Quali sono i giusti tempi di cottura del forno a microonde per carne e verdure

Ultimo aggiornamento: 02.12.22

 

Cucinare al forno microonde è un sistema pratico e veloce. Tuttavia esistono dei tempi di cottura che devono essere rispettati. Vediamo insieme quali sono.

 

Se c’è un elettrodomestico che non dovrebbe mai mancare in cucina, è proprio il forno a microonde. Si tratta di un dispositivo versatile e pratico da usare, utile per riscaldare o preparare velocemente dei piatti buoni e sfiziosi.

Sul mercato esiste una vasta gamma di modelli, come per esempio il forno a microonde combinato, che di fatto è in grado di sostituire a tutti gli effetti il tradizionale forno elettrico.

 

Cosa si può cucinare al microonde?

Innanzitutto è bene sapere che tutte le pietanze cotte al forno microonde, conservano totalmente le proprietà nutritive e organolettiche dell’alimento. I tempi di cottura sono molto brevi e le tipologie di cibo che si possono cucinare sono davvero tante, come per esempio: carne, pesce, pasta, verdure, dolci, ecc.

Chiaramente per ottenere degli ottimi risultati, è necessario prestare attenzione ad alcuni fattori, come i minuti di cottura; ogni cibo infatti ha il proprio tempo di cottura, pertanto bisogna rispettarlo.

Consigli utili per la cottura al microonde

Per ottenere degli ottimi risultati al fornetto microonde, dovete accertarvi che all’interno dell’elettrodomestico sia presente il giusto livello di umidità, al fine di garantire un tipo di cottura uniforme alla pietanza.

Ovviamente il risultato finale dipenderà anche dal modello del microonde, infatti se il dispositivo è dotato di più funzioni (es. ventilazione e grill), sarete in grado di realizzare piatti più elaborati e complessi.

Ricordate che i cibi preparati al fornetto a microonde, continuano a cuocere ancora per un po’ di tempo anche dopo averli estratti dall’apparecchio. A tal proposito, vi suggeriamo di togliere le pietanze dal forno con un po’ di anticipo, onde evitare di mangiare cibi troppo cotti.

Quando potete, utilizzate un apposito coperchio (non in metallo) o della pellicola per cuocere una pietanza al microonde. La copertura servirà a non fare fuoriuscire tutti i vapori sviluppati durante la cottura e a non far seccare troppo il cibo.       

 

Forno a microonde: tempi di cottura

Come abbiamo già anticipato, ogni cibo ha il proprio tempo di cottura che deve essere rispettato, al fine di mantenere intatte tutte le proprietà organolettiche dell’alimento.

Di seguito vi mostriamo una tabella con i tempi di cottura indicativi per alcuni cibi.

– Carne (5 minuti)

– Pollo (dagli 8 ai 10 minuti)

– Pesce (dipende dalla tipologia)

– Verdure e ortaggi (dai 3 ai 10 minuti)

– Uova (2 minuti)

La carne e il pollo

Per questa categoria di alimenti, ricordate di salare la carne soltanto verso fine cottura e non prima, in quanto il sale rischierebbe di seccare troppo il cibo durante la fase di riscaldamento.

Solitamente una bistecca nel microonde si cuoce in circa 5 minuti. Il pollo generalmente impiega dagli 8 ai 10 minuti per cuocersi .

 

Il pesce

Per ciò che riguarda il pesce, i tempi di cottura possono variare in base a diversi fattori. Per esempio, se questo è surgelato, prima di essere cotto deve essere scongelato.

Un altro elemento da non sottovalutare è il peso del pesce; gli esemplari fino a 1 Kg di solito cuociono in 10 minuti. Se invece desiderate un pesce bello arrostito, ci vorranno ben 15 minuti.

Per cuocerlo in maniera ottimale, praticate un taglietto in prossimità della parte posteriore delle branchie. Grazie a questo piccolo trucchetto, potete rendervi conto se la carne è ben cotta. Questa infatti dovrà risultare di colore opaco e staccarsi facilmente dalla lisca.

Le vongole, le cozze e i molluschi cuociono in 2 minuti, usando il fornetto alla massima potenza.

Le verdure e gli ortaggi

I tempi di cottura di verdure e ortaggi al forno a microonde, possono variare a seconda delle loro caratteristiche, quali: tipologia, dimensioni, freschezza, stato di surgelamento. Se le foglie dell’alimento sono troppo grandi, vi consigliamo di tagliarle in pezzi più piccoli e di non aggiungere acqua alla cottura.

Generalmente i tempi di cottura delle verdure nel microonde possono variare dai 3 ai 10 minuti.

I legumi invece, prima di essere cotti, è meglio tenerli in ammollo per mezza giornata, se non addirittura per un giorno intero. Una volta estratti dall’acqua, questi possono essere messi nel dispositivo per 15 minuti. Anche in questo caso, il sale va aggiunto verso fine cottura, onde evitare di disidratare troppo l’alimento.

 

Le uova

 

È possibile preparare anche le uova nel forno a microonde, l’importante è non cuocerle con tutto il guscio, in quanto rischierebbero di esplodere.

Per effettuare una ricetta tradizionale delle uova, vi suggeriamo di inserirle nella camera di cottura prive dei loro involucri, per un tempo massimo di 2 minuti.

Leggende sulla cottura a microonde

Negli ultimi anni, molte persone hanno scoperto i vari vantaggi che derivano dalla cottura al forno microonde. In passato infatti, in tanti sostenevano che cucinare attraverso questo strumento risultasse nocivo per la salute dell’uomo.

Questo perché si credeva che tale apparecchio emettesse delle radiazioni dannose durante il suo funzionamento, ma fortunatamente si trattava soltanto di alcune dicerie, prive di fondamenti scientifici.

La cottura a microonde dei cibi avviene attraverso un processo fisico ben preciso. In pratica il magnetron, che è una valvola termoionica presente all’interno del forno, genera delle onde elettromagnetiche (microonde) che vanno a sollecitare le molecole d’acqua che risiedono all’interno degli alimenti.

Le particelle cominciano a oscillare in maniera talmente veloce che iniziano a sfregarsi tra di loro, generando calore a causa della forza cinetica. Di conseguenza la temperatura del cibo si alza esponenzialmente fino a cuocerlo. Tutte le proprietà nutritive rimangono intatte all’interno della pietanza e il tempo di preparazione viene notevolmente diminuito. Ecco perché oggi il forno a microonde è uno degli elettrodomestici più apprezzati in cucina!

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS