Gli 8 Migliori Forni a Microonde del 2022

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Forno a Microonde – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Nel corso degli anni il forno a microonde è diventato un vero e proprio “must have” in cucina, ed è oggi sempre più apprezzato dai consumatori per la sua capacità di velocizzare i tempi di cottura e scongelamento delle pietanze. Ma è anche vero, però, che scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze non è sempre facile, dato che in fase d’acquisto bisogna valutare una serie di caratteristiche ben precise: dal costo alle dimensioni, dalla potenza alle funzionalità. Se non sapete quale acquistare, cominciate a dare un’occhiata ai modelli che occupano le prime posizioni della nostra classifica, ossia: il Whirlpool MCP345SL, che dispone di molte funzioni utili, tra cui l’innovativa “Dual Crisp” che consente di friggere gli alimenti senza l’impiego di olio; e il Samsung MG23F302TAK, più economico del precedente ma comunque dotato di diversi programmi preimpostati per cucinare una grande varietà di cibi freschi, con l’ulteriore possibilità di sfruttare la pratica modalità ECO per ridurre i consumi di energia.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Forni a Microonde – Classifica 2022

 

Volete acquistare il miglior forno a microonde sul mercato, ma non sapete come scegliere il modello più adatto alle vostre necessità? Allora vi consigliamo di leggere attentamente la nostra guida all’acquisto che, non solo confronta prezzi, pregi e difetti delle offerte più convenienti del momento, ma si propone anche di darvi alcuni utili consigli per individuare facilmente la migliore marca per le vostre esigenze.

 

 

Forno a microonde Whirlpool

 

1. Whirlpool MCP345SL Forno a Microonde Chef Plus

 

Se vi state chiedendo quale forno a microonde comprare, noi vi consigliamo il Whirlpool MCP345SL, che pur non essendo il più economico in circolazione, si è dimostrato il più completo e affidabile della categoria.

Il suo design funzionale e compatto ne facilita il posizionamento anche nelle cucine più piccole, e dispone di numerose funzioni che consentono di preparare una grande varietà di pietanze, senza lasciare spazio a pareri negativi in merito all’efficienza delle sue prestazioni.

Ecco perché non abbiamo problemi a considerarlo il miglior forno a microonde Whirlpool del 2022, soprattutto in termini di praticità e versatilità di impiego.

Non a caso, molti acquirenti sono rimasti pienamente soddisfatti sia del suo potentissimo grill al quarzo, capace di grigliare e gratinare alla perfezione ogni genere di alimento, sia dell’esclusiva funzione “Dual Crisp”, che permette di cuocere e friggere i cibi senza aggiunta di olio o altri condimenti grassi. Quindi non perdete altro tempo e utilizzate il link in basso per accedere allo store online dove acquistare il forno a microonde più venduto e apprezzato del momento.

 

Pro

Funzionale: Se cercate una valida alternativa ai tradizionali forni a gas o elettrici, la troverete nel Whirlpool MCP345SL, un microonde che, grazie alle numerose funzioni offerte, consente di cuocere diversi tipi di pietanze con un notevole risparmio di tempo ed energia.

Compatto: Una capacità di 25 litri per un elettrodomestico dal design compatto e funzionale, che risolve egregiamente qualsiasi problema di spazio in cucina.

Piatti da chef: Per semplificare la vita di chi è alle prime armi, Whirlpool ha dotato il modello di una serie di programmi preimpostati per preparare ogni tipo di pietanza sfruttando una delle tante ricette in memoria.

 

Contro

Manuale di istruzioni: Data la disponibilità di così tante funzioni, per sfruttarle al meglio bisogna seguire alla lettera il manuale di istruzioni a corredo: peccato, però, che a detta di molti non è sempre molto chiaro e dettagliato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Forno a microonde Samsung

 

2. Samsung MG23F302TAK Forno a Microonde, 800 W

 

Se state cercando il miglior forno a microonde per rapporto qualità/prezzo allora questo è il prodotto giusto per voi. La potenza di 800 watt, unita alla notevole capacità di 23 litri, rende questo modello estremamente funzionale, e potrete preparare i vostri piatti in modo veloce e impeccabile utilizzando una delle venti modalità di cottura preimpostate.

Grazie alla tecnologia “Triple Distribution System”, che offre un’erogazione uniforme delle microonde in tre differenti posizioni, questo piccolo elettrodomestico non teme la comparazione con gli altri prodotti più costosi e performanti, merito anche della pratica modalità ECO che consente di risparmiare sui consumi energetici.

Ma i vantaggi offerti non finiscono qui: il rivestimento interno in ceramica semplifica le operazioni di pulizia, mentre il suo design ricercato ed elegante donerà un tocco di classe alla vostra cucina a un prezzo super vantaggioso. L’unico difetto che penalizza il forno a microonde Samsung è lo sportello con vetro di colore scuro, che non consente di tenere sotto controllo la cottura degli alimenti in ciascuna fase della preparazione.

 

Pro

Triple Distribution System: L’elettrodomestico dispone dell’innovativa tecnologia “Triple Distribution System” che, sfruttando tre fessure presenti all’interno della camera di cottura, garantisce una distribuzione più uniforme e precisa del calore.

Pratico: Potrete cucinare una grande varietà di alimenti freschi utilizzando uno dei tanti programmi preimpostati e, per dare il tocco finale alle vostre ricette, vi basterà selezionare la modalità grill per conferire una bella doratura omogenea alle pietanze.

Pulizia: Facile da utilizzare ma anche da pulire: grazie al rivestimento in ceramica, rimuovere sporco e residui di cibo dalle superfici non sarà un problema e la manutenzione risulterà di gran lunga più rapida e veloce.

 

Contro

Sportello: Agli utenti è piaciuta molto la scelta stilistica di dotare lo sportello di un doppio vetro scuro, ma all’atto pratico si è dimostrata alquanto limitante, poiché impedisce di controllare la cottura delle pietanze dall’esterno.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Forno a microonde combinato

 

3. Samsung MC28H5015CS Forno a Microonde

 

Volete acquistare un forno a microonde combinato ma non sapete quale scegliere tra i tanti venduti online? Per noi il migliore è il Samsung MC28H5015CS, che offre la possibilità di selezionare manualmente la temperatura ideale per cuocere specifiche pietanze o, in alternativa, di sfruttare una delle quindici modalità di cottura preimpostate.

A colpirci positivamente è stata anche la sua notevole capacità di ben 28 litri, perfetta per chi è solito cucinare porzioni abbondanti per far fronte alle esigenze di una famiglia numerosa.

Un’altra caratteristica che merita di essere menzionata è la funzione di fermentazione avanzata, grazie alla quale sarà possibile preparare deliziosi yogurt utilizzando solo ingredienti sani e genuini, mentre con la modalità “deodorizzante” potrete finalmente dire addio agli odori sgradevoli che rischiano di inficiare la buona riuscita delle vostre preparazioni.

Anche la potenza non è niente male: si parte da un valore di 1.500 watt per poi arrivare a un massimo di 2.100 watt con la cottura combinata “grill + microonde”, in modo da cucinare ogni genere di pietanze con ottimi risultati e un notevole risparmio di tempo.

 

Pro

Potenza: Con i suoi 1.500 watt, questo microonde può arrivare a una temperatura massima di ben 200°C, e sfruttando la funzione grill (dalla potenza di 2.100 watt) sarà possibile preparare tutte quelle pietanze che devono risultare croccanti fuori e morbide all’interno.

Funzioni: Oltre a poter regolare la temperatura di servizio a piacimento, questo elettrodomestico offre la possibilità di scegliere una delle tante funzioni disponibili, tra cui la modalità di “fermentazione avanzata” per preparare yogurt sani e nutrienti, e quella “deodorizzante” che si occupa di eliminare tutti gli odori sgradevoli che si formano all’interno della camera di cottura.

Capacità: 28 litri di capienza non sono male, anzi sono a dir poco perfetti per cucinare, riscaldare o tenere in caldo il pasto per tutta la famiglia.

 

Contro

Praticità: Alcune delle funzioni disponibili potrebbero mandare in confusione gli utenti meno esperti, ragion per cui bisognerà studiare attentamente il manuale di istruzioni e acquisire una certa dimestichezza per sfruttare tutte le potenzialità dell’elettrodomestico.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Forno a microonde piccolo

 

4. Whirlpool Max 39 WSL Forno a Microonde

 

Il forno a microonde è sicuramente uno degli elettrodomestici più utilizzati in cucina, soprattutto per la sua capacità di ridurre sensibilmente i tempi di preparazione delle ricette. Visto, però, che non sempre si dispone di uno spazio sufficiente dove posizionarlo, una valida soluzione potrebbe essere l’acquisto di un forno a microonde piccolo, come questo a marchio Whirlpool.

Bisogna ammettere che l’azienda questa volta si è davvero superata, riuscendo a condensare in uno spazio di appena 39,2 x 35 x 36 centimetri una capienza di 13 litri, non tantissimi ma comunque sufficienti per preparare la cena per sé o per un nucleo familiare composto da due/tre persone.

Il suo design è moderno ed essenziale, con un look avveniristico ma che strizza l’occhio anche al passato: il colore bianco, il pannello dei comandi con display digitale sulla parte inferiore e la maniglia a scomparsa gli conferiscono un aspetto abbastanza classico, ma questo non toglie che sia adatto anche per gli arredamenti moderni, visto che presenta diverse componenti cromate dal grande impatto estetico.

 

Pro

Dimensioni: Rispetto ad altri prodotti concorrenti, il Whirlpool MAX 39 WSL è estremamente compatto e poco ingombrante, per cui trova facilmente posto anche in spazi molto ristretti e affollati.

Design: Un altro punto di forza di questo modello è sicuramente il suo design essenziale dai dettagli raffinati, che lo rende compatibile con qualsiasi tipo di arredamento.

Potenza e capacità: Misura esattamente 39,2 x 35 x 36 centimetri, ma nonostante questo offre una capacità di 13 litri e una potenza massima di 700 watt circa; inoltre, rientra nella classe energetica A che consente di risparmiare anche sui consumi in bolletta.

 

Contro

Prezzo: Purtroppo, quando si deve acquistare un elettrodomestico con delle caratteristiche ben precise il prezzo tende sempre a lievitare, e il forno a microonde piccolo di Whirlpool non fa eccezione, visto che presenta un costo abbastanza elevato rispetto alla media.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Forno a microonde Candy

 

5. Candy Microonde CMXG20D Grill e App Cook-in, 20L

 

Il modello proposto da Candy, una garanzia quando si tratta di piccoli elettrodomestici per la casa, si caratterizza per il design funzionale e la tecnologia all’avanguardia. Pensate che dispone di ben quaranta programmi automatici, tra cui anche quelli dedicati alla cottura degli alimenti per i bambini e all’alimentazione sana. 

Non solo, grazie all’innovativa Cook-in App, potrete scaricare direttamente sul vostro smartphone un utile manuale con consigli, trucchi e ricette per sfruttare al meglio tutte le potenzialità di questo piccolo ritrovato della tecnologia.

Gli utenti hanno apprezzato in particolare la funzione di scongelamento rapido, che può essere impostata anche in base al peso delle pietanze inserite, e la funzione “Start Express” che consente di raggiungere la temperatura ideale in soli 30 secondi.

La velocità con cui il forno a microonde Candy si riscalda e il vantaggioso rapporto qualità/prezzo lo rendono una valida soluzione per chi non sa come scegliere un buon forno a microonde, sebbene all’inizio si potrebbe incontrare qualche piccola difficoltà nell’impostare correttamente i parametri e i programmi disponibili.

 

Pro

Hi-tech: Il forno a microonde Candy dispone di una tecnologia all’avanguardia che lo rende uno dei più completi e performanti della gamma: oltre a un’applicazione per smartphone che offre consigli e ricette utili, dispone di ben quaranta programmi automatici per cuocere o riscaldare ogni tipo di alimento, compresi quelli dei bambini.

Veloce: Grazie alla funzione “Start Express”, il forno impiega appena 30 secondi per raggiungere la temperatura impostata, così da velocizzare i tempi di preparazione delle ricette.

Rapporto qualità/prezzo: Nonostante i numerosi vantaggi offerti e la buona qualità costruttiva, viene proposto a un prezzo davvero vantaggioso, rendendone possibile l’acquisto anche per chi non dispone di un budget elevato.

 

Contro

Selettore: Secondo gli utenti, tasti e manopole non sono sempre facili da utilizzare, per cui all’inizio potrebbe risultare difficile impostare in modo corretto i parametri e i programmi disponibili.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Forno a microonde da incasso

 

6. Bomann Forno a microonde MWG 2215 EB

 

Di dimensioni generose, ben 20 litri, è pensato per essere montato alla colonna in cucina e non per essere incassato nel mobile a terra. La potenza è medio/alta – raggiunge gli 800 watt – e ben rapportata al prezzo. Così è possibile cucinare e sfruttare il forno al massimo del suo potenziale. Non solo per scongelare, si fa apprezzare la presenza della funzione grill che completa la cottura degli alimenti. Per questo motivo, l’assorbimento effettivo del forno è di 1250 watt.

Il pannello di comando suggerisce i programmi preimpostati per determinati alimenti, peccato che siano solo in inglese e non perfettamente accessibili per un pubblico italiano. È possibile usare la manopola centrale per impostare manualmente i parametri per la cottura decidendo tempo e potenza di cottura.

La cornice intorno al forno serve a coprire eventuali spazi che possono restare una volta incassato il forno nella colonna. Le dimensioni per la corretta installazione sono indicate chiaramente nelle caratteristiche tecniche del prodotto, così è facile sapere se il modello si adatta perfettamente alla propria cucina.

 

Pro

Economico: Il prezzo è ben proporzionato alla qualità dell’elettrodomestico, tenuto conto che è un modello da incassare a colonna e non freestanding.

800 watt: Sviluppa una potenza notevole che ne fa uno strumento da usare per cucinare, sono presenti i programmi che permettono l’utilizzo in combinazione con il grill per preparare piatti diversi.

Con cornice: Elegante il design, è completato dalla cornice integrata che permette l’incasso perfetto nel vano della colonna.

 

Contro

Mancano le istruzioni in italiano: Potrebbe essere più semplice incassarlo nella colonna della cucina e utilizzarlo se ci fosse un manuale in lingua.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Forno a microonde LG

 

7. LG Kitchen MH6535GPS Forno Microonde Inverter

 

Se deciderete di acquistare il forno a microonde LG Kitchen vi garantiamo che i vostri piatti risulteranno più gustosi e saranno pronti in tempi davvero brevi: la modalità microonde, infatti, cuoce rapidamente gli alimenti a prescindere dalla loro grandezza, mentre il grill si occuperà di grigliarli in modo uniforme, rendendoli più croccanti.

Malgrado le dimensioni molto compatte, offre una capacità di ben 25 litri: misura, infatti, 48 x 27 x 37 centimetri, quindi sarà possibile posizionarlo su qualsiasi ripiano o mensola della cucina senza deturpare in alcun modo lo stile, classico o moderno che sia, dell’arredamento circostante, visto il suo design semplice e lineare.

Ma c’è di più: non solo risulta facile da utilizzare ma anche da pulire grazie alla pratica funzione “Easy Clean”, che si propone di rendere la pulizia del forno davvero semplice e veloce. Oltre al manuale di istruzioni, nella confezione troverete anche un paio di accessori molto utili: la griglia in acciaio, da utilizzare in combinazione con il grill, e il piatto Crispy, che consente di dorare le pietanze non solo in superficie ma anche alla base.

 

Pro

Cottura uniforme: Per la cottura il forno a microonde LG sfrutta sia il principio di riflessione delle microonde sia quello di rotazione, garantendo così una distribuzione uniforme del calore e una copertura più ampia.

Funzionale: Tra le tante funzioni disponibili non potevano mancare un grill al quarzo per rosolare e grigliare alla perfezione i cibi, e la pratica modalità di mantenimento in caldo.

Accessori: Inclusi nel prezzo, oltre al manuale di istruzioni, a nostro avviso inutile vista l’assoluta facilità di utilizzo dell’elettrodomestico, anche una griglia in acciaio per scaldare due pietanze contemporaneamente, e il piatto Crispy che consente di cuocere gli alimenti a 360° senza doverli girare a metà cottura.

 

Contro

Si surriscalda: Un difetto che non potevamo trascurare è l’eccessivo surriscaldamento dello sportello quando si imposta il forno alla massima potenza, per cui è bene prestare la dovuta attenzione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Forno a microonde Panasonic

 

8. Panasonic NN-E20JWMEPG forno a microonde 20 litri 800 W

 

Non il più potente della nostra lista, il forno a microonde Panasonic ha infatti un output massimo di 800 watt, gestibili su cinque diversi livelli. Si tratta di un dispositivo particolarmente compatto e adatto anche a cucine in cui non c’è molto spazio per elettrodomestici aggiuntivi. 

Sulla parte frontale sono presenti due semplici manopole che ne rendono l’utilizzo intuitivo, anche per chi non ha mai utilizzato un microonde prima d’ora. Con quella superiore è possibile regolare la potenza, mentre con quella inferiore si stabilisce il tempo di cottura da un minimo di 1 fino a 35 minuti, non solo per riscaldare, dunque, ma anche per cucinare pietanze un po’ più complesse.

L’unico elemento poco convincente riscontrato è l’apertura dello sportello frontale tramite la pressione di un pulsante, un po’ scomodo secondo i consumatori che avrebbero preferito un’apertura classica e meno soggetta a rotture accidentali. Per scoprire dove acquistare il prodotto non vi resta altro da fare che cliccare sul link sottostante.

 

Pro

Prezzo: Il costo del microonde Panasonic è contenuto, soprattutto se consideriamo che si tratta di un brand famoso a livello internazionale e sinonimo di qualità ed efficienza.

Semplice: Dite addio a impostazioni complicate, pre-set e tanti altri dettagli dei microonde di ultima generazione. In questo caso sono presenti due manopole, una per la potenza e una per il tempo di cottura, utilizzabile dunque da tutti.

Compatto: Leggermente più piccolo della media, trova posto in qualsiasi cucina grazie alle sue dimensioni.

 

Contro

Apertura: Il pannello frontale è gestito da un pulsante che si trova nell’angolo in basso a destra. Un dettaglio che non tutti i consumatori hanno apprezzato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere un buon Forno a Microonde?

 

Dopo avervi presentato la nostra classifica dei migliori forni a microonde del 2022, riteniamo sia doveroso fare un po’ di chiarezza sulle caratteristiche che un elettrodomestico del genere deve assolutamente possedere per soddisfare appieno le vostre aspettative, e siamo certi che grazie ai nostri consigli riuscirete a trovarne uno proposto a prezzi bassi ma dalle buone prestazioni.

Funzioni

Da quando è stato inventato, il forno a microonde ha guadagnato un’enorme popolarità tra i consumatori ed è quasi impossibile non trovarne uno nelle cucine degli italiani. A differenza dei forni convenzionali, sfruttano temperature più basse a vantaggio della sicurezza alimentare, in modo da cuocere o riscaldare il cibo in tempi brevi, comportando di conseguenza anche un minore dispendio energetico.

Inutile dire che questa rivoluzionaria invenzione ha nettamente migliorato la vita di chi ha sempre poco tempo a disposizione per cucinare con il metodo tradizionale, fino a sostituire completamente i classici forni elettrici e a gas, soprattutto da quando nei prodotti più recenti sono state implementate alcune funzioni all’avanguardia davvero utili: come il grill, con cui è possibile grigliare gli alimenti, o la modalità a vapore per cuocere in modo uniforme e costante le varie pietanze, preservandone tutte le proprietà nutritive.

Alcuni modelli di ultima generazione, abbinano al grill un’altra funzione detta “Crisp” che, sfruttando uno speciale piatto in materiale anti-aderente, garantisce una distribuzione più uniforme del calore per cuocere anche la parte centrale del cibo, raggiungendo in pochi minuti la temperatura necessaria per friggere, rosolare e far lievitare gli alimenti.

Sebbene, però, questi elettrodomestici consentano un notevole risparmio di tempo ed energia, è sempre bene accertarsi che il modello scelto disponga anche della modalità ECO, in modo da cuocere/riscaldare piccole e grandi quantità di cibi freschi o precotti riducendo sensibilmente i consumi in bolletta.

 

Tradizionale o da incasso?

Visto il loro grande successo, dovuto anche al fatto che, come anticipato, possono tranquillamente sostituire i forni tradizionali, molti decidono addirittura di incassarli nella propria cucina accanto al “fratello maggiore”, un’abitudine oggi sempre più diffusa. Ma cos’è che differenzia un microonde da incasso da uno free standing, ossia a libera installazione? 

Sicuramente le dimensioni, poiché i primi, dovendo essere inseriti in uno specifico mobile della cucina, presentano misure standard e possono raggiungere una larghezza massima di circa 60 centimetri e un’altezza tra i 30 e 35 centimetri; mentre i secondi presentano dimensioni piuttosto variabili e una capacità contenitiva che va dai 18 ai 30 litri.

Per quanto riguarda le funzioni, non ci sono grosse differenze tra le due versioni, per cui dovrà essere l’utente a scegliere tra praticità e maggiore capienza.

 

Praticità di utilizzo

Un altro elemento da valutare con attenzione è la praticità d’uso del forno, un fattore che va di pari passo con le sue caratteristiche strutturali e la facilità di pulizia. Come tutti gli elettrodomestici di uso comune, anche i microonde possono avere prezzi assai variabili, ma in linea di massima a incidere maggiormente sul costo finale dell’articolo sono i materiali di costruzione, la grandezza e la potenza. È chiaro che un elettrodomestico robusto e costruito a regola d’arte risulterà più stabile ed efficiente rispetto a uno più economico, soprattutto se dotato di piedini antiscivolo, maniglie solide e un buon rapporto fra misure esterne e capacità complessiva.

Ricordate, inoltre, che un modello troppo piccolo non vi sarà di alcun aiuto se dovete cucinare per un cospicuo numero di persone, mentre uno troppo potente potrebbe incidere in maniera considerevole sui consumi di elettricità. Insomma, se volete investire bene il vostro denaro è buona norma confrontare i diversi prodotti e valutarne pregi e difetti a fronte di quelle che sono le vostre reali esigenze.

Per quel che concerne, invece, la praticità di utilizzo, gli elementi da considerare sono l’intuitività, la presenza di specifici sistemi di sicurezza e, non ultima, la facilità di manutenzione. A tal proposito, si rivela molto utile la presenza di un manuale di istruzioni chiaro e dettagliato che spieghi le tempistiche, le temperature e i programmi adatti per ciascun alimento, ma non è da sottovalutare nemmeno la presenza di un display, per monitorare costantemente la situazione, e di un rivestimento interno in ceramica che renda più semplici le operazioni di pulizia.

Design e accessori

Mettendo a confronto i diversi modelli disponibili sul mercato, noterete come il costo di un microonde differisce in maniera considerevole dall’altro a parità di funzioni, potenza e capacità. Spesso la differenza di prezzo dipende anche dal design dell’elettrodomestico, dato che molti presentano un’estetica molto gradevole che si presta a valorizzare lo stile delle cucine moderne.

Va da sé che se si vuole risparmiare bisogna scendere a compromessi in merito alle funzioni e al design, ma la scelta finale dovrà sempre basarsi sul tipo di utilizzo che andrete a farne, in modo da non ritrovarvi con un elettrodomestico dotato di tante funzioni che finirete per non usare, e lo stesso discorso vale anche per gli accessori in dotazione.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come pulire il forno a microonde?

Per garantire una lunga vita al vostro forno a microonde è importante provvedere periodicamente alla sua pulizia, soprattutto se si vogliono mantenere condizioni igieniche ottimali. Dopo aver rimosso griglia e piatto, che andranno immersi in acqua e detersivo, potete pulire l’interno del forno utilizzando un prodotto specifico oppure realizzando in casa un detergente a base di acqua e aceto o bicarbonato di sodio. In caso di sporco ostinato, vi consigliamo di spruzzare la soluzione in corrispondenza della macchia e di lasciarla agire per almeno un’ora.

Una volta eliminate tutte le incrostazioni risciacquate le superfici con abbondante acqua, soprattutto se avete utilizzato un detergente chimico, e asciugate con un panno in microfibra.

 

Cosa significa forno a microonde combinato?

Il forno a microonde combinato è sicuramente il top per chi ama cucinare, poiché integra tutte, o quasi, le funzioni di un forno tradizionale. Come il termine stesso suggerisce, si tratta di un elettrodomestico che combina diverse modalità di cottura: se prima, infatti, c’era solo la funzione microonde, oggi questi prodotti, soprattutto i più innovativi e all’avanguardia, dispongono anche di un grill e di una turbina per la cottura ventilata, in modo da poter preparare tutte quelle pietanze, come pasta, carne e pesce, che prima era impensabile cuocere nel microonde.

 

Come funziona il forno a microonde?

Capire come funziona un forno a microonde è il primo passo per riuscire a utilizzarlo al meglio e rispettare sia le caratteristiche degli alimenti sia la propria salute.

Tutti i modelli sono dotati di uno speciale dispositivo, chiamato magnetron, che produce circa cinque milioni di microonde al secondo. Le molecole d’acqua che si trovano negli alimenti, essendo attratte dalle microonde, urtano l’una contro l’altra producendo il calore necessario per la cottura o il riscaldamento.

 

Come sciogliere il cioccolato nel forno a microonde?

Chissà quante volte vi sarete chiesti se c’è un modo veloce e semplice per fondere il cioccolato senza utilizzare i fornelli a gas o il forno tradizionale. Ebbene, siamo lieti di informarvi che si tratta di un procedimento che potete eseguire anche direttamente nel microonde: basta ridurre il cioccolato in scaglie, riporle in un contenitore adatto e scaldarle nel forno alla minima potenza. In genere, basta un minuto scarso se le scaglie sono di media grandezza, altrimenti saranno sufficienti anche trenta secondi.

Trascorso il tempo necessario, vi basterà controllare che il cioccolato si sia del tutto sciolto e, in caso contrario, potete metterlo nel microonde per un’altra decina di secondi. Ricordate di mescolarlo di tanto in tanto per impedire la formazione di grumi e di non utilizzare temperature troppo alte se non volete rischiare di bruciarlo.

 

 

 

Come Utilizzare un Forno a Microonde

 

Ci sono metodi di cottura che vantano origini molto antiche ma ce ne sono altri, attualmente molto diffusi, che sono stati introdotti solo di recente: è il caso del forno a microonde, nato solo verso la fine degli anni ’40 dopo la realizzazione dei primi magnetron utilizzati per gli apparecchi radar. Oggi, questo nuovo elettrodomestico è sempre più presente nelle cucine domestiche e professionali, ma siate onesti: quanti di voi sanno davvero utilizzarlo?

Se state cercando una guida che vi spieghi come usare al meglio il vostro forno a microonde siete nel posto giusto. Ricordate che con questo apparecchio, oltre a riscaldare e scongelare gli alimenti, potete anche cuocerli e i rischi per la salute non sono maggiori di quelli che possono derivare dall’uso di un forno elettrico tradizionale, sebbene il suo utilizzo richieda qualche accortezza in più.

 

 

Quali cibi si possono inserire nel microonde

In effetti, sono davvero pochi gli alimenti che non possiamo cuocere nel microonde e tra questi ricordiamo: il peperoncino, che potrebbe diventare nocivo, il latte materno, la frutta congelata, il pollo e la verdura a foglia verde, poiché sembra che le microonde rendano cancerogeni i nitrati contenuti. Tutti gli altri, invece, si prestano per questo tipo di cottura, ma chiaramente ognuno andrà riscaldato o cotto seguendo un procedimento ben preciso.

La carne, per esempio, richiede l’utilizzo di accessori specifici e una potenza massima di 360 watt, mentre per le verdure si consiglia di utilizzare un contenitore in plastica dove inserire l’acqua necessaria per non seccarle e di non superare i 600 watt.

Potete anche servirvi di recipienti bassi e larghi per preparare sughi e salse, ma in questi casi è fondamentale non coprire il contenitore e non utilizzare olio o grasso durante la cottura, ma di aggiungerlo solo alla fine per evitare che si bruci. Per quanto riguarda le uova potete cucinarle all’occhio di bue, sode oppure realizzare una frittata. L’unico problema è che il tuorlo tende a cuocere più velocemente rispetto all’albume, ma utilizzando l’apposito accessorio si potrà risolvere facilmente l’inconveniente.

Al microonde si possono preparare anche dolci, pasta e molto altro ancora, a patto però di utilizzare i programmi giusti e rispettare i tempi di cottura necessari. Di solito, le aziende mettono a disposizione dei loro clienti dei ricettari molto utili con ricette pensate apposta per il forno che avete acquistato.

 

Quali contenitori usare

Per la cottura nel forno a microonde bisogna utilizzare specifici materiali che non vadano a interferire con le onde generate dal magnetron. In commercio si possono trovare diversi contenitori pensati proprio per questo scopo e che potrete scegliere in base al tipo di pietanza da preparare o alla quantità di cibo che dovrà contenere.

Tra i materiali adatti per la cottura nel microonde troviamo: il vetro, soprattutto il pyrex che è privo di piombo, la plastica, purché non contenga PVC e riporti la dicitura “resistente al calore”, la carta forno e la pellicola trasparente, ma in questo caso bisognerà forarla per consentire al vapore di fuoriuscire.

Non bisogna MAI utilizzare, invece, le teglie e i contenitori di metallo, in ghisa o in rame e la carta stagnola: questi materiali, in effetti, tendono a riflettere le onde elettromagnetiche formando pericolose scintille che potrebbero danneggiare l’elettrodomestico o provocare spiacevoli incidenti.

 

 

Come scongelare e riscaldare con il microonde

Per scongelare gli alimenti con il microonde bisogna utilizzare specifici programmi preimpostati, oppure avviare l’elettrodomestico alla potenza minima per evitare che le parti più sottili si brucino o si cuociano mentre le altre sono ancora congelate.

Infine, per riscaldare il cibo precotto è importante calibrare tempi e temperature in base alla tipologia e alla quantità di alimenti da inserire. Per le pietanze solide bisogna impostare una potenza bassa e tempi brevi (350 watt per 4/5 minuti dovrebbero bastare), mentre per riscaldare i liquidi vi consigliamo di usare una tazza in ceramica oppure in vetro per velocizzare il procedimento e ottenere ottimi risultati.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Electrolux EMT25207OX Incasso 25L 900W

 

A chi è, invece, alla ricerca di un forno a microonde da incasso, proponiamo il Rex Electrolux EMT25207OX, che dispone di tutto l’occorrente per installarlo nel vano della propria cucina componibile senza incontrare difficoltà. 

Le sue misure sono standard (59,6 x 40 x 38,9 centimetri), ma offre comunque una capienza di ben 25 litri e una potenza di 900 watt che, in combinazione, consentono una buona gestione delle varie pietanze, da quelle più complesse, come la carne o il pesce, a quelle che necessitano di una cottura più lenta e uniforme.

Il modello si segnala anche per l’eccellente qualità costruttiva, a cui si affianca un prezzo di vendita equo che ha lasciato a bocca aperta anche gli utenti più parsimoniosi.

Le funzioni disponibili non sono tantissime ma quelle presenti sono state ritenute assolutamente indispensabili dalla maggior parte degli acquirenti per ottenere buoni risultati, soprattutto quando si ha poco tempo a disposizione o semplicemente non si ha voglia di trafficare tra i fornelli.

 

Pro

Dimensioni: Le misure dell’elettrodomestico proposto da Electrolux sono standard, quindi compatibili con la maggior parte delle cucine componibili; questo, però, non è andato a discapito della capacità contenitiva del forno, che resta comunque notevole.

Le funzioni: Sono sicuramente inferiori a quelle dei modelli più all’avanguardia, ma consentono comunque di usufruire, oltre che della cottura a microonde, anche della modalità grill e della funzione di scongelamento rapido che può far comodo quando si vuole preparare un pasto veloce.

Qualità costruttiva: La buona qualità dei materiali di costruzione, in combinazione alla particolare facilità di montaggio, chiudono in bellezza l’elenco dei pregi di questo forno a microonde da incasso.

 

Contro

Apertura: Secondo quanto riferito da alcuni acquirenti, il tasto per l’apertura della porta tende a bloccarsi di continuo e potrebbe richiedere un intervento di riparazione già dopo pochi utilizzi.

 

De’Longhi MW20G Forno Microonde 1155W

 

Il prodotto oggetto della nostra ultima recensione è il forno a microonde De’Longhi MW20G, un modello di fascia media ma dalle ottime prestazioni. Tutti gli elettrodomestici dell’azienda italiana sono provvisti di una serie di funzioni avanzate, pensate per soddisfare le esigenze più disparate: in questo caso l’innovazione è rappresentata dalla speciale funzione “Breakfast”, che consente di riscaldare il cibo in pochissimo tempo, e dall’esclusiva funzione “Combi Grill”, ideale per cuocere le pietanze al gratin.

Gli amanti della cucina sana sicuramente apprezzeranno la speciale modalità di cottura al vapore, che permette di preparare piatti sani e nutrienti senza aggiungere olio o altri condimenti ricchi di grassi. Presenta un’estetica davvero particolare, con linee arrotondate e dettagli cromati che lo rendono un oggetto di design molto ricercato.

I comandi sono posizionati in modo da risultare facilmente accessibili per l’utente, mentre la capacità di 20 litri, la luce interna, il timer acustico e il grill da 1.100 watt arricchiscono ulteriormente la dotazione di questo piccolo e funzionale elettrodomestico.

 

Pro

Tante funzioni: Il forno si distingue dagli altri per le numerose funzioni disponibili, tra cui ricordiamo la modalità di cottura a vapore e la funzione “Breakfast”, che si propongono di cucinare in modo sano e di velocizzare i tempi di preparazione delle pietanze.

Praticità: Utilizzare questo elettrodomestico è molto facile, dato che i comandi risultano pratici e intuitivi, mentre il timer acustico avvisa quando il cibo è cotto a puntino.

Estetica: Giudizi positivi anche in merito al design del modello, che si presta ad arredare con un tocco di classe anche le cucine più moderne e garantisce al contempo una qualità costruttiva di tutto rispetto.

 

Contro

Costo: È bene restare con i piedi per terra perché, come tutti gli elettrodomestici all’avanguardia e funzionali, anche questo di De’Longhi presenta un costo elevato che potrebbe rappresentare un deterrente all’acquisto.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS