10 suggerimenti per ritrovare il peso forma e superare la prova costume

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

L’estate e le vacanze si avvicinano a grandi passi e il momento di godersi il relax in spiaggia sta per tornare a essere una piacevolissima realtà. Se però il pensiero della prova costume vi ronza nella testa, procurandovi qualche preoccupazione di troppo, è arrivato il momento di metterci un po’ di impegno e provare a perdere quei due o tre chili di troppo. In questo articolo non troverete diete miracolose che promettono risultati incredibili, ma che in realtà raramente funzionano e finiscono solo per stressare fisico e mente, bensì dieci consigli per migliorare la vostra alimentazione e ottenere i benefici che cercate in qualche settimana.

 

Le verdure di stagione non sono mai abbastanza

Non lo scopriamo certo noi che le verdure sono un elemento che non dovrebbe mai mancare nell’alimentazione di tutti i giorni, anche per chi non ha necessità di smaltire qualche chilo in più. In ottica prova costume però vi suggeriamo di privilegiare quelle di stagione e a foglia verde, molto ricche di magnesio, un minerale fondamentale perché aiuta a ridurre i livelli di stress ma soprattutto contrasta l’acidificazione del nostro corpo – che è legata all’eccessivo consumo di zuccheri, grassi animali e prodotti raffinati – che rallenta il metabolismo ed è causa di ritenzione idrica. Per trattare al meglio le verdure vi suggeriamo di avere a portata di mano gli strumenti giusti, che potete anche trovare – oltre a centinaia di altri utensili ed elettrodomestici – su https://cookinglife.it/

 

Salumi e formaggi… arrivederci!

Lo sappiamo come non sia facile rinunciare agli insaccati e ai formaggi, soprattutto se spesso ci si ritrova a dover fare un pranzo o uno spuntino veloce. In ottica prova costume, però, è necessario fare qualche sacrificio e dunque niente salumi e latticini, che sono molto ricchi di sale e dunque contribuiscono in modo importante all’aumento della ritenzione idrica. Con cosa possono essere sostituiti? Sicuramente con i legumi, meglio se preparati freschi ma – se non avete pazienza – eventualmente anche già precotti. Spazio dunque a fagioli, lenticchie, ceci e fave, conditi con un filo d’olio extravergine d’oliva e succo di limone (e poco sale).

 

Cibi confezionati e raffinati al bando

Questo suggerimento è valido in assoluto e non solo in ottica vacanze al mare. Questo perché i prodotti confezionati – dai cracker alle merendine, dal pane in cassetta ai biscotti – sono ricchi di conservanti e ingredienti raffinati, che sono deleteri per il nostro fisico. Sul mercato si trovano spesso prodotti preparati con maggiore attenzione al benessere del corpo, perciò prendetevi qualche minuto davanti allo scaffale per leggere gli ingredienti presenti in ciò che state per comprare. 

Meno zucchero

Affermare di ridurre notevolmente il consumo di zucchero può apparire una banalità. Ma d’altra parte la sua assunzione – in qualunque forma, dunque bianco, integrale, sciroppo o miele – genera nel nostro corpo una sorta di dipendenza, che ci porta a desiderarne altro. Ecco perché, in linea di massima, al mattino sarebbe meglio evitare una colazione dolce e sostituirla con una che preveda caffè amaro, pane integrale, crema di mandorle e un po’ di frutta secca. 

 

Spazio all’integrale

Entrate nell’ordine di idee di sostituire la pasta e il riso bianco con le versioni integrali. Le fibre presenti nella pasta e nel riso integrale (così come nel farro, nell’orzo o nel grano saraceno) sono un alleato molto valido, sia perché aumentano il senso di sazietà, portandovi a mangiare meno, sia perché agevolano le corrette funzioni intestinali.

 

Cena senza carboidrati

Evitate di assumere carboidrati, tipicamente pasta e cereali, la sera, scegliendo invece di consumare un pasto che li preveda a pranzo. Questo perché una cena senza carboidrati permetterà al vostro corpo, mentre dormite, di smaltire le sue riserve di energia e, non trovandoli, andrà a consumare le scorte di grassi, il che è molto positivo nell’ottica della riduzione dei chili in eccesso.

 

Idratazione

L’acqua è indispensabile per la salute del nostro corpo ed è per questo che è bene berne molta ogni giorno. Le linee guida dell’EFSA (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare) individuano in 2 litri e mezzo e 2 litri – rispettivamente per uomini e donne – il fabbisogno giornaliero. Tenendo conto che in media il 20-25% di acqua di cui abbiamo bisogno la prendiamo dal cibo, si possono individuare in 1,6 e 2 litri circa la quantità da assumere. Per chi vuole smaltire qualche chilo, la scelta deve necessariamente ricadere sull’acqua naturale. 

 

Niente oli vegetali

Per condire e cucinare scegliete sempre l’olio extravergine d’oliva. Questo perché gli altri oli, come quelli di girasole e di arachidi, ad alte temperature producono numerose sostanze tossiche per il nostro corpo, che tendono a infiammarlo nonché a rallentarne il metabolismo. Anche in questo caso vi suggeriamo di prestare attenzione alle etichette con l’elenco degli ingredienti dei prodotti confezionati, nella maggioranza dei quali noterete la presenza proprio di questi oli (e che dovrete quindi lasciare sul bancone del supermercato…). 

Spuntino a base di frutta fresca

Nel corso della giornata, se vi viene fame, optate per una porzione di frutta fresca piuttosto che per una merendina (e questo non era difficile da immaginare…) o per una barretta ipocalorica che, al di là di quello che si può essere portati a credere, non è né sana né naturale. 

 

Niente digiuni 

Non pensate che imponendovi un giorno di digiuno o saltando qualche pasto velocizziate il raggiungimento del vostro obiettivo. Anzi! Non mangiare, infatti, rischia di essere controproducente, sia perché si alterano gli equilibri fisiologici, sia perché si incrementa la sensazione di fame, sia ancora perché si incide negativamente sull’umore. Perciò meglio pasti regolari evitando gli alimenti di cui abbiamo parlato e cercando di inserire un po’ di attività fisica nella routine di tutti i giorni.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS