De’Longhi RotoFry F38436 – Recensione

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Principale vantaggio:

Il vantaggio principale di questa friggitrice è di certo la presenza del cestello rotante che in questo modo assicura una cottura uniforme degli ingredienti limitando il più possibile l’intervento manuale.

 

Principale svantaggio:  

Il piccolo oblò che dovrebbe servire per monitorare l’andamento della cottura si rivela invece inutile perché si appanna completamente e rende impossibile controllare gli ingredienti senza aprire lo sportello.

 

Verdetto: 9.8/10

Di certo non si può dire che sia economica, ma la tecnologia che mette a disposizione è tra le più affidabili per l’uso domestico. Piace la possibilità di smontarla quasi completamente e di poterla lavare a fondo con facilità. Buona anche la capienza che si rivela adatta a rispondere alle esigenze di una famiglia con relativi ospiti a cena.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Cestello rotante

Questa rappresenta di certo la migliore innovazione di questo prodotto che si adatta perfettamente alle esigenze domestiche. Infatti impiegando una quantità limitata di olio rispetto alla friggitrice (i migliori modelli) statica, permette di cucinare presto e bene grandi quantità di ingredienti. Mentre ruota, il cestello fa muovere quello che c’è all’interno e così si assicura una cottura uniforme, limitando il più possibile l’intervento manuale dell’addetto ai fuochi.

In questo modo, stima De’Longhi, si può risparmiare fino al 50% di olio per friggere. Di certo una buona notizia perché così si può utilizzare un olio più buono e che tolleri meglio le alte temperature con un punto di fumo più alto. Olio che di certo è più costoso rispetto ai classici di semi vari che di solito finiscono in gran quantità nella friggitrice.

Con termostato regolabile

Altro dettaglio degno di nota e che giustifica il prezzo relativamente importante di questo elettrodomestico è la possibilità di regolare la temperatura di funzionamento. Il termostato offre diverse impostazioni che variano da 150° a 190° in questo modo è possibile scegliere la temperatura corretta al di sotto del punto di fumo. Significa che l’olio così utilizzato potrà essere riutilizzato ancora qualche altra volta perché non si sono alterate le caratteristiche organolettiche.

Una buona frittura, per non risultare nociva per la salute di fegato e della persona in generale, non deve essere fatta con olio esausto. Quindi è molto importante monitorare costantemente e con grande attenzione che non si superi il punto in cui l’olio inizia a fare fumo e quindi carbonizzandosi produce sostanze pericolose.

Ogni olio è diverso e ognuno è caratterizzato da un particolare punto di fumo cioè la temperatura massima che può raggiungere senza alterarsi. L’olio extravergine d’oliva per esempio è di 207° C, mentre l’olio di girasole o arachidi si altera già a 160°. È importante scegliere con cura anche gli ingredienti da cucinare e fare in modo che abbiano dimensioni omogenee e minute, per favorire la cottura uniforme e il più possibile veloce.

 

Facile da pulire

La ciotola e il coperchio si possono rimuovere con facilità dal loro alloggiamento e favorire la loro pulizia. Anche se non è consigliabile lavarli a macchina perché si potrebbe graffiare lo strato di rivestimento antiaderente, è di certo più semplice pulire bene il cestello. Stando a quanto afferma il produttore, il lavaggio in lavastoviglie è consentito. Quindi è bene valutare con cura e attenzione quanto possa risultare aggressivo il ciclo scelto e se sia preferibile una pulizia a mano.

Rispetto ai modelli fissi e dotati esclusivamente di tubicino per lo scarico, qui il lavoro è nettamente semplificato. Così non si rischia che depositi di olio restino in anfratti difficili da raggiungere. Eventualità che di certo non ha nessun fascino!

Una volta smontato e ben pulito, ogni pezzo torna facilmente al proprio posto senza difficoltà. Gli incastri sono molto semplici e intuitivi e disegnati per essere eseguiti senza richiedere particolare abilità. L’elettrodomestico è facile da riporre perché di dimensioni compatte anche se decisamente non minute.

 

Non emana odori

Altro dettaglio che piace parecchio agli acquirenti, è l’abbattimento netto degli odori tipici della frittura. Infatti tra il cestello e il coperchio è presente uno speciale filtro che cattura gli odori durante la cottura. Dopo un certo periodo di tempo è possibile sostituire il filtro e fare in modo che sia sempre efficiente e in grado di svolgere al meglio il proprio dovere.

Si tratta di un semplice accorgimento ma che si rivela prezioso per migliorare l’utilizzo della friggitrice in ogni contesto, comprese le case piccole e poco areate. Questo è un aspetto interessante, perché di certo la friggitrice non è solo adatta a preparare patatine. Quindi può essere usata anche per la cottura di alimenti che tendono a impuzzolentire la casa più di altri.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS