Le 8 migliori grattugie elettriche del 2022

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Grattugia elettrica – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Può essere una grande alleata per realizzare preparazioni speciali direttamente in casa, oppure per dare una semplice mano durante i pasti quotidiani. La grattugia elettrica entra tra le preferenze degli italiani che non si lasciano sfuggire l’importanza di dotarsi del giusto accessorio in cucina. Ma come fare a capire bene quale grattugia scegliere e quale si adatta al meglio alle proprie esigenze? Non tutti i modelli sono in grado di svolgere lo stesso lavoro, così per essere certi di fare il giusto acquisto è importante verificare con attenzione le caratteristiche e le prestazioni dei migliori modelli. In questa classifica, la nostra redazione ha sottolineato i vantaggi e gli svantaggi delle grattugie più apprezzate dagli acquirenti. Vi spieghiamo perché la RGV Maxi grattugia 370 W Mod VIP 8 G/S risulta la più scelta di sempre nonostante il prezzo non indifferente e le dimensioni notevoli. Della Ariete Gratì 2.0 vi diremo perché è la grattugia imbattuta da quando è apparsa sul mercato. E faremo lo stesso anche con le altre in classifica dalla terza posizione in poi.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori grattugie elettriche – Classifica 2022

 

Se siete alla ricerca della migliore grattugia elettrica qui potete contare su una ricca selezione di articoli di alta qualità e di pregio notevole. Le varianti che vi proponiamo sono diverse così da offrire una soluzione su misura in base ai diversi bisogni. Inoltre, hanno conquistato un buon numero di pareri positivi da parte degli utenti, così da guadagnarsi l’attenzione della nostra redazione.

 

 

Grattugia elettrica professionale

 

1. RGV Maxi grattugia 370 W Mod VIP 8 G/S

 

Un modello professionale può risultare parecchio impegnativo per l’uso domestico. Questo modello di RGV, invece, rappresenta il giusto mezzo tra chi cerca l’alta qualità ma a un prezzo più economico rispetto ai modelli da bancone del salumiere.

Il nuovo dispositivo di RGV piace perché è realizzato interamente in acciaio e monta un motore piuttosto potente che consente di processare alimenti diversi. Perfetto per i formaggi a pasta dura, riesce a grattugiare finemente anche il pane e la frutta secca, persino il cioccolato può essere macinato qui.

Le dimensioni non sono poi eccessive, all’incirca quanto un foglio A4, mentre il peso è notevole: oltre 8 chili. Queste caratteristiche contribuiscono a dare stabilità alla struttura che così è in grado di sopportare un uso intensivo senza mostrare segnali di sovraccarico.

Il rullo è realizzato in acciaio inox, così come il resto della macchina, ma acquisisce particolare valore per via della forma adatta a grattugiare finemente il formaggio. Il pezzo si smonta completamente così da facilitare la pulizia anche in lavastoviglie. 

 

Pro

Grattugia potente: Conta su un motore da 370 W che gli conferisce particolare spinta per grattugiare a lungo formaggi a pasta dura, pane e altro.

Con cesto di raccolta: La bacinella inclusa nella confezione è capiente e spaziosa così da poter contenere una grande quantità di prodotto e non costringere a continue pause durante il lavoro.

Interamente inox: Non solo il rullo con caratteristiche professionali, anche la scocca della macchina è realizzata in acciaio inossidabile per garantire una maggiore durata.

 

Contro

Difficile da pulire: Manca il tasto reverse che permette di invertire il senso della rotazione, così i pezzi che rimangono incastrati sono difficili da togliere senza dover smontare il rullo.

  Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Grattugia elettrica Ariete

 

2. Ariete Gratì 2.0 Grattugia elettrica ricaricabile senza filo

 

Ariete propone la sua nuova versione del classico Gratì ribattezzandolo 2.0 e in buona parte è riuscita a migliorare il vecchio modello. Non a caso lo troviamo in buona posizione tra le migliori grattugie elettriche del 2022. Si tratta di un oggetto pratico e facile da usare, caratterizzato dal minimo ingombro e dall’uso molto intuitivo.

È la scelta obbligata per quanti si apprestano a scegliere quale grattugia elettrica comprare, infatti piace per tanti motivi. Funziona senza fili, basta essere ricaricato sulla sua base d’appoggio per godere di una buona autonomia. Il produttore dichiara fino a un chilo di formaggio grattugiato con una sola ricarica. Quindi va bene anche per chi vuole fare scorte da usare durante la settimana senza dover perdere tempo di volta in volta.

La base di ricarica è verticale, così permette alla grattugia di occupare il minimo spazio sul ripiano. Manca in questa versione la possibilità di essere appeso, quindi non si può agganciare alla parete come si faceva con la versione precedente. Il rullo e la tramoggia si possono smontare e lavare in lavastoviglie senza difficoltà, così è più facile assicurare la giusta manutenzione a questo attrezzo.

 

Pro

Su base verticale: La base di ricarica è salvaspazio e così permette di ridurre il più possibile l’ingombro della grattugia sul piano di lavoro.

Con batterie ricaricabili: Monta batterie con una buona resa e durata soddisfacente, si mettono a caricare insieme alla grattugia sulla base d’appoggio. Gratì funziona senza fili.

Versatile: Si possono grattugiare anche altre cose, come pane secco, cioccolato e frutta secca.

 

Contro

Manca il secondo rullo: Si sente l’assenza di un secondo rullo per ottenere una grana di consistenza diversa e meno sottile al bisogno.

  Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Grattugia elettrica Imetec

 

3. Imetec Grattugia elettrica con rullo inox MOD GR1/1000

 

Imetec produce elettrodomestici da così tanto tempo da essere diventato un marchio di riferimento per tanti acquirenti. Puntare in alto al marchio noto è una buona strategia quando ci si chiede come scegliere una buona grattugia elettrica. Infatti la qualità complessiva ripaga, anche se la grattugia si rivela più adatta a chi ne fa un uso moderato.

Ha una potenza di 150 watt, distribuiti su un modello da banco di media potenza complessiva. Se la cava bene grattugiando formaggio a pasta dura, ma va bene anche per processare frutta secca e altri ingredienti più duri.

È dotata di sistema di sicurezza che blocca automaticamente la rotazione delle lame quando si solleva il coperchio per aggiungere altri ingredienti da grattugiare. In questo modo si evita che schegge di formaggio o pane saltino fuori durante il funzionamento.

Il rullo per processare gli alimenti è in acciaio inox. Facile da rimuovere dalla sua postazione è anche comodo da lavare in lavastoviglie. Il resto della scocca è in alluminio pressofuso, un particolare tipo di lavorazione che rende l’alluminio parecchio resistente e solido.

 

Pro

Macchina solida: Si tratta di una delle offerte da prendere al volo, vista la qualità della scocca e degli elementi sempre a contatto con il cibo.

Con contenitore per il formaggio: La vaschetta che serve per raccogliere il formaggio è capiente e molto elegante, così da diventare un accessorio perfetto da portare a tavola.

Facile manutenzione: Lavabile, più o meno, in ogni sua parte, piace perché si può smontare in poco tempo e lavare in lavastoviglie.

 

Contro

Non la più potente: La grattugia Imetec piace per via del suo design speciale e curato nei dettagli, peccato che la potenza del motore non sia altrettanto sorprendente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Grattugia elettrica Ghiro

 

4. Bacchetta & Tracanzan Grattugia Ghiro per pane e formaggio

 

Ghiro è un modello ben noto al pubblico italiano che lo apprezza da generazioni. In comparazione con il vecchio modello, il nuovo risulta altrettanto efficace ma più leggero e facile da usare. La struttura è solida e adatta a sopportare le vibrazioni del potente motore. Infatti è veloce e riesce a processare diversi ingredienti duri: dai formaggi stagionati al pane o la frutta secca.

Grattugia il formaggio finemente e non si può scegliere altrimenti, infatti il rullo è solo uno e non è pensato per essere smontato dalla macchina. Questo dettaglio potrebbe non convincere chi preferisce dedicare alla grattugia una pulizia accurata. Tanti suggeriscono di grattugiare del pane secco alla fine per rimuovere eventuali resti di formaggio, infatti le briciole assorbono i resti più grassi e lasciano la grattugia più pulita.

Funziona con un interruttore che attiva il motore da 110 watt, non tantissimi ma sufficienti a fare un buon lavoro senza surriscaldarsi. La struttura è in plastica tranne la parte a contatto con gli alimenti, tappo pressatore, tramoggia e rullo, infatti, sono realizzati in metallo e in particolare acciaio inox per quest’ultimo.  

 

Pro

Veloce: In poco tempo riesce a grattugiare grandi quantità di formaggio a pasta dura. Può processare anche altro, per esempio il pane secco.

Grana fine: La grattugia realizza una polvere molto sottile così da incontrare i gusti degli appassionati che ricercano una specifica consistenza impalpabile del formaggio.

Non troppo rumorosa: Durante il funzionamento emette il classico rumore della lavorazione, ma non tale da risultare assordante.

 

Contro

Non si smonta: Il rullo non è pensato per essere smontato e lavato con maggiore facilità, questo particolare rende anche meno agevole rimuovere i pezzi sottili che si incuneano tra il rullo e il bordo della tramoggia.

  Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Grattugia elettrica Dictrolux

 

5. Dictrolux Grattugia elettrica colorata ricaricabile MOD EN-24606

 

Dictrolux propone un modello da portare direttamente a tavola con un design colorato e divertente che dà allegria alla cucina. È dotata di batteria ricaricabile e alimentatore per la sua ricarica. La sua autonomia è tale da permettere di portarla a tavola senza l’ingombro del filo e grattugiare il formaggio direttamente sulla pasta.

Tra i modelli venduti online, questo si distingue perché è dotato di tre rulli con diversa modalità di taglio. Infatti si può affettare, tritare e grattugiare gli ingredienti in modo da usare l’elettrodomestico in modi diversi a seconda delle preparazioni da realizzare. Si può usare con alimenti diversi dal formaggio e così arricchire le proprie ricette con ingredienti preparati in maniera specifica.

I rulli trafilati si rimuovono con facilità dal loro alloggiamento e possono essere sostituiti senza particolare sforzo. La base per la ricarica è verticale, così da ridurre l’ingombro complessivo sul ripiano della cucina. È dotata di gancio per fissarla alla parete e così occupare ancora meno spazio.

 

Pro

Versatile: Si può usare per processare ingredienti diversi oltre il formaggio a pasta dura, quindi anche cioccolato o frutta secca.

Tre rulli: Non sono tante le grattugie che offrono la possibilità di variare modalità di taglio, qui si può grattugiare, affettare e tritare più grossolanamente.

Ricarica in verticale: Si posiziona sulla base di alimentazione in posizione verticale, così da limitare l’ingombro e se si desidera si può anche appendere al muro dove occupa ancora minore spazio.

 

Contro

Tramoggia piccola: Si tarda parecchio tempo nel processare grandi quantità di formaggio perché il suo alloggiamento è di dimensioni ridotte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Grattugia elettrica Moulinex

 

6. Moulinex Fresh Express affettatutto elettrico 5 funzioni MOD DJ755G

 

Moulinex produce elettrodomestici tra i più venduti di sempre e con questa grattugia colorata punta dritto a soddisfare le nuove tendenze alimentari. Infatti non si limita a tagliare solo il formaggio ma anche altri ingredienti più morbidi come gli ortaggi per realizzare forme divertenti.

È molto versatile perché permette di lavorare in maniera distinta i tanti ingredienti che si possono portare a tavola. Ideale per il formaggio a pasta dura, è tra le poche in grado di processare anche frutta fresca e verdure. Affetta, taglia in forma ondulata e ha tre cilindri speciali per ottenere una grana distinta in base alle necessità.

Piace perché è compatta e pensata per ospitare al proprio interno tutti gli accessori, così non c’è rischio di perderne nessuno né di intasare i cassetti con oggetti ingombranti. Infatti i coni che tagliano in maniera distinta sono disegnati per incastrarsi gli uni dentro gli altri, così si montano direttamente al corpo della macchina, e le danno un aspetto vivace e colorato che fa bella figura in cucina.

 

Pro

Cinque tagli: La grattugia funziona grazie a dei coni con filettatura diversa per ottenere un prodotto semilavorato a grana o forma diversa. Affetta, grattugia e polverizza ingredienti diversi dal solo formaggio.

Potente: Sono 150 watt di potenza complessiva per questa grattugia che piace perché è veloce ed efficace anche con consistenze diverse.

Tramoggia grande: Il vano dentro il quale inserire gli ingredienti è ampio, così si possono mettere anche pezzi interi di carote o zucchine, mentre il tubo d’uscita è lungo abbastanza per evitare che il cibo fuoriesca dalla ciotola.

 

Contro

Non fa spaghetti di verdure: Manca l’accessorio per tagliare i filamenti di zucchine o carote come fossero spaghetti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Tritatutto grattugia elettrica

 

7. Tibek Tritatutto da cucina elettrico con 5 accessori

 

Più versatile e comodo è il modello che fa da tritatutto e grattugia elettrica come questa che vediamo a un buon prezzo. Lavora i diversi ingredienti in modo diverso a seconda del cono utilizzato per il taglio. È dotata di ampio tubo di alimentazione così da poter inserire l’intero ortaggio come le zucchine, i cetrioli o le carote senza doverli prima sminuzzare.

Conta su un motore piuttosto potente da 200W che permette di affettare ingredienti a pasta dura o morbida senza affaticare la macchina. Si caratterizza per il design elegante e funzionale, il pulsante di attivazione si trova in alto e il vano di uscita della tramoggia può puntare dritto verso l’insalatiera, così da risparmiare tempo e travasi da un contenitore a un altro.

Ogni pezzo può essere smontato e lavato in lavastoviglie senza difficoltà, un vantaggio notevole perché permette di risparmiare tempo e semplificare la manutenzione dell’elettrodomestico. Non è sempre facile trovare dove acquistare un articolo così completo, qui vi proponiamo il link dove farlo al miglior prezzo.

 

Pro

Tanti formati: I coni in dotazione sono in grado di processare in modo diverso gli ingredienti, dalle verdure al formaggio a pasta dura.

Facile da smontare: Si lava in poco tempo perché si smonta completamente e può essere pulito con attenzione.

Poco ingombro: Le dimensioni compatte aiutano a trovare un posto alla grattugia sul ripiano o dentro un mobiletto.

 

Contro

Poco potente: Non è consigliabile far lavorare a lungo il motore che potrebbe surriscaldarsi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Grattugia elettrica FPA

 

8. FPA Grattugia elettrica made in Italy

 

FPA propone una grattugia che offre a prezzi bassi caratteristiche simili ai modelli professionali. È potente, seppure non tantissimo, ma soprattutto è robusta. Tramoggia e coperchio per pressare gli ingredienti sono in metallo, alluminio pressofuso e verniciato, mentre il cilindro rotante è in acciaio inox, materiale tra i migliori per l’uso a contatto con gli alimenti.

Fa bene il suo dovere potendo contare su una certa stabilità della struttura e la possibilità di processare anche alimenti parecchio duri. Si possono triturare formaggi stagionati, pane, ma anche gli immancabili cioccolato e frutta secca.

È realizzata interamente in Italia, e questo le conferisce un particolare vantaggio rappresentato dalla migliore assistenza post vendita. Di fatto, però, questa non si rivela necessaria perché la macchina è destinata a durare a lungo nel tempo offrendo caratteristiche di solidità e affidabilità.

Essendo un modello tutto d’un pezzo, non stupisce che le parti non siano smontabili. Del resto, questa è una tecnica costruttiva mirata a limitare i danni dovuti all’usura e al continuo intervento sulla struttura dell’elettrodomestico.

 

Pro

Solida: La sua stabilità è dimostrata dalla particolare attenzione ai particolari, come la scelta del metallo per la realizzazione di parte della scocca e la tramoggia.

Facile da usare: Basta premere con forza il coperchio che schiaccia gli ingredienti, infatti la macchina si attiva grazie all’interruttore vicino alla maniglia.

Compatta: Malgrado le apparenze, la grattugia risulta discreta e poco ingombrante sul piano di lavoro così da poter essere facilmente riposta quando non serve.

 

Contro

Contenitore piccolo: La vaschetta dove si versa il prodotto una volta grattugiato è di piccole dimensioni e questo limita il lavoro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere una buona grattugia elettrica

 

La scelta della grattugia elettrica deve essere fatta tenendo a mente alcuni aspetti importanti. Di certo è essenziale valutare quante persone dovranno servirsene, una piccola grattugia da tavola va bene per regalarsi una spolverata di parmigiano sulla pasta, ma non è adatta a soddisfare esigenze più articolate.

Nella nostra dieta si affacciano sempre nuovi piatti e stili alimentari, così è sempre più frequente far entrare le verdure in modi nuovi e originali. A metà strada tra la grattugia classica e una versatile mandolina, esistono sul mercato tanti ibridi che possono soddisfare nuove esigenze. Per questo è importante conoscere bene le caratteristiche dei modelli e cosa può offrire un buon elettrodomestico.

Multifunzione

Una grattugia può svolgere più di una funzione, dunque. Si tratta di avere ben chiaro in mente il tipo di risultato a cui ambire. C’è chi preferisce che il formaggio grattugiato sulla pasta abbia una precisa consistenza, impalpabile e che si scioglie al palato. Non tutte le grattugie sono in grado di assecondare questo requisito e per questo è importante scegliere con attenzione, magari rinunciando a funzioni accessorie.

Spesso, infatti, le grattugie elettriche in grado di processare anche altri alimenti e con forme diverse, non sono in grado di assicurare la stessa impalpabilità che assicura la classica a mano con la superficie zigrinata.

Di solito, chi punta alla multifunzione cerca uno strumento in grado di tagliare a fette sottili gli ortaggi, o di creare tagli di verdure originali per completare con creatività delle semplici insalate. Ruotando, il rullo di acciaio inox può dare le forme più diverse agli ingredienti che si desidera trasformare. Deve essere una ricerca attenta, quindi, quella delle funzioni che offre una grattugia se ci si aspetta che darà una vera svolta al proprio stile in cucina.

 

Speciale per il pane

Quando si cerca una soluzione per grattugiare anche il pane secco, bisogna prestare attenzione ad alcuni aspetti costruttivi. Primo tra tutti, la potenza del motore rappresenta l’aspetto essenziale da osservare con attenzione quando si cerca questo speciale tipo di grattugia.

Il pane duro tende a sbriciolarsi, lanciando schegge a volte pericolose. Una buona macchina deve essere in grado di triturare il pane prima che si frammenti e che questi pezzi vengano lanciati ovunque. Anche la forma del coperchio che serve per pigiare gli ingredienti è importante, così come la tramoggia che deve essere abbastanza grande da ospitare una buona quantità di ingredienti da processare.

Spesso il pane diventa un ingrediente necessario per la corretta manutenzione della grattugia elettrica. Nei modelli in cui non è possibile estrarre il rullo dal suo alloggiamento è proprio il pane secco a portare via delicatamente e in maniera efficace i resti di formaggio dalle parti metalliche.

Quale materiale prediligere

L’acciaio rappresenta una scelta obbligata per le parti direttamente a contatto con gli alimenti. Questa è una regola valida per lo più in ogni ambito, da quello casalingo a quello professionale. Per quanto esistano correnti di pensiero discordanti, oggi l’acciaio inossidabile rappresenta la scelta ottimale per il contatto con qualsiasi tipo di alimento, da quelli più acidi ai più grassi. Quindi non c’è molta scelta da questo punto di vista.

Si può invece dare importanza ai materiali usati per realizzare il resto della grattugia; il metallo, per esempio, può essere usato per realizzare la tramoggia e il pestello. In questo caso si tratta di alluminio pressofuso, robusto ma leggero, che deve essere verniciato con polveri epossidiche che non si sbriciolano ma aderiscono alla superficie senza scollarsi.

La plastica impera e potrebbe capitare di trovare una buona grattugia con parti in plastica. Bisogna fare attenzione alla presenza della plastica nelle zone più esposte a stress, per esempio dove ci sono vibrazioni più importanti dovute all’azione dei denti del rullo sugli ingredienti da processare.

 

 

 

Come utilizzare una grattugia elettrica

 

L’uso della grattugia dipende dalle abitudini domestiche. C’è chi preferisce fare scorte con grandi quantità di parmigiano già grattugiato da portare a tavola nella comoda formaggera. Altri invece preferiscono grattugiare al momento. In base alla scelta di consumo corrisponde una scelta d’acquisto.

Da tavola

Si può usare la grattugia elettrica direttamente a tavola. Molti di questi dispositivi hanno una batteria ricaricabile, quindi non hanno fili e si possono usare comodamente a tavola. Una soluzione semplice e altrettanto pratica come la grattugia manuale.

Le dimensioni complessive non sono l’unico aspetto da considerare quando si sceglie la giusta grattugia. Bisognerà valutare quale sia la più adatta a processare grandi quantità di formaggio o pane secco, sempre che questa sia considerata una necessità.

 

Ricaricabile o a batteria

Tra i modelli da tavola ne esistono con pile sostituibili o con ricaricabili già incluse nel corpo della grattugia. Si tratta di un’alternativa importante perché in base al tipo di batteria si può valutare l’autonomia massima.

Le batterie usa e getta non rappresentano una buona soluzione in questo caso. Oltre ad avere una durata limitata nel tempo possono essere rischiose e, una volta esauste, versare il liquido che contengono all’interno. Anche tra le ricaricabili c’è differenza, le migliori sono quelle al litio, si trovano anche quelle al nichel con prestazioni diverse e una diversa vita utile.

Come grattugiare il formaggio

Ci sono diversi sistemi che permettono di grattugiare il formaggio. Per ottenere una grana sottile e impalpabile i fori sul cilindro rotante devono essere molto sottili o appuntiti, in questo modo si polverizza a dovere il formaggio.

Ma se si preferisce triturare anche ingredienti diversi, come le carote o altri ortaggi, questi buchi dovranno essere più grandi.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come smontare una grattugia elettrica?

Non sempre è possibile smontare una grattugia elettrica. Spesso, infatti, la compattezza dell’elettrodomestico è l’aspetto che ne assicura la maggiore longevità. Infatti ci saranno meno parti esposte all’usura e alla possibile rottura.

Altre ditte producono le loro grattugie in modo da poter essere smontate in ogni parte e poi ricomposte senza difficoltà. Questi modelli sono spesso facili da pulire e per questo la ditta offre indicazioni chiare su come procedere per farlo al meglio.

Come pulire la grattugia elettrica?

Un pezzo di pane secco è il miglior metodo per pulire le grattugie che non possono essere smontate. Basta lasciarlo passare tra le pareti della tramoggia perché tolga tutti i resti di formaggio o altri ingredienti più umidi dal rullo. Quindi basta usare un comune pennello per asportare le briciole e altre tracce di alimenti che potrebbero avariarsi se restassero incastrate sotto il rullo.

 

Come funziona la grattugia elettrica?

Il funzionamento della grattugia elettrica è molto semplice, si tratta di un motore che fa ruotare a velocità costante ma sostenuta un rullo cilindrico o conico sul quale viene pigiato l’alimento da polverizzare, grattugiare e tagliare in fette o listarelle. I modelli più efficaci sono quelli dotati di tasto “reverse” cioè quello che permette l’inversione della marcia del rullo e così è facile sbloccare pezzi che possono essersi incastrati. 

Una tramoggia, cioè un vano con le pareti oblique serve a raccogliere gli alimenti da processare. Dall’altra parte è presente un foro d’uscita dal quale si raccoglie il prodotto. Alcuni modelli sono dotati di vaschetta di raccolta, altri sono alti abbastanza da permettere di usare direttamente il contenitore finale nel quale si vuole conservare l’alimento trasformato.

 

Quanto costa una buona grattugia elettrica?

Il prezzo per questo tipo di elettrodomestico può variare molto. Per esempio, una semi professionale può costare circa un centinaio di euro. Modelli di dimensioni ridotte e che offrono caratteristiche adatte all’uso domestico costano tra 50 e 70€. Si tratta di fasce di prezzo variabili che dipendono da tanti fattori, come la notorietà del marchio e il tipo di materiali usati.

Le grattugie elettriche da tavola, invece, sono vendute a prezzi molto più bassi e di fatto anche la loro portata è inferiore.  

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS