Come fare il sorbetto al limone senza gelatiera

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Ricetta sorbetto al limone

Tempo di preparazione20 mins
Tempo di cottura2 mins
 
Ingredienti:
Per 1 L di sorbetto limone sono necessari:
  • 250 g di succo di limone
  • scorza grattugiata dei limoni
  • 500 g di acqua
  • 250 g di zucchero
  • 60 g di albume 

Non avete la gelatiera ma volete creare un buon sorbetto al limone e non sapete come fare? Ecco qui una ricetta per voi

Il sorbetto al limone è uno dei dolci che concludono il pasto tra i prediletti da chi vuole rimanere leggero. Si serve solitamente in un calice e si consuma con un cucchiaino, ma può essere anche presentato in una ciotola, a seconda del tipo di evento che avete voluto preparare.

Il sorbetto al limone fatto in casa è un must per rinfrescarsi ma va bene tanto in estate quanto in inverno, visto che può ben accompagnare i piatti di pesce. Se non avete in casa una gelatiera, che facilita il compito, è possibile realizzarlo anche senza, molto velocemente e tanto da poterlo conservare anche per un po’ di giorni in freezer.

Vediamo insieme come fare il sorbetto al limone senza gelatiera.

Procedimento

Ecco come si fa il sorbetto al limone: prendete un pentolino e versate al suo interno l’acqua, la scorza del limone e lo zucchero. Portate a bollore mescolando fino a sciogliere tutto lo zucchero, poi spegnete il fuoco e setacciate il liquido eliminando le scorze.

Spremete 250 g di limone e aggiungetelo al resto, mescolate e versate in un contenitore. Lasciate il tutto raffreddare e poi mettetelo in freezer per circa 30 minuti. Mentre aspettate montate gli albumi a neve ferma, poi aggiungete 30 g di zucchero e continuate a montare, fino a quando il composto ottenuto non sarà cremoso. 

Aggiungete l’albume montato al resto del composto e mescolate aiutandovi con una frusta. Poi mettete tutto nuovamente in freezer per altri 30 minuti. Trascorso il tempo, prendete il composto e mescolatelo di nuovo con una frusta, poi inseritelo in freezer per altri 30 minuti. Ripetete più volte questa operazione fino a quando non otterrete il vostro sorbetto. 

A questo punto sta a voi decidere come servirlo, se all’interno delle bucce dei limoni o in delle coppette. Se desiderate che il sapore del vostro sorbetto sia ancora più particolare, potete aggiungere un po’ di vodka o anche di prosecco. 

 

Come si conserva

Se non lo consumate tutto, potrete chiudere il vostro sorbetto di limone in un contenitore ermetico e tenerlo in freezer per ben un mese. 

La granita al limone fatta in casa

 
Ingredienti
  • 500 ml di succo di limone
  • 500 ml di acqua
  • 250 g di zucchero

Se vi è piaciuta l’idea del sorbetto al limone fatto in casa date una chance anche alla granita, che non richiede necessariamente la gelatiera ed è facile da preparare. Se vi piace rinfrescarvi ma non vi basta la vostra nuova centrifuga per frutta, provate questa ricetta adatta per grandi e piccini!

La granita infatti è un ottimo dopo pasto, proprio come il sorbetto, infatti ha bisogno solo di acqua, limone e zucchero. L’unica “fatica” da fare, durante la preparazione della granita, è quella di mescolare di continuo, così che l’acqua non si separi dal succo. 

Bando alle ciance e vediamo subito qual è la ricetta per preparare la granita di limone senza gelatiera!

 

Preparazione

Realizzare questo dolce fresco e dissetante non è una grande impresa: prima di tutto dovrete procurarvi un pentolino, versare al suo interno l’acqua, farla bollire e poi aggiungere lo zucchero. Quando questo si sarà sciolto e il liquido sarà diventato trasparente, spegnete la fiamma e lasciate che tutto si freddi.
Prendete i limoni e tagliateli a metà, poi fate una spremuta, prendete il succo e filtratelo per bene. Il risultato dovranno essere 500 ml di succo, che dovrà poi essere incorporato allo sciroppo, una volta che questo si sarà freddato.
Prendete una frusta e mescolate con energia il composto, poi mettete tutto in un contenitore coperto e inseritelo nel freezer. Aspettate 30 minuti, togliete il composto dal freezer e mescolatelo con forza, in modo da rompere tutti i cristalli di ghiaccio che si saranno formati.
Ripetete questa operazione per almeno altre due o tre volte, fino a quando non risulterà della consistenza che desiderate. A questo punto potrete decidere come servirla, se nelle coppette o anche in dei bicchieri. 

Come si conserva 

A differenza del sorbetto, che può restare nel congelatore anche per un mese, se chiuso ermeticamente, la granita può restarvi fino a 15 giorni, quindi non consumatela oltre questa data.

 

Qualche suggerimento

Può accadere che, senza l’uso della gelatiera, la granita si geli troppo: in questo caso potrete rompere il ghiaccio con forza e poi passarla in un tritaghiaccio o anche in un mixer, di modo da rendere la sua consistenza molto più sottile e quindi più gradevole da gustare.
C’è anche da dire che è necessario utilizzare ingredienti di prima scelta, quindi limoni non molto acidi, come quelli di Sorrento o quelli biologici, in modo da ottenere un gusto delicato e che piaccia agli ospiti.
Il tocco finale potrà essere dato da un’aggiunta di gin o vodka, da riservare, però, solo ai consumatori adulti.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS