Gli 8 Migliori Congelatori del 2022

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Congelatore – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Il miglior congelatore è quello che risponde con precisione alle specifiche esigenze di ogni famiglia. Si tratta di uno strumento utile ma per tanti versi è difficile stabilire con precisione quali sono le caratteristiche ottimali. Varia per dimensioni e capacità, orientamento, orizzontale o verticale, e cambia anche la possibilità di collocarlo liberamente oppure a incasso tra i mobili della cucina. Prima di decidere cosa acquistare è importante farsi alcune domande e confrontare i modelli in circolazione. Un’operazione che può richiedere tempo e molta energia. In questo articolo vi presentiamo i congelatori più interessanti in una sola pagina. Per esempio, merita di essere preso in considerazione il Beko FS166020, molto economico e accessibile, è anche in grado di accontentare i più esigenti perché è capiente ma compatto. Klarstein Iceblokk Hybrid è grande e più costoso di altri modelli, mette però in campo una tecnologia affidabile e all’avanguardia.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Congelatori – Classifica 2022

 

Tra i migliori congelatori del 2022 la nostra redazione ha selezionato i modelli in grado di soddisfare esigenze diverse in termini di capacità e facilità di collocazione. Vi proponiamo la nostra lista ragionata dei più interessanti perché possiate trovare facilmente quale congelatore comprare.

 

 

Congelatore verticale

 

1. Beko FS166020 Congelatore Libera installazione Verticale Bianco 65 L A+

 

Vi state chiedendo come scegliere un buon congelatore? La prima regola da seguire è stabilire la sua portata e l’ingombro. In base alle reali necessità della vostra famiglia e allo spazio che avete in casa sarà possibile scegliere il congelatore verticale oppure orizzontale più adatto. Nel caso del modello Beko è possibile trovare l’ottimo compromesso tra un ingombro minimo e una capacità sufficiente per una famiglia di medie dimensioni che non ricorre solo al congelatore per conservare gli alimenti.

Si tratta di un modello freestanding, quindi facile da collocare ovunque, grande quasi quanto un qualsiasi mobile della cucina. Quindi è l’ideale per completarne l’arredamento e la dotazione di elettrodomestici, oppure per essere posizionato altrove senza problemi.

Appartiene alla classe di consumo A+, quindi anche se non la migliore in assoluto che può raggiungere questo tipo di dispositivo, è comunque buona e impatta poco in bolletta. È suddiviso in cassetti che permettono di organizzare bene il contenuto per avere tutto a portata di mano limitando il tempo in cui lo sportello resta aperto.

 

Pro

Silenzioso: La rumorosità è minima e per questo è possibile installare il congelatore esattamente dove si desidera, anche in zona notte, perché non emette suono a parte quando si attiva il motore per mantenere la temperatura stabile.

Statico: Non è no frost, quindi non c’è rischio associato a questo tipo di tecnologia, che tende a seccare più in fretta il contenuto messo a congelare.

Buone prestazioni tecniche: A fronte di un ingombro minimo assicura fino a 65 litri di capacità netta distribuita tra vari scomparti e cassetti, inoltre ha una autonomia di 15 ore senza corrente e nell’arco delle 24 ore congela 4 chili di alimenti alla volta.

 

Contro

Comandi sul retro: Il pannello di controllo, seppure molto intuitivo e limitato alla funzione di termostato, è posizionato sulla parte posteriore del congelatore e per questo è difficile da raggiungere e regolare di conseguenza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. SanGiorgio SF18SW Libera installazione Verticale 160L A+ Congelatore

 

SanGiorgio propone un gran bel congelatore verticale che vanta ben 160 litri di capacità: molto spazio: perfetto per organizzare ogni genere di provvista. Malgrado le grandi dimensioni si assesta in fascia di consumi contenuta con una prestazione assestata in classe A+ che corrisponde a 217 kWh l’anno di assorbimento di corrente.

Le dimensioni sono importanti, pari a quelle di un piccolo frigorifero, dove l’altezza raggiunge i 144 cm. Ognuno degli scomparti è dotato di cassetti che permettono di organizzare il contenuto e averlo sempre in ordine e a portata d’occhio e di mano. I cassetti sono ampi e capienti, inoltre si possono facilmente rimuovere dal loro posto per essere riempiti, svuotati e ripuliti con la dovuta facilità.

Mancano alcune funzioni accessorie che si trovano in altri prodotti e li rendono più versatili. Come per esempio la possibilità di accelerare il processo di raffreddamento per congelare più rapidamente gli alimenti freschi. Né è presente un allarme per avvisare che la temperatura stia salendo. Ma non sono questi dettagli a compromettere la qualità effettiva del congelatore che si attesta tra i preferiti dagli acquirenti.

 

Pro

Alto e capiente: Le dimensioni sono notevoli e ha una capienza complessiva di ben 180 litri, ma la sua larghezza è minima. Inferiore a un mobile qualsiasi da mettere in cucina: 554 mm.

Facile da spostare se serve: Il congelatore è dotato di rotelle che ne rendono veloce lo spostamento in ogni circostanza anche quando è pieno.

Piuttosto silenzioso: L’emissione sonora è attestata intorno ai 43 dB quindi perfettamente tollerabili e di poco superiore a modelli di marchi concorrenti.

 

Contro

Non ha funzione fast freeze: Date le dimensioni notevoli sarebbe stato utile poter contare su una funzione di raffreddamento rapido per congelare in fretta i cibi inseriti freschi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Congelatore verticale no frost

 

3. Klarstein Iceblokk Hybrid Congelatore, 4 Stelle

 

Questo modello a cassetti di Klarstein è anche ibrido, significa che può essere usato come frigorifero o congelatore in base alle specifiche esigenze. Per cambiare modalità d’uso è sufficiente impostare la modalità ottimale dal display di controllo. Un gesto semplice e intuitivo che permette di personalizzarne il tipo di uso in base al periodo dell’anno oppure alle esigenze che in casa possono variare di tanto in tanto.

Incorpora la funzione no frost, questo significa che un getto d’aria passa attraverso i cassetti evitando la formazione di brina e il deposito a strati di ghiaccio. Il risultato è una manutenzione semplificata e la minore incidenza di problemi legati alla formazione di ghiaccio.

È in classe A+ quindi i consumi annui di questo congelatore verticale no frost sono contenuti nonostante le dimensioni siano importanti. Infatti ha una capacità notevole, raggiunge i 227 litri suddivisi tra diversi ripiani e cassetti per organizzare bene il contenuto all’interno. I piani sono cinque e si possono rimuovere, due sono dotati di cover trasparente che protegge meglio il contenuto ma senza nasconderlo del tutto alla vista.

 

Pro

Molto capiente: Il congelatore verticale no frost di Klarstein conta su una capacità netta di 227 litri che garantiscono massima versatilità d’uso.

Fa da frigo o da congelatore: Si può scegliere se usarlo in una o nell’altra modalità semplicemente selezionando la funzione corrispondente nel pannello di controllo.

A scomparti: In comparazione con altri modelli, questo piace soprattutto per la possibilità di accedere al contenuto all’interno rimuovendo cassetti, o spostandoli dove serve.

 

Contro

Manca la luce: Dato che si tratta di un modello che si può usare anche come frigorifero, avrebbe di certo fatto comodo la presenza di questo piccolo gadget.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mini congelatore

 

4. Sirge Freezer Congelatore 32 Litri Mini

 

Tra i modelli venduti online ci sono anche i mini congelatori, che servono come estensione in caso il frigo non ne sia dotato o quello presente sia troppo piccolo. Il modello Sirge si fa apprezzare per la compattezza e la facilità con cui si sposta e mette proprio dove serve. Appartiene alla classe di consumo A++, quindi è piccolo anche l’impatto in bolletta.

È a doppia funzione, quindi si può regolare perché le temperature salgano o scendano sotto lo zero in base alla reale convenienza. In modalità frigo raggiunge il range di temperature compreso tra 0° e 10°, mentre come congelatore va da -10° a -24° quindi funziona a tutti gli effetti come un congelatore a quattro stelle che garantisce maggiore durata degli alimenti così congelati.

Peccato per la scelta progettuale di mettere il termostato sul retro rendendo meno agevole questa operazione. Ma a parte questo dettaglio, sono tanti gli utenti soddisfatti dalla versatilità e la completezza di questo modello compatto.

 

Pro

32 litri: Le dimensioni compatte garantiscono comunque l’accesso a due vani parecchio capienti e comodi, in grado di ospitare le scorte per la settimana senza problemi.

Doppia funzione: Si può usare come congelatore o come frigorifero selezionando la funzione desiderata e il range di temperature ideale.

Congelatore 4 stelle: Può abbattere la temperatura degli alimenti fino a -24° C che consentono una conservazione prolungata nel tempo.

 

Contro

Regolazione temperatura sul retro: Scomodo il pannello di controllo posto sul retro della struttura e che non è agevole da raggiungere per la regolazione delle diverse funzioni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Congelatore orizzontale

 

5. Haier HCE203R Congelatore, Libera installazione 203L, A+

 

Questo congelatore orizzontale è tra i più venduti del momento. La ragione sta tutta nell’ottimo rapporto tra costi e benefici. La possibilità di contare su oltre 200 litri di capacità e a un prezzo irresistibile non può non attirare la curiosità degli acquirenti che poi si rivelano soddisfatti dell’acquisto.

Si fa apprezzare per la possibilità di chiudere il portello superiore con una serratura e in questo modo mantenere al sicuro l’interno dall’ingresso di aria che ne comprometterebbe il corretto funzionamento. Ha un display elettronico che rende più semplice il controllo delle funzioni principali del congelatore. a partire dalla temperatura, che può essere regolata manualmente per impostare la funzione superfreeze. 

In questo modo è possibile abbattere rapidamente la temperatura degli alimenti appena inseriti e ancora freschi. In generale offre una buona capacità di congelarne, nell’arco delle 24 ore, fino a 18 chili. È a pozzetto, quindi non sono presenti scomparti per suddividere lo spazio all’interno. Ma è possibile usare il cestello superiore per mettere dentro elementi piccoli da avere sempre a vista.

 

Pro

Molto capiente: Sono ben 207 litri complessivi sui quali poter contare per stipare le provviste per un anno e per una famiglia numerosa. In più in classe energetica A+ e a un prezzo di vendita concorrenziale.

Grande velocità di congelamento: Il congelatore può abbattere rapidamente la temperatura degli alimenti inseriti freschi all’interno, con una capacità nominale di 18 chili in 24 ore.

Silenzioso: Solo 40 decibel che lo rendono uno tra i più silenziosi in circolazione attualmente. Considerando che è assolutamente privo di suoni quando è in standby si comprende la facilità di posizionarlo ovunque serva.

 

Contro

Manca il bottone d’accensione: Un dettaglio non secondario visto che l’unico modo per disattivarlo è staccando la spina dalla presa di corrente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Congelatore da incasso

 

6. Electrolux Congelatore Sottotavolo da Incasso CI 1001

 

Se state cercando un piccolo congelatore da incasso, qui vi suggeriamo dove acquistare un prodotto difficile da trovare nei negozi di elettrodomestici. Infatti questo modello si caratterizza per la possibilità di sparire completamente sotto il piano di lavoro e mimetizzarsi insieme agli altri mobili della cucina.

Ha una buona capacità interna, suddivisa in vari scomparti che consentono di conservare fino a 70 litri di alimenti in perfetto stato. Infatti raggiunge temperature molto basse comprese entro i -24° C garantiti dalle quattro stelle del congelatore.

Assorbe poca energia, con prestazioni che si assestano nella classe di consumi A+, quindi nella media rispetto ad altri elettrodomestici simili. Ha anche una buona capacità di congelamento, che si assesta in ben 12 chili nell’arco delle 24 ore. Migliore rispetto ad altri accessori più capienti e voluminosi. La tecnologia impiegata limita la formazione di ghiaccio all’interno, infatti lo sbrinamento è automatico e non è necessario eseguirlo manualmente.

 

Pro

Da incasso: Di dimensioni compatte e compatibili con i normali mobili della cucina, quindi è perfetto per nascondersi dietro un’anta e sparire alla vista del tutto.

FrostFree: Funzione innovativa che permette di sbrinare automaticamente il ghiaccio che si forma all’interno del congelatore limitando quasi del tutto l’intervento manuale.

Abbattimento rapido della temperatura: Un cassetto è dedicato al congelamento rapido che consente di processare fino a 12 chili di alimenti alla volta nell’arco delle 24 ore.

 

Contro

Prezzo alto: Decisamente più alto della media e inoltre lo è ancora di più considerando le dimensioni ridotte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Congelatore Whirlpool

 

7. Whirlpool WVA31612 NFW Libera Installazione Verticale 308L A++ Congelatore

 

Questo è il congelatore ideale per chi ha esigenze specifiche e non vuole accontentarsi di un modello da battaglia. Non è adatto a chi è a caccia di prezzi bassi, ma di chi ha bisogno di conservare in ottimo stato grandi quantità di alimenti o semipreparati per avere sempre accesso alla scorta in qualsiasi momento.

Il congelatore Whirlpool è un modello da 300 litri in classe A++ che si caratterizza per l’ottima suddivisione dello spazio all’interno e la particolare potenza. È in grado di abbattere velocemente la temperatura processando 32 chili di alimenti nell’arco delle 24 ore.

È dotato di tante funzioni utili che lo rendono un vero gioiello di tecnologia. Immancabile l’opzione no frost che evita la formazione di brina e ghiaccio all’interno. Inoltre, lo sportello si può montare in modo che si apra nella direzione ottimale in base alla posizione scelta per il congelatore.

 

Pro

Molto capiente: La capacità netta è di 300 litri suddivisa tra vari scomparti che consentono di organizzare al meglio il contenuto e avere accesso immediato a quello che serve senza tenere troppo aperto lo sportello.

No frost: In questo modo si limita la formazione di ghiaccio che altera il funzionamento del freezer e limita lo spazio realmente disponibile. Date le grosse dimensioni sarebbe davvero un problema doverlo sbrinare periodicamente.

Fast freeze: Abbatte velocemente la temperatura degli alimenti freschi inseriti all’interno, fino a 32 chili in 24 ore.

 

Contro

Molto costoso: Il prezzo che richiede questo congelatore è tra i più alti in circolazione, seppure a fronte di un’alta qualità complessiva del prodotto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Congelatore da 100 litri

 

8. Premiertech Congelatore a pozzetto con cestello

 

Capiente e molto potente raggiunge una temperatura molto bassa, -24°, in grado di conservare a lungo e in perfetto stato qualsiasi alimento fino a distanza di un anno. È un modello a pozzetto, questo aiuta a mantenere ben isolato l’interno e costante la temperatura. Infatti le prestazioni energetiche sono degne di nota, appartiene alla classe energetica A++. 

La capacità è notevole e i suoi 100 litri effettivi permettono di fare grandi scorte in casa. All’interno è presente il cestello che consente di avere sempre a portata di mano gli alimenti che si consumano più spesso per limitare i tempi di ricerca. Inoltre è dotato di rotelle che ne facilitano lo spostamento se necessario. Due piedi sono invece fissi e così assicurano perfetta stabilità. 

È necessario lasciarlo libero ai lati per consentire il passaggio dell’aria e migliorare la dissipazione del calore prodotto dal compressore. È defrost, quindi limita la formazione di brina all’interno riducendo la necessità di sbrinarlo per mantenerne invariata la potenza.

 

Pro

Grande capacità: Ben 100 litri e un cestello per mettere in evidenza gli alimenti più delicati o quelli che necessitano di essere a portata di mano.

Bassi consumi: Utilizza il gas R600a, che si caratterizza per le migliori prestazioni energetiche, infatti il congelatore è in classe energetica A++.

Fino a -24°: Quattro stelle per questo congelatore che si rivela uno tra i più potenti nella sua fascia di prezzo.

 

Contro

Piccole pecche: Alcune mancanze veniali non lo rendono perfetto, come per esempio la scelta delle guarnizioni non perfettamente aderenti o la mancanza di luce all’interno.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere un buon congelatore?

 

Ci sono alcuni elementi da considerare quando ci si appresta a scegliere un congelatore da destinare alla propria casa. Per esempio, bisogna valutare lo spazio di cui si ha realmente bisogno, i consumi della famiglia e il tipo di spesa che si fa. 

 

 

Anche le caratteristiche del congelatore vanno prese in grande considerazione. La sua silenziosità può essere un elemento che desta interesse, ma è secondario se il congelatore si trova lontano dall’abitazione principale. Meglio puntare a un modello che garantisca una buona autonomia in caso di interruzione di corrente, oppure la possibilità di organizzare il contenuto all’interno in maniera ragionata e coerente.

Inoltre, un buon congelatore deve essere almeno quattro stelle, meglio ancora se cinque. Non ci si riferisce così al suo pregio e alla qualità della fattura, ma al codice che si usa convenzionalmente per determinare la temperatura più bassa che può raggiungere, da cui dipende anche un tempo diverso di conservazione degli alimenti.

 

Meglio a pozzetto o con cassetti?

La forma del congelatore consente di stabilire varie cose. In primo luogo il posto in cui verrà posizionato. Di solito un congelatore a pozzetto offre più spazio netto a fronte di un minore ingombro mentre uno verticale offre una migliore organizzazione dello spazio in scomparti, a volte fissi altre volte regolabili.

Ma questa non è la sola differenza. Anche l’accesso alle scorte cambia in base al disegno del congelatore. Per avere accesso a un modello verticale quando si apre lo sportello tutto il contenuto è esposto al cambiamento di temperatura. Invece in un modello a pozzetto si possono mettere più in basso gli alimenti da consumare dopo e a portata di mano quelli che si pensa di consumare prima.

L’organizzazione dello spazio è essenziale per riuscire a limitare la formazione di ghiaccio o di far aumentare eccessivamente i consumi: il motore si attiva ogni volta che la temperatura interna sale quando entra aria calda dall’esterno.

 

No frost e altre funzioni per limitare la formazione di brina

Lo scambio d’aria con l’esterno è spesso responsabile della formazione di ghiaccio. Per questo si raccomanda di non aprire troppo spesso lo sportello, per limitare il più possibile questo fenomeno e contare sulla perfetta conservazione dei cibi e dell’elettrodomestico.

Alcuni modelli sono dotati di funzione no frost che limita la formazione di ghiaccio migliorando le prestazioni generali del dispositivo. Qui una ventola fa circolare l’aria all’interno ed evita che l’umidità si depositi all’interno formando la brina e il ghiaccio.

Anche altri strumenti si possono trovare per limitare la formazione di incrostazioni, infatti l’aria che circola all’interno può far asciugare troppo gli alimenti rovinandone la consistenza se non sono conservati al meglio. Ogni ditta sviluppa il proprio metodo per migliorare le prestazioni, ma molto incide la fascia di prezzo cui sono venduti i congelatori.

 

 

Classe energetica ottimale

Per rappresentare un vero vantaggio economico è importante che il congelatore non ecceda troppo nei consumi elettrici. Infatti se è vero che comprare grandi quantità di scorte alimentari consente di abbassare il prezzo per chilo, questo deve essere anche giustificato da una spesa sostenibile in bolletta.

A differenza di quanto avveniva fino a pochi decenni fa, oggi il congelatore non è eccessivamente energivoro e migliora le prestazioni se usato oculatamente. Quindi è importante non riempirlo oltre la propria capacità di carico ed evitare di aprire spesso lo sportello.

Si considera che un buon elettrodomestico debba appartenere alla classe A+ anche se si trovano apparecchi più performanti anche in doppia classe A.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come conservare le zucchine nel congelatore?

Non è facile conservare gli alimenti ricchi d’acqua come le zucchine in congelatore. Si consiglia di cucinarli prima per limitare la quantità di acqua all’interno. Infatti, il rischio è di alterare troppo la consistenza dell’alimento quando sarà scongelato. Meglio invece cucinare le zucchine secondo la ricetta preferita, è ottimale stufarle con altri odori, come la cipolla, in modo da far evaporare l’acqua ma evitando di aggiungere olio e grassi, come si farebbe friggendole.

 

Come pulire il congelatore?

Per ottenere buoni risultati è importante sbrinare completamente il congelatore prima di pulirlo. Per fare prima si può inserire una ciotola d’acqua bollente che acceleri lo scioglimento di ghiaccio eventualmente presente. 

È necessario che l’elettrodomestico sia spento e che si sia sciolto il ghiaccio presente sulle superfici prima di iniziare a passare la spugnetta umida. Il rischio è che la superficie della spugna aderisca al ghiaccio incollandosi. Non serve usare detersivo, a meno che i vani non siano davvero sporchi e unti. Infatti, se rimane del sapone potrebbe alterare il gusto e l’odore degli alimenti che verranno conservati in seguito. Anche se l’evaporazione diminuisce, non si arresta del tutto e in questo modo gli alimenti finiscono con l’assumere il tipico sapore gradevole da permanenza eccessiva in congelatore.

 

Come conservare il basilico nel congelatore?

Di solito si raccomanda di evitare di congelare le verdure, la ragione è ancora una volta dovuta alla ricca presenza di acqua all’interno delle cellule che compongono la struttura dell’alimento. Nel caso del basilico è possibile comunque ottenere buoni risultati. A patto però di accontentarsi nel vedere come la fogliolina si affloscia appena riprende la temperatura ambiente. 

Si possono congelare una sull’altra le foglie ben lavate e asciutte dentro dei contenitori grandi e dotati di coperchio. Quanto più saranno asciutte le foglie, migliore sarà la loro conservazione e si potranno staccare una per una prendendole ogni volta che si desidera aromatizzare un sugo o una ricetta di famiglia.

 

Come conservare la zucca nel congelatore?

La zucca, a differenza della zucchina, si può congelare cruda a tocchetti e quindi già congelata si usa in pentola per preparare zuppe e vellutate.

 

Quanto tempo possono rimanere gli alimenti nel congelatore senza corrente?

Questa informazione dipende direttamente dalle caratteristiche specifiche del modello e dallo stato di conservazione. Infatti, ogni modello indica nelle proprie caratteristiche tecniche qual è il tempo di autonomia e quello di risalita. Col primo valore si indica per quanto tempo possono restare protetti gli alimenti all’interno, mentre il secondo indica il momento in cui la temperatura interna comincia ad aumentare. Se la guarnizione dello sportello è difettosa o se è presente molto ghiaccio, le informazioni tecniche possono non essere affidabili.

 

 

 

Come utilizzare un congelatore

 

Non basta riempire il congelatore fino al colmo per dire di saperlo usare al meglio. È opportuno valutare alcune caratteristiche che servono a sfruttarlo al meglio perché impatti il meno possibile sulla bolletta. Anche sapere individuare eventuali problemi e criticità per tempo consente di prolungarne la vita utile.

 

 

Dove tenere il congelatore

Il freezer deve stare di norma in un luogo fresco ma non troppo freddo e assolutamente non vicino a fonti di calore diretto. Quindi sono da evitare le postazioni vicino alle finestre dove batte il sole, oppure vicino ai fornelli.

Si può tenere in casa, oggi questa è un’opzione sempre più frequente perché i modelli diventano sempre più silenziosi e discreti. È importante considerare che se si tiene lontano da casa bisogna preventivare dei sistemi di monitoraggio per essere certi che la temperatura non si alzi improvvisamente per colpa di un calo di corrente o per un malfunzionamento. Esistono modelli dotati di allarme acustico che consentono di intervenire tempestivamente quando il termostato registra una temperatura diversa da quella ottimale.

 

Che fare se perde acqua

L’acqua che si vede alla base del congelatore è, il più delle volte, un problema banale. Il freezer come il frigo sono progettati in modo da raccogliere in una vaschetta l’umidità che si forma all’interno e, appunto, si condensa in forma di acqua. 

Il calore sprigionato dal compressore è sufficiente a fare evaporare da sé quest’acqua che si raccoglie all’esterno dell’elettrodomestico. Il più delle volte, l’acqua che si forma a terra è dovuta a un foro nella vaschetta. Realizzate di plastica e sottoposte a forti escursioni termiche, queste ciotoline possono creparsi e far cadere l’acqua che dovrebbero contenere.

Quindi prima di chiamare il tecnico è possibile dare un’occhiata allo stato della vaschetta per essere certi che il problema non sia un banale forellino.

 

 

Come sbrinare il congelatore

Non sempre la funzione no frost è inclusa tra quelle a disposizione in un congelatore. In alcuni casi è necessaria perché la formazione di ghiaccio in un freezer di grandi dimensioni è un vero pericolo per la buona conservazione degli alimenti. Inoltre, non è facile sbrinare al momento giusto se il congelatore è pieno e non si vuole rischiare di mandare in malora grosse scorte di cibo.

Se non è possibile contare sulla funzione che limita la formazione di brina in partenza, bisogna attrezzarsi in modo da limitare il più possibile il danno. Consumare tutti gli alimenti contenuti all’interno di un congelatore di grosse dimensioni può essere una vera sfida. Oppure si può contare sul fatto che, una volta scongelati gli alimenti crudi si possono ricongelare da cucinati.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Hotpoint BF 901 E AA Incasso Verticale 100L A+ Congelatore

 

Non è esattamente il modello più economico in circolazione ma è tra quelli che fanno meglio il proprio dovere. Appartiene alla classe A+ di consumi elettrici, quindi attestandosi nella media per questo tipo di elettrodomestici. Ma conquista pareri positivi soprattutto per via della notevole capacità interna di 100 litri malgrado le dimensioni molto compatte.

Si fa apprezzare anche l’autonomia prolungata in caso di interruzione dell’erogazione di corrente elettrica che dura fino a 20 ore mantenendo costante la temperatura all’interno. In questo modo è possibile contare anche su un uso attento dell’energia per la sua alimentazione anche in condizioni normali.

Chi vuole spendere meno può aspettare le offerte che vengono proposte di tanto in tanto, ma è di certo una possibilità d’acquisto da valutare con grande attenzione in ogni caso. Si tratta di una soluzione compatta e che si caratterizza per una tecnologia affidabile e la struttura robusta.

 

Pro

Spazio ben organizzato: Sono in totale 100 litri netti a disposizione suddivisi tra quattro scomparti ampi e facili da riempire o da regolare in altezza in base alle necessità.

Lunga autonomia: Garantisce la giusta temperatura per 20 ore in caso di blackout, un’evenienza da prendere in considerazione quando si tratta di affidare al congelatore le proprie scorte alimentari.

Temperatura regolabile: Per congelare più rapidamente gli alimenti freschi è possibile regolare la temperatura in modo da abbatterla più in fretta, 12 chili in 24 ore.

 

Contro

Costoso: Il prezzo di questo congelatore Hotpoint è di certo più alto della media, o per lo meno, tra quelli che abbiamo visto in questa classifica.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS