche granite dalla consistenza facile da personalizzare. Si può tritare il ghiaccio e su questo versare il succo, oppure si processa direttamente la frutta congelata per realizzare dei gustosi gelati senza aggiungere zucchero.

È presente anche il passino delle dimensioni della caraffa, dove si appoggia per trattenere il succo prima che si versi. È un ulteriore filtro che permette di separare la fibra se si preferisce ottenere un succo più limpido. Immancabile il ricettario, che il marchio mette sempre a disposizione per i propri clienti all’acquisto dei diversi elettrodomestici per la cucina. Sono oltre trenta le combinazioni suggerite per poter sfruttare al massimo delle sue potenzialità questo utile strumento.

 

Facile manutenzione

La pulizia delle varie componenti è semplice, infatti è presente uno speciale programma di lavaggio per ammorbidire e pretrattare i resti di frutta. Il risciacquo avviene direttamente quando l’estrattore è montato aggiungendo acqua tiepida e avviando la rotazione.

La possibilità di invertire il senso di rotazione è un altro valido aiuto per rimuovere la maggior parte dei residui prima di sciacquare abbondantemente ogni singolo pezzo. È tra i pochi che sopportano bene anche il lavaggio in lavastoviglie, così è facile igienizzare e rimuovere anche le minime incrostazioni. In dotazione è fornito anche il pratico spazzolino, con setole abbastanza rigide e sottili da entrare nei fori del filtro.

Le dimensioni compatte rendono facile trovare un posto dopo l’uso. Se si ha abbastanza spazio in altezza, si può riporre già assemblato per averlo sempre a portata di mano per il prossimo uso.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS