Come arredare il soggiorno con cucina a vista

Ultimo aggiornamento: 23.02.24

 

Avete un unico ambiente, più o meno spazioso, che funge sia da cucina sia da soggiorno? Ecco una serie di consigli per allestirlo al meglio e sfruttare in modo intelligente gli spazi a disposizione.

 

Sempre più persone scelgono come soluzione per la propria abitazione quella del salotto con cucina a vista. Questa decisione viene presa sia per motivi di spazio ridotto – in modo da ottimizzarlo – sia per incrementare la sensazione di accoglienza e convivialità che un ambiente di questo tipo garantisce.

Optare per un soggiorno open space con cucina a vista permette di avere spazi più ampi, luminosi e funzionali, in cui abbattere i confini di un tipo di arredamento legato a un’altra epoca. Adesso non è più un’eresia affiancare ai mobili della cucina una poltrona VidaXL di design o avere un tavolo che possa essere utilizzato per i pasti di tutti i giorni così come per ospitare amici e parenti nel weekend. 

Ecco perché abbiamo voluto approfondire la tendenza di unire cucina e soggiorno, creando una vera e propria “zona living”, che però dovrà essere studiata e arredata con attenzione, seguendo i suggerimenti che vi proponiamo. 

 

Come arredare un soggiorno con cucina a vista: i vantaggi

Prima di entrare nel merito delle scelte di arredamento, vediamo insieme quali sono gli aspetti positivi di scegliere di unire salotto e cucina:

•  Ottimizzare in modo intelligente gli spazi a disposizione, strizzando l’occhio a una delle tendenze di design del momento.

•  Aumentare la percezione di trovarsi in un ambiente grande.

•  Organizzare gli spazi in modo che l’ambiente risulti più accogliente. 

•  Condividere gli spazi così da abbattere i confini e le rigide regole di una volta.

•  Migliorare la diffusione della luce, in modo particolare quella naturale, nell’ambiente.

 

I suggerimenti su come arredare un open space con salotto e cucina

La prima decisione da prendere è quella relativa allo stile che volete dare alla vostra zona living. Preferite stare sul classico o sul moderno? Amate il rustico o gli elementi di design tendenti all’hi-tech? Oppure andate pazzi per lo shabby chic? Questa valutazione influenzerà le varie scelte in termini di mobili, divani economici o costosi, elementi della cucina, tavolo e sedie. 

Oltre a questa scelta, ci sono una serie di consigli di carattere generale che vi invitiamo a seguire nel momento in cui vi trovate a dover arredare un soggiorno con cucina a vista.

 

Prendere le misure

Può sembrare banale ma è fondamentale prendere le misure dell’ambiente in modo accurato, così da poter decidere come suddividere la stanza, ovvero quanti metri dedicare alla zona living e quanti alla cucina. L’obiettivo è quello di creare uno spazio equilibrato, senza che un elemento prenda il sopravvento sull’altro.

 

La migliore illuminazione 

Scegliere la corretta illuminazione è di grande importanza, tenendo conto che nella zona della cucina avrete necessità di più luce mentre in quella del salotto potrete optare per un’illuminazione più soffusa e personalizzabile, così da favorire il relax.

Evitare la sovrapposizione di troppi stili

L’ideale sarebbe mantenere uno stile comune per entrambi gli ambienti, meglio ancora se in linea con quello del resto della casa, così da trasmettere l’idea che si tratti di un ambiente unico. Se questo non è possibile, evitate comunque la sovrapposizione di troppi stili diversi, in modo da mantenere una linea coerente e favorire l’armonia. 

 

Posizionare gli elementi delimitanti

Se lo spazio ve lo consente, tenete in considerazione la possibilità di utilizzare alcuni elementi – come un divano o un tavolo – per creare una sorta di divisorio tra una zona e l’altra, senza però trasmettere quella sensazione di netta chiusura rappresentata da una parete o da una porta. 

 

La posizione della televisione 

In un soggiorno è innegabile che la TV rivesta un ruolo importante. Può dunque essere una buona idea, in fase di definizione degli spazi, capire dove collocarla e se sia meglio posizionarla su un mobile ad hoc o appenderla al muro. La posizione del televisore, ovviamente, influenzerà anche quella del divano o delle poltrone, dando una direzione piuttosto netta alla composizione dell’ambiente.

 

Abbinare colori e materiali

Un’accurata scelta dei materiali e dei colori è molto importante nell’arredo di un soggiorno con cucina a vista. Vanno studiati con attenzione gli accostamenti sia degli uni sia degli altri in modo che il risultato sia prima di tutto gradevole dal punto di vista estetico ma anche di equilibrio, in modo che un elemento non prenda il sopravvento sugli altri. Negli ultimi anni vanno per la maggiore i toni neutri ma chi ama osare può optare per tonalità sature oppure divertirsi con i contrasti. 

 

Ottimizzare gli spazi vuoti

Questo è un aspetto di cui tenere conto in assoluto ma in modo particolare nel caso l’ambiente sia di piccole dimensioni, perché la possibilità di muoversi agevolmente deve essere in cima ai vostri pensieri. Valutate dunque l’ingombro di mensole, pensili, tavolo, sedie e cassetti, così da ottimizzare gli spazi vuoti affinché risultino funzionali.

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS