Olio di cocco: come utilizzarlo in cucina e non solo

Ultimo aggiornamento: 21.04.24

 

L’olio di cocco è un prodotto sempre più apprezzato e, contrariamente da quanto si potrebbe essere portati a pensare se non lo si conosce a fondo, non solo in cucina. Si tratta di un grasso vegetale derivato dalla polpa dell’omonimo frutto, giunto dall’Asia e celebre per i suoi innumerevoli impieghi alimentari ma anche cosmetici. 

L’olio di cocco ha diversi vantaggi, nonché numerose proprietà benefiche ereditate dal frutto stesso. Innanzitutto è interamente vegetale, caratteristica che lo rende adatto anche a una dieta vegetariana o vegana. Vediamo in questo articolo come usarlo in cucina e per la propria beauty care.

 

L’olio di cocco: come usarlo in cucina al posto di quello d’oliva

L’olio di cocco può essere un valido sostituto dell’olio extravergine d’oliva. Perché dovremmo sostituire l’olio d’oliva con un altro grasso vegetale? Per conferire un sapore orientale alle nostre ricette, oltre che per utilizzare uno dei grassi vegetali con la minore quantità in assoluto di grassi insaturi. 

L’olio di cocco è l’ideale per preparazioni thailandesi, vietnamite e asiatiche in generali, dove il sapore dell’olio d’oliva comprometterebbe la buona riuscita della ricetta. Usare l’olio di cocco è come usare il burro: basta scioglierlo in padella e aggiungervi gli ingredienti per il soffritto; oppure lasciarlo squagliare sul risotto da mantecare. Così come il burro, anche l’olio di cocco tende a solidificarsi col freddo. 

Questo tipo di grasso può essere usato anche per friggere, in quanto sopporta bene le temperature elevate. Ha inoltre un certo potere saziante ed è indicato anche per chi è a dieta e desidera ridurre la quantità di cibo ingerita. Quanto ai prodotti da forno, niente vieta di utilizzarlo nelle ricette dolci e salate al posto del burro, per esempio nelle crostate o nelle torte salate durante la preparazione della pasta frolla. Il fatto poi che derivi da un frutto rende questo prodotto leggermente dolcificante e dunque particolarmente adatto per i dessert

Dove si compra l’olio di cocco? Lo si può trovare nei supermercati più forniti mentre potrebbe essere un po’ più problematico reperirlo nei piccoli alimentari di quartiere. Per non sbagliare e acquistare un prodotto biologico e di alta qualità, conviene comprarlo online nei negozi specializzati. Per esempio nello store online Redcare, dove si trovano diverse tipologie di olio di cocco, ideali per tutte le succitate preparazioni culinarie.

Gli altri impieghi dell’olio di cocco: un cosmetico eccellente

L’olio di cocco viene utilizzato anche al di fuori della cucina. Così come quello di argan o di mandorla, ha proprietà cosmetiche notevoli: idrata i capelli e la pelle, proteggendola dagli agenti esterni e favorendo la conservazione e la rigenerazione dei tessuti. 

Può anche essere impiegato per la fabbricazione del sapone, con il suo buon profumo dolciastro che ricorda quello del gelato. Questo grasso ha anche proprietà lenitive e può essere utilizzato come crema doposole, per curare rash cutanei e arrossamenti dell’epidermide. 

Alcuni prodotti cosmetici non sono biologici; altri sono solamente a base di olio di cocco e ne contengono una percentuale minima a dispetto degli slogan apposti sull’etichetta. Per non sbagliare, dunque, in fase d’acquisto è consigliato leggere attentamente la lista degli ingredienti.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS