Le 8 Migliori Gelatiere del 2022

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Gelatiera – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Acquistare una buona gelatiera a uso domestico non è sempre un’impresa facile, soprattutto in virtù dei numerosi prodotti disponibili sul mercato. Per scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze bisogna tenere conto di diversi aspetti ma, visto che andrà posizionata in bella mostra nella propria cucina, anche l’estetica e le dimensioni giocano un ruolo chiave. A tal proposito, la H.koenig HF250 si fa apprezzare per il design innovativo e funzionale, ma in più è provvista di tutti gli accorgimenti indispensabili per garantire prestazioni di livello professionale e un utilizzo intuitivo per l’utente. Una valida alternativa è la Ariete 630.0, dalla capacità di un litro e proposta a un prezzo davvero interessante.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 Migliori Gelatiere – Classifica 2022

 

Ci siamo, l’estate è finalmente arrivata portando con sé un’irrefrenabile voglia di gustare qualcosa di fresco durante i propri momenti di relax. Se siete stanchi di riempire continuamente il vostro freezer di ghiaccioli e gelati acquistati al supermercato, è probabilmente arrivato il momento di valutare l’acquisto della migliore gelatiera per le vostre esigenze.

Ma come per ogni altro tipo di elettrodomestico, il problema è sempre lo stesso, ovvero non si sa quale scegliere a fronte di prezzi molto variabili in base alle caratteristiche ricercate.

In questa guida troverete alcune utili indicazioni per orientarvi al meglio, mentre per sapere dove acquistare una delle migliori gelatiere del 2022 vi consigliamo di leggere attentamente la nostra classifica, stilata sulla base dei pareri espressi

dagli utenti.

 

 

Gelatiera autorefrigerante

 

1. H.Koenig HF250 Macchina per Gelati e Sorbetti

 

Dalla comparazione delle migliori offerte disponibili sul mercato emerge con forza quella di H.Koenig, che ci propone una gelatiera autorefrigerante interamente realizzata in acciaio inossidabile e provvista di un recipiente estraibile in alluminio con capacità di 1,5 litri per preparare fino a otto porzioni di gelato in 20/40 minuti al massimo.

Secondo gli utenti, però, i tempi di preparazione tendono ad allungarsi quando si deve lavorare una quantità di ingredienti superiore ai 700 grammi, ma a parte questo non sono stati riscontrati altri difetti che ne compromettono l’idoneità all’uso cui è destinata o ne scoraggino l’acquisto.

Si possono programmare tutte le funzioni disponibili attraverso il display digitale con comandi soft touch, mentre l’oblò trasparente posto sulla parte superiore permette, non solo di inserire altri ingredienti nel corso della lavorazione, ma anche di controllare la situazione in ogni momento.

Il motore da 150 watt si è dimostrato molto affidabile ed efficiente, dato che riesce a supportare egregiamente sia l’azione delle pale in fase di mantecatura sia la produzione del freddo necessario da parte del compressore.

 

Pro

Oblò: Grazie al pratico oblò trasparente si potrà controllare la consistenza del gelato in ogni momento, così da intervenire tempestivamente in ciascuna fase della lavorazione e aggiungere, eventualmente, altri ingredienti.

Efficiente: Il motore da 150 watt garantisce ottime prestazioni sia in merito al mantenimento della temperatura ideale durante tutto il procedimento, sia per quel che riguarda il movimento delle pale.

Materiali: La scocca in acciaio inossidabile ha dato prova di grande resistenza e solidità anche in caso di utilizzi intensivi, e lo stesso vale per il cestello in alluminio, che può essere facilmente tolto e lavato direttamente in lavastoviglie.

 

Contro

Manuale di istruzioni: Dai pareri di chi confronta prezzi e caratteristiche dei tanti prodotti venduti online, emerge una certa insoddisfazione in merito alla poca chiarezza del manuale di istruzioni incluso nella confezione; una pecca che non agevola di certo l’utilizzo dell’elettrodomestico.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Gelatiera Ariete

 

2. Ariete 630.0 Macchina per Gelato

 

Tra i prodotti più venduti del momento, quello che offre il rapporto qualità/prezzo più vantaggioso è sicuramente la gelatiera Ariete 630.0, che si pone come miglior compromesso per chi vuole acquistare un elettrodomestico pratico e funzione a un costo ragionevole.

Come tutti i modelli ad accumulo, il contenitore a doppia parete andrà riposto in freezer almeno otto ore prima dell’utilizzo, ma si tratta comunque di un sacrificio che verrà ripagato con gustosi gelati e un notevole contenimento dei consumi energetici.

Pur trattandosi di una gelatiera entry level, secondo la nostra opinione, è ideale per chi non ha grande esperienza in materia, poiché risulta estremamente facile da utilizzare e anche da pulire: basterà inserire la miscela nel contenitore, premere il tasto di avvio e la gelatiera farà tutto il resto.

Nonostante sia realizzata per la maggior parte in plastica, presenta un design abbastanza gradevole e dimensioni estremamente contenute, pur mantenendo una buona capacità contenitiva (pari a circa un litro), facendosi così preferire da coloro che non dispongono di un congelatore molto capiente nel quale inserire il cestello.

 

Pro

Compatta: La gelatiera Ariete si fa apprezzare per le sue dimensioni molto contenute, che ne consentono il posizionamento in qualsiasi angolo utile della cucina senza risultare di eccessivo ingombro.

Capacità: Può preparare fino a un litro di gelato, il che è davvero sorprendente visto il suo design compatto: pensate che le gelatiere più costose e all’avanguardia offrono una capienza che si assesta sul litro e mezzo, ma occupano il doppio dello spazio.

Praticità a prezzi bassi: È vero, non dispone di molte funzioni, ma almeno si può contare su una praticità di utilizzo che pochi altri modelli possono vantare; inoltre, è anche il prodotto più economico della nostra classifica, quindi non richiede l’esborso di somme eccessive per  acquistarlo.

 

Contro

Ad accumulo: Il prodotto non dispone di un compressore, per cui sarà necessario refrigerare il contenitore in freezer per almeno otto/dieci ore, ma visto il prezzo vantaggioso c’era da aspettarselo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Gelatiera professionale

 

3. Musso Mini 4080 Gelatiera Autorefrigerante 

 

Al terzo posto si piazza, invece, la migliore gelatiera professionale attualmente in circolazione: è realizzata con materiali estremamente solidi e robusti, ponendosi come scelta ideale per chi è stufo dei soliti elettrodomestici costruiti in plastica che si danneggiano già dopo pochi utilizzi.

Non a caso, le gelatiere proposte da Musso, da molti considerata la migliore marca nel settore, sono le più apprezzate dagli amanti della tradizione italiana del gelato, ma è chiaro che per portarsi a casa un prodotto del genere bisognerà investire una somma non indifferente, sebbene si tratti di una spesa che verrà sicuramente ripagata nel tempo da una qualità eccelsa.

È completamente rivestita in acciaio inox, il che la rende, non solo più resistente rispetto a tanti altri prodotti concorrenti, ma anche bella esteticamente. Il suo potente compressore raggiunge la temperatura ideale in pochi minuti e consente di preparare gelati, parfait e sorbetti inserendo semplicemente il composto nel cestello. 

Una volta aggiunta la miscela, non dovrete far altro che impostare il timer, premere il tasto di raffreddamento e attendere fino a quando il vostro gelato non sarà pronto, con la certezza che l’elettrodomestico manterrà la temperatura interna sempre costante e uniforme.

 

Pro

Timer: Dotata di un timer impostabile fino a 60 minuti, questa gelatiera professionale avverte quando il gelato è pronto e sarà possibile anche lasciarlo nel contenitore per un’altra ora senza timore che si sciolga.

Compressore: Grazie al compressore, non sarete più costretti a riporre il cestello nel congelatore la sera prima: in questo modo si otterrà una notevole riduzione dei tempi di preparazione e un gelato di qualità equiparabile a quelli di una gelateria artigianale.

Materiali: La scelta di utilizzare l’acciaio inox, sia per il rivestimento esterno sia per la spatola in dotazione, viene ripagata da una notevole resistenza in caso di utilizzi intensivi e da una buona durevolezza nel tempo.

 

Contro

Costosa: Dato che stiamo parlando di una vera e propria gelatiera professionale, è chiaro che non la si potrà acquistare a prezzi bassi; chi dispone di un budget limitato dovrà, purtroppo, valutare altre offerte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Gelatiera Kenwood

 

4. Kenwood Chef Gelatiera AT957A

 

Tutti i robot da cucina Kenwood Chef possono essere personalizzati inserendo specifici accessori, tra i quali anche quello capace di trasformare l’elettrodomestico in un’efficiente gelatiera. L’accessorio in questione è completo di ciotola refrigerante da un litro, di pale mantecatrici e di una pratica spatola per mantenere tutti gli ingredienti sempre ben mescolati ed evitare la formazione di grumi o ghiaccio. 

Il coperchio in plastica trasparente permette di tenere sempre sotto controllo la situazione ed è provvisto di un comodo convogliatore per inserire altri ingredienti anche quando l’elettrodomestico è in funzione. Il cestello della gelatiera Kenwood è estraibile, scelta che consente di ridurre i tempi di pulizia e, considerate le sue dimensioni molto compatte, non sarà difficile trovargli un posto nel  freezer. 

Uno dei suoi principali punti di forza è rappresentato proprio dal contenitore removibile poiché, dopo la realizzazione di un gusto, sarà possibile pulirlo e inserire subito un altro tipo di miscela per preparare altri gustosi gelati. Prima dell’acquisto, però, vi consigliamo di verificare la compatibilità dell’accessorio con il robot in vostro possesso, dato che può essere utilizzato solo con alcune versioni del Kenwood Chef o del Cooking Chef.

 

Pro

Coperchio: La gelatiera Kenwood è provvista di un coperchio trasparente che permette di controllare in ogni momento la consistenza del gelato e di aggiungere altri ingredienti utilizzando la comoda apertura laterale.

Contenitore estraibile: Il cestello è interamente costruito in alluminio è può essere facilmente tolto dal relativo alloggiamento per pulirlo dopo ogni utilizzo, il tutto senza bisogno di smontare l’apparecchio.

Capienza: La sua capacità pari a un litro consente di preparare fino a un chilo di gelato, ideale quindi per soddisfare le esigenze di tutta la famiglia.

 

Contro

Compatibilità: Molti utenti consigliano di verificare, nella scheda tecnica del prodotto, l’adattabilità dell’accessorio con il Kenwood Chef o il Cooking Chef in proprio possesso, poiché sembra non sia compatibile con tutti i modelli di planetaria dell’azienda.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Gelatiera De’Longhi

 

5. De’Longhi ICK5000, Gelatiera con Compressore

 

Se siete stanchi di riporre ogni volta il contenitore della vostra gelatiera nel congelatore, allora vi consigliamo di leggere attentamente la nostra recensione della ICK5000, la gelatiera De’Longhi. Secondo noi, rientra tra le migliori del 2022 per la presenza di un doppio sistema di refrigerazione (continua e diretta), che gli consente di raggiungere in poco tempo la temperatura necessaria affinché il gelato sia della giusta consistenza.

Non solo, l’efficiente motore da 230 watt e il contenitore estraibile in acciaio inossidabile permettono di preparare fino a 700 grammi di gelato, offrendo l’ulteriore possibilità di scegliere una delle tre funzioni disponibili, tra cui anche quella che mantiene in fresco il preparato nel caso in cui non lo si voglia consumare nell’immediato.

Ottimi i commenti anche sulla qualità costruttiva dell’elettrodomestico, ritenuta soddisfacente dalla maggior parte degli acquirenti, che ne esaltano soprattutto la buona resistenza all’usura e alle sollecitazioni ripetute. Inoltre, è molto facile da usare e, per la gioia di tutti i principianti, incluso nel prezzo viene fornito anche un utile ricettario per sbizzarrirsi con oltre trentasei ricette diverse e originali.

 

Pro

Dimensioni: Rispetto agli altri modelli in vendita sul web, la gelatiera De’Longhi si contraddistingue per le sue dimensioni estremamente compatte, che ne semplificano la collocazione anche in spazi piuttosto ristretti.

Funzioni: Grazie al selettore posto sulla parte superiore dell’apparecchio, si potrà scegliere una delle tre funzioni disponibili, che servono rispettivamente per avviare la preparazione del gelato, per attivare solo il movimento delle pale mantecatrici oppure solo il sistema di refrigerazione.

Con ricettario: Il modello è molto facile da utilizzare, ma se vi occorre un aiuto in più nella confezione troverete un utile ricettario con cui potrete divertirvi a preparare ogni volta un gusto nuovo e tante ricette originali.

 

Contro

Rumorosa: Purtroppo, c’è da dire che molti utenti si sono lamentati dell’eccessiva rumorosità generata dalla rotazione delle pale; una pecca non gravissima ma comunque da tenere in considerazione nella propria valutazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

 

Geletiera KitchenAid

 

6. KitchenAid 5KICA0WH Gelatiera 1.9 L

 

A giudicare dal livello di soddisfazione di chi l’ha già acquistata, la gelatiera KitchenAid 5KICA0WH può considerarsi un vero affare. Ad accrescere il gradimento degli utenti è stato sicuramente il suo costo da prodotto entry-level pur possedendo specifiche tecniche simili a quelle dei top di gamma.

È progettata principalmente per i robot da cucina KitchenAid Artisan Stand Mixer, ma in molti dichiarano che l’accessorio va bene anche con quelli muniti di attacco per ciotola da 4,8 e 6,9 litri, previa verifica della compatibilità, ovviamente.

Può produrre fino a 1,9 litri di gelato e la consistenza del composto rimane sempre soffice e compatta grazie all’innovativo contenitore in alluminio con doppia parete, che garantisce una diffusione uniforme della temperatura durante tutta la miscelazione.

Inoltre, la manutenzione risulta estremamente semplice, poiché tutte le componenti si possono rimuovere facilmente per lavarle a mano o direttamente in lavastoviglie. Il tempo di preparazione per un chilo di gelato è di circa venti minuti e, visti gli ottimi risultati, la consigliamo caldamente a chi non sa ancora come scegliere una buona gelatiera.

 

Pro

Capienza notevole: La geletiera Kitchenaid si distingue dalla massa per la notevole capacità del cestello, pari a ben 1,9 litri, che consente di preparare gustosi gelati, sorbetti e semifreddi per tutta la famiglia.

Rapida ed efficace: Possiamo considerare questo modello uno dei più veloci tra quelli presenti in commercio, visto che sono sufficienti appena venti minuti per mantecare fino a un chilo di gelato.

Compatibilità: Anche se si tratta di un accessorio pensato per i robot da cucina KitchenAid Artisan Stand Mixer, risulta compatibile anche con gli altri modelli che dispongono di un attacco per ciotola da 4,8 e 6,9 litri.

 

Contro

Senza compressore: L’unica accortezza da adottare è quella di ricordarsi di mettere il contenitore a doppia parete nel freezer almeno dodici ore prima dell’uso, poiché l’accessorio non dispone di un compressore per l’auto refrigerazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Gelatiera Nemox

 

7. Nemox 0036610250 Gelatissimo Exclusive, Gelatiera

 

La gelatiera Nemox Gelatissimo è tra le più rinomate dell’azienda italiana per le sue prestazioni di livello professionale e la particolare semplicità di utilizzo. È perfetta per chi ha poco tempo a disposizione e soprattutto poca dimestichezza con questo tipo di apparecchi: dopo aver inserito il composto nel contenitore, basterà premere il tasto di accensione e attendere che la macchina faccia il suo lavoro, senza doversi preoccupare di controllare costantemente la situazione durante la lavorazione.

Si tratta, dunque, di un modello automatico capace di produrre un ottimo gelato in circa 30/40 minuti. Le pale, pur essendo realizzate in plastica, sono di ottima fattura, mentre il cestello, dalla capacità di 1,7 litri, si estrae facilmente e può essere lavato anche in lavastoviglie.

Dal momento che è dotata di un’efficiente compressore che mantiene la temperatura costante durante tutto il procedimento di mantecatura, la qualità e la consistenza del gelato prodotto risultano nettamente superiori rispetto ai prodotti più economici, nonostante alcune limitazioni dovute all’eccessiva rumorosità delle pale e a un prezzo di vendita abbastanza elevato.

 

Pro

Automatica: La Nemox Gelatissimo è ideale sia per chi sta cercando un elettrodomestico che riduca sensibilmente i tempi di preparazione del gelato, sia per coloro che sono alle prime armi e vogliono un modello automatico che non richieda una particolare abilità per un corretto utilizzo.

Prestazioni: Si distingue soprattutto per alcune caratteristiche strutturali capaci di garantire ottime prestazioni: facciamo riferimento, nello specifico, al potente motore da 500 watt e all’efficiente sistema di refrigerazione che assicura risultati davvero impeccabili.

Stile: Un altro valore aggiunto di questo modello è il suo design elegante e suggestivo, che sicuramente farà una gran bella figura nella vostra cucina.

 

Contro

Rumorosa: Alcuni utenti ritengono che la gelatiera sia un po’ rumorosa quando è in funzione.

Costosa: Non è certo la più economica della nostra guida, ma resta comunque un modello professionale di qualità nettamente superiore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Gelatiera Springlane

 

8. Springlane Kitchen Gelatiera Eni con Compressore Autorefrigerante

 

La gelatiera è di piccole dimensioni ma è dotata di compressore. Quindi il cestello raggiunge autonomamente la temperatura necessaria a realizzare il gelato. È dotata di pale, indispensabili per favorire la corretta formazione dei cristalli mentre il composto si congela.

Impiega circa mezz’ora per completare il processo di addensamento del gelato. Si può decidere di prolungare l’esposizione al freddo se si preferisce ottenere un risultato più compatto. La macchina offre la funzione di mantenimento, indicata col simbolo del cristallo di ghiaccio. Un dettaglio importante perché riesce ad ovviare il limite dato dalla bassa potenza del motore. Oppure si può scegliere di far ruotare solo le lame senza riattivare il compressore frigo.

La manutenzione è semplice. Il cestello può essere rimosso dal suo vano contenitore e può essere facilmente sciacquato sotto l’acqua corrente. È in alluminio e quindi non è il caso di lavarlo in lavastoviglie.

 

Pro

Compatta: Le dimensioni non sono eccessive, quindi è facile trovarle un posto in una cucina già invasa da tanti elettrodomestici.

Fino a tre porzioni: Il cestello dalla capacità nominale di un litro in mezz’ora produce gelato a sufficienza per tre persone.

Tre funzioni: La gelatiera refrigera il preparato per il gelato mentre fa ruotare le lame che lo amalgamano. In alternativa è possibile scegliere se fermare solo le lame o smettere di refrigerare.

 

Contro

Poco potente: Non è il caso di riempire del tutto il cestello come indicato perché la pala potrebbe far fatica a girare mentre il gelato si condensa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere una buona Gelatiera?

 

Il gelato fatto in casa è la soluzione migliore per appagare la propria voglia di gustare qualcosa di dolce e fresco durante le giornate più calde, per non parlare poi del fatto che potrete divertirvi a creare tanti gusti nuovi e diversi, risparmiando tempo e denaro.

Se anche voi volete dilettarvi a preparare un gelato artigianale del vostro gusto preferito, con ingredienti sani e senza aggiunta di sostanze che potrebbero provocare allergie o intolleranze, ecco qualche utile consiglio che vi aiuterà a stabilire quale gelatiera comprare.

Autorefrigerante o ad accumulo?

In commercio esistono diverse tipologie di gelatiere che riproducono i macchinari usati dai professionisti e sono tutte costituite da due componenti principali, ossia: la parte refrigerante, che mantiene la temperatura di congelamento costante durante la lavorazione, e le pale che, invece, si occupano di mantecare gli ingredienti.

Prima, però, di effettuare un confronto tra i prodotti disponibili sul mercato, bisogna stabilire quale tecnologia di raffreddamento è la più adatta a soddisfare le proprie esigenze, anche tenendo conto delle proprie possibilità di spesa. A tal proposito, le gelatiere a uso domestico si dividono in due grandi categorie: quelle ad accumulo e quelle con compressore.

Le prime dispongono di un contenitore a doppia parete, al cui interno è presente uno speciale liquido refrigerante che immagazzina il freddo per poi rilasciarlo gradualmente durante la lavorazione, in modo da raffreddare gli ingredienti inseriti nel cestello. È chiaro, quindi, che per raggiungere la giusta temperatura, il contenitore andrà riposto in freezer dalle otto alle dodici ore prima dell’utilizzo, a meno che non si decida di assegnargli uno spazio fisso nel congelatore, ammesso che sia abbastanza capiente, si intende.

Il problema non si pone, invece, nel caso delle gelatiere autorefrigeranti, poiché sarà il compressore integrato a garantire che la temperatura interna rimanga sempre costante: in questo modo, il composto risulterà più omogeneo e non ci sarà bisogno di pre-raffreddare il cestello nel congelatore.

