Le 8 migliori friggitrici del 2022

Ultimo aggiornamento: 02.12.22

Friggitrice – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

La miglior friggitrice non si trova solo in rosticceria ma può essere uno sfizio che ci si concede in casa per gustare una frittura croccante e a regola d’arte. Per ottenere buoni risultati, la macchina deve garantire determinate condizioni ed essere in grado di reggere temperature elevate senza mettere a repentaglio la sicurezza personale. In questo caso è bene valutare le caratteristiche dell’elettrodomestico ma anche il tipo di uso che se ne desidera fare. Per non rischiare di perdere tempo cercando il modello ottimale, vi consigliamo di prendere visione dei modelli che la nostra redazione ha selezionato per voi. Sono scelti pensando soprattutto a massimizzare il rapporto tra costi e benefici che deve essere il più vantaggioso possibile per il cliente. Per esempio, merita grande attenzione il modello Royal Catering Friggitrice Elettrica RCEF-10EH adatto a piccole rosticcerie dove si desidera proporre un menu speciale ai propri clienti. De’Longhi F38436 Friggitrice Rotofry, 1800 W è la tipica soluzione domestica per concedersi un capriccio a tavola di tanto in tanto consumando meno olio che usando la pentola.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori friggitrici – Classifica 2022

 

Guardiamo da vicino le caratteristiche principali delle migliori friggitrici del 2022. Sono quelle che più di altre hanno saputo conquistare l’attenzione del pubblico e ottenere le migliori recensioni.

 

 

Friggitrice professionale

 

1. Royal Catering Friggitrice Elettrica RCEF-10EH

 

Come una friggitrice professionale anche questa consente di lavorare quantità medio/grandi di prodotto ottenendo risultati perfetti. La sua vera vocazione è l’attività domestica, ma riesce a reggere ritmi d’uso intensi regalando fritture croccanti e asciutte a molti commensali alla volta. È perfetta per organizzare feste e ritrovi tra amici proponendo un piatto sfizioso con il minimo sforzo.

La capacità nominale di 10 litri si attesta su 6,5 litri d’olio effettivi che consentono di processare grandi quantità di ingredienti alla volta con un risultato stupefacente. E senza creare lunghe code in attesa di essere serviti.

Ha una buona stabilità, indispensabile vista la natura di questo elettrodomestico. I piedini di gomma alla base evitano incidenti quindi non c’è pericolo che l’olio bollente possa riversarsi dal suo contenitore. Per svuotare la friggitrice è sufficiente aprire l’apposito rubinetto e far colare l’olio esausto.

Ha un termostato automatico posto frontalmente che è facile da tenere sotto controllo. La presenza di questo elemento è importante perché assicura che la temperatura dell’olio non superi mai i 200° del punto di fumo assicurando una frittura gradevole ma non pericolosa per la salute.

 

Pro

Friggitrice capiente: Sono bel 6,5 litri d’olio per riempire il cestello a dovere e cominciare a cucinare gli ingredienti preferiti.

Arriva presto a temperatura: La sua potenza è tale da riuscire a portare in breve tempo la temperatura dell’olio a 200°, senza però superarli grazie alla presenza del termostato di controllo.

Stabile: La friggitrice è ben piantata sulla sua base d’appoggio grazie alla presenza dei saldi piedini di gomma che la stabilizzano.

 

Contro

Consumi importanti: Anche se rappresenta una delle offerte più interessanti di questa classifica, parte dei costi per mantenerla riguardano quelli per i consumi coi suoi 3,2 kW.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Friggitrice De’Longhi

 

2. De’Longhi F38436 Friggitrice Rotofry, 1800 W, 

 

De’Longhi propone questa friggitrice dall’aspetto intrigante, progettata per rendere più semplice concedersi una golosità ben cotta. Ha una capacità ridotta e questo la rende adatta all’uso in famiglia senza sprechi e senza eccessi. Consuma circa un litro e mezzo d’olio alla volta e in questo si serve di un sistema speciale di cottura. Il cestello che contiene gli ingredienti all’interno ruota su se stesso e così consente di ottenere buoni risultati riducendo le quantità d’olio necessarie.

Una volta finito di cucinare, l’olio può essere filtrato lasciandolo colare dal tubicino di scarico. Ha un apposito sistema di raccolta che consente di fissare il contenitore dell’olio esausto alla base della friggitrice.

In questo modo la procedura di pulizia è semplificata e la manutenzione regolare è veloce. Infatti il cestello con rivestimento antiaderente è lavabile in lavastoviglie. Ha un filtro che scherma i cattivi odori, anche se non è in grado di limitarne del tutto la formazione e la diffusione in casa.

 

Pro

Rotofry: Questo speciale brevetto consente di immergere la vasca rotante che contiene gli ingredienti in diagonale per ottimizzare l’uso di olio e ridurne le quantità necessarie.

Dimensioni compatte: Il design essenziale della friggitrice la rende adatta all’uso domestico, senza ingombrare eccessivamente in casa.

Facile da pulire: Ha un sistema per facilitare lo scolo dell’olio esausto, un tubicino alla base è pensato per far colare l’olio dentro un contenitore da fissare agli appositi sostegni.

 

Contro

Si appanna: L’oblò frontale potrebbe essere una buona idea se la condensa che si forma in cottura avesse uno sfogo. Invece, si deposita sul vetro formando acqua che cola dentro l’olio bollente alla fine del processo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Friggitrice a gas

 

3. Ristoattrezzature Friggitrice Gas da banco professionale 14 litri in acciaio inox

 

Questa friggitrice a gas è un modello professionale destinato a essere usato presso attività ristorative o ricettive che vogliono dotarsi di un elemento in più per i propri clienti. Il suo bello è quello di essere molto capiente, ma di dimensioni compatte così può essere usata in gastronomia come in pasticceria dando il meglio di sé.

In comparazione con altri prodotti, questo è di certo meno curato dal punto di vista estetico, mentre guadagna grande punteggio per quanto riguarda l’affidabilità complessiva. Ha una grande vasca da 14 litri che consente di processare grosse quantità di ingredienti con una sola immersione del cestello. Ogni elemento a contatto con il cibo e l’olio è realizzato in acciaio inox, il materiale più compatibile per l’uso con gli alimenti.

Questo rende la friggitrice facile da pulire e igienizzare a dovere. Una cura e manutenzione costante consentono di sfruttare a lungo negli anni questo strumento prezioso per la conduzione di un’attività commerciale.

 

Pro

Professionale: Questa macchina piace soprattutto perché è ideata per supportare le esigenze di una clientela esigente come quella che deve vendere i propri preparati alimentari.

Vasca grande da 14 litri: La capienza della vasca e del cestello per la cottura degli alimenti consente di processare grandi quantità di prodotto con una sola immersione.

A gas: La friggitrice è alimentata direttamente col fuoco del fornello a gas. In questo modo raggiunge in fretta la temperatura e la mantiene limitando il consumo energetico.

 

Contro

Solo professionale: Questa friggitrice non è la più adatta a chi ha necessità di realizzare solo fritture per la famiglia o per gli amici.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Friggitrice Moulinex

 

4. Moulinex Classique Super Uno Friggitrice MOD AM300830

 

Moulinex è un marchio di riferimento per gli elettrodomestici. Quindi anche questa friggitrice colpisce per la buona fattura e la capacità di rispondere alle esigenze di chi la deve usare in casa. I modelli che vediamo venduti online variano in base alla destinazione d’uso che se ne intende fare. In questo caso, l’uso famigliare rimane quello d’elezione.

La friggitrice è semplice da usare e non si limita a friggere ma amplia la sua offerta di base con indicazioni di cottura. Per esempio, è possibile impostare un programma specifico per scongelare o per cucinare, a diverse temperature, in base al tipo di ingrediente che si vuole processare.

Il cestello è da due litri, quindi grande abbastanza da contenere quello che serve per una famiglia media. Ha un sistema di ventilazione per migliore circolazione dell’aria all’interno e ottenere buoni risultati ma senza impuzzolentire troppo la casa. Il sistema di filtraggio è doppio e si può smontare con facilità per mantenerlo sempre pulito e in ordine.

 

Pro

Ideale per uso famigliare: Si presta a essere usata per quattro commensali. Infatti il cestello ha una capacità di un chilo circa di ingredienti freschi.

Facile da pulire: Si smonta completamente in modo da rendere più semplice la manutenzione e così usare senza troppe noie la friggitrice piena d’olio.

Con funzioni di cottura: Si può scegliere la temperatura in base al tipo di cottura che si desidera completare semplicemente seguendo le indicazioni riportate sulla friggitrice stessa.

 

Contro

Istruzioni poco chiare: Potrebbero essere meno lacunose e offrire maggiori chiarimenti riguardo il modo corretto di usare la friggitrice al meglio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Friggitrice Tefal

 

5. Tefal Oleoclean Pro Inox & Design FR8040 2300W

 

Tefal ha disegnato una friggitrice che ricorda molto i modelli professionali ma che si adatta bene all’uso domestico. È uno tra i modelli più venduti anche per via del buon rapporto tra qualità e prezzo. In questo caso si fa apprezzare la facilità con cui si smonta e pulisce anche in lavastoviglie.

Molto ingegnoso il sistema di filtraggio dell’olio che avviene all’interno della stessa friggitrice rendendo le operazioni di pulizia molto semplici e automatiche. La leva posta sul fianco è adibita allo svolgimento di questo specifico compito in maniera semplice.

Ha una capienza effettiva di 1,2 chili di alimenti e può contenere fino a 3,5 litri d’olio. In questo modo è possibile servire numerose porzioni in una sola infornata. Il consumo non è dei più elevati, nonostante la capacità notevole della macchina. Infatti il consumo massimo al momento di riscaldare l’olio raggiunge i 2,3 kW e non affatica eccessivamente l’impianto elettrico di casa.

 

Pro

Acciaio inox: L’utilizzo di questo materiale per la maggior parte della scocca e gli elementi a contatto con gli alimenti rende la friggitrice robusta e indistruttibile.

Pulizia automatica: Un sistema integrato di filtraggio dell’olio rende semplice gestire la friggitrice durante e dopo il funzionamento.

Molto capiente: Ideale per regalare agli ospiti a cena un antipasto sfizioso o una prelibatezza cotta a puntino grazie alla notevole capacità da 3,5 litri.

 

Contro

Non funziona a mezzo carico: È necessario riempirla interamente perché funzioni al meglio, ma se in casa si è pochi potrebbe risultare eccessivamente grande.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Friggitrice a zone fredde

 

6. Klarstein QuickPro XXL 3000 – friggitrice 3000 W, 3 cestelli da frittura

 

Questa friggitrice a zone fredde si presta a svolgere un uso semiprofessionale in casa o in una piccola gastronomia. Il suo pregio è di riuscire a non carbonizzare le particelle di cibo che si staccano in cottura e che altrimenti continuerebbero a cucinare. Quello che va a fondo, quindi, non continua a bruciarsi, col vantaggio di non alterare la qualità del resto dell’olio né generare odori sgradevoli in cucina.

I vantaggi di questa friggitrice non si esauriscono qui, infatti è possibile sfruttare con intelligenza il grande spazio disponibile realizzando diverse preparazioni alla volta. È dotata di un cestello grande e di due piccoli per separare diversi alimenti da friggere in un’unica volta.

Si può impostare il funzionamento regolando la temperatura massima e il tempo di arresto col timer. In questo modo buona parte delle funzioni di cottura sono semplificate e automatizzate. Qui vi suggeriamo dove acquistare questo innovativo e funzionale modello.

 

Pro

A zone fredde: In questo particolare modello i resti di cottura che si depositano sul fondo non continuano a cuocersi e così non si carbonizzano.

Tre cestelli: Si può scegliere di suddividere le diverse preparazioni separandole nei diversi cestelli che li tengono ben isolati.

Molto capiente: Sono quasi 5 litri d’olio, che consentono di cucinare fino a un chilo e mezzo di preparato alla volta e accontentare quanti più commensali possibile.

 

Contro

Non ha rubinetto: Potrebbe essere perfetta se fosse anche facile da pulire, invece per svuotare il cestello deve essere inclinata manualmente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mini friggitrice

 

7. Princess Mini friggitrice e fonduta di cioccolato mod 182611

 

La mini friggitrice Princess piace perché occupa pochissimo spazio in tavola e si presta a realizzare diverse funzioni. Oltre alle dimensioni anche i prezzi bassi sono adatti a un acquisto non esoso.

La sua compattezza è anche sinonimo di velocità ed efficacia. Raggiunge la temperatura ottimale in poco tempo e consuma poco olio alla volta per realizzare piccole porzioni anche per un capriccio da concedersi di tanto in tanto.

Si può usare in tanti modi diversi, per preparare una fonduta di formaggio o cioccolato, oppure per una bagnacauda. Le parti a contatto con gli alimenti si possono lavare in lavastoviglie, quindi non si rischia che si impregnino degli odori di ciò che è stato cucinato in precedenza.

In dotazione sono comprese le forchettine per intingere gli ingredienti freschi, dolci o salati, oppure il cestello per immergere i preparati da friggere. La potenza di 840W è sufficiente a portare a temperatura velocemente l’olio o il contenuto scelto e non eccedere coi consumi elettrici. Si può scegliere la temperatura massima di esercizio e quindi lavorare massimizzando le qualità organolettiche degli alimenti che si desidera portare a tavola.  

 

Pro

Multifunzione: Il bello di questa piccola friggitrice è di poter essere usata anche per altre preparazioni, come le fondute o per scaldare brodo o altri preparati.

Accessori inclusi: Per svolgere al meglio le proprie funzioni l’elettrodomestico è dotato di sei forchettine o di cestello per immergere gli ingredienti nell’olio bollente.

Facile da pulire: Le dimensioni compatte consentono di svuotare con facilità la vaschetta e quindi di smontare la friggitrice per lavare ogni parte a contatto anche in lavastoviglie.

 

Contro

Non ha filtro: Questo dettaglio è importante perché non contiene la diffusione dell’odore di fritto durante la cottura.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Friggitrice Ariete

 

8. Ariete 4612 Easy Fry Metal – Friggitrice a olio

 

Ariete propone un modello molto economico e per questo apprezzato da tanti clienti che ne lodano la praticità e la possibilità di acquistarlo a poco. La friggitrice è facile da smontare anche se manca il tubicino per svuotare l’olio senza doverlo colare manualmente. È gradita la presenza del filtro permanente che non deve essere sostituito ma che può essere lavato in lavastoviglie per limitare la formazione di cattivi odori durante la cottura.

Oltre a essere il modello più economico di questa classifica, è anche uno tra i più affidabili sotto tanti punti di vista. La presenza del termostato consente di mantenere sempre la temperatura ottimale dell’olio evitando il surriscaldamento. È dotata di timer per impostare il tempo di cottura ideale senza dover controllare di continuo il suo funzionamento.

La potenza massima è di 2 kW cosa che le permette di raggiungere presto la temperatura ottimale e lavorare al meglio delle sue funzioni. Il consumo non indifferente, non è comunque tale da limitare l’uso di altri elettrodomestici particolarmente energivori.

 

Pro

Molto economica: La friggitrice Ariete piace perché è proposta a un prezzo molto contenuto pur assicurando qualità complessivamente alte.

Lavabile in lavastoviglie: Il cestello, la vasca e il filtro possono essere lavati comodamente a macchina per rimuovere in maniera efficace ogni resto di unto.

Capiente: Richiede circa tre litri d’olio per assicurare una frittura ottimale di quasi un chilo di alimenti.

 

Contro

Non ha tubo di scolo: Se credete che questo possa essere il vostro nuovo acquisto per la cucina, considerate che non ha un tubicino per far colare l’olio esausto dopo la cottura.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere una buona friggitrice

 

La regola di confrontare i pareri degli altri utenti è sempre valida anche quando si vuole acquistare una nuova friggitrice. Ma è importante sapere cosa aspettarsi e che tipo di funzioni possono offrire questi strumenti da usare in casa o in attività commerciali come piccole gastronomie o pasticcerie.

Ci sono alcune funzioni ottimali da ricercare per migliorare l’esperienza d’uso della friggitrice, che ne migliorano la sicurezza e la piacevolezza d’uso. Gestire litri di olio esausto non è di certo una passeggiata, per questo sono da preferire quei modelli che ne semplificano il filtraggio e la pulizia della friggitrice in maniera automatica.

 

Quanto consuma una buona friggitrice

È risaputo che le friggitrici tradizionali possono richiedere una grande quantità di energia per funzionare. Si tratta di elettrodomestici notoriamente energivori, che possono offrire caratteristiche di consumo diverse in base al modello e alle sue prestazioni.

Per poter portare a temperatura presto e bene grandi quantità di olio, una buona friggitrice richiede almeno 2,5 kW di potenza. Modelli più compatti che richiedono l’uso di 2 o 3 litri d’olio non hanno consumi smodati, ma le necessità aumentano col crescere delle dimensioni della vasca. Infatti è importante che la cottura avvenga alla giusta temperatura, che di solito oscilla tra 180 e 200°, e che questa sia mantenuta sempre costante e bilanciata.

Gli impianti domestici sono in grado di reggere questo tipo di consumo. Bisogna solo fare attenzione a cosa sia in funzione in un determinato momento, quindi valutare la possibilità di spegnere altri elettrodomestici molto grandi. Oltre alla friggitrice, di certo ci sarà altro in funzione, come il frigorifero e il congelatore.

 

Come deve essere il cestello

La forma della vasca che contiene l’olio e del cestello che serve per cucinare gli alimenti ha una grande importanza al momento di scegliere un modello adatto alle proprie esigenze. Friggitrici troppo capienti possono essere difficili da gestire se si pensa di usarle per pochi commensali. 

Non sempre la forma del cestello consente di diminuire la quantità di olio usata e ottenere una buona frittura. Alcuni modelli sono rotanti, e questo serve a ridurre l’uso effettivo di olio riducendolo anche a un solo litro ma senza limitare troppo le quantità cotte in un’unica passata.

La funzione del rubinetto

La presenza di questo elemento è molto importante, infatti semplifica le operazioni di pulizia della friggitrice limitando la possibilità di incidenti. Invece di inclinare la vasca verso il contenitore dell’olio esausto, si può sfruttare la forza di gravità e far colare l’olio con gesti semplici.

Un buon rubinetto permette di svuotare completamente il contenuto della vaschetta. Alcuni modelli sono dotati di filtro che permette di riutilizzare l’olio per successive fritture senza che si rischi di bruciacchiare eventuali resti e molliche della preparazione precedente.

La friggitrice assicura di mantenere l’olio sempre a temperatura costante e quindi, a differenza che sul fornello, non si rischia di superare la temperatura ottimale e il punto di fumo che ne altera le proprietà organolettiche.

 

 

Domande frequenti

 

Cosa si può friggere nella friggitrice?

Un po’ di tutto, quello che cambia è invece il modo con cui si immergono gli alimenti. Per esempio, le patatine congelate possono essere versate dentro il cestello e poi tutte insieme si tuffano nella vasca con l’olio bollente. Mentre se si vogliono friggere pastelle e altro che abbia una consistenza morbida è bene inserire dall’alto e uno per volta ogni pezzo nell’olio bollente. In questo modo si evita che i diversi pezzi si attacchino l’uno all’altro compromettendo la migliore cottura.

 

Cosa significa friggitrice a zone fredde?

Si tratta di un sistema di funzionamento speciale che limita la formazione di depositi di resti e briciole di cibo. Queste tendono ad affondare e continuano a cuocere fino a carbonizzarsi e compromettono la qualità della frittura in generale. Nelle friggitrici a zone fredde, la parte bassa della vasca mantiene la temperatura più bassa evitando di carbonizzare questi rimasugli e migliorando la qualità complessiva della cottura.

 

Come friggere i calamari nella friggitrice?

I calamari rappresentano la frittura di pesce per eccellenza e possono essere fatti in pastella o semplicemente con una infarinatura veloce. C’è chi usa la farina di grano tenero, mentre altre ricette prevedono l’uso della semola di grano duro che dà una maggiore consistenza alla crosticina, come se si trattasse di una pastella.

Si dovrebbe avere l’accortezza di immergere gli anelli uno alla volta per evitare che si appiccino l’uno all’altro e dare loro il tempo di formare la deliziosa crosticina esterna mentre si cucinano all’interno.

 

Come filtrare l’olio della friggitrice?

Alcuni modelli prevedono la presenza di un filtro già all’interno della vasca che semplifica le operazioni di pulizia e riciclo dell’olio. Altrimenti è possibile usare un tovagliolo di carta come filtro meccanico che trattiene tutte le impurità.

 

Quando cambiare l’olio della friggitrice?

Non è facile stabilire con esattezza questo parametro, ma è bene considerare che l’olio in frittura altera la propria struttura molecolare producendo sostanze che in concentrazione superiore al 25% possono risultare cancerogene. Per limitare la formazione di tali sostanze è opportuno non superare la temperatura di 180° in cottura e riutilizzare l’olio solo un paio di volte per mantenerne inalterate le qualità organolettiche. 

Inoltre, è importante che l’olio usato sia di buona qualità, cioè abbia un punto di fumo particolarmente alto. Il migliore in questo senso rimane l’olio d’oliva ma ha un sapore deciso che tende a prevalere su quello che si prepara. Un’alternativa altrettanto valida e più economica è rappresentata dall’olio di arachide.

 

 

 

Come utilizzare una friggitrice

 

Prima di chiedervi quale friggitrice comprare dovreste stabilire con che frequenza utilizzarla e che tipo di impiego darle. Non importa che sia usata ogni giorno o con una grande frequenza, quel che conta è stabilire che quantità di prodotto verranno processate quando si decide di usarla. Per esempio, la friggitrice è in grado di regalare patatine croccanti e saporite come contorno speciale, ma è anche una grande alleata per realizzare fritture impegnative come le ricette di stagione, per esempio chiacchiere, frittelle, paranze di pesce.

Lavare bene la friggitrice

Poterla smontare in ogni sua parte è un elemento molto importante quando si valuta come scegliere una buona friggitrice. Per capire se sarà facile pulirla bene, i materiali usati sono un buon indicatore. L’acciaio e il metallo in generale offrono buone prestazioni di massima. Solitamente gli elementi realizzati in questo materiale sopportano bene il passaggio in lavastoviglie in grado di sciogliere alla perfezione tutti i residui di unto.

È importante prediligere i modelli in cui è possibile rimuovere la vasca che contiene l’olio. In questo modo la pulizia avviene in maniera approfondita e senza le limitazioni che impongono le parti elettriche.

 

La funzione del termostato

Si tratta di un elemento essenziale per garantire una buona cottura e mantenere sempre in buone condizioni l’olio di cottura. I migliori modelli consentono di regolare la temperatura all’interno di un intervallo in modo da trovare l’ottimo senza compromettere la qualità dell’olio.

Bisogna verificare che funzioni davvero al meglio e che mantenga quello che promette. Infatti i migliori risultati con la frittura in olio bollente si ottengono solo controllando a regola d’arte la temperatura di cottura.

Alcuni modelli sono anche dotati di timer che permette di spegnere la resistenza quando la cottura è completa e quindi evitano una cottura eccessiva. Anche se sempre a temperatura costante, gli elementi devono sempre essere controllati per verificare che siano pronti per essere portati a tavola.

Come pulire la friggitrice

Bisogna distinguere le parti a contatto con il cibo e quelle che invece costituiscono la scocca e gli elementi accessori. Come in tutti gli elettrodomestici da usare per la cottura di alimenti, è da preferire la minore presenza di incavi o elementi in cui lo sporco si può accumulare.

Anche per questo motivo i modelli professionali sono molto spartani e lineari, per limitare la possibilità che la sporcizia e i resti di olio si incrostino.

Nelle migliori macchine è indicato se e cosa può essere lavato in lavastoviglie. Bisogna considerare che i cestelli con rivestimento antiaderente tendono a soffrire il lavaggio ad alte temperature. Per questo bisogna fare attenzione e lavare a mano con cura questi elementi se presenti.

L’acciaio inox regge meglio i lavaggi più aggressivi per questo rimane sempre la scelta d’elezione per assicurarsi un acquisto che dura nel tempo senza subire l’effetto dell’usura.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS