Gli 8 Migliori Forni Da Incasso del 2022

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Forno da Incasso – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Ogni cucina che si rispetti deve disporre di alcuni elettrodomestici assolutamente indispensabili per quanti vogliono cimentarsi ai fornelli per realizzare piatti da gourmet: alcuni sono freestanding, nel senso che possono essere installati liberamente, altri invece sono “a incasso”, in quanto progettati per essere inseriti all’interno di un mobile. Sebbene negli ultimi tempi si siano diffuse nuove tecnologie di cottura che combinano alla perfezione design e prestazioni, i forni da incasso restano i più diffusi e apprezzati dai consumatori, poiché permettono di preparare tante ricette diverse in poco tempo e con il minimo sforzo. Per essere sicuri di fare il giusto acquisto, però, è importante studiare con attenzione le caratteristiche del prodotto e, per rendervi il compito più semplice, abbiamo selezionato e recensito per voi i migliori modelli disponibili sul mercato. Dal confronto sono emersi in particolare due articoli che vi consigliamo di prendere in considerazione: il Candy FCP602X presenta un design semplice ma innovativo capace di aggiunge un tocco di stile a ogni arredamento, consentendo un notevole risparmio sui consumi in bolletta grazie alla classe energetica A+; il Bosch HBF133BR0 Serie 2, invece, ci ha colpito per la presenza dell’innovativo sistema di cottura HotAir 3D che permette di cucinare su tre livelli contemporaneamente, senza alcuna commistione di sapori e aromi.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Forni da Incasso – Classifica 2022

 

Che stiate cercando un modello a convezione, a gas o ventilato, qui di seguito potete leggere la nostra classifica dei migliori forni da incasso del 2022, frutto di un’attenta comparazione delle offerte più allettanti del momento, che tiene conto anche dei pareri espressi online dagli utenti. Se, poi, volete sapere dove acquistare l’elettrodomestico di vostro interesse, dopo ogni recensione troverete un utile suggerimento al riguardo.

 

 

Forno da incasso ventilato

 

1. Candy FCP602X Forno Elettrico da Incasso Ventilato

 

È impossibile vivere in una cucina senza un forno da utilizzare per la cottura di specifici alimenti. Candy lo sa bene ed è per questo che oggi ci propone un forno da incasso ventilato a un costo davvero allettante. A questo punto sorge spontanea una domanda: ma i prezzi bassi non sono sempre indice di una qualità scadente? La risposta è sì ma non in questo caso.

Il Candy FCP602X, infatti, si fa forte di una resa costruttiva che ha lasciato senza parole anche gli utenti più esigenti, a cui si associa la dotazione di una ventola XL capace di assicurare una cottura uniforme su più livelli per preparare grandi quantità di cibo con un notevole risparmio di tempo e fatica.

Oltre a ridurre i tempi di cottura, la modalità ventilata risulta perfetta per tutti quegli alimenti che dovrebbero avere una deliziosa crosta in superficie e l’interno morbido, sebbene sia poco adatta per le preparazioni a base di lievito, che necessitano di una cottura delicata e meno aggressiva.

 

Pro

Ventilazione: Il forno da incasso ventilato a marchio Candy è in grado di cuocere fino a tre pietanze alla volta, merito di un’efficiente ventola che riesce a distribuire il calore in maniera uniforme e di una capacità pari a 65 litri.

Qualità/prezzo: Rispetto agli altri modelli venduti online, questo è uno dei più economici; tuttavia, il costo vantaggioso non ha inciso minimamente sulla buona qualità complessiva e sull’efficienza energetica dell’elettrodomestico.

Grill: L’elettrodomestico è provvisto di un potente grill che consente di gratinare e grigliare gli alimenti con risultati degni di un cuoco provetto.

 

Contro

Funzioni e display: A deludere gli acquirenti è stata la disponibilità di poche funzioni e l’assenza di un display digitale che ne avrebbe reso l’utilizzo più semplice e intuitivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Forno da incasso Bosch

 

2. Bosch HBF133BR0 Serie 2 Forno A Incasso, Cottura Ad Aria Calda 3D

 

Il forno da incasso Bosch HBF133BR0 Serie 2 è un piccolo concentrato di funzionalità ed estetica, capace di rispondere al meglio alle esigenze di chi vuole raggiungere risultati di cottura perfetti con il minimo sforzo.

Grazie al sistema HotAir 3D si potranno cucinare fino a tre pietanze diverse allo stesso tempo, ottenendo una distribuzione ottimale del calore su tutti e tre i livelli della cavità interna, senza contaminazioni di odori e sapori.

Essenziale tanto nel design quanto nell’utilizzo, è in grado di svolgere il suo compito senza mostrare significativi punti deboli, facendosi apprezzare soprattutto in fase di pulizia poiché dotato dell’innovativa funzione autopulente EcoClean Direct, che sfrutta il processo di pirolisi per rimuovere lo sporco e i residui di cibo grazie al raggiungimento di una temperatura interna di circa 500°C.

Facilissimo da usare, fa affidamento su un pannello di controllo costituito da un display a led e due manopole per l’impostazione dei programmi di cottura e della temperatura di servizio, che ne rendono l’utilizzo estremamente pratico e intuitivo.

 

Pro

Solido e resistente: Un elettrodomestico che bada poco al design concentrandosi più sulla qualità costruttiva, apprezzabile soprattutto analizzando la robustezza dello sportello e l’efficienza del rivestimento interno smaltato.

Misure standard: Grazie alle sue dimensioni pari a 60 x 60 cm, si adatta senza difficoltà a qualsiasi mobile per forno da incasso, rivelandosi molto semplice da installare.

Sistema HotAir 3D: Rende possibile la cottura simultanea su tre livelli, così da cucinare pietanze dolci e salate nello stesso momento, senza pericolo che i sapori o gli odori si mescolino.

 

Contro

Classe A: Rispetto agli elettrodomestici in classe A+ o superiore, che sono fino al 60% più efficienti, è sicuramente più energivoro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Forno da incasso Electrolux

 

3. Electrolux SurroundCook Forno multifunzione pirolitico EOF4P04X

 

Dà il massimo di sé per la cottura ventilata, infatti il forno Electrolux è progettato per migliorare la distribuzione del calore all’interno grazie alla ventola. Si può usare per cucinare allo stesso tempo pietanze diverse perché la ventola distribuisce il calore su più livelli. Infatti è possibile sfruttare le griglie e la leccarda senza temere che il calore non raggiunga ogni livello del forno.

Una buona soluzione questa, perché permette di ottimizzare i tempi e aumentare la capacità produttiva. Non servirà spostare le teglie per assicurare a tutti gli alimenti la stessa esposizione in cottura, con una minore dispersione di calore, di conseguenza.

La funzione pirolitica è una gran comodità che permette di tenere il forno sempre pulito e igienizzato. Si limita la formazione di residui sulla parete del forno che andrebbero a intaccare la qualità delle preparazioni successive. Trasformati in cenere, i residui possono essere facilmente rimossi con un panno senza bisogno di strofinare.

 

Pro

Cottura intelligente: Si può impostare la funzione di cottura e il forno stesso suggerisce la temperatura ottimale da impostare anche se manualmente si può scegliere diversamente.

Distribuzione del calore: La cottura ventilata è il punto forte di questo forno che permette di cucinare allo stesso tempo su più livelli mantenendo le stesse caratteristiche di cottura.

Funzione pirolitica: Il forno è in grado di trasformare in cenere i residui di grasso che si depositano sulle pareti del forno così per pulirlo non resta che spolverarlo con un panno umido.

 

Contro

Manca la cottura solo sotto: In modalità statica è assente la funzione di accensione solo dal basso, un limite che non consente la perfetta cottura di lievitati come pane e pizza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Forno elettrico da incasso

 

4. Hisense BI61111AX Forno Multifunzione Termoventilato, Cavità XXL

 

Se state pensando di sostituire il vecchio forno a gas da incasso con un modello elettrico, vi consigliamo di dare un’occhiata all’Hisense BI61111AX, dotato di una cavità da ben 77 litri che permette di cucinare grandi quantità di cibo contemporaneamente o pietanze particolarmente voluminose, sfruttando la cottura simultanea multilivello.

Il termine “forno multifunzione” si riferisce alle numerose modalità di cottura selezionabili attraverso le tre manopole poste frontalmente, venendo così incontro alle esigenze culinarie di tutti i cuochi provetti con tredici diverse combinazioni da scegliere in base al tipo di ricetta.

Inoltre, grazie alla funzione di preriscaldamento rapido, il forno elettrico da incasso Hisense è in grado di raggiungere una temperatura di 200°C in soli sei minuti per ottimizzare i tempi di cottura, potendo contare su un pratico timer impostabile fino a 120 minuti che spegne automaticamente l’elettrodomestico allo scadere del tempo impostato.

Il modello non lascia nulla di intentato nemmeno sotto il profilo della pulizia, in quanto dotato dell’innovativo programma “Steam Clean” che sfrutta l’azione combinata del calore e del vapore per sciogliere le incrostazioni più ostinate e facilitarne la rimozione con un panno umido.

 

Pro

Funzioni: I programmi disponibili sono tredici, tra cui la funzione “pizza” che garantisce risultati di cottura simili a quelli di un tradizionale forno a legna, e la “Aqua Cleaning” che pulisce le pareti interne sfruttando la forza del vapore.

Spegnimento automatico: Impostando il tempo di cottura attraverso il timer integrato, il forno si spegnerà automaticamente una volta ultimata la preparazione, consentendo così anche un notevole risparmio sui consumi energetici.

Design: Similmente a un forno da incasso stile country, combina design classico e finiture moderne per completare un arredamento importante, senza però rinunciare a materiali di elevata qualità.

 

Contro

Led: Il modello non dispone di spie luminose né di segnali acustici per segnalare il raggiungimento della temperatura impostata.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Forno da incasso Smeg

 

5. Smeg Forno da incasso ventilato MOD SF64M3VS

 

Molto economico eppure anche molto gradito dagli acquirenti, questo ben forno garantisce numerose funzioni di cottura per il migliore esito ai fornelli. Si possono combinare cottura statica o ventilata, grill e riscaldare sia sopra che sotto in maniera distinta. In questo modo è facile seguire i diversi momenti della cottura di un piatto per assicurarsi l’effetto finale sperato. La temperatura massima che raggiunge è quella standard di 250°, l’ideale per la maggior parte delle preparazioni.

Molto pratico da lavare, può essere smontato con cura estraendo dai loro binari le lastre di vetro dello sportello. In questo modo è possibile semplificare nettamente una delle operazioni più noiose nella manutenzione dei forni domestici. Il doppio vetro presente nello sportello, inoltre, assicura la massima dispersione del calore, in modo che non diventa in alcun modo incandescente nella parte frontale.

È dotato di timer e luce interna per controllare la cottura, la lampadina si accende semplicemente attivando una qualsiasi delle funzioni di cottura e non serve impostare la temperatura.

 

Pro

Economico: Il prezzo è vantaggioso e offre allo stesso tempo tutte le funzioni che ci si aspetta da un forno elettrico per uso domestico.

Sportello smontabile: I vetri che compongono lo sportello frontale si possono smontare per essere puliti separatamente e in maniera molto semplice e pratica.

Elegante: Anche l’occhio vuole la sua parte e tanti clienti affermano di apprezzare il forno anche per via dell’aspetto ricercato e di gran classe.

 

Contro

Solo funzioni base: Non ha nessuna modalità extra per realizzare preparazioni più elaborate, come la cottura a vapore o la pirolisi per la pulizia automatica del forno.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Forno da incasso Rex

 

6. Electrolux FR53R Forno Elettrico 70 L 2780 W

 

Più che un elettrodomestico, il forno da incasso Rex Electrolux FR53R è un vero e proprio complemento d’arredo. La sua finitura anticata e i dettagli color oro sono una vera gioia per gli occhi e aggiungono un tocco di raffinatezza in più a ogni cucina.

Misura 55,8 x 54,8 x 57,3 centimetri, quindi risulta perfetto per quanti cercano un modello compatto da collocare in uno spazio ridotto. Le dimensioni contenute, però, non vanno a inficiare le performance dell’elettrodomestico, valido sia sotto il profilo energetico, con una classe di efficienza A, sia in termini di praticità, visto che offre una capacità notevole di ben 70 litri.

A deludere gli utenti è stata la disponibilità di sole cinque funzioni, ma almeno quelle presenti si sono dimostrate assolutamente indispensabili per ottenere i risultati sperati: come la funzione “pizza” che, servendosi di una piastra refrattaria posta in basso, cuoce pizze e focacce in soli quattro minuti; oppure la “Aqua Cleaning”, che si propone di pulire le pareti interne sfruttando la forza del vapore.

 

Pro

Raffinato: Presenta un design molto ricercato che lo rende adatto per completare un arredamento importante, come quello delle cucine in muratura o in legno; il tutto, però, senza rinunciare a materiali di ottima fattura.

Funzioni: I programmi disponibili non sono molti, ma ce ne sono due in particolare che hanno entusiasmato gli acquirenti, ossia: la funzione “pizza”, che va bene per tutti i prodotti da forno a lievitazione, e la “Aqua Cleaning”, ottima per chi non vuole dedicare molto tempo alla pulizia del forno.

Prezzo: A nostro avviso, il modello proposto da Rex non è solo efficiente ed esteticamente gradevole, ma viene proposto anche a un prezzo che ha dell’incredibile.

 

Contro

Misure: Secondo alcuni le dimensioni del modello, pari a 55,8 x 54,8 x 57,3 centimetri, non corrispondono a quelle standard; quindi vi consigliamo di verificare le misure con attenzione prima di decidere.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Forno da incasso Miele

 

7. Miele H 2266-1 B, Forno Elettrico da Incasso, A+

 

Il principale punto di forza del forno da incasso Miele H 2266-1 B è senza dubbio l’elevato livello di personalizzazione dovuto al suo nutrito pacchetto di funzionalità.

A seconda delle esigenze culinarie si potranno impostare fino a nove modalità di cottura combinabili tra loro, con l’ulteriore vantaggio di poter gestire tempi e temperature attraverso il pratico display EasyControl che mostra le informazioni sullo stato di avanzamento del programma impostato.

Inoltre, è possibile impostare la funzione di avvio e spegnimento automatico che si rivela molto utile soprattutto durante le giornate piene di impegni.

Come la maggior parte degli elettrodomestici top di gamma, anche in questo caso è presente la modalità di autopulizia pirolitica che “carbonizza” lo sporco e le incrostazioni che si formano lungo le pareti interne, sulle griglie e sulle leccarde grazie al calore elevato prodotto all’interno della camera di cottura.

A prescindere dalla temperatura raggiunta, la porta e la maniglia del forno rimango sempre fredde per garantire un utilizzo sicuro ed evitare dolorose ustioni.

 

Pro

Potente: Un forno elettrico da incasso molto potente, in grado di raggiungere i 500°C necessari per la funzione di autopulizia pirolitica.

Consumi ridotti: Anche utilizzando l’elettrodomestico con una certa frequenza, non si rischiano salassi in bolletta grazie alla classe di efficienza energetica A+ e al programma “Cottura Eco” che ottimizza il consumo di energia.

Pratico da usare: Si possono impostare tempi, modalità e temperature di cottura mediante le due manopole a scomparsa poste di fianco al display EasyControl che permette di visualizzare tutte le informazioni relative al programma impostato.

 

Contro

Programmi base: Nonostante il prezzo elevato a cui viene proposto, mancano alcune funzioni extra, come la cottura a vapore e la modalità “pizza”, per la preparazione di ricette più elaborate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Forno da incasso autopulente

 

8. Whirlpool Europe AKZM 8660 IX Forno Elettrico Incasso

 

Il prodotto che chiude la nostra rassegna è il forno da incasso autopulente firmato Whirlpool. Ma cosa significa “autopulente” e quali sono i vantaggi? Il modello pirolitico in questione, attraverso la funzione “Star Clean”, è in grado di raggiungere in breve tempo una temperatura molto elevata, di circa 500°C, per eliminare tutte le incrostazioni e i residui di cibo che rimangono sulle superfici interne a fine cottura. Una volta terminato il ciclo di pulizia, basta utilizzare un panno umido per rimuovere lo sporco residuo e voilà: il vostro forno è perfettamente pulito e pronto ad affrontare un’altra sfida culinaria!

Ma i vantaggi offerti non si limitano solo alla pulizia: grazie all’innovativa tecnologia “Sesto Senso”, brevettata da Whirlpool, vi basterà impostare uno dei tanti programmi disponibili e l’elettrodomestico regolerà automaticamente la temperatura e i tempi di cottura ideali per ottenere risultati impeccabili. Non solo, utilizzando la pratica funzione “Cook 3” potrete cucinare fino a tre pietanze diverse contemporaneamente, senza correre il rischio che gli aromi si mescolino tra loro.

 

Pro

Autopulente: Il forno pirolitico di Whirlpool sfrutta l’innovativa funzione “Star Clean” per ridurre in cenere tutti i residui di cibo e le incrostazioni attraverso un ciclo ad alta temperatura, così da ottimizzare sensibilmente le operazioni di pulizia.

Funzione “Cook 3”: Consente di cuocere fino a tre pietanze diverse nello stesso momento senza compromettere in alcun modo il risultato finale, poiché odori e aromi non si mescoleranno tra loro.

Tecnologia “Sesto Senso”: Il modello dispone di diverse funzioni pre-impostate, per cui una volta selezionato il programma di interesse il forno regolerà automaticamente la temperatura e tempi di cottura ideali.

 

Contro

Prezzo: L’unico problema di questo elettrodomestico è legato al prezzo, che richiede un investimento importante che non tutti sono disposti ad affrontare, sebbene valga comunque ogni centesimo speso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come Scegliere un buon Forno da Incasso?

 

È arrivato il momento di acquistare un nuovo forno da incasso, ma non sapete quale scegliere? Nessun problema, perché nella nostra guida troverete tutte le informazioni di cui avete bisogno per individuare la migliore marca in circolazione. Visto, però, che stiamo parlando di un oggetto mediamente costoso, è bene procedere con cautela e confrontare prezzi e caratteristiche dei vari modelli disponibili sul mercato, in modo da trovare facilmente il prodotto più adatto alle proprie esigenze.

In effetti, le grandi aziende propongono diverse tipologie di forni da incasso e la scelta non deve tenere conto solo del miglior rapporto qualità/prezzo, ma bisogna considerare la destinazione d’uso del prodotto e le funzioni disponibili, passando anche per i consumi energetici, le dimensioni e la capacità espressa in litri.

Le tipologie

Il forno è un elettrodomestico che non può assolutamente mancare in una cucina, poiché permette di preparare tantissime ricette diverse con un notevole risparmio di tempo e fatica.

Dato che in commercio c’è solo l’imbarazzo della scelta, una prima strategia di ricerca deve basarsi sul tipo di alimentazione, che può essere elettrica oppure a gas.

I modelli elettrici sono i più diffusi sul mercato e, come facile intuire, funzionano tramite energia elettrica, quindi sarà necessario posizionare l’elettrodomestico in prossimità di una presa di corrente. Altra caratteristica da valutare con attenzione sono le funzioni disponibili, e a tal proposito i forni elettrici possono prevedere due differenti modalità di trasmissione del calore: quella per convezione e quella con ventilazione forzata, ma non è difficile reperire modelli combinati che dispongono di più opzioni di cottura.

Nel caso dei forni a ventilazione forzata, il calore viene distribuito in modo uniforme da una o più turbine disposte, in genere, lateralmente o sul fondo dell’elettrodomestico; mentre in quelli a convenzione viene generato da due resistenze elettriche, da utilizzare in modo alternato o contemporaneamente.

Molti prodotti, poi, dispongono della funzione “grill”, che si rivela particolarmente utile per gratinare le verdure e preparare dei gustosi arrosti, e la si potrà combinare a uno dei due tipi di cottura sopra citati. Ci sono, poi, dei veri e propri ritrovati della tecnologia che prevedono funzioni più innovative, come quella a vapore o a microonde, ma è chiaro che in questi casi la somma da investire sarà più importante. 

 

Consumi ed efficienza energetica

Un altro consiglio che ci sentiamo di darvi è quello di valutare, a fronte delle caratteristiche ricercate, i consumi energetici dell’elettrodomestico. A tal proposito, è bene considerare, non solo la classe di efficienza del forno (in genere riportata in etichetta), ma anche la sua destinazione d’uso. 

Se pensate di utilizzarlo solo occasionalmente, potete puntare su un modello a gas oppure su uno dai consumi maggiori ma proposto a prezzi bassi, mentre se la vostra intenzione è quella di farne un utilizzo intensivo è sempre preferibile investire qualcosina in più per garantirsi una buona efficienza energetica, così da ammortizzare nel tempo la spesa iniziale.

Sempre in merito ai consumi in bolletta, ricordiamo che i forni elettrici ventilati, rispetto a quelli statici, offrono un maggiore risparmio in termini energetici poiché le ventole, grazie a una diffusione uniforme del calore, assorbono una minore quantità di energia per raggiungere la temperatura ideale, offrendo l’ulteriore vantaggio di poter cucinare più pietanze contemporaneamente con un notevole risparmio di tempo e denaro.

Le funzioni

Arrivati a questo punto è abbastanza chiaro come scegliere un buon forno da incasso dipenda principalmente dal tipo di utilizzo che andrete a farne e, a tal proposito, un altro fattore da considerare con attenzione sono le funzioni integrate al modello. La disponibilità di una o più opzioni di cottura, in effetti, è strettamente legata alle esigenze del fruitore, sebbene è doveroso precisare che la presenza di funzioni accessorie andrà inevitabilmente a incidere sul prezzo finale del prodotto.

Da qui è facile intuire che il modello più costoso e performante su piazza sarà dotato di tecnologie all’avanguardia che consentiranno di adattare il funzionamento al tipo di preparazione, mentre uno più economico è chiaro che offrirà solo alcune funzioni essenziali.

Tra queste ricordiamo la regolazione della temperatura per mezzo del termostato e il timer, assolutamente indispensabile per impostare i tempi di cottura dei cibi e a cui spesso viene associata l’opzione di avvio ritardato, che permette di decidere l’ora di accensione del forno per trovare il pasto pronto al proprio rientro a casa.

Altre funzioni aggiuntive sono: lo spegnimento automatico, ottimo per ottenere un ulteriore risparmio sui consumi energetici ed evitare spiacevoli incidenti, il riscaldamento rapido che, come il termine stesso suggerisce, permette di raggiungere la temperatura ideale in breve tempo (in genere ci vogliono cinque minuti per raggiungere i 180°C), e la funzione autopulente, che si propone di eliminare i depositi di grasso e sporco dalle superfici interne sfruttando un ciclo ad alta temperatura o un potente getto di vapore. 

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto consuma un forno elettrico da incasso?

Il consumo energetico di un forno è certamente il fattore da valutare con maggiore attenzione in fase d’acquisto. I modelli da incasso che garantiscono un maggiore risparmio in bolletta sono quelli a gas e quelli a convenzione, poiché mantengono una temperatura minima durante la cottura, mentre i forni elettrici risultano, per ovvie ragioni, più dispendiosi ma anche più versatili.

In linea di massima, questi elettrodomestici hanno un consumo variabile, nel senso che tendono ad assorbire più energia nella fase iniziale di riscaldamento. In pratica, impostando il forno a 180°C si avrà un assorbimento energetico pari a 1.000 Wh nei primi trenta minuti, ma una volta raggiunta la temperatura ideale si assesterà sui 800 Wh, diminuendo man mano che lo si terrà accesso.

Se, poi, si utilizza la funzione ventilata si potrà risparmiare circa 1/3 sui consumi di elettricità, dato che si ridurranno sensibilmente i tempi di cottura delle pietanze con una diffusione più uniforme del calore.

 

Come smontare un forno elettrico da incasso?

Per sostituire o riparare un forno da incasso, la prima cosa da fare è rimuoverlo dal suo alloggiamento. La procedura è piuttosto semplice ma dovrete procurarvi tutti gli attrezzi necessari, come uno svitatore elettrico o un set di cacciaviti.

Prima di procedere, ricordate di staccare la corrente elettrica e di rimuovere tutti gli accessori dal forno. A questo punto, individuate le viti che assicurano il telaio dell’elettrodomestico al mobile della vostra cucina e iniziate a svitarle con cautela. Una volta allentata la presa, vi basterà afferrare la parte alta della struttura con entrambe le mani per tirarla fuori dal vano e staccare la presa di corrente.

 

Come installare un forno da incasso?

Anche il montaggio è un’operazione abbastanza semplice e può essere eseguita tranquillamente anche da chi non ha molta esperienza con il fai da te. Vediamo, dunque, come procedere: dopo aver montato la spina al cavo di alimentazione (meglio preferire quelle di forma schiacciata in modo da disporre di maggiore spazio sul retro), posizionate il forno nel relativo vano. 

È importante che l’elettrodomestico disponga di una buona aerazione, quindi vi consigliamo di posizionarlo o su un supporto aperto sul davanti, oppure di inserire due tasselli di legno che garantiscano un buon ricircolo dell’aria sul fondo. A questo punto, potete fissare le viti negli appositi fori disposti sulla cornice dell’elettrodomestico per fissarlo ai pannelli del mobile. Buon lavoro!

 

Quanto pesa un forno da incasso?

Il peso di un foro da incasso dipende principalmente dalle sue misure complessive, che in genere sono standard per adattarsi agli appositi vani presenti nelle cucine componibili. Oltre alle due tradizionali misure, pari a 60 e 90 centimetri, ne esiste una terza introdotta di recente in concomitanza alla diffusione dei nuovi forni da 45 centimetri, che risultano ideali per chi dispone di uno spazio limitato.

Tornando al peso, in linea di massima può oscillare tra i 16 e i 30 chilogrammi, ma come già anticipato dipende dalle dimensioni dell’elettrodomestico e dai materiali utilizzati per la sua costruzione.

 

 

 

Come Utilizzare un Forno Da Incasso

 

Una volta stabilito quale forno da incasso comprare e dopo aver provveduto a installarlo in modo corretto, potete sbizzarrirvi in cucina utilizzando il vostro nuovo acquisto. Prima di procedere, però, bisogna considerare che ogni modello è diverso dall’altro, per cui vi consigliamo di dare sempre una scorsa veloce al manuale di istruzioni per capire come e quando sfruttare le varie funzioni disponibili.

Per ottenere i risultati sperati, oltre a conoscere le caratteristiche e le modalità di cottura offerte dall’elettrodomestico, bisogna adottare alcuni piccoli accorgimenti necessari per sfruttarne appieno le potenzialità. Per esempio, prima di inserire le pietanze è bene accenderlo una decina di minuti prima, e se il modello non dispone della funzione ventilata vi suggeriamo di disporre la teglia al centro, in modo da ottenere una cottura omogenea.

 

 

Come cuocere le pietanze

Uno dei dubbi più frequenti quando si tratta di cuocere gli alimenti in forno riguarda la modalità di cottura da utilizzare. Quando si imposta la funzione ventilata, la turbina provvede a diffondere il calore in modo uniforme e costante, e la si potrà combinare anche alla funzione grill. Questa modalità è, in genere, la più utilizzata perché consente una cottura più efficace e veloce, oltre a offrire il vantaggio di poter preparare più pietanze contemporaneamente senza che gli odori si mescolino tra loro. È indicata, quindi, per cuocere pasta, carne, pesce, verdura e tutte quelle pietanze che dovrebbero risultare croccanti in superficie e morbide all’interno.

Con la modalità statica, invece, vengono sfruttate una o entrambe le resistenze elettriche e la cottura avviene per irraggiamento: viene solitamente consigliata per le ricette a base di lievito o che comunque necessitano del calore per una corretta lievitazione, come pane, focacce, pizze e dolci.

 

La scelta della funzione migliore

Molti modelli disponibili in commercio offrono diverse funzioni tra cui scegliere, e per imparare a sfruttarle nel migliore dei modi basta un po’ di pratica e qualche attenzione in più nelle fasi iniziali, giusto il tempo di prendere confidenza con l’elettrodomestico.

Oltre alle già citate modalità di cottura, ci sono prodotti all’avanguardia che consentono di personalizzare il funzionamento in base alle esigenze. È il caso del forno a doppia camera di cottura, grazia al quale è possibile impostare due temperature e due modalità di cottura differenti per cucinare più pietanze alla volta ma separatamente.

Alcuni, poi, possono trasformarsi da forni elettrici in forni a vapore o a microonde, mentre altri dispongono della pratica funzione di scongelamento per scongelare i cibi senza alterarne il gusto e la consistenza. Insomma, quando di tratta di funzioni c’è solo l’imbarazzo della scelta, quindi sta a voi decidere quale elettrodomestico acquistare in base alle vostre aspettative culinarie e possibilità di spesa, ovviamente.

 

 

Dove posizionare il forno

Per scegliere il miglior forno da incasso per le proprie esigenze, è importante anche considerare lo spazio disponibile in cucina. In genere, questi elettrodomestici si possono posizionare sotto il piano di cottura oppure a una specifica altezza, ma in linea di massima le misure sono quasi sempre standard e fanno riferimento alla larghezza, che può essere di 60 o 90 centimetri, salvo i casi in cui eventuali mancanze di spazio costringano ad acquistare un modello più piccolo sui 45 centimetri.

Infine, in merito alla capacità, i forni da incasso standard possono contenere fino a 50 litri, mentre quelli più compatti presentano una capienza massima di 45 litri; tuttavia, ci sono anche modelli più grandi e capienti che possono addirittura superare i 65 litri.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Hotpoint-Ariston FA4S 544 IX HA Forno

 

Una potenza di 2.700 watt per un elettrodomestico che punta al risparmio energetico, con una classe di efficienza A e una cospicua dotazione di funzioni accessorie che si propongono di ottimizzare il lavoro in cucina. Buona anche la capienza: con 71 litri a disposizione, condensati in uno spazio pari a 60 x 55 x 59,5 centimetri, offre un’area abbastanza ampia per preparare diverse pietanze contemporaneamente, premesso ovviamente l’utilizzo della modalità ventilata.

Sulla parte frontale troviamo un display digitale, molto grande e ben visibile, con cui impostare i tempi e le opzioni di cottura, da quelle classiche fino all’innovativa funzione a vapore, che aggiunge una buona percentuale di umidità all’aria calda generata dalle resistenze per migliorare la cottura degli alimenti, che risulteranno più salutari e gustosi.

Se state pensando che per acquistare un elettrodomestico del genere dovrete sborsare una cifra esorbitante, vi invitiamo a dare un’occhiata al costo finale dell’articolo cliccando sul link in basso, potreste rimanere piacevolmente sorpresi dall’incredibile rapporto/qualità prezzo messo in campo dall’azienda.

 

Pro

Capienza: In molti hanno gradito la capienza di 71 litri del forno da incasso Ariston, che in termini pratici si traduce in un maggiore spazio dove cucinare porzioni abbondanti di cibo o più pietanze allo stesso tempo.

Cottura a vapore: Gli amanti della cucina sana sicuramente apprezzeranno l’innovativa funzione di cottura a vapore, ideale per preservare tutte le proprietà nutritive degli alimenti e ottenere risultati a dir poco perfetti.

Versatile: La bontà delle specifiche offerte dal prodotto combina una buona potenza complessiva, di circa 2.700 watt, a diverse modalità di cottura personalizzabili, con l’ulteriore vantaggio di mantenere in caldo il cibo qualora non si voglia consumarlo nell’immediato.

 

Contro

Peso: Le dimensioni sono standard, quindi adatte alla maggior parte delle cucine componibili, mentre a destare qualche perplessità è stato il peso eccessivo del modello, che potrebbe renderne l’installazione più difficoltosa.

 

 

Smeg SF561X Forno Elettrico 61L A Acciaio Inossidabile

 

Ecco un altro elettrodomestico che si contraddistingue per il suo design accattivante e un prezzo di vendita tutto sommato vantaggioso. A differenza del modello precedente, però, il forno da incasso Smeg offre prestazioni di livello superiore – come facile dedurre dal costo leggermente più alto – e una capienza di ben 72 litri che lo rende adatto per soddisfare le esigenze di un nucleo familiare composto da quattro o più persone.

Dispone di nove funzioni, tra cui l’innovativa “Vapor Clean”, che sfrutta un potente getto di vapore per sciogliere il grasso e le incrostazioni dalle superfici interne, così da semplificare le operazioni di pulizia. Il suo utilizzo risulta pratico e sicuro grazie alla funzione di autospegnimento, a cui si abbina un indicatore sonoro che avvisa quando la cottura è terminata.

Buoni i commenti anche in merito alla qualità dei materiali, che colpiscono sia per l’ottima resistenza dimostrata sia per la scelta di dotare lo sportello di un triplo vetro Stopsol a effetto specchio che, oltre a donare un aspetto molto gradevole al forno, ne facilita la pulizia e offre maggiore robustezza in caso di urti accidentali.

 

Pro

Programmi: Sono nove e tutti volti a garantire un utilizzo intuitivo e dinamico dell’elettrodomestico. È il caso della funzione di autospegnimento, che consente di impostare i tempi di cottura senza doversi preoccupare di controllare costantemente la situazione, e della modalità “Vapor Clean”, utile per ottimizzare le operazioni di pulizia.

Estetica: Non solo è costruito con materiali robusti e resistenti, ma presenta anche un design avveniristico che saprà valorizzare al meglio lo stile della cucina.

La cottura ideale: È possibile scegliere il sistema di cottura migliore tra gli otto disponibili, in modo da preparare ogni tipo di ricetta con ottimi risultati. 

 

Contro

Bisogna prendere la mano: La presenza di molte funzioni avanzate richiede un po’ di tempo e pratica per riuscire a sfruttare al meglio tutte le potenzialità del forno.

 

 

Bosch HBG635BS1J Forno Elettrico 71 L

 

Il forno da incasso Bosch colpisce principalmente per il suo design innovativo e la verniciatura cromata resistente al calore, perfetto quindi per chi cerca un elettrodomestico efficiente e funzionale, ma anche esteticamente gradevole. Le resistenze elettriche, poste sulla parte inferiore e superiore della camera interna, consentono al forno di scaldarsi in breve tempo e di cuocere il cibo per irraggiamento, mentre selezionando la modalità ventilata si potrà ottenere una cottura più omogenea delle pietanze. 

Può raggiungere una temperatura massima di 300°C e dispone di ben dieci funzioni per personalizzare il funzionamento in base alle necessità. Non solo, grazie al display digitale potrete selezionare il programma di cottura ideale, impostare l’accensione del forno e stabilire la durata della preparazione. Inoltre, si spegne automaticamente una volta ultimata la cottura, così da evitare pericolosi surriscaldamenti e garantire al contempo un notevole risparmio energetico, incentivato anche dalla classe di efficienza A+.

Insomma, un elettrodomestico performante ed estremamente affidabile, che ci sentiamo di consigliare a chi ama dilettarsi in cucina ma dispone allo stesso tempo di un buon budget di partenza, visto che una sua grande pecca è il costo elevato, che potrebbe far desistere qualcuno dall’acquisto.   

 

Pro

Capacità: Il forno Bosch ha soddisfatto la maggior parte degli acquirenti per le sue numerose funzioni e la capacità pari a ben 71 litri, ponendosi dunque come scelta ideale per le famiglie numerose o comunque per chi è solito cucinare porzioni abbondanti.

Consumi energetici: Con la sua classe energetica A+, a cui si combina anche la pratica modalità Eco, riduce al minimo il dispendio di corrente, così da ammortizzare nel tempo la spesa sostenuta per acquistarlo.

Design: Facile da installare e da pulire, presenta un’estetica gradevole e un’eccellente qualità costruttiva. Se consideriamo tutti questi vantaggi e l’affidabilità del marchio che lo produce non c’è da meravigliarsi che venga proposto a un prezzo così elevato. 

 

Contro

Manopola: Il selettore centrale per accedere al menù principale e alle funzioni di base non sembra molto reattivo, per cui bisognerà prendere la mano per riuscire a utilizzarlo al meglio.

 

 

Forno pirolitico Bosch

 

Bosch HBG675BB1 Forno elettrico Classe di Efficienza Energetica A+

 

 

Il forno pirolitico di Bosch è funzionale, perché ha dei comandi semplici e intuitivi da utilizzare anche per chi è poco pratico di tecnologia; inoltre è molto apprezzata la velocità di riscaldamento, che avviene in pochi minuti, offrendo così la possibilità di cuocere il cibo in meno tempo del previsto.

In un unico elettrodomestico è infatti disponibile la funzione con o senza ventilazione, cottura tradizionale se si preferisce a quella standard, la possibilità di cucinare utilizzando il vapore e ovviamente la funzione più importante di tutte, ovvero quella pirolitica.

Scomodo il comando del forno tramite la rotella di controllo nel mezzo, poiché se si desidera impostare un determinato programma si rischia di perdere troppo tempo a girarla, senza talvolta ricevere l’effetto desiderato.

Pratico e maneggevole, il forno Bosch rappresenta un vero e proprio must have per chi usa di frequente un tale elettrodomestico per le proprie pietanze; ottimo anche il rapporto qualità/prezzo.

 

Pro

Funzioni: Ne sono disponibili tante, dalla cottura tradizionale alla standard, fino al vapore e a quella pirolitica.

Rapporto qualità/prezzo: Viste le caratteristiche di questo prodotto, il costo risulta in linea con la sua qualità, anche perché è resistente all’uso.

Comandi: Facili da utilizzare, sono semplici e intuitivi e alla portata di tutti, anche di chi non ha esperienza con questi prodotti.

 

Contro

Rotella: Questo è il suo punto debole, in quanto sarebbe stato preferibile avere funzioni touch, per rendere più immediata la gestione delle impostazioni.

 

 

Forno pirolitico Siemens

 

Siemens HB673GBS1 Forno elettrico 3650 W Acciaio inossidabile A+

 

 

Il forno Siemens è una tipologia elettrica a incasso, vale a dire che sfrutta l’energia per produrre calore senza troppi consumi; la sua classe energetica infatti è A+, la più elevata che ci sia al momento e che offre prestazioni di grande qualità.

Per questo motivo, se siete indecisi su quale forno pirolitico comprare, questo può fare al vostro caso; a meno che non abbiate un budget limitato, l’azienda offre supporto per il montaggio e la semplicità dei comandi, unito come già detto al basso consumo, possono essere decisivi per la scelta.

Le dimensioni non sono troppo grandi se è questo che vi preoccupa; anzi a dire la verità rappresenta un’ulteriore comodità perché è facilmente adattabile alle superfici e non vi sarà di alcun ingombro.

Il materiale principalmente utilizzato per la sua costruzione è l’acciaio inox, che a differenza della ceramica o di qualsiasi altro tipo di elemento è estremamente resistente al calore e anche alle ingiurie del tempo, per una durata notevole.

Vediamo quali sono i suoi pro e contro.

 

Pro

Dimensioni: Anche se avete un piccolo mobile o poco spazio a disposizione, non c’è alcun problema, visto che il forno pirolitico in questione ha delle dimensioni pratiche e agevoli tali da adattarlo ovunque vogliate.

Resistenza: Da non sottovalutare la buona tenuta del prodotto, che essendo creato in acciaio inossidabile ha una notevole resistenza; ciò lo proteggerà sia dal calore emanato sia dagli urti nel corso del tempo.

Design: Accattivante e versatile anche la forma di questo forno, che offre un’ottima visuale dell’interno e dona anche una maggiore eleganza alla vostra cucina.

 

Contro

Prezzo: L’unica vera pecca del prodotto è il suo costo, forse un po’ troppo elevato per un’azienda non molto conosciuta; non adatto insomma a chi ha altre spese da sostenere più grandi.

 

 

Forno pirolitico Electrolux

 

Electrolux EOC3430FOX Forno pirolitico classe A+ Acciaio Inox

 

 

Anche se questo prodotto Electrolux non è uno dei migliori forni pirolitici del 2022, fa comunque il suo discreto lavoro, in concomitanza a un prezzo agevole e non troppo esagerato come nel caso di altre offerte in categoria.

Grazie alla sua funzione pirolitica impostata su due cicli è in grado di autopulirsi in maniera perfetta, senza trovare alcun residuo all’interno o sgradevoli odori; in questo modo eviterete il grande fastidio di doverlo lavare continuamente.

A volte non è nemmeno necessario attivare la funzione specifica di pulizia: grazie al solido acciaio inox con cui è fabbricato, tende a splendere e non sporcarsi facilmente con residui di cibo avanzato.

Insomma, a meno che non facciate cadere piatenze unte o sugose, probabilmente non ci sarà bisogno di attivare la funzione.

Molto positivo il fatto che sia silenzioso; svolge il suo lavoro in maniera pratica e con leggerezza, sebbene a tratti risulti poco potenze anche impostando una temperatura che sfiora i 250 gradi.

Ma vediamo meglio i vantaggi e gli svantaggi.

 

Pro

Modalità silenziosa: Anche se già di suo il forno è assai silenzioso ed efficiente, esiste anche uno specifico programma con cui è possibile godersi il massimo relax senza fastidiosi suoni in sottofondo.

Anti impronte: Può sembrare banale, ma in realtà il vetro di un forno tende a sporcarsi molto più spesso dell’interno, toccandolo magari con le mani unte; fortunatamente questo in particolare ha le finiture anti impronta.

Programmi: Oltre a essere molto carino esteticamente, questo forno possiede numerosi programmi tra cui avere solo l’imbarazzo della scelta; basta semplicemente guardare i comandi intuitivi.

 

 

Forno pirolitico Miele

 

Miele H 2265-1 BP Forno Elettrico Pirolitico A+ Ventilato

 

 

Da alcuni definito come il miglior forno pirolitico, questo prodotto dell’azienda Miele ha raggiunto un enorme successo negli anni per la cura dei dettagli e le componenti tecnologiche avanzate.

Il prezzo è piuttosto elevato rispetto agli altri forni in categoria, ma non a torto: con un display a sette segmenti, presenta due manopole con cui è possibile regolare le impostazioni a piacimento e ci sono informazioni sullo stato costanti nel caso di problemi.

Dotato di timer e cottura intelligente, non lascia bruciare i cibi ed è in grado di avvertire se la pietanza non è cotta a sufficienza e ha bisogno di rimanere ancora per un pò all’interno del forno.

Sulla facciata frontale c’è una schermata anti ustioni, vale a dire che il vetro rimane freddo anche se sono state impostate alte temperature, una sicurezza enorme soprattutto se si hanno bambini in casa.

Con il servizio anti impronte, poi, non è necessario l’uso di prodotti specifici per pulire il vetro; vi mostriamo più nello specifico vantaggi e svantaggi.

 

Pro

Tecnologico: I pareri sul fronte tecnologico sono vari ma tutti concordi nell’affermare che agevola moltissimo il lavoro manuale, perché ha delle semplici impostazioni da attivare senza troppe difficoltà.

Anti ustioni: Molto importante è la funzione che evita le scottature; se ci si avvicina con il palmo al vetro del forno si noterà che è freddo anche se la cottura è in pieno svolgimento. Proprio per questo è uno dei più venduti.

Cottura: Il forno ha anche uno specifico programma che avverte delle variazioni di stato, quindi di problemi legati anche alla cottura; se il cibo è ancora crudo, vi avvertirà.

 

Contro

Costo: Non si tratta di uno dei modelli più economici in circolazione, quindi dovrete puntare su altro se non volete spendere una cifra troppo alta.

 

 

Forno pirolitico Hisense

 

Hisense BI5229PX  Forno Multifunzione Termo Ventilato Pirolitico 11 Funzioni

 

 

Ultimo in classifica ma non per questo meno importante c’è il forno pirolitico Hisense, il prodotto tra gli altri più economico, con uno sconto speciale sull’acquisto.

Dotato di numerosi livelli, che permettono una cottura più approfondita del lato superiore, inferiore o di entrambe le parti se si pone il cibo nel mezzo, è dotato di funzione autopulente veloce ed efficiente.

Tale funzione vi permetterà di usare di nuovo il forno anche a distanza di poco tempo, circa un paio d’ore per essere precisi e procedere così alla cottura di tutte le portate di cui avete bisogno.

Tra l’altro grazie alla termoventilazione multiflow potete sfruttare tutti e cinque i livelli per cuocere simultaneamente più pietanze, visto che la distribuzione dell’aria avviene in modo ottimale per garantire una cottura uniforme.

La cavità interna di questo forno è molto spaziosa, paragonabile a quella di un forno tradizionale, ed è perfetta per chi svolge lavori che richiedono un suo utilizzo costante; buono anche per le torte. Più in basso troverete i pro e contro.

 

Pro

Interfaccia LED: Basta poco per accendere il forno e usufruire delle sue innumerevoli funzioni; il display LED permette anche di vedere al buio, visto che si illumina in modo chiaro per garantire la visuale.

Chiusura rallentata: In molti odiano dover chiudere il forno facendo sbattere lo sportello frontale, ma questo forno è dotato di cerniere che rallentano il movimento permettendo di chiuderlo lentamente.

Estrazione: Dite addio agli scomodi guanti da forno! Grazie alle guide telescopiche potete estratte tranquillamente gli alimenti dal forno e girarli a piacimento senza rischiare scottature.

 

Contro

Qualità/prezzo: Per la sua grande funzionalità e la possibilità di scegliere tra tante funzioni per alcuni è sottovalutato e il prezzo non rispecchia fedelmente la qualità del prodotto.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

DEJA UN COMENTARIO

4 COMENTARIOS

v. di iorio

August 11, 2021 at 7:11 pm

Salve, devo sostituire un vecchio forno ad incassp della BOSCH ed ho alcuni problemi:
– è un forno doppio, cervello unico ma con due forni uniti, altezza 92 cm, come fare a trovarne due, separati e sovrapponibili TRADIZIONALE + MICROONDE, che ne occupino lo stesso spazio?
– mi piaccioni i forni con vari programmi di cottura automatici e pulizia pirolitica, da noi il forno è moltgo utilizzato, tanto il tradizionale quanto il microonde.
– sarebbe utile anche una marca che aversse abbinata la cappa, visto che dovrò cambuiare anche questa.
Avete marche e modelli al top che potrteste consigliarmi?
Grazie ed a presto
V. Di Iorio

Répondre
ProjectM

August 16, 2021 at 1:16 pm

Salve,

abbiamo dato un’occhiata in giro e purtroppo le misure del forno tradizionale da incasso, in media, rientrano nei 59,5 cm in altezza, per cui lo spazio restante dovrebbe essere occupato da un microonde da incasso alto 32,5 cm, che è abbastanza difficile da reperire. Ti consigliamo perciò di rivolgerti direttamente all’azienda per stabilire quale possa essere la soluzione giusta per te: possiamo consigliarti Whirlpool, che ha dalla sua anche prodotti esteticamente accattivanti, come anche Bosch, che già ben conosci.

Saluti

Team LCDG

Répondre
v. di iorio

August 26, 2021 at 6:42 am

Ci sono in commercio dei forni da incasso doppi? In un unico prodotto due camere di cottura, una più piccola per il micro onde ed una maggiore per la cottura tradizionale? in questo caso si potrebbe avere un ingombro molto simile all’attuale, ma ho difficoltà a trovare un modello, voi che avete un’esperienza maggiore???

Répondre
ProjectM

August 28, 2021 at 3:55 pm

Purtroppo un forno come lo cerchi tu non è stato ancora prodotto da nessuna ditta. Esistono i forni da incasso con doppio vano di cottura, come il Dual Cook di Samsung, ma sempre tradizionali. In commercio si possono trovare anche forni da incasso combinati, che oltre alla cottura a microonde integrano anche alcune funzioni dei forni tradizionali, come il grill e la cottura ventilata per esempio, ma hanno comunque un singolo vano.

Répondre