Per contro, però, questi apparecchi sono decisamente più costosi di quelli ad accumulo e, oltre a comportare un maggiore dispendio energetico, risultano anche più pesanti e ingombranti.

 

I consumi

Come già anticipato, i consumi di questi piccoli elettrodomestici sono strettamente legati alla tecnologia di raffreddamento ed è abbastanza evidente che la potenza assorbita dai modelli ad accumulo è nettamente inferiore rispetto a quelli con compressore, poiché il motore dovrà produrre solo l’energia necessaria per alimentare le pale.

È anche vero, però, che una bassa potenza rischia di sottoporre la macchina a uno sforzo eccessivo, per cui potrebbe facilmente surriscaldarsi in caso di utilizzi prolungati. Per evitare questi inconvenienti, vi consigliamo di preferire un modello con una potenza compresa tra i 50 e i 150 watt.

Per quanto riguarda, invece, le gelatiere con compressore, i consumi energetici saranno chiaramente superiori, non tanto per alimentare le pale mantecatrici quanto per refrigerare e mantenere alla giusta temperatura la vaschetta. In genere, il motore di questi apparecchi assorbe dai 250 ai 500 watt, ma molto dipende anche dalla capienza del contenitore e dalla quantità di gelato che si vuole preparare.

 

Capienza e prestazioni

Un altro aspetto molto importante da considerare è la capacità della gelatiera, che andrà valutata in base al quantitativo di gelato che si intende realizzare. Mettiamola così: se siete gli unici in famiglia ad amare il gelato fatto in casa o comunque pensate di utilizzare l’elettrodomestico solo occasionalmente, potete decidere di acquistarne uno con cestello da un litro per lavorare all’incirca 500 grammi di ingredienti. 

Le famiglie numerose, soprattutto quelle con due o più bambini che non vedono l’ora di diventare dei piccoli gelatai provetti, dovrebbero invece puntare su una capacità minima di 1,5 litri, sufficiente per preparare 800 grammi di gelato alla volta, o su un modello professionale che consenta di ottenere più di 2 chili di gelato in un’unica sessione.

Struttura e accessori

In base alla tecnologia impiegata, anche la struttura della macchina può variare in modo considerevole: le gelatiere ad accumulo sono piuttosto leggere e presentano dimensioni abbastanza contenute, mentre quelle autorefrigeranti risultano più voluminose e pesanti a causa del compressore.

L’ultimo aspetto da prendere in considerazione, meno importante dei precedenti ma comunque utile come elemento discriminante in fase di scelta, sono gli accessori in dotazione. Tra i più comuni che si possono trovare inclusi in una gelatiera standard abbiamo la spatola per il gelato che, pur non essendo un attrezzo fondamentale, si rivela comunque utile per mescolare e prelevare il composto dal cestello, e il misurino, grazie al quale si potrà dosare la giusta quantità di ingredienti per ottenere il risultato desiderato.

I più apprezzati dagli utenti, però, restano i ricettari perché, oltre a spiegare il corretto funzionamento dell’apparecchio, offrono tante idee originali e sfiziose per creare nuovi gusti.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come fare il gelato con la gelatiera?

Per preparare un gelato a regola d’arte con la gelatiera, la prima cosa da fare è decidere quale gusto volete realizzare (alla frutta, al cioccolato, al caffè e così via), e organizzarvi di conseguenza preparando gli ingredienti che occorrono. Una volta procurato tutto il necessario, miscelate i vari alimenti servendovi di un mixer a immersione o di un frullatore, fino a ottenere un composto compatto e omogeneo.

A questo punto potete versare la miscela nel cestello della vostra gelatiera – che ricordiamo andrà riposto in congelatore almeno otto ore prima se si dispone di un modello ad accumulo – e avviare la mantecazione. In genere, ci vogliono dai 30 ai 40 minuti, a meno che non si voglia preparare una granita o un sorbetto, che richiedono tempi più brevi. Se, poi, l’elettrodomestico non dispone di un timer, per capire quando il gelato è pronto, osservate il composto, che dovrà risultare cremoso, denso e con un volume maggiore rispetto a quello iniziale.

 

Come fare il gelato senza gelatiera?

Chi ha detto che per fare un buon gelato occorre per forza una gelatiera? Ebbene sì, ci sono tante ricette diverse per prepararlo facilmente in casa e tutte bene o male prevedono lo stesso procedimento. Anche in questo caso dovete stabilire a priori il gusto e preparare tutti gli ingredienti necessari, ossia: panna, latte, frutta fresca o cioccolato e altri ingredienti opzionali, come frutta secca, granella di nocciole o vaniglia, in base al gusto che volete realizzare.

Dopo aver montato la panna a neve con una frusta manuale o con lo sbattitore elettrico, aggiungete il latte e continuate a mescolare fino a ottenere una mousse cremosa e morbida. A questo punto aggiungete al preparato la frutta tagliata a pezzi o il cioccolato in scaglie e riponete il tutto nel freezer per mezz’ora. Trascorso questo tempo, frullate di nuovo il composto e riponetelo per un’altra mezz’ora nel congelatore prima di servirlo.

Ovviamente, ci sono tante altre ricette che permettono di realizzare un gustoso gelato home made, ma possiamo garantirvi che con un po’ di pratica riuscirete a ottenere ottimi risultati anche senza la gelatiera.

 

Come funziona la gelatiera ad accumulo?

Il funzionamento della gelatiera ad accumulo è molto semplice: l’unica cosa che dove fare è ricordarvi di riporre il cestello refrigerante nel congelatore per otto ore o più, dipende ovviamente dal modello. In questo modo, il liquido refrigerante che si trova nella doppia parete del contenitore sarà abbastanza freddo da consentire alla miscela di addensarsi, mentre le pale mantecatrici, sfruttando il movimento rotatorio, impediranno la formazione di ghiaccio e grumi per ottenere un gelato denso e cremoso.

 

Come funziona la gelatiera autorefrigerante?

Come si evince dal nome, questa macchina per il gelato non necessita di un preventivo raffreddamento del contenitore, poiché provvista di un compressore e di un condensatore che rendono il cestello subito pronto all’uso. Il compressore si occupa, in pratica, di comprimere il gas refrigerante e di spingerlo all’interno del condensatore, proprio come accade nei frigoriferi tradizionali. Il refrigerante viene poi disperso nel contenitore ed espandendosi sottrae automaticamente il calore dall’ambiente.

 

Come pulire la gelatiera?

Per ottimizzare le operazioni di pulizia molte gelatiere sono dotate di componenti estraibili che possono essere lavate anche direttamente in lavastoviglie. Nel caso in cui questo non sia possibile, per rimuovere tutti i residui di cibo da pale e cestello vi basterà utilizzare una miscela di acqua e detersivo per piatti oppure solo un panno umido.

 

 

 

Come Utilizzare una Gelatiera

 

Spesso si decide di acquistare una gelatiera durante il periodo estivo e appena arriva l’autunno molti dimenticano addirittura di averla. Rinunciare a questo pratico elettrodomestico è un vero peccato, visto che preparare il gelato in casa offre numerosi vantaggi: non solo si appaga il palato, ma si potranno testare sapori sempre nuovi e diversi usando solo materie prime di qualità, così da accontentare anche chi soffre di allergie o intolleranze alimentari.

Ma quanti di voi sanno davvero come si utilizza? Molti modelli, in effetti, risultano abbastanza semplici da usare, mentre altri richiedono un po’ di esperienza in più per raggiungere i risultati sperati. La buona notizia è che, a prescindere dalla tipologia di gelatiera, il procedimento da seguire è sempre riportato nel suo manuale di istruzioni, quindi vi suggeriamo di leggerlo con attenzione. Ma se vi occorre un aiuto in più per essere sicuri di non sbagliare ricetta, ecco i nostri consigli su come sfruttare al meglio la vostra nuova macchina per il gelato.

 

 

Preparare gli ingredienti

Per preparare un buon gelato fatto in casa, prima di mettere in funzione la gelatiera dovete procurarvi tutti gli ingredienti per la miscela, rispettando rigorosamente le dosi della ricetta che avete sotto mano, perché anche il più piccolo errore può fare la differenza.

In questa fase avete un’ampia libertà di scelta, visto che si possono realizzare gelati di ogni tipo e gusto: al cioccolato, con frutta di stagione e perfino con il caffè, utilizzando sia prodotti freschi sia quelli in polvere.

 

La miscelazione

Ovviamente, gli ingredienti che avete preparato non vanno inseriti direttamente nel cestello come molti pensano, ma bisogna prima miscelarli. La miscelazione può essere eseguita a caldo o a freddo a seconda del tipo di preparazione e, a meno che non si decida di utilizzare uova, creme o cioccolato fondente, è sempre preferibile non cuocere gli alimenti, e non solo perché occorre una certa abilità ma anche perché si rischia di realizzare un gelato dal gusto simile a quello della panna cotta.

La cosa importante, quando si procede ad amalgamare gli ingredienti, è che il composto risulti il più omogeneo possibile, in modo che la macchina possa eseguire una perfetta mantecazione. Per ottenere buoni risultati, vi consigliamo di utilizzare un frullatore a immersione e, una volta che tutti gli ingredienti solidi (come frutta e zucchero) saranno completamente disciolti, potete passare alla fase successiva.

 

La mantecazione

Ora che la vostra miscela è pronta, potete accendere la vostra gelatiera e versare il composto nel cestello per avviare la mantecazione. Attenzione però: il composto deve essere abbastanza freddo, quindi prima di procedere vi suggeriamo di lasciarlo per un paio d’ore in frigorifero, soprattutto se avete effettuato una miscelazione a caldo.

Il tempo necessario per una perfetta mantecazione dipende dalla quantità di ingredienti e dalla consistenza che si vuole ottenere, ma in genere non ci vogliono più di venti minuti per granite e sorbetti, e quaranta per il gelato.

 

 

Ultimi accorgimenti

Una volta che la gelatiera avrà terminato il suo lavoro, potrebbe capitare che il vostro gelato risulti ancora troppo morbido. Per risolvere l’inconveniente potete lasciarlo mantecare per un’altra decina di minuti o riporlo direttamente in freezer per mezz’ora prima di gustarlo.

Inutile dirvi che la macchina andrà pulita dopo ogni utilizzo, altrimenti si rischia di compromettere le successive preparazioni o di danneggiare l’apparecchio. 

Se il modello dispone di componenti estraibili potete inserirle direttamente in lavastoviglie, ma in caso contrario vi basterà utilizzare un panno intriso di acqua e detersivo per piatti per rimuovere tutti i residui di cibo dal cestello e dalle pale.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Termozeta Gerd Haas Vertriebs GmbH La Gelatiera

 

L’ultima gelatiera della nostra rassegna è un modello a basso costo, ideale per chi vuole riscoprire il piacere di un buon gelato fatto in casa, senza però spendere somme eccessive.

Sotto il profilo estetico bisogna ammettere che la gelatiera Termozeta non brilla per il suo design accattivante, ma questo non deve scoraggiarvi dal momento che presenta alcuni accorgimenti strutturali che sapranno certamente conquistarvi.

L’azienda, in effetti, è riuscita a rendere questa macchina molto compatta e funzionale, per la gioia sia di chi non dispone di un congelatore particolarmente capiente nel quale riporre il contenitore, sia di coloro che non hanno molta familiarità con questo genere di elettrodomestici. Non troverete manopole e pulsanti vari, a parte quello di accensione, e una volta inseriti gli ingredienti e avviata la macchina potrete sfruttare i trenta minuti necessari per la mantecazione dedicandovi ad altre attività.

L’unico aspetto negativo è legato alla pulizia dell’apparecchio che, secondo alcuni utenti, risulta abbastanza complessa per via dell’eccessiva difficoltà con cui si rimuovono le varie componenti.

 

Pro

Piccola: Misura esattamente 26,8 x 21,6 x 21,2 centimetri, quindi non sarà difficile trovarle un posto su un ripiano o all’interno di un mobile, e per la stessa ragione riesce a stare anche nei freezer più affollati, senza causare alcun problema di ingombro.

Pratica: Il suo funzionamento è semplice e intuitivo, per cui anche chi non ha molta esperienza nel campo potrà preparare deliziosi gelati, granite e sorbetti con il minimo sforzo.

Economica: Prezzo interessante per una gelatiera che ha dimostrato di saper fare bene ciò per cui è stata progettata. La consigliamo soprattutto a chi vuole principalmente risparmiare e non ha molte pretese.

 

Contro

Pulizia: La manutenzione dell’apparecchio risulta molto complessa e necessita di maggiore attenzione quando si devono rimuovere il cestello e le pale dai rispettivi alloggiamenti.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS