Gli 8 migliori robot da cucina del 2022

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Robot da cucina – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Il robot in cucina è un alleato quasi insostituibile. Ha conquistato il suo posto in bella mostra sul piano di lavoro e da lì è diventato la centrale operativa di chiunque voglia riscattarsi dai pasti precotti ma senza per questo trascorrere buona parte della vita ai fornelli. Esistono versioni diverse di robot, il principale è il food processor, cioè le lame in grado di tagliare, affettare, sminuzzare e tritare i vari ingredienti. Ma questo attrezzo può essere affiancato da altri accessori utili che si rivelano preziosi per realizzare preparazioni specifiche. Di recente, il primato del Bimby è stato scalzato e anche altri marchi hanno realizzato la loro versione di robot in grado di cucinare e con prestazioni di tutto rispetto. Migliorati anche nel prezzo, questi elettrodomestici si rivelano l’ideale per concedersi una dieta variata e più sofisticata al netto delle perdite di tempo. In questa classifica vogliamo proporvi alcuni dei modelli più interessanti di quest’anno. Meritano grande attenzione soprattutto i primi due modelli che troviamo di seguito. Kenwood kCook MOD CCL401WH, si caratterizza per l’alta affidabilità in cucina ed è stato tra i pochi a portare accessori professionali alla portata delle pareti di casa. Moulinex Cuisine Companion MOD HF802AA1 è il principale competitor e rappresenta un’alternativa altrettanto valida da valutare con attenzione in vista di un acquisto.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori robot da cucina – Classifica 2022

 

Con la nostra classifica ci auguriamo possiate trovare il migliore robot da cucina che meglio si adatti alle vostre necessità ai fornelli.

 

 

Robot da cucina Kenwood

 

1. Kenwood kCook Multi robot da cucina MOD CCL401WH

 

Kenwood è un punto di riferimento per tutti coloro che vogliono portare la qualità della strumentazione professionale in casa. Quindi consente di lavorare con estrema precisione e controllo sulla preparazione, ma rapportando il risultato alle esigenze familiari e non da ristorazione.

Quello che collochiamo in cima alla nostra classifica dei migliori robot da cucina del 2022 si caratterizza per la possibilità di svolgere numerose funzioni da una sola postazione. Ha un braccio girevole che permette di tagliare, tritare e affettare gli ingredienti. Si può scegliere se dirigerli verso la pentola dove avverrà la cottura o se raccogliere altrove il prodotto.

Le temperature di cottura variano da 30° a 180°, quindi perfetto anche se si desidera usare il robot per friggere alle migliori condizioni e tenendo sempre sotto controllo l’olio. È dotato di sei programmi preimpostati che dodici velocità di mescolamento. In questo modo è facile standardizzare alcuni processi e limitare l’attenzione da rivolgere agli ingredienti durante la cottura. In base al tipo di aspettative è possibile decidere quale robot da cucina comprare, in questo caso l’estrema versatilità consente di sfruttare l’elettrodomestico in svariati contesti.

 

Pro

Due postazioni indipendenti: Il robot taglia, trita, affetta oppure cucina grazie a due elementi diversi, così è possibile realizzare altro durante la cottura oppure aggiungere gli ingredienti da cuocere man mano che servono alla ricetta.

Pentola capiente: Fino a otto porzioni grazie ai 4,5 litri della vasca dove vengono mescolati gli ingredienti a freddo o durante la cottura.

Tanti accessori: Sono dieci in totale e permettono di realizzare tante preparazioni diverse in base alle specifiche esigenze.

 

Contro

Non si può lavare in lavastoviglie: Il lavaggio della pentola deve avvenire solo manualmente ed è sconsigliato dalla ditta farlo a macchina per evitare di danneggiarla.

  Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Robot da cucina Moulinex

 

2. Moulinex Cuisine Companion multifunzione MOD HF802AA1

 

Moulinex ha lanciato di recente questo robot che è il diretto concorrente del più famoso Bimby di Thermomix. Si caratterizza per le numerose funzioni in comune e alcuni aspetti decisamente migliorati, come la facilità di programmazione, ma al contrario del più anziano concorrente tedesco, questo ha un prezzo nettamente inferiore.

Anche senza andare a caccia di offerte, questo elettrodomestico batte la nuova versione del Thermomix. Ha un pannello di controllo touch che consente di controllare con facilità tutte le funzioni possibili e i metodi di cottura in base alla preparazione scelta. Come ci si aspetta da questo tipo di strumento, può cucinare e la temperatura in cottura può essere scelta tra i programmi preimpostati, oppure regolata manualmente con intervalli di 5°.

Non è facile orientarsi nel mare delle funzioni quando ci si appresta a capire come scegliere un buon robot da cucina. In questo caso, il vantaggio sta tutto nella possibilità di scegliere il modo migliore per processare gli alimenti sfruttando i diversi accessori inclusi. Per esempio, qui sono presenti quattro tra spatole e lame, contro le due del Bimby.

 

Pro

Tante funzioni: Compresa, è ovvio, la cottura. Quindi si può tritare, impastare, cuocere, soffriggere e cucinare al vapore tutto con una sola pentola.

Programmi automatici: Dispone di sei modalità di cottura preimpostate che si possono azionare con facilità, oppure si può decidere manualmente a che temperatura cuocere i cibi e a che velocità azionare le lame o la spatola.

Capiente: La pentola è molto grande, con una capacità nominale di 4,5 litri, ogni accessorio che può essere staccato dal corpo della macchina può essere lavato in lavastoviglie senza controindicazioni.

 

Contro

Ricettario lacunoso: Poche ricette e non sempre ben bilanciate fanno da corollario a questo bello strumento che bisogna imparare a usare in maniera indipendente e non seguendo solo le indicazioni fornite.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Robot da cucina Silvercrest

 

3. SilverCrest Monsieur Cuisine connect

 

Silvercrest è il marchio distribuito dalla catena di grande distribuzione Lidl. Il marchio tedesco è riuscito negli anni a conquistare una grossa fetta di ammiratori nel nostro Paese. Questo per via della convenienza dei prezzi degli elettrodomestici commercializzati, ma anche per via della loro buona qualità complessiva.

Il modello che si ispira al Bimby, funzionando da robot e da pentola per la cottura degli alimenti, non riesce ad eguagliarlo ma è comunque in grado di regalare qualche soddisfazione e a meno di un terzo del prezzo dell’originale. Anche in comparazione con i modelli dei marchi più noti, questo se la cava bene tritando e processando gli alimenti meno duri. 

Ha una potenza di 1,2 kW che consente di lavorare sfruttando dieci velocità diverse. Integra la funzione di cottura con un buon margine nella regolazione delle temperature. Tra i modelli venduti online e nei negozi fisici, questo è uno dei pochi a includere anche la bilancia, in apparenza un dettaglio secondario, ma che si rivela utile per velocizzare la preparazione di dolci al cucchiaio e altro che richieda una certa attenzione in fase di cottura.

 

Pro

Molto economico: Rispetto ai concorrenti, che a loro volta imitano il ben noto robot multifunzione di Thermomix, questo riesce ad abbattere ulteriormente i prezzi rivelandosi molto vantaggioso.

Tante funzioni utili: Trita e sminuzza, cuoce, soffrigge ed è predisposto per la cottura a vapore. In questo modo il campo delle possibilità è davvero ampio.

Temperatura regolabile: Si può decidere tra 37° e 130° (con scatti di 5°) il livello ottimale a cui cuocere i diversi alimenti e trovare l’ottimo.  

 

Contro

Vale quello che costa: Non c’è da stupirsi, il prezzo molto più basso rispetto ai concorrenti dei marchi più blasonati riflette anche una minore cura in fase di realizzazione e nella scelta dei materiali usati.

  Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Robot da cucina Braun

 

4. Braun Robot da cucina MOD FX 3030

 

Braun propone alcuni tra gli elettrodomestici più venduti di sempre, compreso il food processor classico cui è stata aggiunta qualche funzione extra che merita attenzione. È tra i pochi a offrire la seconda ciotola per avere sempre una postazione pronta per la trasformazione degli alimenti. Infatti, le due non hanno grandi differenze in quanto a funzioni, ma così è possibile lavorare allo stesso tempo su più fronti e dimezzare i tempi utili per le preparazioni. Anche la dimensione è identica, offrendo ciascuna 2 litri di capacità.

Sono tanti gli accessori inclusi, soprattutto si tratta di dischi per effettuare tagli specifici degli ingredienti. Tagliare, tritare, affettare, sono alcune delle funzioni che i quattro dischi offrono. Quindi è possibile spremere gli agrumi, impastare, frullare e persino mescolare salse e altri ingredienti in piccole quantità nella ciotola di dimensioni più piccole.

Le velocità sono preimpostate, così è possibile scegliere tra quindici livelli di rotazione per trovare quello che meglio si adatti alle caratteristiche dell’ingrediente da processare.

 

Pro

Due ciotole e un bicchiere piccolo: Questo tipo di dotazione permette di avere una ciotola grande da 2 litri sempre a disposizione anche quando l’altra è impegnata o a lavare. Mentre il bicchiere più piccolo serve a processare con maggiore efficacia minori quantità di ingredienti.

Si lava tutto in lavastoviglie: La manutenzione dell’elettrodomestico risulta così semplificata e agile.

Tanti accessori: La dotazione comprende quattro lame intercambiabili che permettono di ottenere un taglio specifico degli ingredienti, inoltre sono presenti altri elementi come lo spremiagrumi o le spatole che lo rendono versatile.

 

Contro

Non il più potente: Questo robot non sopporta carichi di lavoro troppo pesanti a lungo, quindi è bene non sforzarlo cercando di tritare alimenti molto duri.

  Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Robot da cucina KitchenAid

 

5. KitchenAid 5K45SSEOB robot da cucina classico

 

Il brand KitchenAid è uno tra i più apprezzati da chi cerca un aiuto in cucina e questo robot mixer non fa eccezione, a cominciare dalla qualità dei materiali utilizzati, con una struttura in metallo pressofuso e accessori a loro volta in acciaio. Questa scelta conferisce al prodotto robustezza e stabiiltà ma anche grande efficacia nel portare a compimento le varie operazioni di mescolamento degli ingredienti. 

Da questo punto di vista la possibilità di scegliere tra dieci velocità differenti consente di agire su alimenti di ogni tipo – dalla farina alla panna, dagli impasti per pane e dolci alla carne macinata – sfruttando l’ampia capacità della ciotola da 4,3 litri che però, priva di manici e con una forma interna particolare, non è semplicissima da tenere in mano e da pulire. 

Nel complesso questo robot si rivela in grado di aiutare nella preparazione di qualunque tipo di impasto e il motore è affidabile e non si spaventa a dover lavorare anche a lungo (dunque non si surriscalda). Il prezzo di vendita è alto, perciò ci sentiamo di consigliarla a chi pensa di sfruttarla spesso e a chi dispone anche di un certo spazio in cucina, visti gli ingombri di un certo tipo. 

 

Pro

Materiali: La qualità complessiva è alta, sia andando ad analizzare la struttura del robot da cucina sia i vari accessori presenti, tutti realizzati in acciaio.

Prestazioni: Il prodotto è in grado di lavorare senza problemi alimenti di ogni tipo grazie sia alla potenza del motore (che non si surriscalda) sia alla possibilità di scegliere tra dieci velocità di rotazione.

Versatile: Può essere utilizzata per preparare praticamente di tutto: dai dolci al gelato, dalle salsicce alla panna montata. 

 

Contro

Prezzo: Tipicamente questo genere di prodotti non sono noti per la loro economicità e questo modello di KitchenAid non fa eccezione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Robot da cucina Philips

 

6. Philips Robot multifunzione con 16 funzioni MOD HR7310/00

 

Philips è un altro faro nel mare di marchi che affollano il mercato. E si può dire che con questo modello sia in grado di soddisfare una grossa fetta di clienti e le loro specifiche necessità. Si fa apprezzare per le numerose funzioni racchiuse in un elettrodomestico di dimensioni compatte e dall’aspetto defilato.

Inoltre, piace per via dei prezzi bassi che normalmente lo contraddistinguono. Malgrado sia forse il più economico è caratterizzato da una certa affidabilità. Grazie al motore da 700 watt raggiunge una velocità sufficiente a processare gran parte degli ingredienti che di solito si trovano in cucina.

In dotazione ha un disco in acciaio inox che offre due funzioni in uno. Cioè si può orientare in modo che da un lato tagli e dall’altro sminuzzi. Gli altri accessori inclusi, invece, sono utili per realizzare preparazioni diverse: dagli impasti semplici alle puree, si usa per macinare, tritare, sminuzzare. Insomma una ricca gamma di funzioni che lo rendono un food processor interessante e versatile.

 

Pro

Compatto ma capiente: Tanto spazio e anche una grossa capacità del cestello e del vano da cui inserire gli alimenti da processare.

Tante funzioni: Oltre sedici, anche se in forma essenziale, e tutte utili a velocizzare gran parte delle normali operazioni per la preparazione dei piatti da portare a tavola.

Parti lavabili in lavastoviglie: Tutto quello che può essere smontato si può lavare in lavastoviglie, in questo modo è facile effettuare la manutenzione del robot in ogni sua parte.

 

Contro

Non sopporta il sovraccarico: Il motore tende a surriscaldarsi se sottoposto a sforzo eccessivo, per questo bisogna trattarlo con la dovuta delicatezza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Robot da cucina Bosch

 

7. Bosch MultiTalent 3-Robot da cucina compatto MOD MCM3501M

 

Bosch propone il suo nuovo robot da cucina dotato di numerosi accessori e funzioni che permettono di dare sfogo alla creatività in cucina. Si compone di tanti pezzi, compreso il boccale dove realizzare cocktail e frullati. Poi merita attenzione la presenza del macinino, un bicchiere di dimensioni più piccole dotato di lama che permette di macinare i chicchi di caffè, creare le proprie farine a partire dai cereali, oppure tritare spezie.

I dischi presenti permettono di ottenere tagli diversi delle verdure, così da realizzare tocchetti, bastoncini o il tipico taglio a la julienne. Tutti i pezzi smontabili dal corpo macchina possono essere lavati in lavastoviglie. Questo è un gran vantaggio perché le opzioni complessivamente possibili sono una cinquantina, quindi potrebbero sporcarsi parecchio.

Il motore è potente e grazie ai suoi 800 watt riesce a processare in fretta buone quantità di ingredienti.

 

Pro

Tante funzioni: Oltre cinquanta modalità d’uso per realizzare diverse preparazioni in cucina semplicemente alternando gli accessori in dotazione.

Lame affilate: La dotazione comprende anche quelle doppie o specifiche per macinare finemente un ingrediente.

Compatto: Tutti gli accessori entrano dentro il boccale così non c’è il rischio che qualcuno si perda o che occupino troppo spazio nei cassetti della cucina.

 

Contro

Tanta plastica: Rappresenta il materiale predominante e questo giustifica il prezzo basso a cui è venduto il robot che non trasmette l’idea di poter durare tanto tempo senza danneggiarsi.

  Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Robot da cucina che cuoce

 

8. Imetec Cukò Multicooker con 3 programmi automatici di cottura

 

Il robot da cucina che cuoce sembra ormai una scelta obbligata, del resto si tratta di integrare una funzione in più in grado di dare tante soddisfazioni in cucina. Questo modello si caratterizza per il suo prezzo contenuto e le dimensioni più compatte rispetto ad altri modelli con cottura visti in questa classifica.

Le funzioni che assicura sono quelle di base: quindi può raggiungere la temperatura impostata e la mantiene durante la cottura, ha dei programmi preimpostati e un buon numero di funzioni che aprono a tante possibilità.

I pareri più schietti sono di chi è consapevole del potenziale limitato della macchina ma che sa cogliere gli aspetti positivi che rappresenta. È adatto a un single o una coppia, infatti il numero di porzioni è ridotto e anche i programmi preimpostati sono appena tre. Per il resto, nulla di cui lamentarsi: il robot frulla, emulsiona, trita, amalgama, cuoce in modi diversi, dal fritto al vapore.

 

Pro

Molto economico: Il prezzo di questo articolo è molto basso, specie se si confronta al modello originale, il Bimby, ma anche rispetto ai nuovi competitor che si sono affacciati di recente sul mercato su fasce di prezzo più elevate.

Programmi preimpostati: Sono tre e quindi si possono standardizzare alcuni passaggi e lavori in cucina delegandoli all’elettrodomestico. Il meglio di sé lo dà coi risotti, le creme e le vellutate.

Velocità e temperature regolabili: Da 37° a 100° e con dieci velocità di rotazione delle lame più quella ancora più veloce, la pulse, che imprime una velocità maggiore alle lame per una migliore emulsione degli ingredienti.

 

Contro

Poco potente e capacità limitata: Non brilla certo per le caratteristiche di forza e potenza questo robot che non deve essere sottoposto a sforzo eccessivo per evitare il sovraccarico.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere un buon robot da cucina

 

La scelta del robot da cucina è diventata una faccenda complicata. Sul mercato si sono moltiplicati gli ibridi in grado di portare a casa le funzioni di strumentazioni più sofisticate tipiche dell’ambito professionale.

Ma non sempre è sufficiente la macchina per ottenere un risultato eccellente, anche la destrezza e la perizia nel manipolare i diversi ingredienti è necessaria per trasformarli in manicaretti da stella Michelin.

In base ai propri gusti a tavola, al tipo di alimentazione che si predilige e all’intento che si desidera perseguire, sarà possibile affinare la ricerca e scegliere solo i modelli adatti alle proprie necessità.

Le funzioni base in un robot da cucina

C’è stato un tempo in cui il robot da cucina si limitava a tagliare, sminuzzare e triturare gli ingredienti. In base alla potenza del motore, alla solidità degli accessori come le lame e il cestello, e al tipo di lame, era possibile operare con ingredienti diversi. I più duri e resistenti si possono lavorare solo con macchine potenti e robuste, altrimenti si rischia di sovraccaricare il motore e segnare la fine dell’elettrodomestico.

L’ingresso in cucina di nuovi stili alimentari, diete speciali per soddisfare esigenze specifiche come intolleranze e allergie, l’esigenza di ridurre la percentuale di cibi precotti e raffinati ha portato allo sviluppo di macchine più potenti. Magari in grado di processare i chicchi di cereale intero, consentendo così di ottenere un grosso risparmio sull’acquisto delle farine senza glutine, per esempio. Oppure di tritare il ghiaccio o grosse quantità di formaggi stagionati.

Diete in prevalenza vegetariane, o vegane, richiedono la trasformazione ad arte delle verdure e degli ortaggi perché siano presentati sempre in forme nuove e attraenti per il palato. Il robot da cucina è in grado di semplificare e velocizzare l’esecuzione di questo tipo di preparazioni con interventi rapidi ed efficaci anche se in piccole dosi.

 

Robot con funzione cottura

Il robot che cuoce non è una novità degli ultimi anni, esiste da tempo ma è stato un’esclusiva della tedesca VorWerk che ha commercializzato il suo Thermomix, solo in Italia noto come Bimby. Ma la tecnologia alla base del funzionamento del robot da cucina con cottura oggi è largamente diffusa anche su altri marchi che l’hanno introdotto nella loro gamma di prodotti.

I principali competitor in questa particolare nicchia di prodotto sono di certo Kenwood e Moulinex che sono riusciti a garantire funzioni decisamente simili ma a un prezzo molto contenuto rispetto all’originale ma ancora al di sopra delle possibilità di tanti.

Tra i parametri di cui tenere conto per essere certi di spendere bene il proprio denaro ci sono alcuni aspetti oltre alla potenza del motore e alla solidità della macchina. Per esempio, si dovrà tenere conto della temperatura massima e minima di cottura, in questo modo ci si assicura che gli ingredienti vengono processati nella maniera ottimale.

Impastatrici e planetarie

Il robot da cucina con impastatrice non è una planetaria. Anche se è presente la funzione per impastare i preparati lievitati, le prestazioni non possono essere all’altezza delle aspettative rispetto a un macchinario dedicato esclusivamente a questo.

Il mix di acqua, farina e lievito non può essere trattato esclusivamente con le lame, seppure a velocità e ritmo costanti. Un’azione più vigorosa ed efficace è possibile con lo specifico gancio a spirale che lavora l’impasto simulando la pressione tipica dell’impasto a mano, ma con maggiore efficacia.

Il web è pieno di blogger in grado di fare miracoli anche con le semplici lame del robot da cucina, ma è bene sapere che questa attività richiede particolare abilità e destrezza. Il solo robot non è in grado di garantire miracoli.

 

 

 

Come utilizzare un robot da cucina

 

L’utilizzo del robot in cucina ha limitazioni molto spesso nella fantasia di chi lo usa e non di per sé. Infatti si può scegliere di processare alimenti dalla consistenza più morbida e così evitare di sovraccaricare la macchina. Ma se si immagina di produrre in casa gran parte degli alimenti, allora sarà utile scegliere una versione potente e robusta.

Prestazioni da professionisti

Un professionale molto spesso fa una sola cosa, al massimo del suo potenziale. Infatti, a differenza che in casa, in ambiente ristorativo bisogna preparare in anticipo i piatti che saranno offerti ai clienti. Si lavorano grandi quantità di materia prima e per questo è possibile ottenere il maggior vantaggio da un dispositivo capace di fare una sola cosa, ma al massimo del suo potenziale.

Per esempio, un buon robot domestico sarà in grado di preparare il gelato a condensazione progressiva, quindi frullandolo fino a raggiungere la consistenza dopo un periodo di mezz’ora in freezer. Oppure potrebbe essere così potente da frullare il ghiaccio, o gli ingredienti del gelato congelati preventivamente. Di certo questo metodo non si rivela praticabile in una pasticceria dove sarà indispensabile possedere un macchinario specifico per la sola produzione di grandi quantità di gelato da vendere.

 

Semplificare il lavoro ai fornelli

In generale, quello che si chiede al robot da cucina è di soddisfare dei desideri specifici o di sveltire la preparazione degli ingredienti da trasformare. Quindi un buon robot sminuzzerà in una manciata di secondi gli ortaggi per il soffritto, oppure può ridurre in purea ingredienti difficili da preparare a coltello, come le carni.

Un robot da cucina con frullatore sfrutta la potenza della rotazione delle lame per realizzare smoothie, frullati, frappé o cocktail che si possono usare per concedersi una pausa diversa controllando attentamente le materie prime.

Un buon robot si sostituisce al lavoro dell’aiuto cuoco ma senza togliere protagonismo allo chef che, sapendo bene cosa controllare durante la preparazione degli ingredienti e la loro cottura riesce a intervenire per realizzare piatti da gourmand.

Pulire bene il robot da cucina

Le stesse funzioni del robot da cucina consentono di semplificarne la pulizia anche quando non è possibile usare la lavastoviglie. È importante verificare che i pezzi del robot sopportino o meno il lavaggio a macchina. Alcuni modelli non lo fanno e possono danneggiarsi presto se non trattati con le dovute cure.

Per rendere più veloce un primo e grossolano intervento, è possibile versare acqua e detersivo nel boccale e avviare la rotazione delle lame. L’azione centrifuga è sufficiente a rimuovere gran parte dei residui dalle lame e dalle pareti del boccale.

 

 

 

Domande frequenti

 

Cosa fa il robot da cucina?

Un buon robot deve fare una sola cosa: far ruotare a velocità controllata il perno centrale. Da qui in poi, si possono utilizzare miriadi di accessori che aprono le porte a un mondo di possibilità. In base a quale elemento si farà ruotare, sarà possibile tagliare gli ingredienti in modo specifico, con una consistenza più o meno fine o con decorazioni speciali. La rotazione è anche utile per miscelare e amalgamare ingredienti diversi.

Meglio il robot da cucina o il Bimby?

La questione è annosa e difficile da risolvere in poche battute. Come spesso accade, su dei buoni prodotti di base si creano fazioni di fan accaniti che difendono la qualità del prodotto preferito. Alcuni diventano talmente abili da riuscire a realizzare piccoli miracoli di alta pasticceria con uno strumento oggettivamente inadatto. Eppure questi risultati personali non sono sufficienti a stabilire quale tra i due sia il migliore.

Va detto che oggi si trovano in commercio robot da cucina con prestazioni molto simili a quelle del Bimby, ma a prezzi inferiori. D’altra parte, i robot da cucina dalla potenza ridotta e realizzati per lo più in plastica non possono reggere un carico di lavoro altrettanto intenso come fa il Bimby.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

KitchenAid Robot da cucina con corpo motore mobile Artisan

 

KitchenAid è un marchio tra i più apprezzati dai panificatori domestici. È una macchina robusta solida e in grado di processare impasti di media idratazione con risultati che accontentano anche i più esigenti. Si tratta di un prodotto americano, ma non è difficile trovare dove acquistare il robot in Italia, né manca il servizio di assistenza post vendita.

Per tanti l’Artisan da 4,8 chili di capacità rappresenta un sogno a occhi aperti. Estetica irresistibile dal tocco vintage, conta anche su un motore potente e una meccanica affidabile che permette di compiere miracoli con i panificati domestici.

C’è un ma. A differenza del concorrente Kenwood, questo elettrodomestico non è espandibile. Significa che fa solo una cosa: impasta e mescola. Ma lo fa a regola d’arte. Infatti è una planetaria e non un robot nel senso tradizionale del termine. Dopo aver preparato gli ingredienti, è possibile mescolarli ad arte grazie ai tre ganci specificamente pensati per impastare, amalgamare e montare gli ingredienti in base al risultato che si desidera ottenere.

 

Pro

Perfetto per gli appassionati: È un buon alleato per i pasticceri che giocano in casa, oppure per i panificatori alla ricerca di un alleato per gestire gli impasti più idratati e per questo difficili da gestire solo a mano.

Accessori inclusi: Ci sono tutti quelli che ci si aspetta di trovare in una planetaria, quindi la frusta, il gancio e la frusta kappa.

Potente: Tanta potenza insieme a una notevole capacità della ciotola consentono di processare quantità notevoli di impasto, circa un chilo a partire dal 55% di idratazione.

 

Contro

Non trita: Non frulla né sminuzza gli ingredienti, questo perché si tratta di una planetaria e non di un food processor nel senso classico del termine.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

DEJA UN COMENTARIO

2 COMENTARIOS

Gabriele

September 6, 2020 at 6:22 am

Come si deve fare per riceverlo?
Buona giornata

Répondre
ProjectM

September 7, 2020 at 2:03 pm

Salve Gabriele,

a quale modello ti riferisci? Cliccando sul modello scelto verrai reindirizzato a siti come Amazon e l’acquisto andrà poi completato su quella piattaforma.

Saluti

Team LCDG

Répondre